Autore Topic: Perugia vs Imolese  (Letto 437 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Marco Perugia

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Mar 2018
  • Post: 852
Re:Perugia vs Imolese
« Risposta #15 il: Lunedì 07 Dicembre 2020, 20:15 »
Per vincere bisogna fare meglio. Uguale non  basta.

Offline stefano suprani

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Gen 2015
  • Post: 1777
Re:Perugia vs Imolese
« Risposta #16 il: Lunedì 07 Dicembre 2020, 20:52 »
Angella non lo discutevo dal punto di vista tecnico ma comportamentale e per i troppi infortuni o forse non ricordate bene quello che è successo qualche mese addietro. Moscati e Monaco avevano lasciato Perugia perché non in sintonia con società e tifosi, o sbaglio? Se oggi Angella e Monaco sono i pilastri della difesa e Moscati è un buon rincalzo lo si deve a due soli fattori: l'ottimo lavoro di Caserta e il fatto determinante che non siamo più in B. La serie C è tanto più modesta, direi troppo, al punto che giocatori come Angella o Melchiorri che ai ritmi della B giocavano una partita ogni 3 o dovevano uscire dopo 45 minuti, qui non ne saltano nessuna. La categoria conta credetemi.

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 3662
  • Per aspera sic itur ad astra
Re:Perugia vs Imolese
« Risposta #17 il: Martedì 08 Dicembre 2020, 10:27 »
Per vincere bisogna fare meglio. Uguale non  basta.

D'accordo in pieno. Andrebbe detto a quel signore che ci tiene ostaggi con la sua politica del risparmio, anzi no, come avete sempre sostenuto in molti, prendendo le sue parti, del "basta che i conti siano a posto", e delle plusvalenze, ma quali, visto che ci viene ripetuto che le risorse sono limitate? È  a causa della politica del non programmare, del cacciare chi non si allinea o critica il calciomercato, di chi non ottiene risultati, con pochi e a volte, modesti giocatori, se siamo finiti in C. Ditelo a lui che, per vincere, bisogna fare di più e meglio degli altri. Già è tanto che abbiamo recuperato posizioni e risaliti in classifica e questo lo dobbiamo a Caserta  e alla volontà e forza del gruppo. La Ternana ci ha messo tre anni e fior di milioni per essere quella che è oggi. Adesso tutti contro il presidente. Dove eravate quando da queste pagine lanciavano preoccupati squilli di campanello? Chi per un posto in tribuna stampa, chi per qualche abbonamento gratis e chi per un'esclusiva tv, ha sempre tenuto un profilo accondiscendente. Ora tra questi i più accaniti sostenitori dei una sua cacciata. Intanto, con la questione stadio in ballo, mi è stato detto da qualche bene informato, che vengono respinte al mittente possibili richieste di acquisto. Vero o non vero, il presidente non molla. Ma rilascerà a dicembre col calciomercato? Un suo fedelissimo tifoso, l'altra sera in trasmissione, mi ha detto di esserne convinto, altrimenti, ha aggiunto, farebbe bene ad andarsene. Pensate, dopo, anni di calciomercato invernale deludente, se non dannoso, c'è ancora chi crede alle favole. Felice di essere smentito, resto sulla sponda del fiume, che, vedo, sta diventando sempre più affollata.

Offline grifogatto

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 582
    • www.enrico-gatti.com
Re:Perugia vs Imolese
« Risposta #18 il: Martedì 08 Dicembre 2020, 14:23 »
Ragazzi, a volte mi viene in mente - purtroppo non posso farci nulla: è l’angoscia generata da questa sciagurata retrocessione - un pensiero maledetto: e se per caso Melchiorri dovesse farsi male, se si infortunasse???
Ovviamente io gli auguro tutto il meglio, tutta la felicità, buona forma, buon umore e infiniti goal, ma pensate un attimo, se l’imponderabile accadesse, come ci troveremmo combinati...
Murano e Bianchimano, con tutto l’affetto e la stima, sono su tutt’altro pianeta.
Se si vuole vincere il campionato ci vuole un’altra punta dello stesso valore di Melchiorri e nulla di meno.
Preoccupazioni di tenere unito lo spogliatoio: che ognuno svolga bene il proprio lavoro, quello per cui sono pagati.
Caserta ha già dimostrato di saperlo fare, vediamo se anche tutto il resto della società è all’altezza dopo i comportamenti disastrosi della scorsa stagione in cui i tecnici sono stati sconfessati o lasciati soli.
Poche parole e fatti che parlano. Santopadre quest’anno ovviamente non parla (e vorrei vedere): che agisca dunque, perché ciò che è da fare sembra evidente ai più.

