Autore Topic: Benvenuto Mister Alvini  (Letto 475 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Saint Just

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 2397
  • Liberté, Égalité, Fraternité
    • PERUGIANELCUORE.it
Benvenuto Mister Alvini
« il: Mercoledì 16 Giugno 2021, 16:31 »
Benvenuto al nuovo Mister, due anni di contratto con opzione.....speriamo stavolta duri ...

 ;D 8)
nella buona e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai

Offline stefano suprani

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Gen 2015
  • Post: 1898
Re:Benvenuto Mister Alvini
« Risposta #1 il: Mercoledì 16 Giugno 2021, 19:01 »
Sicuramente benvenuto al nuovo Mister e direi anche un in bocca al lupo di cuore, ne avrà bisogno visto i precedenti! Intanto domani torna a parlare il romano, sono curioso di sapere che cosa avrà da dire e proclamare anzi, già posso prevedere quali saranno temi e toni, ci sarà da sparare sul bersaglio Caserta per demolirlo completamente dalla mente dei tifosi e da lanciare la volata ad Alvini ma a chi avrà la fortuna di essere invitato alla conferenza suggerirei di chiedere al presidente, qualora fossero ammesse le domande dei giornalisti, dove si trovava il giorno di ferragosto passato, era li che doveva metterci la faccia e prendersi le sue gravissime responsabilità. Adesso sono capaci tutti.

Offline Saint Just

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 2397
  • Liberté, Égalité, Fraternité
    • PERUGIANELCUORE.it
nella buona e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai

Offline Saint Just

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 2397
  • Liberté, Égalité, Fraternité
    • PERUGIANELCUORE.it
Re:Benvenuto Mister Alvini
« Risposta #3 il: Giovedì 17 Giugno 2021, 19:12 »
Citazione
Sarà “la salvaguardia della categoria l'obiettivo del Perugia nel prossimo campionato di Serie B”. Lo ha detto il presidente del club umbro, Massimiliano Samtopadre, in una conferenza stampa. “Ripartendo dalla retrocessione di due stagioni fa il cammino si era interrotto in maniera sorprendente e non preventivata, causando dolore, ma voglio dire che le sconfitte non vengono mai a caso e non tutti i mali vengono per nuocere e insegnano tanto. Spero che ciò che mi è accaduto mi serva come esperienza formativa: le vittorie e le sconfitte non avvengono mai a caso, significa che è successo qualcosa. Quest'anno ci è andata bene e siamo stati bravi, tutti, anche i tifosi, la stampa e la città è stata vicina al Perugia e siamo prontamente risaliti. Fanno bene anche certe contestazioni – ha detto Santopadre - perché fanno riflettere e indurre a migliorare. Il progetto? è molto semplice, cercheremo di fare il nostro, ma ho chiesto all’allenatore di salvaguardare la categoria, perché ho capito con le mie tasche cosa vuol dire perdere la Serie B. Me ne ero un po’ dimenticato. Non si può evitare di sognare, ma il primo obiettivo deve essere quello di salvaguardare la categoria. Sono contento della scelta del tecnico Massimiliano Alvini, perché quando ci abbiamo parlato ci ha trasmesso grande voglia, forza caratteriale e temperamento. Soprattutto, ho sentito l’onore di allenare il Perugia, che è la prima cosa. Sono convinto di aver fatto la scelta giusta, anche se poi la parola passerà al campo”.

