Grifomercato invernale 2022

Aperto da Saint Just, 06 Gennaio 2022, 19:47:52

Discussione precedente - Discussione successiva

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questa discussione.

Roberto Rossi


stefano suprani

Rispondo a Marco e premetto che non mi riferivo assolutamente ne a lui, ne ad altri tifosi individuati per nome e cognome, ma mi riferivo alla piazza e cioè alla massa dei tifosi che seguono il Grifo e che in buona parte difendono l'operato di questa società. Va detto che c'è una parte altrettanto consistente di tifosi che finalmente ha aperto gli occhi e lo contesta come è giusto che sia dopo 10 anni di prese in giro, non dico che si debba arrivare ad esporre i manichini come un anno e mezzo fa, tuttavia ritengo che la responsabilità di quei gesti censurabili sia da attribuire anche e sopratutto ad una società che è retrocessa in quel modo quantomeno nebuloso. Nebuloso anche lo spareggio perso con il Benevento, nebulose o dolorose le cessioni di Di Carmine e Di Chiara ad esempio, vergognosa la vicenda relativa a Mancini, nebulose le plusvalenze per le quali si dovrebbe fare il tifo, nebulosa la querelle sullo stadio nuovo, nebulosi i divorzi da allenatori e giocatori e si potrebbe andare avanti per altre tre pagine ma tedierei tutti visto che sono storie che conoscete bene. E il problema non è se santopadre sta simpatico o no perchè nessuno ci deve andare a cena, il problema è la gestione della società, o del club come lo chiama lui, e la gestione, oltre che molto nebulosa, è assolutamente inadeguata ad una piazza con la storia e il bacino di utenza che ha Perugia. Gli aspiranti acquirenti ci sono stati e ne abbiamo avuto prova anche dal diretto interessato, tuttavia nessuna delle componenti che formano l'anima del Perugia ha mosso un dito per spingere questo proprietario a mollare. Chi per paura del futuro (i tifosi), chi per codardia (la stampa), chi perchè se ne frega (la politica). Bastava che uno solo provasse ad alzare la voce e forse oggi avremmo avuto un'altra storia e invece siamo ancora qua a raccontarci che prima bisogna vendere, che prima dobbiamo salvarci, che puntiamo ad aprire un ciclo, l'anno zero che diventa l'anno del mai.

Marco Casavecchia

#32
A gennaio il Perugia non ha quasi mai fatto grandi cose. Forse solo l'anno di Camplone. Non ha mai fatto acquisti in grado di farci fare un salto di qualità. Colpi alla Segre o Matos? A gennaio li vedo improbabili. Se ci sono in giro pezzi forti non sono per noi. Si penserà a vendere, liberandosi di ingaggi inutili e forse, dico forse, potrebbe arrivare qualche giovane per rimpolpare i reparti. Semmai probabile che si venda chi ha mercato. Ma adesso come adesso vedo il solo Kouan appetibile. Carretta e Lisi non avrebbe senso cederli, a meno che qualcuno non sia disposto a pagarli bene. Ma chi? Non certo dalla C. Falzerano chiuderà qui la stagione e non credo rinnoverà. Insomma, io non mi aspetto granché. Poi magari Giannitti ci stupirà. Io più che augurarmi una eterna permanenza in B non posso fare. Questa società non potrà mai competere con quelle che veramente vogliono andare in A. Chiudo dicendo che spendere tanto non garantisce nulla, ma spendere poco garantisce anche meno. Athos. Uno dei quattro.
Solo chi attraversa il deserto, raggiunge l'oasi

Saint Just

Il punto non è liberarsi di Sounas o Bianchimano, liberando spazio nella rosa degli over...anche perchè a parte un modesto risparmio sugli ingaggi hanno rescisso quindi non ne ricavi granchè....non si costruirà nulla di buono, nemmeno in ottica plus valenze importanti da reinvestire in parte in maniera adeguata perchè non si vuole aspettare...Sulejmani se funziona a 15 anni farà la fine di Ranocchia, Corradini o prima ancora Conti, Mancini, Magnani etc etc etc...scommettiamo?
Nella buona  e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai.

Ha più valore, un milione di volte, la vita di un solo essere umano che tutte le proprietà dell'uomo più ricco della terra.   ( E. Guevara )

Marco Perugia

#34
Siamo nel limbo. Di città simili a noi C'è chi sta peggio e chi sta meglio ma quello che è frustrante per un tifoso è non avere margine per sognare. Tristezza.
Forza Grifo  ;D 8)

Marco Casavecchia

Ma perché cedere o prestare Righetti, per prendere, magari, un giovane da una big? Per scagliare qualche soldo di valorizzazione? Non abbiamo speranze (né ambizioni) diverse dal conservare la categoria. Per carità, è importante, ma alla lunga si rischia di assuefarsi e di appiattirsi. Prendetela come una provocazione, ma mi sono divertito e più appassionato lo scorso anno.
Solo chi attraversa il deserto, raggiunge l'oasi

Saint Just

Righetti deve giocare altrimenti è giusto vada a far esperienza a Gubbio...Alvini evidentemente non lo ritiene ancora pronto....l'occasione di valorizzare qualche giovane per gli altri che ne consegue come opportunità ( mentre si dovrebbe investire su un più collaudato giocatore magari gradito al Mister ) diventa la consueta occasione per chi agisce così da 10 anni di scagliare qualche baiocco da infilare in tasca
Nella buona  e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai.

