Spal vs Perugia

Aperto da Saint Just, 31 Ottobre 2021, 09:04:13

Discussione precedente - Discussione successiva

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questa discussione.

Saint Just

domani ore 15 partita difficile a Ferrara, squadra e città che si sta rientusiasmando con l'avvento di Tacopina, che può contare su un ottimo tecnico emergente e all'occorrenza su quel Melchiorri grande professionista e grande persona
Nella buona  e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai.

Ha più valore, un milione di volte, la vita di un solo essere umano che tutte le proprietà dell'uomo più ricco della terra.   ( E. Guevara )

Roberto Rossi

E noi, su chi contiamo noi? Sulle quasi 40 sconfitte al Curi della Santopadriana calcio?

Marco Casavecchia

Possiamo contare sul Perugia formato "Dottor Jekill". Quello che nelle gare esterne sembra i penetrabile e capace di fare ben nove punti in cinque gare. Il Grifo "Mister Hide", quello delle gare in casa, preoccupa un po'.  Sterile, vulnerabile, spuntato, se non fosse per il regalo di Bisoli, ci consegnerebbe una classifica casalinga preoccupante, da ultimi posti. Ben vengano queste due trasferte. Ovvio che ci si aspetta una conferma del trend esterno e non certo un adeguamento a quello casalingo. Il problema è che non so cosa possa inventarsi Alvini con il materiale a disposizione nel reparto offensivo. Rispolverare Bianchimano, relegato in tribuna per scelta tecnica o altro, solo perché siamo anche numericamente scarsi, non so quanto si possa rivelare utile se il ragazzo non sente la fiducia intorno a sé. Forse per il momento bisogna tirare avanti fino al mercato invernale e quindi intervenire con qualche innesto sugli esterni (servirebbe uno in grado di creare superiorità saltando l'avversario) e trovando una punta che sappia anche fare reparto da solo.
Solo chi attraversa il deserto, raggiunge l'oasi

stefano suprani

Quando si affrontano in trasferta squadre forti come la Spal anche le difese imperforabili possono capitolare e allora per il Perugia il tempo si fa buio. Per me non sarà facile uscire indenni da Ferrara, l'aria è cambiata e alcune nostre defezioni possono penalizzarci non poco, penso a Dell'Orco.

Marco Casavecchia

Sì, mi preoccupano i guai muscolari e gli infortuni di qualche "big".
Solo chi attraversa il deserto, raggiunge l'oasi

grifogatto

Sinceramente desidererei sapere se anche a voi sembri che nelle conferenze stampa Alvini non dica nulla di veramente importante e/o nuovo: in quest'ultima, ad esempio, dopo aver lamentato le eccessive critiche ricevute dopo la recente sconfitta interna, quando qualcuno gli ha chiesto quale fosse la sua visione riguardo alla partita con la Spal ha fatto notare che finalmente si parlava dell'attualità, e che quella conta, non il passato.
Salvo, poi, non dire assolutamente nulla ma proprio nulla su quella che sarà la prossima partita, solo riciclando brevi e laconiche frasi già sentite e risentite.
Boh...
Speriamo che il trend del formato trasferta continui  ;D

Marco Perugia

La prima di due trasferte molto importanti. Non ho visto giocare la Spal quindi non sò che partita aspettarmi. Mi aspetto però una nostra reazione a livello di produzione offensiva.

Marco Casavecchia

La Spal vista nelle ultime gare (con Viviani in cabina di regia) si avvale di due bravi terzini che spingono (Dickman e Tripaldelli), un centrocampo solido e di qualità, e due punte molto forti, Latte Lath e Colombo. Trequartista Mancosu. Ad Ascoli ha giocato col 1.4.3.1.2, ma contro il Perugia, stante l'assenza di Viviani, Clotet potrebbe cambiare modulo o uomini. In formazione danno Esposito in regia, Crociata e Mora mezzali, Peda terzino destro, e Seck a fianco di Colombo. Acciacchi (Dickman e Latte Lath) e squalifiche potrebbero rivoluzionare la Spal, ma probabile che il modulo non cambi. Due vittorie e tre pareggi casalinghi, due vittorie e tre pareggi esterni. Perfetto equilibrio. Bisognerà vedere lo stato di forma fisico e mentale delle due squadre. La Spal in casa ha segnato 12 gol, subendone 6, il Perugia ne ha fatti 4, ma non ne ha subiti.
Solo chi attraversa il deserto, raggiunge l'oasi

