Autore Topic: Un finale drammatico  (Letto 466 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 3477
  • Per aspera sic itur ad astra
Un finale drammatico
« il: Domenica 19 Luglio 2020, 11:03 »
Diciamolo chiaramente, qualche settimana fa era difficile pensare di trovarsi a fare calcoli così, nudi e crudi, dovendo anche, e soprattutto, cinicamente nelle disgrazie altrui. Magari eravamo convinti di dover pensare a guardare più dietro che davanti, ma non da così vicino. Sì, in effetti, qualcuno lo aveva scritto, in queste pagine, che gira e rigira, questa Società avrebbe finito per fare danni e combinare un guaio. Speravamo non succedesse e che anche quest'anno, l'avremmo sfangata, magari con un piazzamento anonimo, ma non immaginavamo un finale così drammatico. È andato tutto storto che di più non si può. O meglio, sta andando tutto storto, visto che ancora mancano tre partite e il verdetto non è stato ancora emesso. Ma il processo non si mette bene, le prove a carico sono pesanti e la difesa non ha molte carte da giocare. Temiamo il peggio, e a Corte non sarà clemente. Il cambio dell'allenatore non ha migliorato le cose, anzi, a conti fatti, le ha peggiorate. Non per colpa sua, o meglio sarebbe dire non tanto e solo, per sue responsabilità, quanto perché da gennaio in poi, a partire da un mercato di riparazione fatto al contrario, agli episodi negativi avversi, alle squalifiche a ripetizione e agli infortuni continui, la situazione si stava facendo sempre più preoccupante e il periodo di sospensione non ha certo aiutato a migliorare le cose. Ed ora siamo qui che ci aggrappiamo disperatamente a classifiche avulse, nella speranza di assistere ad un miracolo calcistico, forse a più di uno a partite da Chiavari, per non precipitare nell'Inferno della C. Preferiremmo scrivere Purgatorio. Da quello, dopo un po' si esce, ma non siamo sicuri che sarà quello il nostro destino. Chi vince il campionato di C, di norma spende soldi per costruire squadre fortissime, e non è detto che ci riesca. Dietro ci sono presidenti facoltosi come Monza, Bari, Vicenza, Reggio, imprenditori che programmano e investono. Noi ci siamo giocati la A, o le speranze di lottare per un posto al sole, per non aver mai veramente fatto campagne acquisti invernali decisive, magari ascoltando gli allenatori di turno. Dal regista e punta chiesta da Bucchi, al trequartista e difensore chiesto da Oddo, con in mezzo l'anno di Giunti-Breda-Nesta, con la brutta faccenda dell'assalto all'autobus della squadra. Poi ancora Nesta e più indietro, Camplone, che giocò senza portieri. Sempre colpa degli allenatori. Ed ora, siamo qui. Dovremmo fare nove punti in 3 gare, per tenere dietro il Pescara che di punti, minimo, ne farà sette. A meno di un improbabile crollo della Juve Stabia, che dovremmo tenere a meno cinque, per la salvezza immediata. Probabilmente, invece, ci toccheranno i play out contro squadre abituate a soffrire, che lottano, che segnano, e che non molleranno. Troppo pessimista? Gufo incallito? Remo contro? Contro chi? Contro me stesso, tifoso che già si dispera per sapere in quale girone infernale finiremo, in C, quale canale tv trasmetterà le partite del Grifo, non potendolo seguire in trasferta? Che rifarà l'abbonamento a prescindere, perché sai che il fumo fa male, ma un vizio è un vizio? Spero. Voglio sperare. Voglio illudermi che le probabilità che il Grifo si salvi siano maggiori di quelle che la ragione, e la matematica, mi sbattono crudelmente in faccia. Voglio sperare che il Perugia, in queste partite, segni gol a grappoli, che Angella non si rompa e che Vicario diventi l'uomo ragno. Venerdì sera, dopo Entella - Perugia, ne sapremo di più. Maledetto 2020 ... dannato bisestile.