https://m.perugia24.net/news/vogliamo-salvarci-e-con-le-mie-tasche-mi-sono-accorto-cosa-significa-perdere-la-b-alvini-la-scelta-giusta-51699
nella buona e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 3873
  • Per aspera sic itur ad astra
Re:Benvenuto Mister Alvini
« Risposta #4 il: Venerdì 18 Giugno 2021, 07:40 »
Non ci sarebbero possibili arrivi dalla Reggiana, perché, come ha chiaramente detto ieri sera Massimo Boccucci durante la trasmissione web di Tifogrifo, esiste un patto d'onore tra lui e il DS Tosi degli emiliani. Boccucci ha anche affermato che Elia non resterà a Perugia perché  l'Atalanta eserciterà il diritto di controriscatto (500mila il riscatto biancorosso, 600 mila il controriscatto). Damaschi, anche lui presente, insieme con me, Alessandro Antoniacci, Daniele Orlandi e Raffaele Garinella, e altri ospiti, alla puntata di ieri sera, ha visto il riscatto come operazione necessaria da un punto di vista economico, e finalizzata a realizzare una sicura plusvalenza. Che poi, Elia possa o meno rimanere a Perugia, questo è un altro discorso. Boccucci lo esclude, come, appunto, l'arrivo di ex reggiani. La discussione sulla vicenda Caserta - Santopadre, si è dipanata per un'oretta. Conclusioni? È convenuto ad entrambi. "Sic transit gloria mundi". Io (ma non solo) resto dell'idea che non si sia trattato di soldi, che non sia un tradimento, ma che Santopadre non abbia potuto (o voluto) soddisfare certe richieste o dare garanzie al tecnico in merito ad alcuni aspetti organizzativi. Gli attriti tra Caserta e qualche dirigente dopo alcune partite perse o mal disputate e l'ipotesi di esonero che aleggiava dalle parti del Curi e altro, evidentemente sono alla base della rottura. Ma non certo i soldi, come hanno ribadito i più informati. Scambio di vedute tra Boccucci e il sottoscritto su quella che io ritengo una eccessiva campagna di pubblicità  fatta ad Alvini, cui noi tutti auguriamo le migliori fortune, ma che dovrà essere messo in condizione di poterlo fare. La carriera conta poco se poi finisci per fare la fine di chi lo ha preceduto per colpe non proprie. Ritorna fuori il discorso degli allenatori di grido che avrebbero fallito a Perugia, dimenticando però di dire che mediocri campagne acquisti furono fatte allora. Patologico poi che tutti abbiamo lasciato Perugia in un modo o in un altro. Sono stato persino tacciato di odio verso Santopadre. L'odio non è un sentimento che alberga nel mio cuore, figuriamoci verso un presidente del Perugia. Il problema è che un certo modo di fare giornalismo, verrebbe da dire quasi a reti unificate, monocorde, e propagandistico, non fa bene né al Perugia, né ai protagonisti. Certi titoloni sensazionalistici possono ingannare. Leggo su un quotidiano di possibili sette arrivi che accompagnerebbero l'arrivo di Alvini. Poi, leggendo si scopre che si tratta di un portiere (ovvio, ce n'è rimasto solo uno) di due uomini per reparto, ma per uno si tratta del rinnovo di Monaco; di esterni bassi e alti ne servono quattro, di punte due. Martella per Falzerano? Paleari o Brignoli? Tutta gente da ingaggi fuori portata, come Di Carmine. Intanto partiamo da Alvini e dalla riorganizzazione degli staff tecnici, medici e quant'altro, occupiamoci dei campi di allenamento, del manto del Curi e di gettare le basi per un progetto almeno biennale. Altrimenti tra un anno rischiamo di ritrovarci daccapo. Una rassicurazione al solito disinformato: Perugianelcuore non nasce per contrastare Santopadre (leggere lo storico dei post, se si è in grado), né tantomeno perché ne ricaveremmo chissà quale guadagno, ma solo  per esprimere opinioni (qui mai censurate, mentre altrove cancellano post scomodi o insultano chi non si allinea), anche perché Perugianelcuore è on line dal 2007, quando Santopadre non aveva nessuna idea di venire a Perugia e di diventarne presidente.
« Ultima modifica: Venerdì 18 Giugno 2021, 22:03 da Marco Casavecchia »

Offline grifogatto

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 666
    • www.enrico-gatti.com
Re:Benvenuto Mister Alvini
« Risposta #5 il: Venerdì 18 Giugno 2021, 08:00 »
Carina la battuta sul numero delle G con cui si scrive Perugia!
Chissà se “promozione” si scrive con lo stesso numero di Z con cui si scrive “salvezza”…

Offline stefano suprani

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Gen 2015
  • Post: 1898
Re:Benvenuto Mister Alvini
« Risposta #6 il: Venerdì 18 Giugno 2021, 08:39 »
Ho ascoltato la conferenza di santopadre e alla fine ha affermato che lo scorso anno Caserta è stato supportato dalla società in tutto, inteso come desiderata dei giocatori. Nessun giornalista che abbia avuto la prontezza di chiedere se a gennaio il centravanti richiesto da Caserta fosse stato proprio Vano, giusto per curiosità.