Saint Just

Se non fosse arrivata la vittoria sarebbe stata una beffa: rigore inseistente per loro, ferraresi imbarazzanti.... forse qualcuno farebbe meglio a rivalutare la squadra ed il lavoro di Giannitti ( anche sulla scelta del valore umano dei giocatori scelti o confermati ).
Ma " una catena non è più robusta del suo anello più debole " diceva il Che....che nel nostro caso è colui che siede in panchina, vassallo degli umori del suo padrone....

avrà capito che Rosi non può non essere TITOLARE e CAPITANO ?
Nella buona  e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai.

Ha più valore, un milione di volte, la vita di un solo essere umano che tutte le proprietà dell'uomo più ricco della terra.   ( E. Guevara )

Roberto Rossi

Quanto conta uno che ogni tanto la butti dentro? Con 10 occasionissime c'è voluto un rigoraccio per aver ragione di una Spal alla frutta fisicamente...

Marco Perugia

Prof. ho sentito su tutto grifo di tifogrifo che hai detto che il var ha annullato il loro gol invece il var ha confermato il fuorigioco che ha sbandierato il guardalinee. Quindi anche senza var questo gol non ci sarebbe stato.


Marco Perugia

#11
Partita ben giocata, con il solito spirito (poi ci sono gli avversari e gli episodi che fanno si che le partite sono diverse). Occasioni per noi e per loro ma nella seconda parte del secondo tempo abbiamo ampiamente meritato la vittoria.
Come auspicavo ci sono stati miglioramenti nella produzione offensiva (poi buttarla dentro è un altra cosa e siamo oggettivamente carenti) con tante occasioni da gol.
Bravi i giocatori e bravo Alvini che, a parte alcuni integralisti dal giudizio facile della prima ora, tutti apprezzano per il lavoro fatto fin qui.
Ricordo ancora che si potrebbero perdere anche una quindicina (spero di no chiaramente) di partite e raggiungere  comunque l'obiettivo.
Classifica più che buona.

Saint Just

" miglioramenti nella produzione offensiva"????
Va beh, il calcio è bello perchè opinabile...ma gli integralisti del giudizio è un commento che rispedisco al mittente e a chi ha riscritto la storia del suo curriculum, millantandolo per un vincente da 20 anni....io boh....
Nella buona  e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai.

Ha più valore, un milione di volte, la vita di un solo essere umano che tutte le proprietà dell'uomo più ricco della terra.   ( E. Guevara )

Marco Perugia

#13
Tanto non dobbiamo convincerci di niente quindi inutile farla lunga.
Però ti invito a non mettermin bocca cose mai scritte sennò il dialogo non ha più senso.
Non ho mai, mai mai detto ventennale carriera da vincente ma ho detto che aveva 20 anni di carriera a chi diceva che era inesperto.
Per produzione offensiva intendo occasioni da gol, gioco offensivo e chi ha visto la partita paragonandola alle partite di Brescia e reggina non può che dire che ci sia stato un passo in avanti (se anche non l'hai vista basta guardare la.sintesi o le statistiche di gara). Speriamo venga confermato anche nelle.prossime. Poi fare gol vuol dire finalizzare le.occasioni create e su quello invece ancora male. Ma i miglioramenti nella produzione di occasioni oggi ci sono stati.

Saint Just

la partita l'ho vista ed ho visto la stessa squadra con qualche interprete diverso. È cambiato l'avversario che al netto degli episodi che hanno arriso al Grifo, ci ha affrontati a viso aperto facendoci fare un figurone. Diversamente ha giocato la Reggina che di contro ci ha fatto fare una figuraccia per poi cadere in casa contro il redivivo cittadella.
Comunque parlano i punti, uguale dove li prendi, e questa classifica da ragione al mister alla squadra ed alla società. Avanti così
Nella buona  e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai.

Ha più valore, un milione di volte, la vita di un solo essere umano che tutte le proprietà dell'uomo più ricco della terra.   ( E. Guevara )