Offline Marco Perugia

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Mar 2018
  • Post: 852
Re:Perugia vs Imolese
« Risposta #19 il: Martedì 08 Dicembre 2020, 14:35 »
Per vincere bisogna fare meglio. Uguale non  basta.

D'accordo in pieno. Andrebbe detto a quel signore che ci tiene ostaggi con la sua politica del risparmio, anzi no, come avete sempre sostenuto in molti, prendendo le sue parti, del "basta che i conti siano a posto", e delle plusvalenze, ma quali, visto che ci viene ripetuto che le risorse sono limitate? È  a causa della politica del non programmare, del cacciare chi non si allinea o critica il calciomercato, di chi non ottiene risultati, con pochi e a volte, modesti giocatori, se siamo finiti in C. Ditelo a lui che, per vincere, bisogna fare di più e meglio degli altri. Già è tanto che abbiamo recuperato posizioni e risaliti in classifica e questo lo dobbiamo a Caserta  e alla volontà e forza del gruppo. La Ternana ci ha messo tre anni e fior di milioni per essere quella che è oggi. Adesso tutti contro il presidente. Dove eravate quando da queste pagine lanciavano preoccupati squilli di campanello? Chi per un posto in tribuna stampa, chi per qualche abbonamento gratis e chi per un'esclusiva tv, ha sempre tenuto un profilo accondiscendente. Ora tra questi i più accaniti sostenitori dei una sua cacciata. Intanto, con la questione stadio in ballo, mi è stato detto da qualche bene informato, che vengono respinte al mittente possibili richieste di acquisto. Vero o non vero, il presidente non molla. Ma rilascerà a dicembre col calciomercato? Un suo fedelissimo tifoso, l'altra sera in trasmissione, mi ha detto di esserne convinto, altrimenti, ha aggiunto, farebbe bene ad andarsene. Pensate, dopo, anni di calciomercato invernale deludente, se non dannoso, c'è ancora chi crede alle favole. Felice di essere smentito, resto sulla sponda del fiume, che, vedo, sta diventando sempre più affollata.

Non capisco perché mi metti in bocca parole mai scritte?
Mai scritto "basta che i conti sono a posto".
Io ho sempre detto "se i soldi non ci sono non ci sono ( non ce l'ha)" e poi, questo si, ho dato fiducia e tempo per provare  a fare quello che diceva anche sopportando evidenti carenze comunicative e gestionali. Poi i fatti hanno dimostrato che non ci è riuscito, il suo modo di gestire il Perugia si è rivelato fallimentare da un punto di vista sportivo e il credito è finito. Bravi quelli che lo avevano predetto sbagliato chi come me ha dato troppa fiducia. Ma allora? Ogni discorso deve trovare a quel punto e se ho dato troppa fiducia allora non ho diritto di parlare dell'attualità. Ormai certe cose sono assodate e non capisco neanche perché se parliamo di campo, di gioco, di tattica di mentalità si torna a palrare di gestione societaria.
Sono due cose diverse e ora ci stiamo confrontando sul campo (sul gioco) dove a mio avviso si puo fare meglio mentre secondo te Caserta sta facendo dare il meglio al.gruppo mentre io credo che sia possibile migliorare.
Penso che con questa rosa (nettamente superiore al 90% delle squadre e almeno alla pari con le altre) fare peggio di così sia insufficiente. Reputo il lavoro di Caserta valido ed importante ma in prospettiva c'è da migliorare sia con il mercato (dove dovra dare le giuste indicazioni su come intervenire e se si sbaglia sara anche colpa sua altrimenti dovra denunciare il fatto che non lo hanno accontentato) sia sull'aspetto della mentalità che secondo me non te la cambia un nuovo acquisto ma la detta (allenandola) l'allenatore attraverso gli allenamenti.
L'obiettivo è vincere il campionato. Secondi è fallire.
« Ultima modifica: Martedì 08 Dicembre 2020, 14:57 da Marco Perugia »

Offline Saint Just

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 2156
  • Liberté, Égalité, Fraternité
    • PERUGIANELCUORE.it
Re:Perugia vs Imolese
« Risposta #20 il: Martedì 08 Dicembre 2020, 16:43 »
Per vincere bisogna fare meglio. Uguale non  basta.