Offline Marco Perugia

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Mar 2018
  • Post: 1109
Re:Benvenuto Mister Alvini
« Risposta #7 il: Venerdì 18 Giugno 2021, 17:01 »
Benvenuto e buon lavoro mister.
Per Santopadre: 1 ora di conferenza e tante parole che non ho interesse a vivisezionare perché parlando un ora qualche passaggio ti è sfuggito di mano. Torna nel silenzio e insieme ai direttori vedi di costruire una rosa decente.

Offline Saint Just

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 2397
  • Liberté, Égalité, Fraternité
    • PERUGIANELCUORE.it
Re:Benvenuto Mister Alvini
« Risposta #8 il: Venerdì 18 Giugno 2021, 21:27 »
Benvenuto e buon lavoro mister.
Per Santopadre: 1 ora di conferenza e tante parole che non ho interesse a vivisezionare perché parlando un ora qualche passaggio ti è sfuggito di mano. Torna nel silenzio e insieme ai direttori vedi di costruire una rosa decente.

condivido...tornasse al silenzio e pensasse ad investire parte dei tesoretti che incassa .... la c non conviene nemmeno a lui
nella buona e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai

Offline Saint Just

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 2397
  • Liberté, Égalité, Fraternité
    • PERUGIANELCUORE.it
Re:Benvenuto Mister Alvini
« Risposta #9 il: Venerdì 18 Giugno 2021, 22:08 »
p.s. sull'odio verso Santopadre: è una stronzata che sarebbe da non commentare nemmeno...ma...
c'è chi lo loda comunque e a prescindere perchè d'animo come don abbondio e bastata una strigliata all'epoca si trasforma in paladino dei forti ...perchè uno se il coraggio non ce lo ha mica se lo può dare...d'accordo, ma più coerente sarebbe stato farsi prete che credersi giornalista
poi c'è chi ne ricava qialcosa ( non soldi direttamente, figuriamoci se Santopadre farebbe di queste elargizioni, ma magari con un pò di ingegno e fantasia, senza ostacoli perchè non invisi, qualche scatto di bella prospettiva vale il gioco
infine ci sono quelli a cui dei presidenti non frega un cazzo e con loro non vogliono legami di alcun tipo perchè il Grifo resta e viene prima di tutto, il resto passa, per cui si lodano i fatti o gli stessi si criticano con obiettività e soprattutto onestà di pensiero ( un giudizio si può pure sbagliare se in buona fede )senza guardare se si tratti degli spagnoli, dei d'attoma, dei ghini, dei ghirga, tinarelli, gaucci, silvestrini, covarelli ( ma quante critiche, insulti direi, ricevemmo, chi se le ricorda? tutto dimenticato? non eravamo quelli dell'antiperuginità? gli "amici dei pisani" che aveva invidia perchè abbandonati dal magnate perugino? non mi risulta che wualcuno che spalò merda a quintali su di noi sia venito qui non dico a scusarsi, ma almeno a dire che avevamo ragione), dei damaschi ( al quale pure non lesinammo critiche e che oggi ci riconosce l'onestà intellettuale), dei moneti e santopadre ( verso il quale nutriamo riconoscenza per due promozioni in B , 6 campionati di B, ed al quale, noi, non avevamo mai chiesto la A ma allo stesso non lesiniamo critiche all'incoerenza ed altri errori di gestione, comunicazione ed atteggiamenti sbagliati )....
...
nella buona e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai

Offline grifogatto

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 666
    • www.enrico-gatti.com
Re:Benvenuto Mister Alvini
« Risposta #10 il: Venerdì 18 Giugno 2021, 23:14 »
Ieri sera durante la trasmissione online di TifoGrifo ad una mia domanda formulata sulla chat Massimo Boccucci ha risposto che Caserta non avrebbe fatto alcuna dichiarazione perché non ne avrebbe avuto l'interesse.
Oggi è stato puntualmente smentito in quanto Caserta ha dichiarato che:

