Autore Topic: Perugia vs Imolese  (Letto 436 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Saint Just

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 2156
  • Liberté, Égalité, Fraternité
    • PERUGIANELCUORE.it
Perugia vs Imolese
« il: Sabato 05 Dicembre 2020, 15:32 »
domani ore 17.30, al Curi....i campionati si vincono non perdendo punti con le "piccole"....
 ;D
nella buona e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai

Offline Marco Perugia

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Mar 2018
  • Post: 852
Re:Perugia vs Imolese
« Risposta #1 il: Sabato 05 Dicembre 2020, 20:43 »
E si perdono perdendo punti con le piccole e per questo girone di andata abbiamo già dato.
Giocare quindi fin dal primo minuto per fare gol ed aggredire l'avversario. Non possiamo non prendere i tre punti.

Offline stefano suprani

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Gen 2015
  • Post: 1777
Re:Perugia vs Imolese
« Risposta #2 il: Domenica 06 Dicembre 2020, 08:59 »
Imola è la mia città di adozione, quando mi sono trasferito da Perugia ci ho abitato per 40 anni e tuttora ci risiedono mio figlio e mia madre, contiunuo a frequentarla settimanalmente. Piccola cittadina limitrofa a Bologna, qui il calcio non ha mai avuto tradizione per motivi che ben si possono immaginare, la vicinanza con il capoluogo Felsineo, tuttavia hanno cominciato a calciare il pallone in riva al Santerno giocatori del calibro di Marocchi e Mannini e il manto erboso del Romeo Galli negli anni 80 e 90 era considerato uno dei migliori d'Italia. Per questo motivo tutte le squadre blasonate venivano volentieri a fare amichevoli o pezzi di preparazione a Imola, Milan, Juventus, Roma, il Bologna tutti i giovedì insomma, se volevi vedere il meglio del calcio di quei tempi, eri nel posto giusto, Nils Lidholm ad esempio era "impallinato" con quel manto erboso e forse anche per la cabala ci ha portato spessissimo sia la Roma che il Milan. Per anni ho sperato prima o poi di vedere scendere in campo anche il mio Perugia, ma per motivi geografici la mia squadra preferiva andare verso l'Adriatico sponda Marche e con il passare del tempo me ne ero fatto una ragione. Ci ha pensato il buon santopadre ad accontentarmi e lo ha fatto col botto, quale amichevole o preparazione, il mio Perugia me lo porterà per una partita ufficiale di campionato! Che meraviglia, i sogni del fanciullino che vive in me finalmente si avverano, come nelle favole, ma è meglio tornare alla realtà, oggi l'Imolese che ha avuto come allenatori anche due ex grifoni come Atzori e soprattutto Paolo Dalfiume, scende al Curi, è una squadra costruita molto bene dall'ottimo presidente che è un ex calciatore, ma con risorse pressochè nulle, tanti giovani da valorizzare, grinta e corsa, non penso che possa rappresentare un ostacolo insormontabile per la banda di Caserta, obiettivamente il divario è troppo evidente e i punti che ha racimolato li ha fatti tutti nelle prime giornate sfruttando il fattore sorpresa e l'entusiasmo dei giovani. La squadra è stata costruita certamente con la solita abilità della dirigenza tuttavia negli ambienti non si nascondono il rischio piu' che reale di retrocedere fra i dilettanti, la terza serie a Imola è vissuta come un lusso che non ci si può permettere e che dura finchè dura.   

Offline grifogatto

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 582
    • www.enrico-gatti.com
Re:Perugia vs Imolese
« Risposta #3 il: Domenica 06 Dicembre 2020, 10:47 »
 :-*
Grazie Stefano!  :-X
Io mi auguro che il nostro Perugia non verrà mai a giocare in campionato qui a Santarcangelo di Romagna, ma che magari venga ad allenarsi ad Imola quando dovrà rigiocare contro il Bologna...
Riusciremo a (ri)vederlo?
Per adesso pensiamo a vincere
 ;D

Offline stefano suprani

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Gen 2015
  • Post: 1777
Re:Perugia vs Imolese
« Risposta #4 il: Domenica 06 Dicembre 2020, 11:12 »
A Sant'Arcangelo siamo venuti pochi anni fa in Coppa e io c'ero, non so se ricordo male ma mi sembra che finì in parità. C'era la tribuna piena di tifosi biancorossi e c'era anche il Tigre. Poi ci sono anche un paio di ristoranti interessanti, ma questo è un altro discorso....!
Per "rivedere le stelle" ovvero per tornare a giocare al Dallara passeranno anni e speriamo presidenti, io comincio ad avere qualche problema con la carta d'identità ma spero di esserci, per ora vinciamo oggi e domani si vedrà!

