Autore Topic: Rivoluzione in casa Grifo  (Letto 554 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline stefano suprani

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Gen 2015
  • Post: 1707
Re:Rivoluzione in casa Grifo
« Risposta #15 il: Giovedì 20 Agosto 2020, 18:18 »
Io credo che valga il detto che nessuno è profeta in patria e che quindi il lavoro di Goretti in questi anni non sia stato apprezzato e valutato nel modo giusto, a partire dalla promozione e passando per gli anni della serie B. Detto che la retrocessione è una macchia che non si potrà cancellare facilmente, neanche se dovesse arrivare una auspicabile pronta risalita, bisogna giudicare Goretti attribuendogli i giusti meriti. Intanto fino a ieri ha lavorato da solo in società perchè non mi vorrete raccontare che Pizzimenti o Lucarini sono figure di primo piano con la giusta professionalità per ricoprire le cariche che formalmente gli erano state ritagliate, componevano un puzzle vuoto di contenuti e il povero Goretti doveva cantare e portare la croce. In soldoni, con quattro spiccioli di budget trovare l'allenatore giusto, prendere i giocatori che riusciva a raccimolare possibilmente in prestito e funzionali ad un tipo di gioca che "divertisse", infilarci dentro alcune scommesse con le quali fare le plusvalenze, fine ultimo dell'attuale proprietà. Ci è riuscito? Direi di si e anche egregiamente dal punto di vista della proprietà, ma si sapeva che scherzando con il fuoco, prima o poi si finiva scottati, in passato lo stesso Roberto aveva detto che l'anno in cui girava tutto storto avrebbe potuto portare al peggio. Goretti ha cavalcato il toro in un rodeo dove restare in sella è estremamente difficile e lui ci è riuscito per 10 anni, penso che sarà difficile superare questo limite temporale per i successori. In questi anni poi a Perugia sono transitati anche giocatori importanti, comprati a poco e rivenduti a peso d'oro, intuizioni che il direttore ha intercettato senza una rete di osservatori, basandosi solo sul suo istinto, un talento che gli va riconosciuto e che non è stato sfruttato per il bene del Perugia per cause non dipendenti dalla volontà del diretto interessato.
Ora il vento è cambiato e il romano de roma sta mettendo le persone giuste al posto giusto perchè deve ricostruirsi una verginità e placare l'ira funesta dei tifosi, userà Comotto come scudo di difesa personale e proverà a fare quello che gli è già riuscito una volta, cioè vincere il campionato di serie C.
Bene, ce lo auguriamo tutti e penso che le persone scelte finora siano veramente le migliori che potessero sedere su quelle poltrone (o poltroncine), dovevano essere prese prima ma è meglio tardi piuttosto che mai, tuttavia occorre ringraziare Goretti per quello che ha fatto, si è messo a disposizione del suo Perugia con amore, passione e professionalità, non puo' essere liquidato come tutti gli altri, i colpevoli della retrocessione sono altrove.
Grazie e in bocca al lupo Direttore!

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 3565
  • Per aspera sic itur ad astra
Re:Rivoluzione in casa Grifo
« Risposta #16 il: Giovedì 20 Agosto 2020, 22:46 »
Dal 2013/2014

Offline Roberto Rossi

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Apr 2016
  • Post: 992
Re:Rivoluzione in casa Grifo
« Risposta #17 il: Venerdì 21 Agosto 2020, 10:33 »
Fuori tema (ma non troppo) : i tifosi dello Spezia ammassati dietro la curva ferrovia , come se il covid-19 fosse pericoloso solo all'interno dello stadio… Stranezze di questi tempi bui.

Offline grifoxsempre

  • Grifone
  • **
  • Data di registrazione: Ott 2017
  • Post: 188
Re:Rivoluzione in casa Grifo
« Risposta #18 il: Venerdì 21 Agosto 2020, 13:58 »
Intanto Gyomber ha detto che non giocherà in serie C,capirai coi piedi che si ritrova sarebbe sprecato :o

Offline Saint Just

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 2027
  • Liberté, Égalité, Fraternité
    • PERUGIANELCUORE.it
Re:Rivoluzione in casa Grifo
« Risposta #19 il: Venerdì 21 Agosto 2020, 14:14 »
peccato abbia un altro anno di contratto....con Gauccione a seguito delle dichiarazioni rilasciate se ne stava un anno in tribuna a Perugia a lavare i cessi
nella buona e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai

Offline grifogatto

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 549
    • www.enrico-gatti.com
Re:Rivoluzione in casa Grifo
« Risposta #20 il: Venerdì 21 Agosto 2020, 14:51 »
Gyomber in questi anni, a fronte di alcune pur buone prestazioni, a forza di interventi scomposti, ammonizioni, espulsioni e rigori contro è stato quasi costantemente una mina vagante nella difesa del Perugia.
Voglio vedere con quale tipo di plusvalenza finisce il rapporto.

