Autore Topic: La testa di San Giovanni  (Letto 70 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 3477
  • Per aspera sic itur ad astra
La testa di San Giovanni
« il: Lunedì 20 Luglio 2020, 11:01 »
Alla fine Erodiade ebbe la sua testa. Salomè ballò per lo zio e poi chiese in dono la testa di Giovanni Battista, secondo quanto riporta  il Vangelo di Matteo. Il regalo non fu per lei, ma sua madre Erodiade, che si vendicò del profeta, reo di aver condannato la sua relazione con il cognato Erode Antipa. La testa del ex profeta in patria, Serse, è caduta. Possiamo immaginare chi possano essere Erode ed Erodiade, ma i veli di Salomè non cadranno mai, però, e non vedremo cosa si cela sotto di essi (fuor di metafora, la verità vera). Adesso è tutto un fiorire di ipotesi e congetture, basta leggere il tweet di Mario Mariano su Umbria24 o l'articolo di Daniele Orlandi, su Tifogrifo, per "intuire" che cosa sia successo. Il ritorno di Oddo, gradito ai giocatori che, viene ipotizzato, avrebbero espresso (mediante un sondaggio dello spogliatoio o altro) o con possibili telefonate (Daniele Orlandi) di richiesta al ex tecnico. Tutti sanno, ma nessuno lo afferma con certezza. Ciò che resta è una lunga lista di numeri che attestano vittorie, sconfitte, pareggi ottenuti dai due tecnici, la media punti e la posizione in classifica pre e post Cosmi. Beh, a quello ci arrivavano da soli. Due addizioni o divisioni le sappiamo fare, non c'è bisogno di scriverci un articolo sopra. Non crediamo sia solo o tanto una questione di media punti, anche se ovviamente il ruolino di marcia di Cosmi è del tutto insufficiente. C'è dell'altro la cui genesi affonda, secondo noi, nel dopo gara di Frosinone: i cazziatoni di Serse a più di un giocatore, le accuse di egoismo o troppo individualismo nel dopo Cittadella, il "li facciamo sembrare il Barcellona", durante Cosenza -Perugia, e forse tanto altro. Oddo godrebbe (supponiamo, immaginiamo, ipotizziamo) ancora della stima e del gradimento dello spogliatoio e i contatti con lui sarebbero stati frequenti. Chissà, magari qualche risultato negativo non sarebbe stato tale, se anche Serse avesse avuto il beneficio di tanto affetto e considerazione. Con ciò non vogliamo dire che le sconfitte siano frutto di una fronda ordita ai suoi danni, ma che magari qualche interprete non riusciva ad adattarsi al ruolo ritagliato per lui da Cosmi o non riusciva a svolgere il compito richiesto per il quale occorreva credere nel progetto tattico e nel credo del tecnico. Ma i veli di Salomè non cadranno. Come non sono caduti nel dopo Brescia di tre anni fa. Del resto in una Italia nella quale nulla si è scoperto sulla strage di Piazza Fontana, sull'attentato al treno Italicus e sul disastro aereo di Ustica, mica possiamo pretendere che si faccia luce su queste minchiate calcistiche. Possiamo solo divertirci con il Fantacalcio. Camplone decollato, Bucchi decollato, Giunti decollato, Breda decollato, Cosmi decollato. Tanti profeti, stessa fine. Erode, Erodiade, Salomè, San Giovanni. La storia si ripete. Qualche personaggio resterà,  qualche altro se ne andrà, le teste continueranno a cadere, e sotto i veli, qualche figura che si intravede, chiederà la testa del disgraziato profeta di turno. L'unico a guadagnarci, il solo Oddo, e con lui la piazza, se ci salveremo. Potrà sempre dire: "Mi avete cacciato quando lottavo per mantenere i play off, mi avete richiamato per evitare i play out, cosa potevo fare di più?". Cosa si inventerà a Chiavari lo sa solo lui. Si ritrova una squadra decimata dalle partenze, dagli infortuni e dal ridimensionamento post Covid. Non ha trequartisti per il suo 4.3.2.1, non ha terzini che spingano ed ha un centrocampo risicato, nel quale rischia il posto Mazzocchi, l'unico forse che ha tratto beneficio dalla gestione Cosmi. Paradossale. Buona fortuna, Oddo e speriamo che chi ti ha telefonato (sarà vero?) dimostri in campo tutto il suo attaccamento a te e alla causa.
« Ultima modifica: Lunedì 20 Luglio 2020, 11:09 da Marco Casavecchia »