 ;D

Offline Marco Perugia

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Mar 2018
  • Post: 852
Re:Perugia vs Imolese
« Risposta #5 il: Domenica 06 Dicembre 2020, 19:47 »
3 punti importanti per la classifica ed è quello che conta più di tutto. Altre valutazioni tra le difficoltà causate dalle condizioni  del campo e la pochezza dell'avversario (che comunque non si è scansato) non ha troppo senso farle.

Offline stefano suprani

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Gen 2015
  • Post: 1777
Re:Perugia vs Imolese
« Risposta #6 il: Lunedì 07 Dicembre 2020, 07:50 »
Sono d'accordo con Marco, leggendo e sentendo qua e la ho sentito molti storcere il naso per la prestazione che non ha esaltato lo spettacolo o per i pochi gol segnati al cospetto di un avversario non trascendentale. Io non ho visto questa partita, il campo era una risiera e la palla non poteva essere calciata a terra, dopo 29 minuti il Perugia aveva chiuso la pratica e bene ha fatto a controllarla fino alla fine senza rischiare nulla, e per rischio intendo anche infortuni. Alla vigilia gli stessi commentatori chiedevano questo tipo di partita e cioè 3 punti senza fronzoli, gli stessi a fine partita reclamavano grappoli di gol e calcio champagne, non è che il senso di frustazione che ottenebra giustamente un po' tutti ci rende anche eternamente incontetabili? Pensiamo a domenica dove affronteremo un altro avversario sulla carta abbordabile ma che opporrà una resistenza diversa a quello di ieri e speriamo di aver risparmiato qualche gol per loro. 

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 3662
  • Per aspera sic itur ad astra
Re:Perugia vs Imolese
« Risposta #7 il: Lunedì 07 Dicembre 2020, 10:08 »
Bene, cari amici, nonché "colleghi" tifosi biancorossi, chi, tra di voi, ha avuto la "sfortuna" di seguire i miei interventi, sia durante il collegamento web con Tifogrifo, sia ieri sera a Contropiede, avrà avuto modo di conoscere già il mio pensiero e la mia opinione in merito. Per alimentare, comunque, la discussione ribadisco un paio di concetti: primo, importante era vincere, e farlo con o senza fronzoli è una questione puramente accademica; secondo, le critiche a Burrai (le può fare solo un tifoso di curling), erano risibili, quelle a Caserta, pretestuose e fatte solo da qualche "tronista" che, tanto per dire qualcosa di diverso, per distinguersi, difronte ad una telecamera o davanti ad un microfono o in una chat, spara giudizi su schemi, moduli, cambi e quant'altro. Ieri ho persino letto affermazioni del tipo "Le pozzanghere ci hanno aiutato a salire e a giocare in contropiede" oppure Caserta non ha dato un gioco alla squadra ed è ottuso perché "non fa giocare Elia solo negli ultimi 30 metri", il tutto condito da altre amenità lette e scritte qua e là. Ribadito il concetto che una punta, robusta e d'area, serve come il pane (compreso un centrocampista tipo Addae o Di Tacchio, magari cedendo un Falzerano e mandando Konate a farsi le ossa altrove), ripeterlo ad ogni partita non serve a nessuno, tantomeno aiuta Caserta nella gestione della squadra. Da sottolineare che la vittoria, ieri, non era scontata. Giocare con l'obbligo di vincere, sapendo che non puoi fallire per non perdere terreno, in un campo stile risaia, contro un avversario che in trasferta qualche noia l'ha data a diversi avversari, non era facilissimo. Ultima considerazione: ma dopo il due a zero, con la vittoria praticamente in tasca dopo una mezz'oretta, cosa doveva fare la squadra se non controllare la partita, risparmiare energie ed evitare guai muscolari o infortuni? La squadra ha giicato da grande e da squadra matura ... e vedere i giocatori festeggiare ed abbracciarsi in undici (forse dieci perché Fulignati non va) dopo un gol ce lo eravamo dimenticato. Non è forse anche questo un merito di Caserta, che sta forgiando un gruppo coeso? Buona giornata.

