Autore Topic: Appello finale  (Letto 218 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 3601
  • Per aspera sic itur ad astra
Appello finale
« il: Giovedì 13 Agosto 2020, 13:40 »
Bastassero le parole, le frasi ad effetto, gli appelli all'unità (di chi, poi?), la promessa di un'eroica impresa, chiunque potrebbe vincere. Purtroppo la realtà è diversa, occorrono qualità che, allo stato attuale delle cose, è difficile individuare in questa squadra, nel suo complesso.. Non basta un appello finale, seppur accorato e appassionato, alla squadra, affinché getti sul campo tutto ciò che può: le residue energie, il ricorso alla fedeltà alla maglia, un "animus pugnandi" che, per altro, non hanno mai dimostrato di possedere, per vincere la battaglia. "Spezzeremo le reni alla Grecia!", tuonò un arrogante personaggio, affabulatore o incantatore di folle, qualche decennio fa. Nessun paragone irriverente o offensivo, con il soggetto in questione. La citazione serve solo a titolo esemplificativo: "Spezzeremo le reni" è un celebre slogan del ventennio, poi sopravvissuto nell'uso comune della lingua italiana come modo di dire, di solito con perdita dell'elemento minaccioso, e con l'assunzione, in genere, di una connotazione più o meno ironica. Tutto qui. Spezzeremo le reni al Pescara? Vinceremo, oltre ogni ragionevole dubbio? Saremo ancora qui? Chi ha scaricato chi? Come tifosi ci sentiamo scaricati da un pezzo. Non solo, ci sentiamo presi in giro, offesi dal comportamento di certi soggetti, e presi per il c***, come giustamente disse Cosmi, nel dopo Frosinone. E i nostri dov'erano a proteggerci da simili offese? Chi ha tutelato l'immagine del Grifo, il suo allenatore, i suoi tifosi? Certi personaggi hanno continuato ad indossare la maglia biancorossa, pur dimostrando scarso attaccamento alla stessa, ed in certi casi, anche scarsa professionalità. Chi ha scaricato chi, quindi? Vincere con il Pescara è un dovere. Riuscirci un'impresa. Di sicuro non sappiamo cosa farà la società a partire dal 15 agosto, né cosa farà il 17, 18, ecc. Sappiamo, di sicuro, cosa faranno i tifosi veri, quelli che tifano il Grifo e non i presidenti. Saranno ancora lì, a sostenere i colori biancorossi, a prescindere. Quelli che c'erano dopo il primo calcio scommesse, quelli c'erano in C2, nell'era dopo Ghini, nel dopo Gaucci, con i Silvestrini, col "bircione", in D. Ovunque e comunque. Chi potrebbe non esserci è invece qualcun altro, perché, vittoria o non vittoria, venerdì sera non sarà comunque una serata come un'altra. La gente è stanca di promesse e proclami perché si sente scaricata da un pezzo ...
« Ultima modifica: Venerdì 14 Agosto 2020, 20:09 da Marco Casavecchia »

Offline de stefanis

  • Grifone
  • *
  • Data di registrazione: Ago 2017
  • Post: 47
Re:Appello finale
« Risposta #1 il: Venerdì 14 Agosto 2020, 16:54 »
Sulla conferenza stampa di Santopadre , vorrrei sottolineare il passaggio in cui afferma non ha paura di niente , che nei mercati c'è passato di tutto etc e che da quando ha 15 anni chì è con lui non è stato mai "scaricato" come invece succede a lui adesso . Ma scusate e la girandola di sostituzioni di incarichi vari all'interno del Perugia Calcio , sicuramente avvallata o determinata in prima persona dal Presidente ....come le chiamiamo ?

Offline stefano suprani

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Gen 2015
  • Post: 1735
Re:Appello finale
« Risposta #2 il: Venerdì 14 Agosto 2020, 17:47 »
Chiederei notizie a Camplone, oppure a Comotto tanto per fare due nomi. Poi da domani mattina magari anche lo stesso Goretti farà parte della schiera degli amici mai scaricati. Lui dice di venire dai mercati rionali e gli credo perchè si vede lontano un miglio che viene da li e nei mercati i bancarellari urlano a squarciagola che le loro mutande costano poco e sono le migliori al mondo. La gente pur sapendo che lo strillone non dice la verità, si avvicina, magari le tocca con mano e alla fine le compra, ben sapendo però che magari ha fatto un affare ma sicuramente quelle mutande non sono le migliori al mondo. Ecco, lui ha trasportato quel tipo di pubblicità ingannevole (e pure i modi) anche al Perugia calcio, parla, dice, pontifica e crede che tutti abbocchino alla polpetta, finora gli è andata bene, ma del doman non v'è certezza e temo che l'aria stia cambiando. 

Offline de stefanis

  • Grifone
  • *
  • Data di registrazione: Ago 2017
  • Post: 47
Re:Appello finale
« Risposta #3 il: Venerdì 14 Agosto 2020, 20:06 »
Condivido , tra l'altro io mi riferivo ad una serie di incarichi anche meno in vista ..da accompagnatori , magazzinieri , addetti vari . allora non è verso che non scarica nessuno , scarica e come . Mi si dirà ma tu guardi ste cose a neanche un ora da una partita importante . Ebbene si purtroppo siamo arrivarti al punto che si è creata una tale sfiducia , amarezza , per la quale personalmente ho perso interesse anche per le sorti della squadra.   tra l'altro con la prospettiva che se va bene seguendo quest'andazzo ....la faccenda è solo rimandata, gli obiettivi economici saranno sempre e cmq prevalenti su quelli sportivi etc etc  ; quindi continuare così per cosa per gli obiettivi economici? di chi? .