D'accordo in pieno. Andrebbe detto a quel signore che ci tiene ostaggi con la sua politica del risparmio, anzi no, come avete sempre sostenuto in molti, prendendo le sue parti, del "basta che i conti siano a posto", e delle plusvalenze, ma quali, visto che ci viene ripetuto che le risorse sono limitate? È  a causa della politica del non programmare, del cacciare chi non si allinea o critica il calciomercato, di chi non ottiene risultati, con pochi e a volte, modesti giocatori, se siamo finiti in C. Ditelo a lui che, per vincere, bisogna fare di più e meglio degli altri. Già è tanto che abbiamo recuperato posizioni e risaliti in classifica e questo lo dobbiamo a Caserta  e alla volontà e forza del gruppo. La Ternana ci ha messo tre anni e fior di milioni per essere quella che è oggi. Adesso tutti contro il presidente. Dove eravate quando da queste pagine lanciavano preoccupati squilli di campanello? Chi per un posto in tribuna stampa, chi per qualche abbonamento gratis e chi per un'esclusiva tv, ha sempre tenuto un profilo accondiscendente. Ora tra questi i più accaniti sostenitori dei una sua cacciata. Intanto, con la questione stadio in ballo, mi è stato detto da qualche bene informato, che vengono respinte al mittente possibili richieste di acquisto. Vero o non vero, il presidente non molla. Ma rilascerà a dicembre col calciomercato? Un suo fedelissimo tifoso, l'altra sera in trasmissione, mi ha detto di esserne convinto, altrimenti, ha aggiunto, farebbe bene ad andarsene. Pensate, dopo, anni di calciomercato invernale deludente, se non dannoso, c'è ancora chi crede alle favole. Felice di essere smentito, resto sulla sponda del fiume, che, vedo, sta diventando sempre più affollata.

Non capisco perché mi metti in bocca parole mai scritte?
Mai scritto "basta che i conti sono a posto".
Io ho sempre detto "se i soldi non ci sono non ci sono ( non ce l'ha)" e poi, questo si, ho dato fiducia e tempo per provare  a fare quello che diceva anche sopportando evidenti carenze comunicative e gestionali. Poi i fatti hanno dimostrato che non ci è riuscito, il suo modo di gestire il Perugia si è rivelato fallimentare da un punto di vista sportivo e il credito è finito. Bravi quelli che lo avevano predetto sbagliato chi come me ha dato troppa fiducia. Ma allora? Ogni discorso deve trovare a quel punto e se ho dato troppa fiducia allora non ho diritto di parlare dell'attualità. Ormai certe cose sono assodate e non capisco neanche perché se parliamo di campo, di gioco, di tattica di mentalità si torna a palrare di gestione societaria.
Sono due cose diverse e ora ci stiamo confrontando sul campo (sul gioco) dove a mio avviso si puo fare meglio mentre secondo te Caserta sta facendo dare il meglio al.gruppo mentre io credo che sia possibile migliorare.
Penso che con questa rosa (nettamente superiore al 90% delle squadre e almeno alla pari con le altre) fare peggio di così sia insufficiente. Reputo il lavoro di Caserta valido ed importante ma in prospettiva c'è da migliorare sia con il mercato (dove dovra dare le giuste indicazioni su come intervenire e se si sbaglia sara anche colpa sua altrimenti dovra denunciare il fatto che non lo hanno accontentato) sia sull'aspetto della mentalità che secondo me non te la cambia un nuovo acquisto ma la detta (allenandola) l'allenatore attraverso gli allenamenti.
L'obiettivo è vincere il campionato. Secondi è fallire.

concordo: secondi è fallire e siccome al momento ben due squadre ci precedono di 3 punti, stiamo fallendo....mi si dirà di aspettare la fine del campionato, che le somme si tirano alla fine ..etc etc....déjà vu
nella buona e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai

Offline stefano suprani

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Gen 2015
  • Post: 1777
Re:Perugia vs Imolese
« Risposta #21 il: Martedì 08 Dicembre 2020, 18:52 »
Abbiamo fallito la serie A con Bucchi, abbiamo fallito la salvezza con Oddo e Cosmi, se arriveremo (faccio scongiuri censurabili) secondi con Caserta quest'anno di chi è la colpa? Degli allenatori di turno, dei direttori, dei tifosi, dei gufi, degli arbitri, dei calciatori o del padrone? Caserta è uno dei migliori tecnici della gestione santopadre, cerchiamo di preservarlo dallo stillicidio perché conosciamo già la storia, voci, mormorii, malcontenti e allontanamento.

Offline Marco Perugia

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Mar 2018
  • Post: 852
Re:Perugia vs Imolese
« Risposta #22 il: Martedì 08 Dicembre 2020, 19:28 »
Dipende dal resto della stagione, mercato compreso, escludendo sicuramente tifosi e gufi. Si faranno analisi e si vedrà tenendo presente che spesso non c'è una colpa sola in un non risultato. A volte anche la bravura del tuo avversario può essere un motivo. Resta il fatto che l'obiettivo è chiaro per tutti, allenatore compreso, e non raggiungerlo vorrebbe dire aver fallito.
È cosi nella vita lavorativa e non lavorativa di ognuno di noi. Se hai un obiettivo o lo raggiungi o non lo raggiungi.
Invece se si centra l'obiettivo, cosa che spero fortemente, di chi i meriti?
io credo che saranno di tutta la lista fatta escludendo ancora i gufi e magari rinserendo i tifosi se ci fanno tornare allo stadio.
« Ultima modifica: Martedì 08 Dicembre 2020, 19:39 da Marco Perugia »

Offline Saint Just

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 2156
  • Liberté, Égalité, Fraternité
    • PERUGIANELCUORE.it
Re:Perugia vs Imolese
« Risposta #23 il: Martedì 08 Dicembre 2020, 20:59 »
Abbiamo fallito la serie A con Bucchi, abbiamo fallito la salvezza con Oddo e Cosmi, se arriveremo (faccio scongiuri censurabili) secondi con Caserta quest'anno di chi è la colpa? Degli allenatori di turno, dei direttori, dei tifosi, dei gufi, degli arbitri, dei calciatori o del padrone? Caserta è uno dei migliori tecnici della gestione santopadre, cerchiamo di preservarlo dallo stillicidio perché conosciamo già la storia, voci, mormorii, malcontenti e allontanamento.

siamo saliti in B con Camplone.....

io non me la prendo con Caserta, dico solo che l'obiettivo è unicamente il primo posto....abbiamo battutto la squadra di quell'antipatico e mediocre mandorlini, potevamo fare altrettanto col sudtirol....e ci sopravanzano entrambe di 3 punti...non va bene...colpa di una partenza infausta? Certo ma per recuperare tocca vincerle tutte o quasi....altro che " non si può vincerle tutte"....
poi come detto da Giannitti, a gennaio, fuori che è scontento, tutti per il gruppo ed un gruppo solo per un unico risultato
Se così sarà i meriti saranno di tutti, Mister in primis
nella buona e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai

Offline grifogatto

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 582
    • www.enrico-gatti.com
Re:Perugia vs Imolese
« Risposta #24 il: Mercoledì 09 Dicembre 2020, 20:30 »
Sapete se è previsto prossimamente l’uso di eventuali teloni per proteggere il manto erboso del Curi oppure la spesa è rimandata al mercato di gennaio ? (magari al posto dell’attaccante) :'(

Offline stefano suprani

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Gen 2015
  • Post: 1777
Re:Perugia vs Imolese
« Risposta #25 il: Mercoledì 09 Dicembre 2020, 20:35 »
L'anno scorso sul Curi abbiamo investito con una piantagione di patate, può essere che quest'anno la plusvalenza la facciamo mettendo i teloni da serra, magari per le fragole.