Offline Marco Perugia

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Mar 2018
  • Post: 852
Re:Perugia vs Imolese
« Risposta #8 il: Lunedì 07 Dicembre 2020, 15:16 »
Io qualche speranza (più che critica) l'ho manifestata da molte partite (anche durante il filotto di vittorie) di vedere una squadra più offensiva.
È la mia opinione e dettata da ciò che vedo.
Poi sono arrivati alcuni pareggi anche figli di un atteggiamento poco offensivo se anche non all'inizio gara almeno in corsa quando si dovrebbe osare per provare  vincere.
Ripeto è ciò che vedo ed è la.mia opinione senza che ci sia niente di pretestuoso. Pretestuoso perché? A quale scopo?
Continuo a sperare che Caserta anche continuando tatticamnte così stia preparando dei piani B per quelle partite che non riesci sbloccare.
Prof. Padova e Sudtirol vanno forte e per mettergli il becco davanti ci sara da pedalare.
Poi a gennaio si dovrà prendere ciò ò che lui chiede (punta o centrocampista o entrambi) per vincere il campionato.
Lui dovrà dire chi vuole e la società dovrà prenderlo senza lasciare spazio a discussioni in merito.
L'obiettivo è solo arrivare primi e qialsiaso altra cosa non andrà bene.
Ultima cosa: così come hai più volte detto che stare in regola con i pagamenti vari è la cosa minima che deve fare una società e non andrebbe festeggiata più di tanto anche vedere i giocatori che si abbracciano e festeggiano gol e vittorie è la normalità e non dovrebbe essere vista come chissà quale merito.
« Ultima modifica: Lunedì 07 Dicembre 2020, 15:26 da Marco Perugia »

Offline Saint Just

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 2156
  • Liberté, Égalité, Fraternité
    • PERUGIANELCUORE.it
Re:Perugia vs Imolese
« Risposta #9 il: Lunedì 07 Dicembre 2020, 16:23 »
Bene, cari amici, nonché "colleghi" tifosi biancorossi, chi, tra di voi, ha avuto la "sfortuna" di seguire i miei interventi, sia durante il collegamento web con Tifogrifo, sia ieri sera a Contropiede, avrà avuto modo di conoscere già il mio pensiero e la mia opinione in merito. Per alimentare, comunque, la discussione ribadisco un paio di concetti: primo, importante era vincere, e farlo con o senza fronzoli è una questione puramente accademica; secondo, le critiche a Burrai (le può fare solo un tifoso di curling), erano risibili, quelle a Caserta, pretestuose e fatte solo da qualche "tronista" che, tanto per dire qualcosa di diverso, per distinguersi, difronte ad una telecamera o davanti ad un microfono o in una chat, spara giudizi su schemi, moduli, cambi e quant'altro. Ieri ho persino letto affermazioni del tipo "Le pozzanghere ci hanno aiutato a salire e a giocare in contropiede" oppure Caserta non ha dato un gioco alla squadra ed è ottuso perché "non fa giocare Elia solo negli ultimi 30 metri", il tutto condito da altre amenità lette e scritte qua e là. Ribadito il concetto che una punta, robusta e d'area, serve come il pane (compreso un centrocampista tipo Addae o Di Tacchio, magari cedendo un Falzerano e mandando Konate a farsi le ossa altrove), ripeterlo ad ogni partita non serve a nessuno, tantomeno aiuta Caserta nella gestione della squadra. Da sottolineare che la vittoria, ieri, non era scontata. Giocare con l'obbligo di vincere, sapendo che non puoi fallire per non perdere terreno, in un campo stile risaia, contro un avversario che in trasferta qualche noia l'ha data a diversi avversari, non era facilissimo. Ultima considerazione: ma dopo il due a zero, con la vittoria praticamente in tasca dopo una mezz'oretta, cosa doveva fare la squadra se non controllare la partita, risparmiare energie ed evitare guai muscolari o infortuni? La squadra ha giicato da grande e da squadra matura ... e vedere i giocatori festeggiare ed abbracciarsi in undici (forse dieci perché Fulignati non va) dopo un gol ce lo eravamo dimenticato. Non è forse anche questo un merito di Caserta, che sta forgiando un gruppo coeso? Buona giornata.

OK sono un tifoso di curling!
A me Burrai fino a ieri non è mai piaciuto quando in campo ed anche i numeri gli hanno dato contro. Avremmo vinto contro l'Imolese anche con Moscati o Sounas o il francese, bastavano la grinta di Kouan e la tecnica di Dragomir...troppo presto per riabilitarlo...ma ad ogni modo s'è beccato il giudizio che ha meritato sul campo sino a ieri
nella buona e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai

Offline stefano suprani

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Gen 2015
  • Post: 1777
Re:Perugia vs Imolese
« Risposta #10 il: Lunedì 07 Dicembre 2020, 16:42 »
Io non cambio Dragomir nemmeno con un'unghia di Burrai. Il primo resta un oggetto misterioso per non dire un ceppone, il secondo sa giocare a pallone.

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 3662
  • Per aspera sic itur ad astra
Re:Perugia vs Imolese
« Risposta #11 il: Lunedì 07 Dicembre 2020, 19:15 »
Io qualche speranza (più che critica) l'ho manifestata da molte partite (anche durante il filotto di vittorie) di vedere una squadra più offensiva.
È la mia opinione e dettata da ciò che vedo.
Poi sono arrivati alcuni pareggi anche figli di un atteggiamento poco offensivo se anche non all'inizio gara almeno in corsa quando si dovrebbe osare per provare  vincere.
Ripeto è ciò che vedo ed è la.mia opinione senza che ci sia niente di pretestuoso. Pretestuoso perché? A quale scopo?
Continuo a sperare che Caserta anche continuando tatticamnte così stia preparando dei piani B per quelle partite che non riesci sbloccare.
Prof. Padova e Sudtirol vanno forte e per mettergli il becco davanti ci sara da pedalare.

Ultime 10 partite stesso rendimento del Padova ... controllare per credere. Paghiamo le prime cinque non i pareggi di Carpi o SudTitrol dove non mi sembra si sia giocato al puntare al pari. Unico pareggio che è pesante è quello col Gubbio. Se conoscessi certi personaggi lo capiresti ...
Poi a gennaio si dovrà prendere ciò ò che lui chiede (punta o centrocampista o entrambi) per vincere il campionato.
Lui dovrà dire chi vuole e la società dovrà prenderlo senza lasciare spazio a discussioni in merito.
L'obiettivo è solo arrivare primi e qialsiaso altra cosa non andrà bene.
Ultima cosa: così come hai più volte detto che stare in regola con i pagamenti vari è la cosa minima che deve fare una società e non andrebbe festeggiata più di tanto anche vedere i giocatori che si abbracciano e festeggiano gol e vittorie è la normalità e non dovrebbe essere vista come chissà quale merito.

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 3662
  • Per aspera sic itur ad astra
Re:Perugia vs Imolese
« Risposta #12 il: Lunedì 07 Dicembre 2020, 19:19 »
Bene, cari amici, nonché "colleghi" tifosi biancorossi, chi, tra di voi, ha avuto la "sfortuna" di seguire i miei interventi, sia durante il collegamento web con Tifogrifo, sia ieri sera a Contropiede, avrà avuto modo di conoscere già il mio pensiero e la mia opinione in merito. Per alimentare, comunque, la discussione ribadisco un paio di concetti: primo, importante era vincere, e farlo con o senza fronzoli è una questione puramente accademica; secondo, le critiche a Burrai (le può fare solo un tifoso di curling), erano risibili, quelle a Caserta, pretestuose e fatte solo da qualche "tronista" che, tanto per dire qualcosa di diverso, per distinguersi, difronte ad una telecamera o davanti ad un microfono o in una chat, spara giudizi su schemi, moduli, cambi e quant'altro. Ieri ho persino letto affermazioni del tipo "Le pozzanghere ci hanno aiutato a salire e a giocare in contropiede" oppure Caserta non ha dato un gioco alla squadra ed è ottuso perché "non fa giocare Elia solo negli ultimi 30 metri", il tutto condito da altre amenità lette e scritte qua e là. Ribadito il concetto che una punta, robusta e d'area, serve come il pane (compreso un centrocampista tipo Addae o Di Tacchio, magari cedendo un Falzerano e mandando Konate a farsi le ossa altrove), ripeterlo ad ogni partita non serve a nessuno, tantomeno aiuta Caserta nella gestione della squadra. Da sottolineare che la vittoria, ieri, non era scontata. Giocare con l'obbligo di vincere, sapendo che non puoi fallire per non perdere terreno, in un campo stile risaia, contro un avversario che in trasferta qualche noia l'ha data a diversi avversari, non era facilissimo. Ultima considerazione: ma dopo il due a zero, con la vittoria praticamente in tasca dopo una mezz'oretta, cosa doveva fare la squadra se non controllare la partita, risparmiare energie ed evitare guai muscolari o infortuni? La squadra ha giicato da grande e da squadra matura ... e vedere i giocatori festeggiare ed abbracciarsi in undici (forse dieci perché Fulignati non va) dopo un gol ce lo eravamo dimenticato. Non è forse anche questo un merito di Caserta, che sta forgiando un gruppo coeso? Buona giornata.

