Autore Topic: Lettera aperta ad Alvini  (Letto 886 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Post: 138
    • Mostra profilo
Lettera aperta ad Alvini
« il: Settembre 02, 2021, 01:10:45 pm »
Caro Massimiliano, nome più indicato non potevi averlo, per uno che finisce alla corte di Re Massimiliano I. Casualità? Fato? Volontà divina? Un evento aleatorio dalla probabilità assai bassa, che Presidente e tecnico abbiamo lo stesso nome. Non che faccia granché, ma chissà che l'omonimia non abbia avuto il suo peso nel determinare le scelte di mercato. Boutade. Null'altro, ma il clima che si respira dopo la chiusura del mercato, sembra meno teso, più sereno e sicuramente più adatto al lavoro che tu dovrai affrontare. Ti confesso che l'impatto iniziale mi aveva lasciato perplesso ed ancora adesso fatico a seguire le conferenze stampa perché molto furbescamente spesso eludi le domande e rispondi in modo diplomatico, con quel dire e non dire, che sa molto di politichese. Appari sempre timido, timoroso, quasi in punta dei piedi, anche se dicono trasmetti entusiasmo e voglia di "arrivare". Beh, certo, l'occasione è ghiotta e da non lasciarsela sfuggire. Quando ti ricapita una Piazza come Perugia, per mettere alla prova le tue capacità, il tuo credo calcistico, le tue idee e i tuoi concetti. Poi, un giorno, spero tu voglia spiegare e illustrare, a noi poveri profani, sta storia dei concetti, perché mi sembra che schemi, tattica, strategia, moduli, nel calcio ci siano sempre stati e sempre ci saranno e tutti gli allenatori vincono se le proprie idee sono accompagnate da una buona rosa di giocatori che poi le dovranno tradurre in gioco nel rettangolo verde. Ma tant'è, basta che funzionino. Sei un predestinato? Un fortunato? Un ottimo tecnico che fino adesso non aveva avuto chance di allenare una squadra che ha storia, tradizione e un Popolo del Grifo che la segue come poche altre squadre possono vantare? La palla passa a te. Il mercato è stato ricco e proficuo. Ventotto/ventinove giocatori non sono pochi e la loro gestione sarà una bella sfida. Giannitti ha fatto il suo, il Presidente (colto da un raptus pari alla frenesia degli acquisti sotto Natale) ha forse allentato la borsa e colto da una sorta di voglia di redenzione, come Scrooge (chissà se ha visto i fantasmi dei campionati passati o futuri), ti ha consegnato una rosa che potrebbe, dovrebbe, si spera, fare qualcosa in più di una tranquilla salvezza. Adesso la patata (non fraintendere) passa a te. Fai il tuo e vedrai che riuscirai a conquistare anche gli scettici più incalliti. Io sono uno di quelli e anche difficile da convincere. A me piace vincere, non importa come. Vedi tu.
« Ultima modifica: Settembre 03, 2021, 03:41:16 pm da Marco Casavecchia »

Offline Saint Just

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Post: 140
  • Liberté, Égalité, Fraternité
    • Mostra profilo
Re:Lettera aperta ad Alvini
« Risposta #1 il: Settembre 02, 2021, 02:46:29 pm »
 :-* :-* :-*

consiglio della serva ( si disse anche quella servì al re ), passa al 433

 ;)
La bandiera del Grifo non si ammaina mai

Offline stefano suprani

  • Grifone
  • **
  • Post: 50
    • Mostra profilo
Re:Lettera aperta ad Alvini
« Risposta #2 il: Settembre 02, 2021, 02:55:36 pm »
Non sono d'accordo, mai come ora è il caso di applicare il modulo di Alvini, ci sono le idee e gli uomini giusti,  paradossalmente sarebbe più difficile il 433 con questi giocatori.