1- Aveva già parlato ampiamente con Santopadre in privato circa i motivi della separazione dal Perugia che sono stati ben altri rispetto a quelli indicati dal presidente.
2- Non ha lasciato il Perugia perché chiamato dal Benevento ma perché i presupposti iniziali del rapporto erano cambiati e non esistevano più.
3- Non è stato un discorso di soldi (come d'altronde aveva sempre dichiarato) o di attrazione per il Benevento, ma ben altro.
4- L’impatto con l’ambiente di Benevento è stato positivo dal momento che ha ricevuto subito garanzie di scelte compatibili con il suo modulo 4-3-3.

A questo punto mi sembra che chi ha materia grigia e voglia di riflettere abbia tutti gli elementi per capire quale sia stata la dinamica e cosa ci sia veramente dietro alla separazione fra il Perugia e Caserta.
Santopadre non lo ha mai messo veramente in condizione di praticare il suo credo calcistico, però è stato pronto ad intestarsi la vittoria del campionato, vittoria che deriva unicamente dalle qualità dell'allenatore e non certo dalla politica societaria.
L'aggravante è che il presidente non avrebbe agevolato nemmeno quest'anno venturo il gioco di Caserta, per cui non rimaneva che una soluzione, vista anche la proposta arrivata da Benevento.
Vedo comunque che molti perugini continuano a mostrare quel tipico qualunquismo e mancanza di memoria, in particolare alcuni pseudo-giornalisti che agiscono su un sito web e osano darci dei "mammalucchi" in quanto abbiamo il coraggio di pensare con le nostre teste.
Qui non c'è più tanto da pensare, ma da fare 2+2, datevi una regolata e poi vedremo chi sono i mammalucchi.
« Ultima modifica: Venerdì 18 Giugno 2021, 23:42 da grifogatto »

Offline stefano suprani

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Gen 2015
  • Post: 1898
Re:Benvenuto Mister Alvini
« Risposta #11 il: Venerdì 18 Giugno 2021, 23:26 »
Esatto!!

Offline Marco Perugia

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Mar 2018
  • Post: 1109
Re:Benvenuto Mister Alvini
« Risposta #12 il: Sabato 19 Giugno 2021, 16:56 »
Ieri sera durante la trasmissione online di TifoGrifo ad una mia domanda formulata sulla chat Massimo Boccucci ha risposto che Caserta non avrebbe fatto alcuna dichiarazione perché non ne avrebbe avuto l'interesse.
Oggi è stato puntualmente smentito in quanto Caserta ha dichiarato che:

1- Aveva già parlato ampiamente con Santopadre in privato circa i motivi della separazione dal Perugia che sono stati ben altri rispetto a quelli indicati dal presidente.
2- Non ha lasciato il Perugia perché chiamato dal Benevento ma perché i presupposti iniziali del rapporto erano cambiati e non esistevano più.
3- Non è stato un discorso di soldi (come d'altronde aveva sempre dichiarato) o di attrazione per il Benevento, ma ben altro.
4- L’impatto con l’ambiente di Benevento è stato positivo dal momento che ha ricevuto subito garanzie di scelte compatibili con il suo modulo 4-3-3.

A questo punto mi sembra che chi ha materia grigia e voglia di riflettere abbia tutti gli elementi per capire quale sia stata la dinamica e cosa ci sia veramente dietro alla separazione fra il Perugia e Caserta.
Santopadre non lo ha mai messo veramente in condizione di praticare il suo credo calcistico, però è stato pronto ad intestarsi la vittoria del campionato, vittoria che deriva unicamente dalle qualità dell'allenatore e non certo dalla politica societaria.
L'aggravante è che il presidente non avrebbe agevolato nemmeno quest'anno venturo il gioco di Caserta, per cui non rimaneva che una soluzione, vista anche la proposta arrivata da Benevento.
Vedo comunque che molti perugini continuano a mostrare quel tipico qualunquismo e mancanza di memoria, in particolare alcuni pseudo-giornalisti che agiscono su un sito web e osano darci dei "mammalucchi" in quanto abbiamo il coraggio di pensare con le nostre teste.
Qui non c'è più tanto da pensare, ma da fare 2+2, datevi una regolata e poi vedremo chi sono i mammalucchi.
Guardare avanti. Caserta è il passato.
Ora l'allenatore è alvini. Come ho scritto sopra vedessero di fare una squadra decente per la B e se come ha detto Santopadre ci sono 7 o 8 squadre nettamente fuori portata per budget che  la rosa innizi ad essere un telaio su cui montare altri pezzi in futuro nella speranza che prima o poi ci sia qualcuno con le spalle larghe che bussi alla porta di santopadre per rilevare la società.

