Autore Topic: Perugia vs Ravenna  (Letto 634 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Marco Perugia

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Mar 2018
  • Post: 934
Re:Perugia vs Ravenna
« Risposta #15 il: Domenica 27 Dicembre 2020, 12:32 »
Non sono d'accordo.
Ma dai ragazzi ma su.
Il Perugia può giocare qualsiasi modulo con questi giocatori.
Sgarbi, angella, rosi, Monaco, crialese, cancellotti, tozzuolo, negro, favalli, tozzuolo non possono giocate in una difesa a 4?
Burrai non può giocare un un 352?
Ma chi ve lo ha messa in testa sta cosa? Non scherziamo su.
« Ultima modifica: Domenica 27 Dicembre 2020, 12:35 da Marco Perugia »

Offline Marco Perugia

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Mar 2018
  • Post: 934
Re:Perugia vs Ravenna
« Risposta #16 il: Domenica 27 Dicembre 2020, 12:43 »
E poi non è un problema di moduli ma con quale atteggiamento lo fai, come la squadra interpreta il calcio che si vuol proporre. Che significa il 352 ha un gioco scolastico? L'interpretazione di Caserta del 352 che fa proporre alla squadra è scolastico. Cosa diversa. Si potrebbe fare un 352 tutt'altro che scolastico.
Juric gioca con la difesa a tre, gssperini pure ma vanno nella meta campo avversaria a recuperare palloni esprimendo un calcio moderno offensivo aggressivo. Noi tutti dietro e palla lunga.
Se si vince mi va benissimo così anche se credo che praticare un gioco più propositivo alla.lunga sia in valore aggiunto.
Per esempio se secondo Caserta il problema per fare un gioco più offensivo sono i centrali difensivi chiedesse alla società di cedere angella che ha pure un ingaggio alto (santopadre farebbe festa) e in cambio si fa prendere un difensore veloce (ammesso che in rosa non ci sia). Insomma io non vedo l'impronta dell'allenatore. Se poi per voi l'allenatore non conta niente e contano solo i giocatori allora inutile parlare di queste cose.
« Ultima modifica: Domenica 27 Dicembre 2020, 13:23 da Marco Perugia »

Offline Saint Just

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 2245
  • Liberté, Égalité, Fraternité
    • PERUGIANELCUORE.it
Re:Perugia vs Ravenna
« Risposta #17 il: Domenica 27 Dicembre 2020, 13:47 »
sinceramente tutti questi elogi ed attenuati al mister non li condivido...senza il confronto coi Tifosi anche col Ravenna ci saremmo ritrovati il feticcio maya titolare che imperterrito ha continuato a schierare....e non crediate che col ravenna avremmo vinto lo stesso perchè si chiama Ravenna...

p.s. Cosmi in A faceva il 352 e prima aveva sempre praticato il 442   ....
nella buona e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai

Offline stefano suprani

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Gen 2015
  • Post: 1814
Re:Perugia vs Ravenna
« Risposta #18 il: Domenica 27 Dicembre 2020, 14:11 »
Il 3 5 2 di Caserta è scolastico perché gli interpreti sono tutti votati alla copertura e non agli inserimenti. Ecco perché oltre alla punta si cerca una mezzala con caratteristiche più offensive.  Ad oggi il centrocampista centrale più abile in avanti è Burrai che però quando gioca non rende per quanto ci si attende.

Offline Marco Perugia

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Mar 2018
  • Post: 934
Re:Perugia vs Ravenna
« Risposta #19 il: Domenica 27 Dicembre 2020, 14:36 »
Il 3 5 2 di Caserta è scolastico perché gli interpreti sono tutti votati alla copertura e non agli inserimenti. Ecco perché oltre alla punta si cerca una mezzala con caratteristiche più offensive.  Ad oggi il centrocampista centrale più abile in avanti è Burrai che però quando gioca non rende per quanto ci si attende.
Ma no dai. Falzerano non è un interprete votato alla copertura, dragomir neanche, kuoan ha dimostrato di avere buona propensione offensiva e anche sounas ha nelle corde l'inserimento.
I nostro centrocampisti non arrivano in area avversaria perché abbiamo il baricentro basso e le nostre azioni per lo più partono da lanci di 50 metri  con i centrocampisti non riescono ad arrivare in area di rigore avversaria (non hanno proprio tempo).
Per vedere inserimenti efficaci dovresti alzare il baricentro con i difensori centrali che fanno giro palla a centrocampo, i quinti alti negli ultimi 20 metri e allora le mezzali potrebbero inserirsi e riempire l'area. Così non arrivano mai perché sei basso in campo e giochi sulle ripartenza lanciando gli attaccanti che devono fare la lotta con le difese avversarie.
« Ultima modifica: Domenica 27 Dicembre 2020, 14:39 da Marco Perugia »

Offline Marco Perugia

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Mar 2018
  • Post: 934
Re:Perugia vs Ravenna
« Risposta #20 il: Domenica 27 Dicembre 2020, 15:08 »
Tanto bisogna stare a casa e sono andato a cercare come giocava sounas anno scorso.
Reggina, serie c, vittoria campionato, allenatore toscano, moduli 3412 alternato al 352.
Bè sounas giocava o come trequartista dietro due punte o come mezzala.
2 gol in 23 partite (campionato interrotto). Non si può definire sounas giocare con caratteristiche votate alla fase difensiva. Se poi fin qui non l'abbiamo visto giocare con queste caratteristiche credo che il motivo sia per quanto ho già detto ovvero dell'atteggiamento della squadra  e di ciò che gli viene chiesto di fare.
« Ultima modifica: Domenica 27 Dicembre 2020, 15:17 da Marco Perugia »

