Rosa 22/23 e voci di mercato

Aperto da Marco Casavecchia, 13 Luglio 2022, 12:58:11

Discussione precedente - Discussione successiva

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questa discussione.

Marco Perugia

#15
Citazione di: Marco Casavecchia il 14 Luglio 2022, 17:59:02Ma la Reggina non l'ha acquisita quella Società che si era interessata anche al Perugia con Ale Gaucci? Mi sbaglio?
Da Social Media Soccer
... L'imprenditore 38enne inizia il suo percorso professionale vero e proprio nel 2010, quando fonda la Planet Group, società specializzata in pianificazione dei processi di vendita multicanale.
La crescita aziendale è costante tanto che Saladini decide di investire anche nel settore retail lanciando l'azienda Sales Power nel 2015.
Nel maggio del 2020 l'imprenditore guida l'integrazione tra Planet Group e AQR dando vita al Gruppo AQR, che conta 17 sedi operative e 3 mila addetti ai lavori.
Saladini viene nominato presidente di quello che è il primo player nazionale nei processi di BPO (business process outsourcing) a capitale interamente italiano.
Una realtà specializzata nella vendita multi-canale e nella gestione della relazione con la clientela, attiva su diversi mercati: telco, energy, automotive, finance ed insurance.
Il gruppo nel febbraio 2021 viene quotato in borsa divenendo la MeglioQuesto SpA, facendo poi registrare nella semestrale dello scorso giugno ricavi per 27,4 milioni di euro...

e chi c'era dentro al gruppo che Gaucci rappresentava?
Saladini?
non mi risulta sia mai uscito il nome o i nomi che rappresentava Gaucci.
No?
L'argomento mi interessa molto e sarei proprio curioso se veramente Saladini ha mai approcciato Santopadre per rilevare il Perugia.
Ma tanto non avremo mai una risposta.

stefano suprani

Era gaucci che rappresentava saladini e non viceversa

Saint Just

Nella buona  e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai.

Ha più valore, un milione di volte, la vita di un solo essere umano che tutte le proprietà dell'uomo più ricco della terra.   ( E. Guevara )

Marco Casavecchia

Citazione di: Marco Perugia il 14 Luglio 2022, 18:32:30
Citazione di: Marco Casavecchia il 14 Luglio 2022, 17:59:02Ma la Reggina non l'ha acquisita quella Società che si era interessata anche al Perugia con Ale Gaucci? Mi sbaglio?
Da Social Media Soccer
... L'imprenditore 38enne inizia il suo percorso professionale vero e proprio nel 2010, quando fonda la Planet Group, società specializzata in pianificazione dei processi di vendita multicanale.
La crescita aziendale è costante tanto che Saladini decide di investire anche nel settore retail lanciando l'azienda Sales Power nel 2015.
Nel maggio del 2020 l'imprenditore guida l'integrazione tra Planet Group e AQR dando vita al Gruppo AQR, che conta 17 sedi operative e 3 mila addetti ai lavori.
Saladini viene nominato presidente di quello che è il primo player nazionale nei processi di BPO (business process outsourcing) a capitale interamente italiano.
Una realtà specializzata nella vendita multi-canale e nella gestione della relazione con la clientela, attiva su diversi mercati: telco, energy, automotive, finance ed insurance.
Il gruppo nel febbraio 2021 viene quotato in borsa divenendo la MeglioQuesto SpA, facendo poi registrare nella semestrale dello scorso giugno ricavi per 27,4 milioni di euro...

e chi c'era dentro al gruppo che Gaucci rappresentava?
Saladini?
non mi risulta sia mai uscito il nome o i nomi che rappresentava Gaucci.
No?
L'argomento mi interessa molto e sarei proprio curioso se veramente Saladini ha mai approcciato Santopadre per rilevare il Perugia.
Ma tanto non avremo mai una risposta.

