Autore Topic: Punto e .... a capo?  (Letto 851 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Marco Perugia

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Mar 2018
  • Post: 1109
Re:Punto e .... a capo?
« Risposta #45 il: Martedì 01 Giugno 2021, 11:46 »
Non è Caserta il problema. Non è lui a volersene andare, ma è la Società come sempre, incapace di gestire le situazioni. Il contratto non doveva essere rinnovato perché già in essere. Caserta non ha mai fatto una questione di soldi, ma di fiducia. Non è Caserta che deve avere fiducia ma è la Società che non lo vuole tra i piedi. Ha preso contatti a gennaio con un altro tecnico perché l'idea era quella di esonerato. È un allenatore che al pari di Cosmi ha carattere e personalità  e questo è un problema con certi soggetti ed anche questo stato detto ieri sera. Caserta sente di non avere lui né la fiducia né la libertà di gestire le scelte e la squadra. Che non ci sia feeling con DS e DG è chiaro pertanto sono più che legittime le perplessità di Caserta. Faremo come al solito una squadra all'ultimo istante di mercato con quattro spiccioli, indipendentemente dal modulo che sceglierà il tecnico. Prenderemo l'ennesimo tecnico, a dimostrazione che questa Società non conosce né continuità né programmazione. Imporremo al tecnico giocatori come Vano (che è stato il pomo della discordia tra Giannitti e Caserta) o non utili al tipo di gioco. Qui a Perugia non si impara nulla dagli errori e la prossima serie B sarà una specie di A2. Con Caserta fanno ciò che fecero con Bucchi, quando era chiaro che Giunti lo avrebbe sostituito visto che come può testimoniare Stefano già vedeva le partite accanto a Goretti. Poi furono bravi a scaricare le responsabilità sul tecnico marchigiano che visto l'andazzo scelse di andare via. Naturalmente ci guadagnò anche il Perugia.
Certo che sono legittime le perplessità di Caserta, chi dice il contrario? Ma allora vai via. Punto. Serve 1 mese? O aspetti di avere un altro contratto pronto per andare?

Offline de stefanis

  • Grifone
  • **
  • Data di registrazione: Ago 2017
  • Post: 68
Re:Punto e .... a capo?
« Risposta #46 il: Martedì 01 Giugno 2021, 12:17 »
Ennesima sceneggiata per mandare via un allenatore  "scomodo" "ingombrante" e magari portare a casa plusvalenze anche da questo fatto . Il risultato della manfrina è raggiunto , una parte della tifoseria pensa che è Caserta che fa il "difficile" e quindi tanto basta .
Risultato raggiunto:  dividi et impera.
Complimenti !

Offline de stefanis

  • Grifone
  • **
  • Data di registrazione: Ago 2017
  • Post: 68
Re:Punto e .... a capo?
« Risposta #47 il: Martedì 01 Giugno 2021, 12:59 »
Non è Caserta il problema. Non è lui a volersene andare, ma è la Società come sempre, incapace di gestire le situazioni. Il contratto non doveva essere rinnovato perché già in essere. Caserta non ha mai fatto una questione di soldi, ma di fiducia. Non è Caserta che deve avere fiducia ma è la Società che non lo vuole tra i piedi. Ha preso contatti a gennaio con un altro tecnico perché l'idea era quella di esonerato. È un allenatore che al pari di Cosmi ha carattere e personalità  e questo è un problema con certi soggetti ed anche questo stato detto ieri sera. Caserta sente di non avere lui né la fiducia né la libertà di gestire le scelte e la squadra. Che non ci sia feeling con DS e DG è chiaro pertanto sono più che legittime le perplessità di Caserta. Faremo come al solito una squadra all'ultimo istante di mercato con quattro spiccioli, indipendentemente dal modulo che sceglierà il tecnico. Prenderemo l'ennesimo tecnico, a dimostrazione che questa Società non conosce né continuità né programmazione. Imporremo al tecnico giocatori come Vano (che è stato il pomo della discordia tra Giannitti e Caserta) o non utili al tipo di gioco. Qui a Perugia non si impara nulla dagli errori e la prossima serie B sarà una specie di A2. Con Caserta fanno ciò che fecero con Bucchi, quando era chiaro che Giunti lo avrebbe sostituito visto che come può testimoniare Stefano già vedeva le partite accanto a Goretti. Poi furono bravi a scaricare le responsabilità sul tecnico marchigiano che visto l'andazzo scelse di andare via. Naturalmente ci guadagnò anche il Perugia.
Certo che sono legittime le perplessità di Caserta, chi dice il contrario? Ma allora vai via. Punto. Serve 1 mese? O aspetti di avere un altro contratto pronto per andare?