Offline grifogatto

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 582
    • www.enrico-gatti.com
Re:Perugia vs Imolese
« Risposta #26 il: Mercoledì 09 Dicembre 2020, 21:58 »
Quindi ha fatto la plusvalenza vendendo le patate fritte surgelate? Specializzato nel far friggere...  :-\

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 3662
  • Per aspera sic itur ad astra
Re:Perugia vs Imolese
« Risposta #27 il: Giovedì 10 Dicembre 2020, 07:34 »
Abbiamo fallito la serie A con Bucchi, abbiamo fallito la salvezza con Oddo e Cosmi, se arriveremo (faccio scongiuri censurabili) secondi con Caserta quest'anno di chi è la colpa? Degli allenatori di turno, dei direttori, dei tifosi, dei gufi, degli arbitri, dei calciatori o del padrone? Caserta è uno dei migliori tecnici della gestione santopadre, cerchiamo di preservarlo dallo stillicidio perché conosciamo già la storia, voci, mormorii, malcontenti e allontanamento.

siamo saliti in B con Camplone.....

io non me la prendo con Caserta, dico solo che l'obiettivo è unicamente il primo posto....abbiamo battutto la squadra di quell'antipatico e mediocre mandorlini, potevamo fare altrettanto col sudtirol....e ci sopravanzano entrambe di 3 punti...non va bene...colpa di una partenza infausta? Certo ma per recuperare tocca vincerle tutte o quasi....altro che " non si può vincerle tutte"....
poi come detto da Giannitti, a gennaio, fuori che è scontento, tutti per il gruppo ed un gruppo solo per un unico risultato
Se così sarà i meriti saranno di tutti, Mister in primis


Purtroppo neanche Camplone fa miracoli, ed ormai sembra bollito anche lui. Io ripeto che se seguitiamo a ripetere che stiamo fallendo, perché non siamo primi, non facciamo altro che servire, a Santopadre, su un piatto d'argento un bell'assist per trovargli un capro espiatorio. Se non siamo primi, non è perché Caserta non è Camplone, il quale fallì comunque un play off stravinto col Pisa, e che vinse la C, nel girone di ritorno, oppure perché pareggiamo per colpa di Burrai. Se non siamo primi è perché la Società è partita con colpevole ritardo, con tre settimane di immobilismo, con giocatori che non sapevano se fossero rimasti o meno, con una rosa ridotta al minimo ed incompleta, con molti infortunati, uno su tutti Monaco, assente per le prime partite. Non sono i pareggi con Carpi e Sud Tirol a penalizzarci, o quello di San Benedetto, semmai quello col Gubbio, che comunque con tutte belle squadre. Caserta ha fatto un ottimo lavoro, fin qui, rivitalizzante alcuni giocatori e facendoli risultare determinanti. Burrai è un eccellente giocatore e di sicuro uno dei pochi a saper giocare con intelligenza in mezzo al campo. Gli altri, bravi comunque, sono ottimi gregari, il cui compito tattico però è meno gravoso. Fossimo partiti con la squadra al completo, ben allenata e con gli effettivi certi del loro destino, sicuramente avremmo tre, quattro punti in più. E di questo ritardo in classifica ritengo responsabile solo una persona, ma non è certo Casetta, che non è né ottuso, né tantomeno, sciocco da far giocare amici o pupilli (unico Elia, che per altro sostituisce). È partito con un modulo che non ha funzionato ed è subito corso ai ripari, con quello che ha in mano, recuperando psicologicamente anche Gente che avremmo ceduto volentieri (uno su tutti Dragomir). Non abbiamo esterni (Minesso era out), tranne Elia, non abbiamo un centravanti vero, e le mezzali titolari o presunte tali, Sounas, Dragomir e Kouan, non erano disponibili. Logico passare al 3.5.2. Non è spettacolare? Poco importa, purché sia funzionale. Ultima considerazione, la striscia positiva del Grifo, che spero si allunghi domenica è la terza in Europa, dopo Ternana e Fejenoord. Vorrà dire qualcosa, seppure solo ai fini statistici. Forza Grifo, S.V. (S è l'iniziale di un cognome, v quella di un imperativo).