Purtroppo non posso citarti né la fonte né il contenuto dell'intervista perché l'interessato ha chiesto a suo tempo di non rendere pubblico nulla. Ma ti assicuro che c'è molta sostanza ... Sul perché il passaggio di "consegne" non sia avvenuto, so, ma non posso dire.
Solo chi attraversa il deserto, raggiunge l'oasi

Saint Just

molto deluso da chichizola....ti abbiamo preso a 31 anni che eri un fallito in seconda divisione spagnola, ti abbiamo ridato lustro...te ne vai, dopo aver rifiutato un triennale a 32 anni,  senza una parola per fare il secondo a buffon a parma...mercenario .... quelli come te meglio perderli

Avanti Giannitti, avanti Castori....oltre gli ostacoli
Forza Grifo
 ;D  8)
Nella buona  e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai.

Ha più valore, un milione di volte, la vita di un solo essere umano che tutte le proprietà dell'uomo più ricco della terra.   ( E. Guevara )

grifogatto

Che delusione... Il cambio del portiere non ci voleva.
Spero che Giannitti abbia scelto da intenditore - essendo lui stato portiere - e non per convenienza economica.
Certo che così è difficile affezionarsi a qualcuno...

Achab

Scusate ma non mi torna qualcosa:
Alvini veniva criticato per un'impostazione rinunciataria (per me non era così),adesso come si fa ad essere contenti del gioco di Castori?

grifogatto

Io aspetto di vederlo quello che potrà essere il gioco di Castori.
Spero in meno ammonizioni ed espulsioni e comunque preferisco le verticalizzazioni (se possibile con goal) ad un possesso-palla sterile con pochi goal

Marco Perugia

#23
Il gioco che farà il Perugia con Castori lo si conosce già.
Sorprese non ci saranno.
Poi vedremo se sarà redditizio in termini di punti  con la rosa che avrà a disposizione.
Uno come Angella sono sicuro che ci si troverà benissimo ad esempio.
Castori è sempre stato abile a giocare sull'avversario, far giocare male gli altri, difesa abbastanza bassa e ripartenze.
Squadra rognosa  che faremo molti falli più o meno tattici, spezzetteremo il gioco e proveremo a vincere partite anche con 3 tiri in porta in 90'.
Ci dovremmo salvare e a chi si deve salvare non si può chiedere altro.
Poi si potrebbe creare l'alchimia giusta, e se Giannitti riesce a fargli una squadra perfetta per il suo gioco, molti giocatori imbroccano la stagione migliore magari potremmo anche stare più su in classifica. Magari

Saint Just

Citazione di: Achab il 15 Luglio 2022, 00:07:02Scusate ma non mi torna qualcosa:
Alvini veniva criticato per un'impostazione rinunciataria (per me non era così),adesso come si fa ad essere contenti del gioco di Castori?
Per Castori parlano i risultati: le sue squadre hanno sempre segnato perchè per vincere a sto gioco devi far gol e non imbrigliare a tutto campo quello degli avversari. Castori ha portato in A il Carpi con Lasagna che veniva dalla serie D e Bianco in mezzo al campo che poi visto a Perugia è stato anonimo. Mi ricordo che andò a vincere a Frosinone in 9 in uno stadio gremito ed ostile quanto l'arbitro. Col Trapani già retrocesso è venuto a Perugia e ci ha battutti cercando tutta la gara di vincerla. Ha portato la Salernitana in A anno dopo.
E lo vogliamo paragonare al sig. nessuno la cui unica vittoria di un certo rilievo sono stati i playoff di C con la Reggiana?
Poi parliamo di meritocrazie ...mah!
Nella buona  e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai.

Ha più valore, un milione di volte, la vita di un solo essere umano che tutte le proprietà dell'uomo più ricco della terra.   ( E. Guevara )

Marco Casavecchia

Citazione di: Achab il 15 Luglio 2022, 00:07:02Scusate ma non mi torna qualcosa:
Alvini veniva criticato per un'impostazione rinunciataria (per me non era così),adesso come si fa ad essere contenti del gioco di Castori?