Non vai  via se ricevi risposte interlocutorie alle tue richieste .  Se vai via subito  la società non può far valere un corrispettivo per rescindere  il contratto che ti lega a lei ..........

Offline de stefanis

  • Grifone
  • **
  • Data di registrazione: Ago 2017
  • Post: 68
Re:Punto e .... a capo?
« Risposta #48 il: Martedì 01 Giugno 2021, 13:08 »
Non è Caserta il problema. Non è lui a volersene andare, ma è la Società come sempre, incapace di gestire le situazioni. Il contratto non doveva essere rinnovato perché già in essere. Caserta non ha mai fatto una questione di soldi, ma di fiducia. Non è Caserta che deve avere fiducia ma è la Società che non lo vuole tra i piedi. Ha preso contatti a gennaio con un altro tecnico perché l'idea era quella di esonerato. È un allenatore che al pari di Cosmi ha carattere e personalità  e questo è un problema con certi soggetti ed anche questo stato detto ieri sera. Caserta sente di non avere lui né la fiducia né la libertà di gestire le scelte e la squadra. Che non ci sia feeling con DS e DG è chiaro pertanto sono più che legittime le perplessità di Caserta. Faremo come al solito una squadra all'ultimo istante di mercato con quattro spiccioli, indipendentemente dal modulo che sceglierà il tecnico. Prenderemo l'ennesimo tecnico, a dimostrazione che questa Società non conosce né continuità né programmazione. Imporremo al tecnico giocatori come Vano (che è stato il pomo della discordia tra Giannitti e Caserta) o non utili al tipo di gioco. Qui a Perugia non si impara nulla dagli errori e la prossima serie B sarà una specie di A2. Con Caserta fanno ciò che fecero con Bucchi, quando era chiaro che Giunti lo avrebbe sostituito visto che come può testimoniare Stefano già vedeva le partite accanto a Goretti. Poi furono bravi a scaricare le responsabilità sul tecnico marchigiano che visto l'andazzo scelse di andare via. Naturalmente ci guadagnò anche il Perugia.
Certo che sono legittime le perplessità di Caserta, chi dice il contrario? Ma allora vai via. Punto. Serve 1 mese? O aspetti di avere un altro contratto pronto per andare?

Non vai  via se ricevi risposte interlocutorie alle tue richieste .  Se vai via subito  la società non può far valere un corrispettivo per rescindere  il contratto che ti lega a lei ..........
Ovviamente se rescindevi subito dovevi qualcosa a Caserta, se rescindi adesso a Caserta ci pensa il Benevento che pensa pure al Perugia per risacarcire di avergli preso un allenatore che aveva ancora due anni di contratto ....e il Perugia pur addoloratissimo .... sarà costretto ad avere un risarcimento e non Caserta

Offline Marco Perugia

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Mar 2018
  • Post: 1109
Re:Punto e .... a capo?
« Risposta #49 il: Martedì 01 Giugno 2021, 14:14 »
Quindi è la Società che vuole mandare via Caserta?
Non che Caserta non è sicuro di restare perché non è convinto del progetto, della squadra che glii faranno ecc...
Sono due cose molto diverse.
Però da come leggo è la seconda ovvero le perplessità anxhe legittime di Caserta.
E pure è molto semplice. Il Perugia ti rinnova il contratto e vorrebbe continuare però non ti accontenta per le cose che tu ritieni fondamentali quindi in un primo momento ci parli e fai le tue richieste, loro non ti danno le garanzie che vuoi, hai mercato perché hai fatto un buon lavoro quindi vai e dici rinuncio all'ingaggio ma non posso continuare con voi.
Il Perugia non potrebbe che dire si. Neseuno deve niente a nessuno e tu rischi di non allenare e non guadagnare. Ma tanto sei sicuro che poi un offerta la.ricevi perché hai fatto obiettivamente bene. La società si libera di un ingaggio e di un allenatore non motivato  a restare.
Mi sembra tutto molto lineare e semplice. Se.invevece la.cosa si sta protraendo così secondo me entrambe le parti giocano su due tavoli con Caserta che non lascia finché non è sicuro di un nuovo ingaggio e il Perugia che nicchia nella speranza che alla fine da tutta la storia riesce a cavarci un indennizzo. Non vedo santi da nessuna parte.
« Ultima modifica: Martedì 01 Giugno 2021, 14:27 da Marco Perugia »

Offline Saint Just

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 2397
  • Liberté, Égalité, Fraternité
    • PERUGIANELCUORE.it
Re:Punto e .... a capo?
« Risposta #50 il: Martedì 01 Giugno 2021, 15:44 »
Quindi è la Società che vuole mandare via Caserta?
Non che Caserta non è sicuro di restare perché non è convinto del progetto, della squadra che glii faranno ecc...
Sono due cose molto diverse.
Però da come leggo è la seconda ovvero le perplessità anxhe legittime di Caserta.
E pure è molto semplice. Il Perugia ti rinnova il contratto e vorrebbe continuare però non ti accontenta per le cose che tu ritieni fondamentali quindi in un primo momento ci parli e fai le tue richieste, loro non ti danno le garanzie che vuoi, hai mercato perché hai fatto un buon lavoro quindi vai e dici rinuncio all'ingaggio ma non posso continuare con voi.
Il Perugia non potrebbe che dire si. Neseuno deve niente a nessuno e tu rischi di non allenare e non guadagnare. Ma tanto sei sicuro che poi un offerta la.ricevi perché hai fatto obiettivamente bene. La società si libera di un ingaggio e di un allenatore non motivato  a restare.
Mi sembra tutto molto lineare e semplice. Se.invevece la.cosa si sta protraendo così secondo me entrambe le parti giocano su due tavoli con Caserta che non lascia finché non è sicuro di un nuovo ingaggio e il Perugia che nicchia nella speranza che alla fine da tutta la storia riesce a cavarci un indennizzo. Non vedo santi da nessuna parte.

io da tifoso mi porrei un'altra domanda invece:
se Caserta ha chiesto elementi adatti alla sua idea di calcio, come gennaio, senza pretendere dei nomi e se questo neppure può essere soddisfatto perchè gli acquisti si fanno solo in base alla convenienza a prescindere dalla caratteristiche e soprattutto in base alle cessioni, più che Cserta dovremmo essere noi a preoccuparci del futuro che ci attende

p.s. ancora il se è d'obbligo: ma se per arrivare a Di Carmine, 32 anni, reduce da due stagioni in cui non brilla, dobbiamo sperare che il Verona gli prolunghi il contratto girandocelo poi in prestito e pagandone pure l'ingaggio, almeno in parte, che futuro ci attende se non un film già visto con tanto di finale? il problema non è Caserta se va via ma quello che rimane....e comunque ad ogni modo obiettivo raggiunto: non potrebbe più rimanere senza perdere di credibilità a sto punto della telenovela ... e l'uno non è disposta a perderla l'altro sa che tanto c'è chi è disponibile ancora a non metterla mai in dubbio....la credibilità ovviamente
nella buona e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai

Offline Marco Perugia

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Mar 2018
  • Post: 1109
Re:Punto e .... a capo?
« Risposta #51 il: Martedì 01 Giugno 2021, 16:11 »
Io veramente vi ammiro ancora a fare queste analisi.
Ma che elementi vi mancano ancora? Tutte cose note e risapute e con santopadre questo è perché questo sà fare, può fare, vuol fare.
Io l'ho capita che con lui le prospettive sono quelle che tu dici ma l'hanno capita tutti. Ancora a scrivere ste cose.
Serve un altra proprietà più facoltosa ma non c'è nessuno di migliore alle porte. Arrendiamoci
A Perugia non si avvicina nessuno. Non conosco i motivi  non me ne capacito ma è cosi.
« Ultima modifica: Martedì 01 Giugno 2021, 16:20 da Marco Perugia »

Offline Saint Just

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 2397
  • Liberté, Égalité, Fraternité
    • PERUGIANELCUORE.it
Re:Punto e .... a capo?
« Risposta #52 il: Martedì 01 Giugno 2021, 16:25 »
Io veramente vi ammiro ancora a fare queste analisi.
Ma che elementi vi mancano ancora? Tutte cose note e risapute e con santopadre questo è perché questo sà fare, può fare, vuol fare.
Io l'ho capita che con lui le prospettive sono quelle che tu dici ma l'hanno capita tutti. Ancora a scrivere ste cose.
Serve un altra proprietà più facoltosa ma non c'è nessuno di migliore alle porte. Arrendiamoci
A Perugia non si avvicina nessuno. Non conosco i motivi  non me ne capacito ma è cosi.

concordo, tranne su una mezza riga: sei sicuro che l'hanno capita tutti?  ;)
nella buona e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai

Offline Marco Perugia

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Mar 2018
  • Post: 1109
Re:Punto e .... a capo?
« Risposta #53 il: Martedì 01 Giugno 2021, 16:28 »
Io veramente vi ammiro ancora a fare queste analisi.
Ma che elementi vi mancano ancora? Tutte cose note e risapute e con santopadre questo è perché questo sà fare, può fare, vuol fare.
Io l'ho capita che con lui le prospettive sono quelle che tu dici ma l'hanno capita tutti. Ancora a scrivere ste cose.
Serve un altra proprietà più facoltosa ma non c'è nessuno di migliore alle porte. Arrendiamoci
A Perugia non si avvicina nessuno. Non conosco i motivi  non me ne capacito ma è cosi.

concordo, tranne su una mezza riga: sei sicuro che l'hanno capita tutti?  ;)
I tifosi l'hanno capita! sta tranquillo.

Offline Saint Just

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 2397
  • Liberté, Égalité, Fraternité
    • PERUGIANELCUORE.it
Re:Punto e .... a capo?
« Risposta #54 il: Martedì 01 Giugno 2021, 16:42 »
Io veramente vi ammiro ancora a fare queste analisi.
Ma che elementi vi mancano ancora? Tutte cose note e risapute e con santopadre questo è perché questo sà fare, può fare, vuol fare.
Io l'ho capita che con lui le prospettive sono quelle che tu dici ma l'hanno capita tutti. Ancora a scrivere ste cose.
Serve un altra proprietà più facoltosa ma non c'è nessuno di migliore alle porte. Arrendiamoci
A Perugia non si avvicina nessuno. Non conosco i motivi  non me ne capacito ma è cosi.

concordo, tranne su una mezza riga: sei sicuro che l'hanno capita tutti?  ;)
I tifosi l'hanno capita! sta tranquillo.
se ti riferisci ai Gruppi non ho dubbi nè ora nè prima...mi riferivo ad altri ...ovviamente non a te o ad altri in questo forum....
nella buona e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai

Offline Marco Perugia

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Mar 2018
  • Post: 1109
Re:Punto e .... a capo?
« Risposta #55 il: Martedì 01 Giugno 2021, 17:09 »
Io veramente vi ammiro ancora a fare queste analisi.
Ma che elementi vi mancano ancora? Tutte cose note e risapute e con santopadre questo è perché questo sà fare, può fare, vuol fare.
Io l'ho capita che con lui le prospettive sono quelle che tu dici ma l'hanno capita tutti. Ancora a scrivere ste cose.
Serve un altra proprietà più facoltosa ma non c'è nessuno di migliore alle porte. Arrendiamoci
A Perugia non si avvicina nessuno. Non conosco i motivi  non me ne capacito ma è cosi.

concordo, tranne su una mezza riga: sei sicuro che l'hanno capita tutti?  ;)
I tifosi l'hanno capita! sta tranquillo.
se ti riferisci ai Gruppi non ho dubbi nè ora nè prima...mi riferivo ad altri ...ovviamente non a te o ad altri in questo forum....
I gruppi molto bene, chi viene allo stadio altrettanto bene con chi paga l'abbonamento che ha capito benissimo. Anche mia moglie (abbonata anche se viene saltuariamente) e non proprio attentissima a tutte le vicissitudini ci è arrivata.
Ma anche lei dice "servirebbe un altro presidente ma come mai non viene nessun altro?".
Tornando agli allenatori sempre mia moglie l'ultimo allenatore che ricorda con affetto è Camplone. Poi tutti gli altri si ok chi più chi meno simpatico o coinvolgente ma non gli hanno lasciato niente.
Su Caserta durante l'anno ha sempre detto "è una brava persona" poi ieri sera mentre vedevo fuori campo mi ha detto : "è diventato ambizioso; con sto ambiente non ci starà bene".
Su Santopadre invece dice :"ha perso i colpi"  e anche "si è invecchiato parecchio - più degli anni che sono passati".
Dite agli amici che vi raccontano le cose e sanno tutto, visto che li conoscono di dire ai compratori di farsi vivi che la città non vede l'ora di conoscerli.
« Ultima modifica: Martedì 01 Giugno 2021, 17:18 da Marco Perugia »

Offline Saint Just

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 2397
  • Liberté, Égalité, Fraternité
    • PERUGIANELCUORE.it
Re:Punto e .... a capo?
« Risposta #56 il: Martedì 01 Giugno 2021, 17:24 »
Dopo Castagner e Cosmi metto  Galeone....ma sembra trascorsa una vita....Andrea Camplone mi ha lasciato un ricordo bellissimo e dalla rinascita calcistica del 2005 è stato il top assoluto....

p.s. mi moglie l'ho portata allo stadio ...ma non ha ancora capito le regole del gioco....confido in mia figlia quando ci permetteranno di rientrare
« Ultima modifica: Martedì 01 Giugno 2021, 17:29 da Saint Just »
nella buona e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai

Offline stefano suprani

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Gen 2015
  • Post: 1898
Re:Punto e .... a capo?
« Risposta #57 il: Mercoledì 02 Giugno 2021, 08:47 »
Intanto buona festa della Repubblica a tutti!
Anche mia moglie non ha ancora capito le regole del gioco, non so se sono io che non riesco a spiegarle bene, o lei che non si applica a sufficienza ma tant'è.
Sulla vicenda contrattuale credo che una simile pantomima la si poteva risparmiare ai tifosi del Perugia che non hanno mai il tempo di godersi neanche qualche magra e sporadica vittoria. Con il senno del poi, gli scricchiolii di un rapporto poco sereno si potevano vedere anche il giorno della vittoria, gli intepreti principali li hanno dissimulati come potevano ma è chiaro che non fosse amore, pesano tante situazioni maldigerite da Caserta durante l'anno trascorso insieme. Adesso si bussa a denari, il comunicato della società è crudo e diretto, al limite dell'ufficio inchieste, il messaggio è chiarissimo, chi vuole Caserta deve trattare con noi.
Il punto per me è un altro, se santopadre ha dovuto scriverlo ufficialmente, puo' voler dire che le telefonate cordiali con Vigorito non hanno finora sortito gli effetti sperati, se ricordate anche l'anno scorso Oddo rescisse per accordarsi con il Pescara che poi effettuo' una serie di operazioni in sede di calciomercato, fu tutto molto semplice e indolore, evidentemente c'era un accordo soddisfacente per tutte le parti in causa. Questo per dire che la matassa potrebbe ingarbugliarsi ancora di piu' se il Benevento virasse su un altro nome, il cerino in mano rimarebbe a santopadre che avrebbe un contratto oneroso da rispettare con un allenatore inviso alla triade ma non alla piazza, certamente depotenziato e forse anche demotivato, lo scenario ideale per affrontare un campionato che si preannuncia difficilissimo per noi a prescindere.
Vi confido che sono molto schifato e sempre piu' negativamente colpito dai comportamenti maldestri di questo personaggio al quale, personalmente, non girerò piu' neanche un euro di abbonamento, su questo non ho piu' dubbi. Faccia le sue manovre con i soldi delle plusvalenze, i miei mille euro non li vede.