Offline Saint Just

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 2245
  • Liberté, Égalité, Fraternité
    • PERUGIANELCUORE.it
Re:Perugia vs Ravenna
« Risposta #21 il: Domenica 27 Dicembre 2020, 20:43 »
Sounas è un'ottima mezzala,agire dietro le punte ce lo vedo meno.....un pò come Dragomir ....anche Moscati mi pare abbia giocato in quel ruolo ed anche in questo caso ce lo vedo poco....per me aldilà della posizione abbiamo troppi centrocampisti dalle caratteristiche simili ...almeno 3 andrebbero ceduti, quattro se ne prendiamo uno dalle cartyeristiche diverse e che sia un top player.
Sulla lista dei partenti metterei burrai,falzerano,kouan e konate,i primi due con biglietto di sola andata
nella buona e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai

Offline Saint Just

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 2245
  • Liberté, Égalité, Fraternité
    • PERUGIANELCUORE.it
Re:Perugia vs Ravenna
« Risposta #22 il: Domenica 27 Dicembre 2020, 20:45 »
e comunque che Caserta non abbia individiato in tre quattro centrocampisti su cui contare non è un merito....
nella buona e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai

Offline achab

  • Grifone
  • **
  • Data di registrazione: Ott 2015
  • Post: 67
Re:Perugia vs Ravenna
« Risposta #23 il: Domenica 27 Dicembre 2020, 23:25 »
Pensare di vendere Burrai mi pare folle tecnicamente  e impossibile economicamente.
Penso e spero che Caserta nei prossimi giorni proverà a giocare a 4 dietro con Minesso trequartista e due punte.
Elia per ora è buono solo a partita in corso,pare averlo capito il mister.
Con lui può cambiare la partita e il modulo in ogni momento.
I tre di centrocampo a seconda della forma fisica.
Dovesse funzionare avrebbe tutte le indicazioni per il mercato.
Io sono ottimista , abbiamo tutto per vincere.
Buon 2021 a tutti i malati di Grifo !!!

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 3713
  • Per aspera sic itur ad astra
Re:Perugia vs Ravenna
« Risposta #24 il: Lunedì 28 Dicembre 2020, 19:55 »
Non capisco tutte queste critiche a Caserta. Le capirei se fossimo in una situazione disperata, ma vista la falsa partenza con 4 punti i 4 partite e non certo per colpa di Burrai o, almeno, non solo, la squadra fatta come sempre all'ultimo tuffo, e senza grandi punte, direi che le attenuanti ci sono eccome. Inutile ritirare fuori la storia di Cosmi o Camplone. Purtroppo il primo non è riuscito a fare granché ed il secondo sta toppando ad Arezzo. Il tempo non torna mai indietro e solo con Castagner ha funzionato. Non mi sembra che senza Burrai, il Perugia contro il Ravenna abbia giocato in modo tanto diverso perché le mezzali sono quelle che sono e non eccellono certo in fisicità per cui sui contrasti e sulle seconde palle siamo svantaggiati. Il 3.5.2 di Cosmi poteva contare su ben altri interpreti, così come quello di Camplone. Appare ovvio che non potendo praticare il 4.3.3 perché ci manca tutto, dagli esterni, alle mezzali alla Pobega, fino al centravanti, l'attuale modulo è l'unico praticabile. Il tecnico è in gamba e deve solo poter lavorare con il gruppo squadra definitivo. Abbiamo visto di peggio a Perugia e non è che dando addosso a Caserta invocando il ritorno di questo o quello miglioriamo la situazione. Cosmi purtroppo, benché invocato da tutti noi a gran voce, non ha fatto quanto speravamo, perché quando il materiale è quello poco ci puoi fare. Questo Perugia è una buona squadra ma non costruita per ammazzare il campionato, né con Caserta né con chiunque altro se non si interviene sul mercato. E non ritiriamo fuori la storiella delle vittorie con Legnago, Modena e Vis Pesaro. Riguardate i commento e le partite e ditemi se non si parlava di vittorie un po' rubacchiate. Col Pesaro pareggiavamo 1 a 1 fino a poco dal termine e si è vinto solo per una invenzione di Bianchimano. Con il Legnago un tiro in tutta la partita, col Modena due. Vittorie frutto di un gara condotta all'insegna della diga a centrocampo e di qualche ripartenza, non certo per merito di chissà quali illuminanti invenzioni del centrocampo. Si è costruito molto di più a Bolzano e a Trieste e se non si è segnato non è certo colpa di Burrai o di chissà chi altro. Il Perugia gioca basso a copertura del reparto difensivo e perché le mezzali non hanno una spiccata propensione a saltare l'avversario e a fiondarsi a rete perché tranne forse Sounas gli altri sono più mediani che altro. Moscati, Kouan e lo stesso Dragomir non è che abbiano chissà quale piede fatato. Fanno legna, ma non certo accendono il fuoco.