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 3565
  • Per aspera sic itur ad astra
Re:Rivoluzione in casa Grifo
« Risposta #21 il: Venerdì 21 Agosto 2020, 14:58 »
On peux dire: il est un ceppon  :D ;D

Offline grifogatto

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 549
    • www.enrico-gatti.com
Re:Rivoluzione in casa Grifo
« Risposta #22 il: Venerdì 21 Agosto 2020, 15:00 »
http://www.sportperugia.it/perche-perugia-dovrebbe-concedere-unaltra-chance/

Andrea Sonaglia gliel'ha risonate...

Ma sappiamo che il Santopadre e il suo clero sordi sono...

Offline Saint Just

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 2027
  • Liberté, Égalité, Fraternité
    • PERUGIANELCUORE.it
Re:Rivoluzione in casa Grifo
« Risposta #23 il: Venerdì 21 Agosto 2020, 15:09 »
http://www.sportperugia.it/perche-perugia-dovrebbe-concedere-unaltra-chance/

Andrea Sonaglia gliel'ha risonate...

Ma sappiamo che il Santopadre e il suo clero sordi sono...

infatti siamo alle solite....prima voce di mercato il prestito dalla fiorentina dell'attaccante gabriele gori... ???
nella buona e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai

Offline grifogatto

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 549
    • www.enrico-gatti.com
Re:Rivoluzione in casa Grifo
« Risposta #24 il: Venerdì 21 Agosto 2020, 16:03 »
Et voilà : cominciamo col valzer dei prestiti...
Tanto per ricordarci che il lupo 🐺 perde il pelo ma non il vizio.
Restyling di tutto l'apparato per dare parvenze di cambiamenti radicali ma la politica sempre la stessa sarà!
Quanto vorrei essere smentito: tra un mese vedremo

Offline Marco Perugia

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Mar 2018
  • Post: 768
Re:Rivoluzione in casa Grifo
« Risposta #25 il: Venerdì 21 Agosto 2020, 16:44 »
http://www.sportperugia.it/perche-perugia-dovrebbe-concedere-unaltra-chance/

Andrea Sonaglia gliel'ha risonate...

Ma sappiamo che il Santopadre e il suo clero sordi sono...

l'ho letto con attenzione questo articolo ma veramente mi sfugge il significato di questa frase:
"E basta dire che non c’è nessuno oltre all’attuale proprietà. Non è che non c’è nessuno, è che in questo momento ‘qualcuno’ vuole che non ci sia nessuno"

Cioè?
Chi c'è?
Chi vuole che non ci sia nessuno?

L'articolo fila e può essere condivisibile nel suo insieme ma poi sto finale così che senso ha? O spieghi o sta zitto. Che roba è sto dico e non dico; io lo sò ma non lo posso dì. Che è sta roba? Un giornalista non fa così secondo me. Sai cose ? sei sicuro? le dici. Punto.


Secondo me.
« Ultima modifica: Venerdì 21 Agosto 2020, 16:48 da Marco Perugia »

Offline Roberto Rossi

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Apr 2016
  • Post: 992
Re:Rivoluzione in casa Grifo
« Risposta #26 il: Venerdì 21 Agosto 2020, 17:03 »
A me sembra invece molto chiaro… (a me).

