Autore Topic: Rivoluzione in casa Grifo  (Letto 552 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 3563
  • Per aspera sic itur ad astra
Rivoluzione in casa Grifo
« il: Mercoledì 19 Agosto 2020, 13:22 »
Comotto, quasi sicuramente, sarà il prossimo DG del Grifo. Sarebbe un gradito ritorno, per quel che mi riguarda. Ho avuto il piacere di conoscerlo personalmente e mi è sembrato un gran signore. Come tale si comportò quel giorno quando, in visita presso la media dove insegno, consolò una alunna scoppiata in un pianto disperato perché non era riuscita ad ottenere un autografo e un gadget dai giocatori presenti. La prese con sé e la accompagnò perché potesse soddisfare il suo desiderio. Un vero capitano. Come allenatore forse è in vantaggio Caserta. A me non dispiace e lo preferisco a Grassadonia. Potrebbe arrivare anche Vivarini, se dovesse interrompere il rapporto col Bari. Per la figura di DS si fanno i nomi di Polito (ex Juve S.), Nember (ex Taranto) e quello più fresco, suuggerito da Tifogrifo, di Giannitti ex Frosinone. Lucarini dovrebbe restare, unico a non subire il processo di rinnovamento dei quadri dirigenziali e tecnici. Non sarebbe previsto, invece, nessun ingresso di soci, forti o deboli, ma solo quello di un giovane imprenditore romano, nell'ambito della comunicazione. Questa sì che sarebbe una notizia. Finalmente qualcuno che curi l'immagine e la comunicazione in casa Grifo. Abbozzando quindi una ipotesi di prossimo staff tecnico-dirigenziale, dovremmo avere:
Santopadre presidente - amministratore unico
Comotto Direttore generale
Polito o Nember (outsider Giannitti) Direttore sportivo
Caserta allenatore
Lucarini ??
mancherebbe il meno: la squadra!
« Ultima modifica: Mercoledì 19 Agosto 2020, 13:26 da Marco Casavecchia »

Offline Jack Vincennes

  • Grifone
  • **
  • Data di registrazione: Lug 2020
  • Post: 53
Re:Rivoluzione in casa Grifo
« Risposta #1 il: Mercoledì 19 Agosto 2020, 14:46 »
Direi Giannitti in pole position, poi gli altri due. Complimenti a Tifogrifo che ha piazzato la notizia, riportata poco fa anche da Taccucci e Grifotube

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 3563
  • Per aspera sic itur ad astra
Re:Rivoluzione in casa Grifo
« Risposta #2 il: Mercoledì 19 Agosto 2020, 19:03 »
Gianluca Comotto si è appena insediato come nuovo direttore generale del Perugia (nomina ancora non ufficializzata), dopo la separazione degli umbri con Goretti. Comotto ha avuto un colloquio con il presidente Santopadre allo stadio per progettare la prossima stagione. Fonte Gianluca Di Marzio

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 3563
  • Per aspera sic itur ad astra
Re:Rivoluzione in casa Grifo
« Risposta #3 il: Mercoledì 19 Agosto 2020, 19:31 »
Comotto è a Perugia. Grazie Capitano. Grande persona.

Offline Saint Just

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 2026
  • Liberté, Égalité, Fraternité
    • PERUGIANELCUORE.it
Re:Rivoluzione in casa Grifo
« Risposta #4 il: Giovedì 20 Agosto 2020, 09:11 »
una grande persona lo è anche Cosmi, lo è Di Carmine, lo è Marco Bonaiuti, lo è Andrea Camplone........
nella buona e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai

Offline Saint Just

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 2026
  • Liberté, Égalité, Fraternité
    • PERUGIANELCUORE.it
Re:Rivoluzione in casa Grifo
« Risposta #5 il: Giovedì 20 Agosto 2020, 09:19 »
prepariamoci a vedere il nuovo "rafforzamento" della squadra con le cessioni e le plusvalenze di Gyomber, Kouan, Mazzocchi, Dragomir, Sgarbi...e l'arrivo dei pavlovic,alhassan, guberti,lanzafame,rajkovic di turno condito da una quindicina di prestiti da valorizzare per gli altri.....la rosa dei 20 è pronta e qualche testata pronta a tesserne le lodi pure....
nella buona e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai

Offline grifoxsempre

  • Grifone
  • **
  • Data di registrazione: Ott 2017
  • Post: 188
Re:Rivoluzione in casa Grifo
« Risposta #6 il: Giovedì 20 Agosto 2020, 09:20 »
Comotto è a Perugia. Grazie Capitano. Grande persona.
Ho capito,stai cambiando idea su Santopadre. :)

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 3563
  • Per aspera sic itur ad astra
Re:Rivoluzione in casa Grifo
« Risposta #7 il: Giovedì 20 Agosto 2020, 10:35 »
Non diciamo cazzate. Ho solo ringraziato Comotto per quello che ha fatto a Perugia e perché,  se vi ricordate, fu ampiamente contestato ed insultato quando arrivò in biancorosso, salvo poi, applaudirlo quando dimostrò la sua professionalità. Esprimo la mia stima nei suoi confronti perché ho avuto modo di conoscerlo e di apprezzarne la serietà e le doti umane. Come apprezzo e stimo tutti quelli che hanno dimostrato affetto e dedizione al Perugia. Non dovremmo più stimare o apprezzare Cosmi per essere tornato alla guida del suo Perugia nonostante Santopadre? Sarebbe voluto e potuto tornare anche Di Carmine, è cosa risaputa, se solo Santopadre avesse trovato un accordo col Verona. Anzi non sarebbe nemmeno voluto partite. Il fatto che tecnici e giocatori siano tornati, tornino o torneranno a Perugia, con Santopadre presidente, non fa cambiare il mio giudizio su di loro. Su Bonaiuti e Camplone non aggiungo altro, non c'è bisogno. Basta quello che dicemmo a suo tempo in loro difesa. Da tifoso non posso certo augurarmi il male del mio Perugia per colpire il presidente. Santopadre non rientrerà "nelle mie grazie", anche se riporterà il Perugia in B. Io non tifo i presidenti ma il Perugia. Santopadre ha finito il suo ciclo e farebbe bene a passare la mano. Se poi Comotto, Giannotti e Caserta o chi per lui, riporteranno il Grifo in B, ringrazierò loro, non certo chi lo ha affossato. Purtroppo temo, e ne sono convinto, che Santopadre adesso non venda e non posso augurarmi una ulteriore retrocessione o un altro fallimento, per vederlo andar via. Da tifoso spero che la mia squadra vinca e si riprenda. Da critico e "opinionista" spero che Santopadre se ne vada, in quanto addosso a lui tutte le responsabilità. Non mi ha tradito il Grifo, ma chi lo ha gestito e chi ne ha indossato la maglia. Il mio amore per il Perugia non cede di un millimetro e non divorzio dalla moglie perché la suocera è stronza.
« Ultima modifica: Giovedì 20 Agosto 2020, 10:37 da Marco Casavecchia »

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 3563
  • Per aspera sic itur ad astra
Re:Rivoluzione in casa Grifo
« Risposta #8 il: Giovedì 20 Agosto 2020, 10:41 »
Ps. Tra l'altro io sono al di sopra di ogni sospetto. Semmai è qualcun altro che in passato ha provato a capirne le ragioni e adesso lo ha scaricato o è tra i più feroci contestatori. Dalla curva al centro coordinamento alla stampa scritta o mediatica.
« Ultima modifica: Giovedì 20 Agosto 2020, 13:44 da Marco Casavecchia »

Offline Peppe

  • Grifone
  • *
  • Data di registrazione: Ago 2020
  • Post: 20
Re:Rivoluzione in casa Grifo
« Risposta #9 il: Giovedì 20 Agosto 2020, 13:28 »
Spero che Comotto come Dg e i vari Giannitti, nember e polito come ds e Caserta come allenatore possano portare un po' di aria fresca a Perugia e lo possano far risalire in B con un buon mercato perciò "VEDEMO DE NON FA CAZZATE" e stiamo sulla retta via.  Adesso osserviamo i movimenti di mercato in entrata e in uscita e cerchiamo (almeno per un anno) di costruire una squadra vincente.

Offline Roberto Rossi

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Apr 2016
  • Post: 992
Re:Rivoluzione in casa Grifo
« Risposta #10 il: Giovedì 20 Agosto 2020, 15:34 »
Tu pensi che il lupo perda  il vizio?

Offline Saint Just

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 2026
  • Liberté, Égalité, Fraternité
    • PERUGIANELCUORE.it
Re:Rivoluzione in casa Grifo
« Risposta #11 il: Giovedì 20 Agosto 2020, 15:45 »
Marco Giannitti nuovo DS

per la panchina Caserta o Stellone....il primo mi intriga di più il secondo mi offre più garanzie sugli investimenti sulla rosa....del negoziante non mi fido, ma ...hai visto mai?
nella buona e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai

Offline stefano suprani

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Gen 2015
  • Post: 1707
Re:Rivoluzione in casa Grifo
« Risposta #12 il: Giovedì 20 Agosto 2020, 15:57 »
Adesso ci serve come il pane uno che curi veramente l'immagine perchè vedere le foto del capetto in braghe corte insieme al nuovo direttore generale mi fa inorridire. Poi ripenso alle ricorrenti citazioni del Presidentissimo D'Attoma, signore d'altri tempi, e mi trattengo. 

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 3563
  • Per aspera sic itur ad astra
Re:Rivoluzione in casa Grifo
« Risposta #13 il: Giovedì 20 Agosto 2020, 16:49 »
Tu pensi che il lupo perda  il vizio?

No. Perde solo la categoria.

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 3563
  • Per aspera sic itur ad astra
Re:Rivoluzione in casa Grifo
« Risposta #14 il: Giovedì 20 Agosto 2020, 17:40 »
Marco Giannitti nuovo DS

per la panchina Caserta o Stellone....il primo mi intriga di più il secondo mi offre più garanzie sugli investimenti sulla rosa....del negoziante non mi fido, ma ...hai visto mai?

Quello che a me sembra paradossale è che, almeno in teoria, perché poi i fatti dimostreranno o meno la bontà delle prime impressioni è che Comotto, Giannitti e Stellone (o Caserta), per me formano una terna di professionisti che vale più di quelle viste di recente (escludendo i tecnici in panchina) con in testa il presidente. Adesso resta da vedere quanto riuscirà a reggere senza fare danni nella speranza che li lasci lavorare in pace. Perché non riuscire la risalita sarebbe già un ulteriore fallimento, ma sotto la C ci sono solo i dilettanti da cui era partito. Quindi se vuol restare almeno si facesse da parte e lasciasse lavorare gente del mestiere e capace.