Offline Saint Just

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 2397
  • Liberté, Égalité, Fraternité
    • PERUGIANELCUORE.it
Re:Benvenuto Mister Alvini
« Risposta #13 il: Sabato 19 Giugno 2021, 17:25 »
Ieri sera durante la trasmissione online di TifoGrifo ad una mia domanda formulata sulla chat Massimo Boccucci ha risposto che Caserta non avrebbe fatto alcuna dichiarazione perché non ne avrebbe avuto l'interesse.
Oggi è stato puntualmente smentito in quanto Caserta ha dichiarato che:

1- Aveva già parlato ampiamente con Santopadre in privato circa i motivi della separazione dal Perugia che sono stati ben altri rispetto a quelli indicati dal presidente.
2- Non ha lasciato il Perugia perché chiamato dal Benevento ma perché i presupposti iniziali del rapporto erano cambiati e non esistevano più.
3- Non è stato un discorso di soldi (come d'altronde aveva sempre dichiarato) o di attrazione per il Benevento, ma ben altro.
4- L’impatto con l’ambiente di Benevento è stato positivo dal momento che ha ricevuto subito garanzie di scelte compatibili con il suo modulo 4-3-3.

A questo punto mi sembra che chi ha materia grigia e voglia di riflettere abbia tutti gli elementi per capire quale sia stata la dinamica e cosa ci sia veramente dietro alla separazione fra il Perugia e Caserta.
Santopadre non lo ha mai messo veramente in condizione di praticare il suo credo calcistico, però è stato pronto ad intestarsi la vittoria del campionato, vittoria che deriva unicamente dalle qualità dell'allenatore e non certo dalla politica societaria.
L'aggravante è che il presidente non avrebbe agevolato nemmeno quest'anno venturo il gioco di Caserta, per cui non rimaneva che una soluzione, vista anche la proposta arrivata da Benevento.
Vedo comunque che molti perugini continuano a mostrare quel tipico qualunquismo e mancanza di memoria, in particolare alcuni pseudo-giornalisti che agiscono su un sito web e osano darci dei "mammalucchi" in quanto abbiamo il coraggio di pensare con le nostre teste.
Qui non c'è più tanto da pensare, ma da fare 2+2, datevi una regolata e poi vedremo chi sono i mammalucchi.
Guardare avanti. Caserta è il passato.
Ora l'allenatore è alvini. Come ho scritto sopra vedessero di fare una squadra decente per la B e se come ha detto Santopadre ci sono 7 o 8 squadre nettamente fuori portata per budget che  la rosa innizi ad essere un telaio su cui montare altri pezzi in futuro nella speranza che prima o poi ci sia qualcuno con le spalle larghe che bussi alla porta di santopadre per rilevare la società.

infatti, condivido soprattutto sul telaio....ma se cerchi Brignoli fuori budget perdi tempo e se devi prendere in prestito dal Genoa Paleari tanto valeva rinnovare a Minelli e non un triennale a Fulignati.....
nella buona e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai

Offline Marco Perugia

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Mar 2018
  • Post: 1109
Re:Benvenuto Mister Alvini
« Risposta #14 il: Sabato 19 Giugno 2021, 19:47 »
Io non sò se sia una perdita di tempo. È il lavoro Giannitti, credo sappia come fare e se ci ha provato evidentemente qualche spiraglio c'era. Non ho elementi per giudicare addirittura le trattative. Ciò che conta è che squadra verrà costruita.