Offline Saint Just

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Post: 140
  • Liberté, Égalité, Fraternité
    • Mostra profilo
Re:Lettera aperta ad Alvini
« Risposta #3 il: Settembre 03, 2021, 10:23:35 am »
siamo stati abituati in questi anni a rose incomplete, spesso carenti per qualsiasi tipo di modulo si volesse attuare....oggi invece ci svegliamo in una realtà nuova, con una rosa completa e forte in ogni reparto e con la possibilità di operare diverse interpretazioni tattiche. Il modulo di Alvini non mi convince, è un fatto personale, ma non è che non lo si possa proporre...se hai giocatori bravi alla fine puoi fare quello che vuoi....personalmente vedo due attaccanti esterni come Matos e Carretta, un centrale fisico come De Luca lo Bianchimano, registi clasdici come Burrai Santoro Gyabuaa, mezzali Segre ma anche Murgia, Van baleghem, Sounas, Kouan...ed una difesa che può funzionare benissimo anche a quattro....comunque vedremo, meglio ad averne di questo problemi che doversi inventare un modulo per tappare i buchi
La bandiera del Grifo non si ammaina mai

Offline stefano suprani

  • Grifone
  • **
  • Post: 50
    • Mostra profilo
Re:Lettera aperta ad Alvini
« Risposta #4 il: Settembre 03, 2021, 12:29:30 pm »
Hai ragione, fino ad oggi gli allenatori che si sono seduti sulla panchina del Grifo sono tutti partiti con una loro idea tattica, per poi stravolgerla in corso d'opera per adattare un modulo alla qualità dei giocatori che gli erano stati consegnati. Oggi la situazione mi sembra diversa, forse e sopratutto anche per il modo di agire del direttore sportivo che non interpreta le richieste dell'allenatore, ma cerca di assecondarle e quindi i giocatori che sono arrivati sono tutti, sulla carta, funzionali agli schemi che vuole attuare Alvini. Poi certo, si puo' discutere se a uno piace piu' questo o quel modulo ma tutti siamo concordi con il fatto che le idee di gioco proposte dal nuovo allenatore ci sembrano valide e che fino a ieri mancavano solo gli interpreti a centrocampo, ora che sono arrivati in modo copioso, godiamoci lo spettacolo, o almeno proviamoci.

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Post: 138
    • Mostra profilo
Re:Lettera aperta ad Alvini
« Risposta #5 il: Settembre 03, 2021, 07:46:49 pm »
https://youtu.be/u5-yG0c0hHo
Commento sul mercato del Grifo con Sonaglia, Tedeschini e il sottoscritto. Leggere le avvertenze e le controindicazioni in caso di visione. 😆😆😆

Offline Saint Just

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Post: 140
  • Liberté, Égalité, Fraternité
    • Mostra profilo
Re:Lettera aperta ad Alvini
« Risposta #6 il: Settembre 03, 2021, 09:01:25 pm »
Bravi   ...  :)

p.s. Danilo lo aspettiamo di nuovo , questo è un forum, gli editoriali li fanno sportperugia, tifogrifo...i giornali online seri

 ;D
La bandiera del Grifo non si ammaina mai

Offline Saint Just

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Post: 140
  • Liberté, Égalité, Fraternité
    • Mostra profilo
Re:Lettera aperta ad Alvini
« Risposta #7 il: Settembre 04, 2021, 04:00:08 pm »
L'umiltà che trasuda dalle parole scritte nella lettera è toccante, dove un famosissimo tecnico calcistico non comprende i "concetti tattici", colpa di un allenatore definito in canali simili "venditore di suole", come se fosse una precedente esperienza negativa da stigmatizzate.
Ma ciò che mi ha davvero colpito è l'umiltà con la quale parlate della nostra piazza, di molto superiore per storia a Reggio Emilia e Verona( sponda Chievo)  (?!?!), dove descrivete questo pubblico appassionato "come poche altre possono vantare", ahaha qui devo darti ragione perché poche piazze in Italia possono vantare un pubblico così spaccato e ridicolo, dove un grande numero di ex tifosi mira ormai più, tramite social e trasmissioni televisive (chiaramente ridicole ne poco dignitose sia per se stessi che per la città), a crearsi un personaggio, e per essere personaggi quale occasione migliore di cavalcare il malcontento ultras?
Tutta gente pronta a sparare merda in ogni momento per qualche mi piace e che quando c'è da dire brava alla società deve dare fondo a parole tipo "onestà intellettuale" O "minimo sindacale".
Avete festeggiato una promozione in Serie B aprendo il lunedì le trasmissioni sportive con polemiche per il rinnovo di Caserta, andate a contestare Santopadre xche ci mette pochi soldi secondo voi, ma molti di voi nemmeno un biglietto vogliono pagare.
L'unico che in questa città può parlare è Damaschi, che nel momento del bisogno ha tirato fuori soldi e impegno ma poi alla lunga si è rotto il cazzo di questo ambiente deleterio.
Io ci credo che voi tifate il Perugia, ma purtroppo prima tifate voi stessi e i vostri personaggi.
Quando capirete che avete creato un ambiente di merda e che ciò che la città meriterebbe anche grazie a voi è la serie D, probabilmente sarà tardi... O più probabilmente nn succederà mai.
Un po di autocritica nn vi farebbe male

