Autore Topic: Tre punti, anzi no! Uno solo, per decisione arbitrale  (Letto 1729 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 3465
  • Per aspera sic itur ad astra
Tre punti, anzi no! Uno solo, per decisione arbitrale
« il: Domenica 20 Ottobre 2013, 19:05 »
Siamo alle solite, il Grifo ci mette del suo, come domenica, come a Prato, come prima ancora a Grosseto, ma anche oggi, alla fine, qualche recriminazione ci scappa. Un gol in presunto fuorigioco, per la verità apparso netto dalle immagini TV, convalidato al Benevento, un gol sicuramente regolare, quello di Eusepi, annullato al Perugia. Non sarà colpa della terna arbitrale se il Perugia non vince, ma certo che messe tutte insieme le avversità, piccole o grandi che siano, hanno fanno sì che al Grifo mancano quei 4/5 punti che lo farebbero stare a ridosso delle prime. Il Benevento è apparso molto forte tecnicamente, nei singoli, e non poteva essere altrimenti con gente costata fior di milioni (Evacuo, Campanacci, Espinal, Mancosu, ecc …) ma sul piano del gioco, alla lunga, grazie anche ad una condizione fisica migliore o forse solo per aver dosato meglio le forze, ha prevalso il Perugia che avrebbe meritato l’intera posta, se non ci fosse stata, l’ennesima decisione arbitrale avversa. Si riporta solo un “punticino” da Benevento, ma vogliamo vedere il bicchiere mezzo pieno. Da Benevento ripartì la rincorsa del Grifo, lo scorso anno, da Benevento speriamo ripartirà la rincorsa alle posizioni di vertice, quest’anno. Chiaroscuri dalla Campania: male il primo tempo, con il gol subito alla prima occasione (anche se c’è il sospetto di un vistoso fuorigioco), e poca animosità, bene il secondo tempo, giocato con più determinazione e qualità; bene le prove di Scognamiglio e Massoni (gol e palo), male quella dell’attacco che ha sprecato troppo; male l’ennesima espulsione di Dicara, bene il fortunato esordio del Team manager Simone Rubeca come allenatore. Domenica sera, nel posticipo contro il Catanzaro, sarà necessario ritornare alla vittoria, per battere la cabala, per fare classifica, per dimostrare che la nave biancorossa ha ripreso a navigare sulla giusta rotta, ma soprattutto perché, la domenica successiva, il Perugia andrà a Barletta con la possibilità, in caso di vittoria, di accorciare un po’ le distanze dalla vetta. Attenzione alle ammonizioni, perché in diffida ci sono ancora Eusepi e Nicco.