Non è vero che Alvini venisse criticato per il gioco rinunciatario, almeno qui, e nemmeno da tutti. Personalmente posso dirti che non sono riuscito ad entrare in sintonia con il personaggio Alvini. Non ho apprezzato il suo esordio, le sue conferenze stampa e le sue dichiarazioni di affetto e i continui ringraziamenti a tutti. Mi suonavano false. I fatti mi dicono che poi, più che l'affetto poté il denaro. Giusto? Probabilmente sì. Carriera e guadagni sono i soli aspetti che contano nel calcio di oggi. Sul gioco, le mie osservazioni "negative" erano relative al pessimo rendimento casalingo (uno dei peggiori degli ultimi anni), ai pochi gol segnati in relazione al tanto possesso palla, alla mancanza di alternative rispetto alle poche opzioni per andare in rete che non fossero i calci piazzati, qualche ripartenza, e poco altro. Castori dovrà pensare a salvare il Grifo in un campionato complicato e il suo calcio semplice ma consolidato, fatto di verticalizzazioni, gioco sulle fasce, e poco possesso palla ma transizioni efficaci possono essere una garanzia. Questo non vuol dire che sia il calcio che ci piace, preferiremmo i Camplone, i Galeone, i Cosmi, persino i Bucchi, per idee e sviluppo di gioco. Ma non ce li possiamo permettere, perché per praticare quel gioco servono giocatori con tanta qualità. Centrocampisti, ali o esterni, punte, ecc. che però costano. Quindi sotto con i Castori e gente che vuole affermarsi e che ha fame. Tanta corsa e "garra". Castori in questo è un maestro.
Solo chi attraversa il deserto, raggiunge l'oasi

Marco Perugia

#26
Secondo me qualcuno è un pò confuso se si aspetta tanti gol.
Con la salernitana è arrivato secondo con il 9° attacco del campionato e la 2° miglior difesa.
Con il Carpi arrivò primo e fu di gran lunga la miglior difesa del campionato e furono anche abbastanza prolifici con il 7° attacco del campionato.
Magari, si ripetesse a Perugia, anche con il 15mo attacco per me.
Pensare però che le squadre di Castori segnano molto e costruiscono la propria classifica più con i gol segnati piuttosto che con quelli non presi è un errore.

Nel frattempo Moncini ha scelto la Spal e non verrà a Perugia. Mamma mia, che tristezza. E lo dico non tanto perchè Moncini è così tanto forte ma perchè ho letto che era un obiettivo richiesto da Castori. Siamo diventati l'ultima scelta in serie B.

stefano suprani

Concordo in pieno con te. Le squadre di Castori fanno il catenaccio, primo non prenderle poi se hai Lasagna i gol li fai.
Su Moncini mi sembrava difficile averlo alle condizioni poste da micragnosi. Come si può accettare di rinnovare il contratto e cederlo in prestito pagando l'ingaggio. Siamo alla frutta e ancora c'è gente che lo difende. Adesso guardate come gestisce l'affare Di Chiara, l'ingaggio è alto, vorrebbe venderlo ma nessuno vuole cacciare i soldi perché fra un anno lo prendi gratis allora ha scatenato la piazza per indurre lui e il procuratore a trovare una soluzione.
Basta non se ne può più, via da Perugia.

Marco Casavecchia

Di sicuro, adesso che (sembra )non verrà Moncini, qualche difficoltà in più l'avremo. "Complimentoni" o nazionale alla stampa locale ben informata e ai custodi dell'informazione e della verità assoluta. Siamo andati dalle "certezze" da cui saremmo ripartiti (Alvini e Chichizola) a quelle degli affaroni conclusi. Tanto per dire, di Casasola sapevamo anche noi da fonti laziali e lo abbiamo scritto prima di altri. Dei cinquanta nomi fatti, per forza qualcuno ne azzecchi ... A questo punti mi aspetto che ci si dica che Moncini era una falsa pista e che arrivi uno più forte di lui, oltre ad un paio di centrocampisti tosti (alla Di Tacchio), un esterno sinistro, nel caso partisse Di Chiara, una riserva dello stesso Casasola, e che non si venda più nessuno. Chiedo troppo?
Veniamo a Castori:
Al primo anno di Serie B (2004-2005), con il Cesena, centra la salvezza, piazzandosi al quindicesimo posto, con 50 punti. Nella stagione successiva entra nei play-off, grazie al sesto posto nel campionato di Serie B 2005-2006 con 66 punti in classifica, oltre a vantare il secondo migliore attacco della categoria con 66 reti all'attivo.
20/21 Con Salernitana 49 gol fatti 34 subiti
19/20 con Trapani 51 fatti 63 subiti ma lui è subentrato a Baldini e con lui Pettinari ne ha fatti 17
14/15 il Carpi delle meraviglie: 60 fatti 30 subiti
Non è che sempre gli sia andata bene, ma resta un allenatore che non è vero si affidi solo al non buscarle. Ha salvato diverse squadre prese in situazioni disperate (vedi Trapani, salvo in campo) a altre volte è stato esonerato come è capitato a tanti (Alvini compreso), ma ha vinto e bene anche diversi campionati.

PS. A quel genietto sapientone che scrive altrove, e si diletta a denigrare chi non la pensa come lui, o il suo mecenate, affibbiando nomignoli vari, a destra e manca, con l'intento di deridere e offendere gli utenti di forum, social, siti o sitarelli, che dir si voglia, e a quell'altro simpaticone di Roma, secondo cui nessun perugino avrebbe mai speso soldi per il Grifo (ignorando la storia del Perugia e dei suoi Presidenti, e cito: Spagnoli, Ghini, D'Attoma, Ghirga e compagnia, unico escluso Covarelli che comunque ha fallito pur spendendo soldi suoi), chiedo: ma il Sig. Santopadre i soldi nel Perugia "ce li mette o ce li fa"? Perché Chichizola, mi risulta se ne sia andato per soldi, idem Alvini, come altri prima di loro, e in passato altri giocatori hanno fatto scelte similari, preferendo altre piazze, anche meno "nobili" ma capaci di allettare con moneta sonante. Moncini, stando alle ultime notizie, alla faccia dell'affetto per il Maestro, avrebbe preferito i soldini della Spal. E come la costruiamo la squadra a Castori? Con i soliti prestiti, un contratto a Casasola (anche lui reduce da una stagione anonima a Cremona), e gli affari last minute? Mi auguro che Giannitti riesca anche quest'anno nel miracolo a quattro mani (stavolta con Castori, prima con Caserta e con Alvini) di costruire un gruppo adeguato. Perché mi sa che se aspettiamo che la Società faccia qualche buon sacrificio, ci illudiamo. E questo non vuol dire essere poco obbiettivi, critici a priori o polemici, perché "in cerca di biglietti o ingressi gratis", dato che fortunatamente i soldi non ci mancano e quelli, per sottoscrivere un abbonamento o acquistare un biglietto di tribuna, ce li possiamo permettere, come da 50 anni a questa parte ... Non abbiamo bisogno di accrediti, né ne abbiamo diritto, in quanto non siamo giornalisti, praticanti, addetti ai lavori, fotografi, cameraman o altro. C'è invece chi non sapendo nemmeno scrivere in un italiano decente, commette errori ortografici (nè per né, da senza accento ...) oppure non conosce la storia, gli etnimici, la geografia e con, fare saccente, bacchetta il prossimo ... Noi ci possiamo permettere anche quelli, al contrario, visto che qui facciamo solo quattro chiacchiere da bar, e, si sa, al bar, reale o virtuale che sia, non si va per dar sfoggio di conoscenza e cultura (che non sono la stessa cosa) ... ma, appunto, per far quattro chiacchiere, tra amici che possono anche "vederla" in modo opposto (viva la Democrazia) e non per questo essere meno tifosi.
Solo chi attraversa il deserto, raggiunge l'oasi

Saint Just

Certe dichiarazioni contro la tifoseria del Grifo non le ha fatte Santopadre ma lo stesso di chiara....e ne ha dette altre contro un ragazzo splendido che gioca con noi e che vale mille volte più di lui come uomo e come calciatore...infine è fuggito dopo la ignobile retrocessione....

Sul gioco di Castori vedremo e vedremo su quali giocatori potrà contare
Nella buona  e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai.

Ha più valore, un milione di volte, la vita di un solo essere umano che tutte le proprietà dell'uomo più ricco della terra.   ( E. Guevara )