Ha più valore, un milione di volte, la vita di un solo essere umano che tutte le proprietà dell'uomo più ricco della terra.   ( E. Guevara )

Marco Perugia

#37
https://www.calciogrifo.it/2022/01/20/il-grifo-ha-piu-di-un-piede-nel-futuro/

E già. Ma che futuro?
Con questi il massimo che puoi fare è sperare di salvarti ... e se va tutto bene, se non vendi nessuno di chi può avere mercato (pochissimi) e se aggiungi almeno 5 o 6 prestiti buoni per la categoria.
Non è questo il verso disse quello che impiccavano per i piedi.

Saint Just

Vano, Lunghi,Manneh,Megyeri, Fulignati, Righetti..... :D
Nella buona  e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai.

Ha più valore, un milione di volte, la vita di un solo essere umano che tutte le proprietà dell'uomo più ricco della terra.   ( E. Guevara )

Saint Just

CitazioneA.C. Perugia Calcio comunica di aver risolto consensualmente in data odierna il rapporto con il centrocampista Valentin Vanbaleghem.

totale fallimento..Sounas, Bianchimano ed ora Vanbaleghem....tutti con risoluzione di contratto....si risparmia sugli ingaggi e questo è il massimo della programmazione!Non se ne azzecca uno da valutare e quelli giovanissimi ( Ranocchia, Corradini,  ma non solo ) vengono ceduti  per un pugno di mosche tanto il settore giovanile non serve secondo questa politica

Nella buona  e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai.

Ha più valore, un milione di volte, la vita di un solo essere umano che tutte le proprietà dell'uomo più ricco della terra.   ( E. Guevara )

Marco Perugia

Dopo 23 giorni di mercato, mentre noi abbiamo scritto tre pagine sull'argomento fosse arrivato mezzo giocatore.

Roberto Rossi

Tanto, caro Marco, può arrivare chi vuoi : cadrebbe anche lui nella spirale  di noia e di disaffezione in cui siamo caduti... che pena, che nostalgia... per dirla alla Lucio Dalla.


Marco Perugia

E non è un problema di soldi?
Dai, non c'è un euro. Stanno raccimolando quanto possibile risparmiando sugli ingaggi di chi serve a poco per andare ai saldi.
È proprio un grande problema di soldi.... che non ci sono.

Marco Casavecchia

#43
Citazione di: Marco Perugia il 20 Gennaio 2022, 15:47:17
https://www.calciogrifo.it/2022/01/20/il-grifo-ha-piu-di-un-piede-nel-futuro/

E già. Ma che futuro?
Con questi il massimo che puoi fare è sperare di salvarti ... e se va tutto bene, se non vendi nessuno di chi può avere mercato (pochissimi) e se aggiungi almeno 5 o 6 prestiti buoni per la categoria.
Non è questo il verso disse quello che impiccavano per i piedi.

Più della metà non è adeguata al livello della B, o quantomeno ad una B di livello medio alto. Altri giocatori sono già avanti con l'età o alle prese con acciacchi che con una certa frequenza ne limitano il rendimento. Alcuni sono in scadenza di contratto (Rosi e Falzerano) e dubito verranno riconfermati. Vanbaleghem è stato "esodato". Murgia non ha mai giocato. De Luca e Segre non è detto che sia semplice confermarli per un secondo anno. Articolo superficiale, privo di una seria analisi della situazione e come spesso ci capita di leggere su certi siti o testate (in fotocopia) di stampo sfacciatamente propagandistico. Sostenere che il Perugia dispone di una rosa di proprietà di 19 giocatori e che sarebbe sufficiente fare qualche acquisto in ottica "patrimonializzazione", con relativi "piede nel futuro" é arduo o quantomeno appare un atto di fede. Non vengono nemmeno citati i famosi "crac" di mercato, uno su tutti Manneh. Altri ancora sono poco più che ragazzini destinati a fare la comparsa perché come sempre quelli buoni il Perugia li vende e finiscono per fare le fortune di altri (Angori, Corradini, Ranocchia).
Solo chi attraversa il deserto, raggiunge l'oasi

Roberto Rossi

Guardando l'intervista di Rapaijc su "Grifo ricordi", mi sono chiesto quale potrebbe essere il valore attuale di un giocatore simile, quando adesso saltare l'uomo è un' utopia e basta fare mezza stagione bene (Vlahovic) per valere 75 mln. Sono tutti fuori, secondo me.