OK sono un tifoso di curling!
A me Burrai fino a ieri non è mai piaciuto quando in campo ed anche i numeri gli hanno dato contro. Avremmo vinto contro l'Imolese anche con Moscati o Sounas o il francese, bastavano la grinta di Kouan e la tecnica di Dragomir...troppo presto per riabilitarlo...ma ad ogni modo s'è beccato il giudizio che ha meritato sul campo sino a ieri

Infatti a volte lo penso  :D ... come quando ti impunti su qualcosa o qualcuno. A San Benedetto Burrai non c'era e a momenti perdi ... perché se invece del palo la Samb raddoppia addio sogni di gloria.

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 3662
  • Per aspera sic itur ad astra
Re:Perugia vs Imolese
« Risposta #13 il: Lunedì 07 Dicembre 2020, 19:26 »
Io qualche speranza (più che critica) l'ho manifestata da molte partite (anche durante il filotto di vittorie) di vedere una squadra più offensiva.
È la mia opinione e dettata da ciò che vedo.
Poi sono arrivati alcuni pareggi anche figli di un atteggiamento poco offensivo se anche non all'inizio gara almeno in corsa quando si dovrebbe osare per provare  vincere.
Ripeto è ciò che vedo ed è la.mia opinione senza che ci sia niente di pretestuoso. Pretestuoso perché? A quale scopo?
Continuo a sperare che Caserta anche continuando tatticamnte così stia preparando dei piani B per quelle partite che non riesci sbloccare.
Prof. Padova e Sudtirol vanno forte e per mettergli il becco davanti ci sara da pedalare.

Ultime 10 partite stesso rendimento del Padova ... controllare per credere. Paghiamo le prime cinque non i pareggi di Carpi o SudTitrol dove non mi sembra si sia giocato al puntare al pari. Unico pareggio che è pesante è quello col Gubbio. Se conoscessi certi personaggi lo capiresti ...
Poi a gennaio si dovrà prendere ciò ò che lui chiede (punta o centrocampista o entrambi) per vincere il campionato.
Lui dovrà dire chi vuole e la società dovrà prenderlo senza lasciare spazio a discussioni in merito.
L'obiettivo è solo arrivare primi e qialsiaso altra cosa non andrà bene.
Ultima cosa: così come hai più volte detto che stare in regola con i pagamenti vari è la cosa minima che deve fare una società e non andrebbe festeggiata più di tanto anche vedere i giocatori che si abbracciano e festeggiano gol e vittorie è la normalità e non dovrebbe essere vista come chissà quale merito.

Vai oltre l'evidenza ... Festeggiare è una cosa normale ... appunto, doveva esserlo anche lo scorso anno o in tutti quegli anni in cui molta gente pensava a non disturbare e criticare troppo Santopadre, per paura che se ne andasse ed ora gli stessi ne invocano la partenza (benvenuti dico io, anche se tardi) ... Il fatto che si torni a festeggiare un gol significa molto e va oltre il semplice gesto. Dimostra che la squadra forma un gruppo, che la mano del tecnico in questo c'è e si vede, che se si festeggia vuol dire che si è segnato ...

Offline Saint Just

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 2156
  • Liberté, Égalité, Fraternité
    • PERUGIANELCUORE.it
Re:Perugia vs Imolese
« Risposta #14 il: Lunedì 07 Dicembre 2020, 19:42 »
Io non cambio Dragomir nemmeno con un'unghia di Burrai. Il primo resta un oggetto misterioso per non dire un ceppone, il secondo sa giocare a pallone.

sinceramente sui giocatori abbiamo vedute diverse, esprimevi perplessità su Angella quando lo indicai quale pilastro su cui ripartire....

https://www.perugianelcuore.it/index.php?topic=2218.30
Citazione
Di Angella non mi fido ne dal punto di vista morale (si è chiamato fuori dalla sfida retrocessione in modo diciamo strano) e neanche dal punto di vista fisico, ha giocato una dozzina di partite e con la rosa bloccata è un problema. Su Rosi si potrebbe puntare, dei rientri dai prestiti non caveremo zucche, con Monaco e Moscati i rapporti sono tesi e gli altri sono scarsi.

per non parlare di Moscati e Monaco.....

Per me Dragomir è un talento puro va solo stimolato nel giusto modo e saprà fare la differnza ....punti di vista...sulla società abbiamo idee più simili  ;)
nella buona e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai