Autore Topic: A difesa della città  (Letto 2238 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Sanchez

  • Grifone
  • **
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 74
A difesa della città
« il: Sabato 31 Maggio 2014, 13:04 »
Spesso lo sport è un biglietto da visita molto lusinghiero per la città di appartenenza. Ricordo  quando il Perugia calcio era nel torbido della serie C negli ultimi anni ottanta, a quei tempi io ero un ragazzino che amava lo sport e come tutti i bimbi giocava a calcio. I tornei di fine stagione erano una bella vetrina, poiché avevi la possibilità di andare a giocare fuori regione, ma l' amarezza affiorava quando qualche persona ci diceva: “Venite da Perugia? Ah bella la Toscana” O peggio ancora quando li vedevi perplessi nel domandarti: “...ma siete marchigiani o laziali?” Per carità, si trattava di persone visibilmente scarne e tristemente poco erudite dal punto di vista geografico, ma non poteva che recare fastidio. Con il ciclone Gaucci e l' exploit di Volley e Calcio a 5, anche queste persone impararono che Perugia è il capoluogo dell' Umbria e che in fatto di sport ci sapeva fare e come. Archiviando la pagina sportiva, la nostra città vanta numerose manifestazioni culturali che la collocano orgogliosamente negli indici di gradimento di molti estimatori anche all' estero. Cos'è allora che spinge a scrivere queste righe di indignazione? Semplice, il totale scarico di responsabilità delle istituzioni verso la città di Perugia, abbandonata a se stessa, ma per colpe non sue. E' cosi che l' emittente nazionale La7, si accoda a molte testate giornalistiche nazionali che spingono Perugia come capitale dell' eroina e del disordine nel centro storico. No, troppo facile. Da cittadino riconosco problemi evidenti e gravosi, ma non saremo mai al gioco di chi giudica una città dopo che ha procurato i chiodi per  procedere alla sua crocifissione. Il fatto è che servono tubi di scappamento, capri espiatori, meglio se una città o due per posizioni cardinali. La griglia è quasi composta, dopo la più grande capitale di spaccio d' Europa attribuita alla triste Scampia, l' eroina è inesorabilmente perugina, mentre nel nord si scarica molto su Padova con il tanto decantato muro di Via Anelli. Comodo, solo una questione di comodo e tanta rabbia nel sentire l' ex ministro Givanardi dire che “Perugia è una città persa, per fortuna che altre città non sono così” No, non non ci stiamo, siamo consapevoli dei nostri problemi, ma non potremmo mai smettere di denunciare e lottare per la salvaguardia della città. Non finiremo mai per riempire le pagine di giornali o servizi televisivi, come fanno ormai da anni con la periferia partenopea, dove è facile giudicare, ma troppo stancante intervenire. Noi non siamo il parafulmine di nessuno e prima di parlare del centro storico di Perugia e dei suoi problemi, sarebbe bene parlare della Barona, di Quarto Oggiaro, del Gianbellino di Milano, oppure San Salvario, la Stura o meglio Tossic Park di Torino, o perchè no il Virgolone di Bologna. Realtà ben più grandi di Perugia, ma evidentemente più scomode da servire in un servizio di informazione pubblica. Se si vuole parlare di problemi, è bene iniziare il discorso dalle possibili soluzioni e da proposte serie.
 Che ne dice signor Giovanardi?

« Ultima modifica: Sabato 31 Maggio 2014, 13:12 da Sanchez »
Siamo forti, siamo sani e..........antiternani

Offline Saint Just

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 2270
  • Liberté, Égalité, Fraternité
    • PERUGIANELCUORE.it
Re:A difesa della città
« Risposta #1 il: Sabato 31 Maggio 2014, 21:56 »
 :-* :-* :-* bravo!
nella buona e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai

Offline Sanchez

  • Grifone
  • **
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 74
Re:A difesa della città
« Risposta #2 il: Domenica 08 Giugno 2014, 00:33 »
:-* :-* :-* bravo!

......grazie carissimo, anche tu che come me ami questa antica città, avrai sobbalzato nell' udire le parole del ministro Giovanardi; problemi si, ma rassegnazione mai, il tutto per celare un pigro e furbo atteggiamento che prevale invece su un deciso intervento.
Altrimenti mi vien proprio da dire che fan bene i Partenopei quando rispondono alla frase "fratelli d'Italia..." :
..."Dal 1861, fratelli di nessuno! "
                                                                            >:(
Siamo forti, siamo sani e..........antiternani

Offline Saint Just

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 2270
  • Liberté, Égalité, Fraternité
    • PERUGIANELCUORE.it
Re:A difesa della città
« Risposta #3 il: Mercoledì 11 Giugno 2014, 22:08 »
:-* :-* :-* bravo!

......grazie carissimo, anche tu che come me ami questa antica città, avrai sobbalzato nell' udire le parole del ministro Giovanardi; problemi si, ma rassegnazione mai, il tutto per celare un pigro e furbo atteggiamento che prevale invece su un deciso intervento.
Altrimenti mi vien proprio da dire che fan bene i Partenopei quando rispondono alla frase "fratelli d'Italia..." :
..."Dal 1861, fratelli di nessuno! "
                                                                            >:(

veramente ho sobbalzato di più nel vedere i risultati delle elezioni a Perugia  :o
nella buona e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai