Autore Topic: Il Perugia non molla l'osso  (Letto 313 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 3712
  • Per aspera sic itur ad astra
Il Perugia non molla l'osso
« il: Lunedì 08 Febbraio 2021, 19:16 »
Se Padova e Sudtirol pensavano ad un Perugia in difficoltà per le numerose assenze, e per il fatto che avrebbe dovuto giocare conoscendo i risultati delle battistrada, hanno fatto male i loro calcoli. Più forte della jella, degli infortuni, delle stranezze del calendario, il Grifo si è liberato del Mantova, anche abbastanza agevolmente, nonostante il fatto che abbia regalato due gol agli avversari, facendoli prima pareggiare e poi passare in vantaggio. Con un attacco ridotto all'osso, il Grifo scopre il suo bomber di riserva (fino a quando?) che segna due gol e ne sfiora altrettanti. Il resto lo fanno Burrai e Falzerano. Due redivivi, direbbe qualcuno (nel primo caso si è ravveduto anche il mio fraterno amico giocatore di curling, che non ascolta chi ha più anni di lui ed è più saggio e meno istintivo; nel secondo caso con mia somma piacevole sorpresa, visto che non riponevo più nessuna speranza in una sua resurrezione). Centrocampo in leggera sofferenza per via di un Kouan che non regge il confronto con Burrai e Sounas e non sembra ancora avere un rendimento costante. Difesa da dopolavoro con Angella e Sgarbi in veste fantozziana, imitati da un Fulignati stile roulette russa. Il Grifo non molla di un centimetro e se non ci fossero state le tre settimane di ritardo nell'inizio dei lavori, un mercato estivo incompleto e indecifrabile, tanti infortuni, e la necessità di ricostruire i giocatori nella mente e nel fisico, sono sicuro guarderemmo le avversarie da sopra. Adesso è necessario non mollare la presa, non perdere un colpo e vincere il recupero col Cesena, quando sarà. Il gruppo c'è, appare coeso, ed il tecnico Caserta dà la sensazione di saperlo gestire anche nei momenti di difficoltà. Il Perugia non è una corrazzata, né una squadra che farà un sol boccone degli avversari, ma se fossi negli avversari lo temerei, eccome. Il campionato è lungo e si vince a maggio.
« Ultima modifica: Lunedì 08 Febbraio 2021, 20:23 da Marco Casavecchia »

Offline Saint Just

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 2243
  • Liberté, Égalité, Fraternité
    • PERUGIANELCUORE.it
Re:Il Perugia non molla l'osso
« Risposta #1 il: Lunedì 08 Febbraio 2021, 21:06 »
...Burrai e Falzerano. Due redivivi, direbbe qualcuno (nel primo caso si è ravveduto anche il mio fraterno amico giocatore di curling, che non ascolta chi ha più anni di lui ed è più saggio e meno istintivo; nel secondo caso con mia somma piacevole sorpresa, visto che non riponevo più nessuna speranza in una sua resurrezione).....

due redivivi, l'hai scritto tu stesso...se poi risorgono è normale rallegrarsene e cambiare giudizio...

Forza Grifo
nella buona e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 3712
  • Per aspera sic itur ad astra
Re:Il Perugia non molla l'osso
« Risposta #2 il: Lunedì 08 Febbraio 2021, 22:59 »
Non l'ho detto io ... Ho scritto "direbbe" qualcuno. Eppoi per me Burrai non è un redivivo, ma adesso impiegato nel suo ruolo e libero da vincoli difensivi. Non a caso adesso anche a fuori campo stanno sposando questa tesi.  :) ;)

Offline Marco Perugia

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Mar 2018
  • Post: 932
Re:Il Perugia non molla l'osso
« Risposta #3 il: Martedì 09 Febbraio 2021, 12:56 »
Allora quel 352 abbottonato era un qualcosa che non valorizzava la rosa.

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 3712
  • Per aspera sic itur ad astra
Re:Il Perugia non molla l'osso
« Risposta #4 il: Martedì 09 Febbraio 2021, 18:40 »
Il 3.5.2 era una necessità imposta dalle condizioni fisiche e mentali di alcuni uomini. Il 4.3.3 era impraticabile e lo ha spiegato bene Caserta in più di un'occasione quindi difficile aggiungere altro. Ricordo, tra le altre cose, che disse chiaramente come la difesa a 4 non era schierabile senza una adeguata copertura da parte del centrocampo, che molti giocatori non erano ancora pronti per un modulo più offensivo e di sacrificio. Magari non erano nemmeno tutti in forma, vedi Burrai, Vanbaleghem, o i terzini sinistri, lo stesso Falzerano e non avevamo disponibile né Minesso, né Vano, tanto per dire. I dati ci dicono che incassano più gol, ma ne facciamo anche di più.  Dalla partita di Mantova al ritorno, il Perugia è in testa alla classifica sopra il Padova e il Sud Tirol. Senza quel maledetto avvio (con il tentativo di un 4.3.3 da incubo), parlemmo di un altra classifica. Certo che questo assetto è più offensivo, ma più rischioso e se dietro non sono attenti becchi gol con facilità.  Inoltre paradossalmente, la coppia Angella, Sgarbi in una difesa a 4, funziona meglio che con Monaco che sarebbe più lento. Ottimo in marcatura, ma meno agile di Sgarbi. Ora con Sounas che ha trovato continuità,  Burrai libero da compiti di protezione perché aiutato dal francese e/o da Di Noia, il centrocampo sfruttando il nuovo ruolo studiato per Falzerano, il gioco si sviluppa meglio ed è più fluido anche sulle fasce. Merito di Caserta. Il vero valore aggiunto.

Offline Marco Perugia

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Mar 2018
  • Post: 932
Re:Il Perugia non molla l'osso
« Risposta #5 il: Martedì 09 Febbraio 2021, 19:53 »
Va be dai. Ok

Offline Saint Just

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 2243
  • Liberté, Égalité, Fraternité
    • PERUGIANELCUORE.it
Re:Il Perugia non molla l'osso
« Risposta #6 il: Mercoledì 10 Febbraio 2021, 21:06 »
il carpi sta fecendo danni incalcolabili al girone: dopo aver venduto i migliori ( Biasci nello stesso girone e questo è già un alterare il campionato ) ha fatto fuori DS e allenatore, Pochesci, regalando di fatto al Padova i 3 punti e presto anche al Sudtirol....poi manderanno via l'incapace e forse incolpevole foschi......noi a Carpi abbiamo preso un solo punto, ma con altra squadra ed altra guida tecnica....per me anche questo è falsare un risultato sportivo....
nella buona e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 3712
  • Per aspera sic itur ad astra
Re:Il Perugia non molla l'osso
« Risposta #7 il: Giovedì 11 Febbraio 2021, 20:29 »
Va be dai. Ok

Comunque, sì. Il 4.3.3 esalta le doti e ke qualità della rosa perché è più offensivo e spettacolare. Ma questo lo sapevamo noi e soprattutto Caserta

Offline stefano suprani

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Gen 2015
  • Post: 1813
Re:Il Perugia non molla l'osso
« Risposta #8 il: Venerdì 12 Febbraio 2021, 08:04 »
A proposito di ossi che non si mollano, avrete avuto modo anche voi di leggere che il presidentissimo ha deciso di scendere in politica e di candidarsi a sedere nel consiglio di lega come aveva fatto anche in serie B. Questo fa pensare che ha intenzione di restare in terza serie per parecchi anni viceversa, se l'obiettivo fosse la pronta risalita in cadetteria, che si candida a fare per pochi mesi?

Offline grifogatto

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 616
    • www.enrico-gatti.com
Re:Il Perugia non molla l'osso
« Risposta #9 il: Venerdì 12 Febbraio 2021, 14:48 »
Beh...
1- lui sa già che non ce la faremo a risalire quest’anno
2- più soldi di così non ce li vuole mettere
3- gli piace il potere sugli altri