Offline Saint Just

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 2027
  • Liberté, Égalité, Fraternité
    • PERUGIANELCUORE.it
Re:Rivoluzione in casa Grifo
« Risposta #27 il: Venerdì 21 Agosto 2020, 17:21 »
Santopadre...è quel qualcuno, io lo leggo così

nella buona e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai

Offline stefano suprani

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Gen 2015
  • Post: 1707
Re:Rivoluzione in casa Grifo
« Risposta #28 il: Venerdì 21 Agosto 2020, 17:35 »
Ragazzi, non so piu' come spiegarlo. Nella storia ci sono stati presidenti che hanno consegnato le chiavi della società al sindaco, che hanno fatto appelli sui giornali per dire che volevano cedere la società, che si sono dimessi formalmente dalla loro carica di presidente pur essendone i proprietari delle quote, tutte mosse per dire: c'è qualcuno che vuole venire qua? Io non ci sto piu'! A Perugia non sta succedendo questo, qui c'è uno squinternato (che ancora non ha chiesto scusa) che ha ammesso di avere avuto contatti con acquirenti ai quali ha rimandato le offerte perchè il prezzo lo fa lui ergo, tradotto in parole semplicissime, il Perugia non è in vendita. I motivi? Altrettanto semplici, lui con il Perugia ci ha guadagnato e molto, non ha altre attività a reddito e ha intenzione di continuare a lucrarci ancora a lungo. Per quanto tempo? Se gli riesce di tornare subito in serie B per un altro lustro ancora perseguendo le politiche che gia' conosciamo, altrimenti fino a quando non sarà obbligato a portare i libri in tribunale perchè questo sarà il finale della storia. Se non risaliamo subito, i conti a posto piano piano diventeranno con il segno meno ma questo non vuol dire che lui non ci guadagnerà niente, cambierà il modus operandi fino ad esaurimento dei bonus.
Perugia non vuole capire questa cosa, preferisce mettere la testa sotto la sabbia come gli struzzi, temo che sia stata completamente plagiata da questo affabulatore, prima erano ciechi gli ultras, adesso che si sono risvegliati loro, sono andati in anestesia i tifosi dell'ala piu' moderata insomma, una vera levata contro questa proprietà non si riesce a fare e allora spostiamo pure l'appuntamento con il dentista, ma il dente è completamente marcio e bisognerà toglierlo prima o poi, se lo fai adesso è meglio, dopo potrebbe riproporsi la triste storia di Gaucci e Coverelli.

Offline Saint Just

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 2027
  • Liberté, Égalité, Fraternité
    • PERUGIANELCUORE.it
Re:Rivoluzione in casa Grifo
« Risposta #29 il: Venerdì 21 Agosto 2020, 17:52 »
Ragazzi, non so piu' come spiegarlo. Nella storia ci sono stati presidenti che hanno consegnato le chiavi della società al sindaco, che hanno fatto appelli sui giornali per dire che volevano cedere la società, che si sono dimessi formalmente dalla loro carica di presidente pur essendone i proprietari delle quote, tutte mosse per dire: c'è qualcuno che vuole venire qua? Io non ci sto piu'! A Perugia non sta succedendo questo, qui c'è uno squinternato (che ancora non ha chiesto scusa) che ha ammesso di avere avuto contatti con acquirenti ai quali ha rimandato le offerte perchè il prezzo lo fa lui ergo, tradotto in parole semplicissime, il Perugia non è in vendita. I motivi? Altrettanto semplici, lui con il Perugia ci ha guadagnato e molto, non ha altre attività a reddito e ha intenzione di continuare a lucrarci ancora a lungo. Per quanto tempo? Se gli riesce di tornare subito in serie B per un altro lustro ancora perseguendo le politiche che gia' conosciamo, altrimenti fino a quando non sarà obbligato a portare i libri in tribunale perchè questo sarà il finale della storia. Se non risaliamo subito, i conti a posto piano piano diventeranno con il segno meno ma questo non vuol dire che lui non ci guadagnerà niente, cambierà il modus operandi fino ad esaurimento dei bonus.
Perugia non vuole capire questa cosa, preferisce mettere la testa sotto la sabbia come gli struzzi, temo che sia stata completamente plagiata da questo affabulatore, prima erano ciechi gli ultras, adesso che si sono risvegliati loro, sono andati in anestesia i tifosi dell'ala piu' moderata insomma, una vera levata contro questa proprietà non si riesce a fare e allora spostiamo pure l'appuntamento con il dentista, ma il dente è completamente marcio e bisognerà toglierlo prima o poi, se lo fai adesso è meglio, dopo potrebbe riproporsi la triste storia di Gaucci e Coverelli.

credo che poche cose cambieranno....ad esempio la stampa....calciogrifo di ferroni titola cubitale
Citazione
Grifo, vicino l’acquisto del giovane Gori

ma non sarebbe un "acquisto" ma il solito PRESTITO.....infatti nell'ultima riga piccino piccino scrivono " di proprietà della fiorentina".....
nella buona e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai