Autore Topic: Con l'Ascoli per allungare la striscia positiva e avvicinare la vetta  (Letto 1284 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 3201
  • Per aspera sic itur ad astra
Diciotto i convocati per la gara di oggi contro l’Ascoli, match dal sapore antico e che richiama interpreti e palcoscenici di altro livello rispetto alla sempre più mediocre Prima Divisione degli ultimi anni. Sembra che Camplone pensi alla riconferma dell’undici vittorioso a Pagani anche se medita qualche variazione in difesa. Pensiamo alla linea dei terzini, visto che la coppia dei centrali, sembra inamovibile. Comotto e Sini in poule nei ruoli di pertinenza, oppure Comotto a sinistra e Conti a destra, come a Pagani? Vedremo alle 14 e 30 di oggi. In mezzo e davanti riconferme probabili per tutti, Moscati-Filipe-Nicco a centrocampo e Insigne-Eusepi-Fabinho in attacco. Ascoli da non sottovalutare, che andrà aggredito subito, chiudendo tutti gli spazi e creando molte occasioni da gol, con la realizzazione di qualcuna di queste, anche per alimentare le speranze dei marchigiani di portare via punti dal Curi. La situazione societaria in casa ospite non è ideale, e potrebbe incidere sul morale della squadra, se questa dovesse subire la supremazia del Grifo in campo. Al contrario, se i bianconeri dovessero iniziare col piede giusto e via, via  prendere coraggio durate la gara, potrebbero buttarsi alle spalle i problemi economici e trovare la forza e la voglia per ripetere la gara col Pontedera. A detta del tecnico biancorosso, i Grifoni hanno lavorato bene e con profitto durante tutta la settimana, quindi lui si aspetta molto dai suoi e, naturalmente il risultato pieno, sia per dare continuità alla striscia positiva, anche grazie a qualche scontro al vertice odierno, sia in prospettiva futura, a breve termine, se dovessero arrivare provvedimenti clamorosi dalla Giustizia sportiva, riguardo alla Nocerina. Che i ragazzi dimostrino oggi di aver superato definitivamente amnesie e limiti caratteriali, mandando un segnale forte alla società ed alla tifoseria che credono in loro, consapevoli che Perugia è una Società ed una squadra che si devono meritare, altrimenti occhio al mercato di gennaio!