Offline Saint Just

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 1973
  • Liberté, Égalité, Fraternité
    • PERUGIANELCUORE.it
Re:Un finale drammatico
« Risposta #1 il: Domenica 19 Luglio 2020, 12:30 »
Vicario è già l'Uomo Ragno, Angella è tornato e tre quattro ( speriamo tre ) partite le giocherà.....ma...chi segna? Speriamo Iemmello...pensiamo a noi e non ai risultati degli altri che come stiamo vedendo sono molto strani.....
nella buona e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 3477
  • Per aspera sic itur ad astra
Re:Un finale drammatico
« Risposta #2 il: Domenica 19 Luglio 2020, 13:27 »
Uomo ragno, con meccanismo sparatela appiccicosa. Fino adesso qualche gol lo ha preso, non per colpa sua, ma da adesso dovrà parare anche eventuali rigori contro ... Non segna nessuno perché, Iemmello a parte, non c'è nessuno che abbia come qualità: il tiro da fuori, la capacità di fiondarsi in area (alla Tedesco, per capirci) con incursioni a sorpresa, il colpo di testa su calci piazzati e i guizzi alla Di Livio. Non abbiamo una "zanzara", un De Luca, un Galano, un Piccolo ... abbiamo solo un gruppo di modesti giocatori, qualitativamente parlando, privi di X factor, capaci di svolgere il semplice compitino, ma non di geniali intuizioni e colpi a sorpresa (lo stesso Santopadre ha definito la squadra mediocre, quindi ...). Giocatori presi perché sul viale del tramonto, perché datati, perché convalescenti, perché le squadre proprietarie te li offrono sperando in una loro resurrezione. Giovanotti da svezzare nella speranza che si dimostrino all'altezza di un campionato tosto ed impegnativo come quello di B: Nzita, Fernandes, Capone, Dragomir, Nicolussi Caviglia, Kouan, Konate, Barone (?), Carraro ... per vincere la B? Chi, tra questi, era chiamato a fare la differenza? E poi: Mazzocchi, Sgarbi, Falasco, Falzerano, Gyomber, Rosi, Melchiorri, Falcinelli, Buonaiuto ... Top player o buoni gregari? Unici a distinguersi Vicario e Angella (roba da A). Iemmello nella terra di mezzo ... buono per la B, ma non è certo Di Carmine o Verre, caratterialmente forse un po' difficile da gestire. Con questi dovremo tentare di salvarci. Chiavari spartiacque. Sarà meno aggressiva e battagliera, l'Entella, a salvezza raggiunta, giocando senza troppa foga e voglia di vincere? Oppure l'idea dei play off, solletica Dezi e compagni? Mentalmente liberi da assilli di classifica, giocherà in scioltezza e per questo sarà meno ostica? Oppure, proprio la tranquillità psicologica dei liguri, forti dei 47 punti, gli farà tentare il rush finale per i preliminari di play off? Vorranno andarsene in vacanza qualche settimana prima, evitando la coda di un campionato già stressante così? Oppure, già che ci sono ... divertirsi ancora? Venerdì sapremo. Certo risultati strani ce ne sono stati e sempre ce ne saranno ... Finora hanno tutti giocato a sfavore del Grifo. E gli errori arbitrali continuano ...

Offline Marco Perugia

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Mar 2018
  • Post: 734
Re:Un finale drammatico
« Risposta #3 il: Domenica 19 Luglio 2020, 15:03 »
Non ci penso e guardo la classifica il meno possibile. 
Che situazione!!!!

Offline Marco Perugia

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Mar 2018
  • Post: 734
Re:Un finale drammatico
« Risposta #4 il: Domenica 19 Luglio 2020, 15:53 »
Fuori Serse. Torna Oddo.
Credo che questa sia una decisione presa dai giocatori.

Offline Jack Vincennes

  • Grifone
  • *
  • Data di registrazione: Lug 2020
  • Post: 45
Re:Un finale drammatico
« Risposta #5 il: Domenica 19 Luglio 2020, 16:11 »
Questa è la risposta a chi diceva che era stato esonerato per i pessimi rapporti con la squadra.

Offline Roberto Rossi

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Apr 2016
  • Post: 980
Re:Un finale drammatico
« Risposta #6 il: Domenica 19 Luglio 2020, 17:12 »
No,è perchè Oddo è ancora a libro paga.ó

Offline Saint Just

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 1973
  • Liberté, Égalité, Fraternité
    • PERUGIANELCUORE.it
Re:Un finale drammatico
« Risposta #7 il: Domenica 19 Luglio 2020, 17:29 »
Questa è la risposta a chi diceva che era stato esonerato per i pessimi rapporti con la squadra.
mai detto ( ti invito a rileggerti ogni mio post...e non so pochi  :) ),  semmai perchè aveva chiesto rinforzi e contraddetto le dichiatazioni del dt. Se Oddo ci salva, Goretti è fuori. In ogni caso a Cosmi viene risparmiato il marchio infame di una retrocessione che nessuno deve ancora accettare. Mossa della disperazione che a questo punto, a malincuore, condivido.......
« Ultima modifica: Domenica 19 Luglio 2020, 17:31 da Saint Just »
nella buona e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai

Offline Roberto Rossi

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Apr 2016
  • Post: 980
Re:Un finale drammatico
« Risposta #8 il: Domenica 19 Luglio 2020, 17:55 »
Molti dicevano che Cosmi avesse accettato causa il suo grande amore per il Perugia ; se Cosmi avesse veramente amato il Perugia non avrebbe mai accettato di allenare una squadra simile,messa insieme da dei " dilettanti allo sbaraglio".

Offline Jack Vincennes

  • Grifone
  • *
  • Data di registrazione: Lug 2020
  • Post: 45
Re:Un finale drammatico
« Risposta #9 il: Domenica 19 Luglio 2020, 18:53 »
Questa è la risposta a chi diceva che era stato esonerato per i pessimi rapporti con la squadra.
mai detto ( ti invito a rileggerti ogni mio post...e non so pochi  :) ),  semmai perchè aveva chiesto rinforzi e contraddetto le dichiatazioni del dt. Se Oddo ci salva, Goretti è fuori. In ogni caso a Cosmi viene risparmiato il marchio infame di una retrocessione che nessuno deve ancora accettare. Mossa della disperazione che a questo punto, a malincuore, condivido.......

Mica tu, Saint Just. Qualcuno del tifo lo diceva, così sentivo quando ero in zona stadio.

Offline Saint Just

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 1973
  • Liberté, Égalité, Fraternité
    • PERUGIANELCUORE.it
Re:Un finale drammatico
« Risposta #10 il: Domenica 19 Luglio 2020, 19:10 »
Questa è la risposta a chi diceva che era stato esonerato per i pessimi rapporti con la squadra.
mai detto ( ti invito a rileggerti ogni mio post...e non so pochi  :) ),  semmai perchè aveva chiesto rinforzi e contraddetto le dichiatazioni del dt. Se Oddo ci salva, Goretti è fuori. In ogni caso a Cosmi viene risparmiato il marchio infame di una retrocessione che nessuno deve ancora accettare. Mossa della disperazione che a questo punto, a malincuore, condivido.......

Mica tu, Saint Just. Qualcuno del tifo lo diceva, così sentivo quando ero in zona stadio.

ok  ;) 8)
nella buona e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 3477
  • Per aspera sic itur ad astra
Re:Un finale drammatico
« Risposta #11 il: Domenica 19 Luglio 2020, 19:13 »
Questa è la risposta a chi diceva che era stato esonerato per i pessimi rapporti con la squadra.

Nessuno ha mai scritto questo o affermato una cosa simile. Oddo, come tanti altri allenatori, è stato cacciato perché ha osato sfidare Goretti sul terreno della valutazione della squadra. E magari troppo turn over o, per dirla alla Bertolini, con una autarchica "rotazione" che qualcuno avrà anche scontentato. Che poi non si siano levati cori in difesa di Oddo da parte di nessuno è altrettanto vero. Tranne Saint Just che ha sempre sostenuto la stupidità della mossa, ma che comunque anche lui alla fine ha considerata ovvia e scontata, non mi sembra di aver letto articoli in difesa di Oddo. Nessuno che abbia scritto che non pagasse per attriti in seno alla squadra  ma perché aveva messo in dubbio l'operato della società in sede di mercato. Sono reduce da una lunga conversazione a tre con Ettore e Raffaele. Ovviamente, scherzando con Garinella, gli ho ribadito il concetto che tornando e ritornando sulla questione Oddo - Cosmi, alla fine, l'annata del Perugia ruoterà tutto intorno al dualismo tattico e sui moduli. Ironia. Citazioni dotte e a volte per puro divertimento ci stanno. Le faccio anche io. Ma alla fine al tifoso semplice interessa il concreto. La verità è ben diversa e non si può scrivere o dire perché in Italia non c'è libertà di pensiero e parola, ma solo le minacce di querele ... Ma finché si prende Carraro invece di Scozzarella, Fernandes invece di Ciciretti, e si considera Caldirola un giocatore non da Perugia ... Finché certi giornalisti esaltano la campagna acquisti del Perugia, e spacciano Nzita, Fernandes, Barone, Capone colpi di mercato di chi ha strappato tali gioielli calcistici alla concorrenza o di chi crede che senza investimenti si possa fare un mercato migliore di chi spende,o sono convinti che abbiamo pezzi da novanta da vendere ai turchi, agli arabi o agli spagnoli e non si pongono invece in atteggiamento critico difronte a certe operazioni, la Società farà sempre così, e la colpa dei fallimenti sarà da attribuire ai Bucchi, ai Camplone, ai Giunti, agli Oddo e ai Cosmi ... magari con qualche complice "cassa di risonanza" che finirà per convincere i tifosi che la colpa è sempre dell'allenatore, che magari ha già firmato per qualcun altro, e che non c'entrano le campagne acquisti "ad penem segugiensis", gli affaroni alla Falcinelli o alla Taddei, che tali non si sono rivelati ... Spero che Raffaele abbia ragione nel sostenere che la squadra è con Oddo. Ma un dubbio mi assale, per dirla come Lucio Battisti, non è che a Cosenza la sconfitta è frutto non del lungo viaggio ma di altro? Non è che qualche prestazione sottotono ha altre motivazioni? Non è che le dabbenaggini di Cittadella fossero scricchiolii che preannunciavano cedimenti strutturali? Vedremo. Oddo ha detto che farà tutto il possibile. Ci crediamo. Magari anche qualche giocatore troverà una collocazione in campo più consona e vinceremo a Chiavari. Ma se dovessero vincere correndo, lottando e giocando per Oddo e non per la maglia ... beh vorrà dire che gli asini non volano, ma fanno snorkeling.
« Ultima modifica: Domenica 19 Luglio 2020, 20:50 da Saint Just »

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 3477
  • Per aspera sic itur ad astra
Re:Un finale drammatico
« Risposta #12 il: Domenica 19 Luglio 2020, 19:15 »
Molti dicevano che Cosmi avesse accettato causa il suo grande amore per il Perugia ; se Cosmi avesse veramente amato il Perugia non avrebbe mai accettato di allenare una squadra simile,messa insieme da dei " dilettanti allo sbaraglio".

Il fumo e l'alcol fanno male, ma c'è chi fuma e beve ... ognuno si frantuma le palle come vuole ... Lui ha scelto il sacrificio umano ...

Offline G_Raffa

  • Grifone
  • *
  • Data di registrazione: Gen 2017
  • Post: 26
Re:Un finale drammatico
« Risposta #13 il: Domenica 19 Luglio 2020, 19:16 »
Buonasera a tutti, sono Raffaele. Colgo l’occasione per dirvi che vi leggo, che apprezzo anche le critiche, stimolo per me a migliorarmi. Non scrivo tanto sul forum, ma vi leggo, ed apprezzo ogni singolo vostro parere. Saluto Marco Casavecchia, persona che stimo ed apprezzo tantissimo. Saluto voi tutti, e vi stringo la mano, seppur virtualmente.  Il mio augurio, la mia speranza, è che il Perugia si salvi.

Offline G_Raffa

  • Grifone
  • *
  • Data di registrazione: Gen 2017
  • Post: 26
Re:Un finale drammatico
« Risposta #14 il: Domenica 19 Luglio 2020, 19:19 »
Ci tengo solo a puntualizzare che non conosco nessuno, a parte Marco ed Ettore.