BENVENUTO.....anche a te non farebbe male un po' di umiltà....torna a scrivere da dove sei venuto

La bandiera del Grifo non si ammaina mai

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Post: 138
    • Mostra profilo
Re:Lettera aperta ad Alvini
« Risposta #8 il: Settembre 04, 2021, 04:14:06 pm »
Boh? Che c'entriamo noi con le trasmissioni sportive del lunedì? La lettera è una semplice, simpatica simulata chiacchierata a distanza  con Al vini, ma è chiaramente un modo per fare il punto della situazione. Nessuno di noi è un tecnico, o ha frequentato corsi professionistici, tranne forse Marco Og, ma nessuno ha offeso nessuno. Per il resto mi sembrano parole in libertà, poco coerenti con quanto scriviamo o sosteniamo noi. Uno sparare sul mucchio che non ci tocca minimamente. Contento tu.

Offline Marco Perugia

  • Grifone
  • **
  • Post: 92
    • Mostra profilo
Re:Lettera aperta ad Alvini
« Risposta #9 il: Settembre 04, 2021, 04:37:21 pm »
Minimo sindacale lo ho scritto io.
Confermo, è quello che penso. Credo che un mercato inferiore sarebbe stato impresentabile.
Ti assicuro che c'ho una fila di abbonamenti pagati che in base alla mia età è difficile battermi ed aggiungo che sono sposato da 11 anni con una donna da fuoriregione che viene allo stadio neanche la metà di partite ma gli faccio l'abbonamento uguale; ho più acquisti FG (soprattutto abbigliamento tecnico) di te (sono sicuro) proprio perché ho apprezzato Santopadre e ho provato a dare tutto il sostegno possibile.
Considera che qui sono stato "tacciato" da alcuni più volte come infiltrato santopadriano incallito.
Io invece sono un tifoso, incallito si, ma del Grifo, da curva, acqua sole, caldo , freddo e purtroppo dopo 10 anni Santopadre ha perso la mia fiducia e auspico che venga un nuovo Presidente. Ritengo che non sia la piazza adatta alle sue tasche e ho già scritto più volte che quando se ne andrà avrà anche il mio grazie perché comunque sono sicuro Santopadre abbia messo impegno in questi anni.
Ma sono un tifoso e vorrei di più. Non vedo cosa c'è di male.
Cmq benvenuto anche da parte mia e non concordo con chi qui sopra ti invita ad andartene altrove. Resta e confrontati con educazione.
Ciao
P.S.: su Alvini ho bisticciato a parole qui dentro proprio perché accolto molto (troppo) male e senza fondamento mentre io apprezzo molto la sua storia e il suo modo di vedere il calcio.
Poi se sarà da criticare si criticherà.
Quindi scrivi pure ma vacce piano perché qui in quanto a Peruginità trovi pane per i tuoi denti.
Pubblico ridicolo ad esempio ti è uscita male. Vieni in curva a dire ridicoli.
« Ultima modifica: Settembre 04, 2021, 04:47:03 pm da Marco Perugia »

Offline stefano suprani

  • Grifone
  • **
  • Post: 50
    • Mostra profilo
Re:Lettera aperta ad Alvini
« Risposta #10 il: Settembre 04, 2021, 04:39:27 pm »
Quando vado a cena fuori ogni tanto mi lascio prendere la mano dal buon vino di queste parti e poi succede che sparo minchiate. Mi fa piacere vedere che capita anche agli altri!

Offline Saint Just

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Post: 140
  • Liberté, Égalité, Fraternité
    • Mostra profilo
Re:Lettera aperta ad Alvini
« Risposta #11 il: Settembre 04, 2021, 06:12:21 pm »
Mi hanno bannato, evidentemente nn vi piacciono le critiche.



no, non mi piacciono i toni che hai usato....e sai benissimo che altrove per molto meno ti allontanano. In passato eri registrato ( prima che il sito andasse in crash ), hai espresso perlopiù critiche al forum ( perchè di questo si tratta e non di un blog ) e nessuno ti ha bannato....infatti ora ti sei riregistrato, criticando, e ci sta anche se non condivido



La bandiera del Grifo non si ammaina mai

Offline Saint Just

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Post: 140
  • Liberté, Égalité, Fraternité
    • Mostra profilo
Re:Lettera aperta ad Alvini
« Risposta #12 il: Settembre 04, 2021, 06:56:43 pm »
rispondo per me anche se per te il pensiero è unico qui dentro....Santopadre ha sbagliato in dieci anni, altrimenti invece della A promessa in tre anni e sbandierata come un mantra fino alla fine , non ti saresti ritrovato in C.
Detto questo non mi piace uno che non dice la verità...ha fatto dichiarazioni sempre smentite dai fatti ( quando ha parlato di giocatori come nel caso delle cessioni di Di Carmine e Magnani fino a Salò, con l'abbraccio a Monaco al quale invece doveva far scontare il rifiuto ad essere ceduto anni prima, non mi è piaciuto come si è comportato con Breda, Camplone, Cosmi....coi gicatori tipo Bianchi...etc etc etc...), non mi è piaciuto in tanti modi di comportarsi fino alla censura perpetrata nei confronti di alcuni giornalisti...se c'è uno che ha diviso la tifoseria è stato lui...
Chi al suo posto? Non so, ma se uno vuole vendere vende, evidentemente non gli conviene...mi auguro arrivi qualcuno migliore, è lecito augurarselo? posso? posso sperare ci sia di meglio?
Se poi rimane ed investe qualcosa del suo corposo ricavo anche sulla rosa meglio per tutti
La bandiera del Grifo non si ammaina mai

Offline Marco Perugia

  • Grifone
  • **
  • Post: 92
    • Mostra profilo
Re:Lettera aperta ad Alvini
« Risposta #13 il: Settembre 04, 2021, 07:19:33 pm »
Mi hanno bannato, evidentemente nn vi piacciono le critiche.
Cmq a me non piace Santopadre, vorrei uno sceicco, o anche un emiro, ma essendo un pragmatico, in attesa del Fondo americano, mi accontento del garage di fiano...
Non vedo in questo momento dove questo clima di tutti contro Santopadre possa giovare a qualcuno.

Alvini è una persona molto umile, in campo fa allenamenti molto interessanti anche solo da vedere, poi si vince è si perde con qualsiasi schema o modulo, però non si possono dire certe cose, siete prevenuti nei suoi confronti, forse soltanto xche, x una piazza abitata a vincere trofei internazionali a ripetizione è nomi altisonanti come nesta oddo ecc, lui è un signor nessuno... Con delle buone idee

Se sei sveglio capisci che tifoso sono io. Ti spiego in breve il mio cambio di opinione su santopadre :
Sceicco, emiro, fondo americano ok magari. Me lo auguro anche io ma servecessere concreti e quelli non sò con che criteri scelgono le squadre ma qui non si vedono. E va bè. Continueremo ad aspettare.
Nel mentre aspettiamo però a me va (meglio dire andava) bene anche Santopadre che reputavo un presidente che non li ha da buttare ma che almeno aveva qualcosa da mettere.
Invece i fatti sono che non mette niente, mai, neanche quando il mio presidente dovrebbe: esempio prendere una punta a gennaio l'anno di Oddo (investiti 700 o 800 per 6 mesi e to giocavi seriamente la serie a contro la Spal che prese floccari che gli fece 8 o 9 gol decisivi da gennaio a maggio) oppure anche anno scorso che dopo una retrocessione a gennaio doveva mettere qualcosa sul piatto per rinforzare la squadra (una punta) e invece anche li braccino corto e se il padova non si suicida ancora eri in c.... potrei continuare....
Insomma non deve fare i debiti per il Perugia ma non.puoi fare il presidente se non riesci mai a mettere qualcosa; un investimento per provare a fare il.salto. Poi alla lunga giusto rientrare del capitale, nessuno oggi butta soldi nel calcio, ma prima metti, investi e poi rientri anche con gli interessi.
Il "giochino" che lui fa mi va anche bene ma lo fa troppo in piccolo, gira con dei numeri non consoni al mio desiderio per il Perugia.
Senza andare a parlare degli altri aspetti della società mal gestiti (settore giovanile su tutti).
Questo mi fa pensare che non sia adeguato al Perugia e che non può essere un presidente ambizioso.
Se c'è un freghetto bravo alla prima richiesta cede, non riesce a dire no ad un offerta per poi provare dopo 2 anni a vendere al doppio.
Dai la è uno dei presidente di B con meno patrimonio, meno fatturato ecc.ecc... e che cazzo si puo sperare di meglio.
In più negli ultimi anni ha fatto anche svariate cazzate comportamentali... e mi fermo
Dove sbaglio secondo te?
« Ultima modifica: Settembre 04, 2021, 08:08:28 pm da Marco Perugia »

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Post: 138
    • Mostra profilo
Re:Lettera aperta ad Alvini
« Risposta #14 il: Settembre 04, 2021, 07:34:17 pm »
Trasmissioni del lunedì per fare l'esempio, ma un blog come questo è la stessa cosa, solo post critici.
E poi vedo inneggiare a Tedeschini, l'icona del disfattismo, a 60 anni vive tifando una squadra per la quale gode solo se perde, come se uno stesse con una donna sperando che glie la scopano...

Sei stato bannato non per le critiche, ma per il modo con il quale ti sei rivolto a chi ti ha ospitato. Questo è un forum e non un blog (differenza sostanziale, che spero tu conosca), paragonarlo ad una trasmissione TV è poco calzante. Questo è più un bar virtuale nel quale ognuno, nel rispetto del prossimo esprime le proprie idee. Tedeschini, come Fais, Garinella, Sonaglia, e tanti altri esercita la professione di giornalista a pieno titolo. Si può condividere o meno ciò che scrive, ma quello che scrive è inconfutabile. Potrà non piacere, può risultare, a tratti, eccessivamente critico, ma molte volte le sue osservazioni si sono rivelate esatte. Criticare un articolo come quello di Andrea Fais su un altro sito, oltre che poco corretto è discutibile se non si è nemmeno capito il significato. o non lo si vuole capire perché arriva un impulso da chissà dove. Pregiudizi e preconcetti non ci appartengono. Critichi la mia lettera? Se non ti è piaciuta me ne faccio una ragione, ma non era né arrogante, né irriverente, né altezzosa. Anzi tutto l'opposto. Era un modo simpatico e conciliante a dimostrazione che si può apprezzare anche a distanza la persona o il lavoro che svolge, e perché no, anche rivedere un propria idea. Non capisco il significato di calcio per concetti o idee? Ho letto molto in proposito, ma mi piacerebbe sentirlo spiegato da Alvini. Non sono un tecnico, né ho mai detto di esserlo. Sono un opinionista, che come ovvio, esprime una sua idea od opinione. Opinabile, appunto, per definizione. Santopadre non se ne va perché per lui il Perugia è una azienda che produce reddito. Credo che sia legittimo ed anche evidente visto che non penso ci metta dei soldi suoi ma della società che amministra. Lo fa bene? Meglio. Non non fosse produttiva non resterebbe, tranquillo. Vendere? Sì, ma giustamente alle sue condizioni, che evidentemente sono fuori mercato- Per comprare c'è chi vuol vendere. Ha mai detto apertamente che vuol cedere la società? No. Quindi perché dovrebbe andarsene? Ma anche se ne andasse, chi dovesse acquistare il Perugia per diciamo, 15/20 milioni di euro, verrebbe per scialacquare denaro? O magari verrebbe come sta succedendo a Pisa o Como, per far bene? Quindi, caro Tommy, critica pure, esponi le tue idee, fallo con educazione e rispetto e vedrai che nessuno ti bannerà, insulterà o tratterà senza dignità (come purtroppo si è soliti fare altrove e noi ne siamo la prova vivente). Buona serata e Forza Grifo