Autore Topic: Pescara vs Perugia  (Letto 352 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Saint Just

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 1972
  • Liberté, Égalité, Fraternité
    • PERUGIANELCUORE.it
Pescara vs Perugia
« il: Giovedì 09 Luglio 2020, 16:49 »
domani sera sento che vinciamo....spero di non sbagliare sensazione....tornano Vicario e Di Chiara tra i titolari mentre restano ancora ai box Angella e Gyomber....Falasco al rientro sostituirà lo squalificato Sgarbi
nella buona e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai

Online Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 3477
  • Per aspera sic itur ad astra
Re:Pescara vs Perugia
« Risposta #1 il: Giovedì 09 Luglio 2020, 20:48 »
http://www.perugiatoday.it/sport/coronavirus-calcio-serie-b-perugia-arbitri-grifo-santopadre-perdona-designatore-no-grifo.html

Come volevasi dimostrare. Solo che il danno è fatto e le retrocessioni a IV uomo di due (distratti, modesti, o poco lucidi?) arbitri che hanno danneggiato vistosamente il Grifo, sanno di beffa.

Offline Roberto Rossi

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Apr 2016
  • Post: 980
Re:Pescara vs Perugia
« Risposta #2 il: Venerdì 10 Luglio 2020, 14:16 »
La solita figura di merda del "nostro" presidente…

Offline Saint Just

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 1972
  • Liberté, Égalité, Fraternité
    • PERUGIANELCUORE.it
Re:Pescara vs Perugia
« Risposta #3 il: Sabato 11 Luglio 2020, 08:21 »
per come si era messa punto importantissimo....solo Iemmello vede la porta , giocatore ritrovato. Ora tocca vincere a Cosenza però...i play out sono a soli 2 punti
nella buona e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai

Online Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 3477
  • Per aspera sic itur ad astra
Re:Pescara vs Perugia
« Risposta #4 il: Sabato 11 Luglio 2020, 10:18 »
Il punto di Pescara ha un peso di gran lunga maggiore di quanto indica il suo valore intrinseco. Ovvio affermare che uno è meglio di zero; perdere a Pescara avrebbe aperto scenari apocalittici: crisi a 180 gradi, sul piano tattico, sfiducia totale su tecnico e soluzioni adottate, squadra allo sbando dal punto di vista psicologico e Società annichilita dagli eventi e in difficoltà sulle decisioni da assumere a cinque gare dalla fine. Insomma, altro che inferno! Quindi, se è pur vero che un punto è sempre un punto, quello di ieri, secondo me, né vale molti di più. Nei confronti del Pescara ne vale due, per via della classifica avulsa, lascia i variate le distanze con alcune squadre che stanno sotto ma, soprattutto, lascia a quattro punti la quart'ultima, ovvero la Juve Stabia.  Il regolamento play out prevede che lo spareggio tra quart'ultima e quint'ultima non si disputi in caso di differenza superiore ai quattro punti tra le due. Non che si debba arrivare a tanto, ma guadagnare da qui alla fine un altro punticino sulla Juve Stabia non sarebbe male. Alla fine, o tra noi e la quest'ultima ci saranno più di quattro punti, o tra noi e la quest'ultima dovremo mettere una quinta squadra. Ecco che diventa fondamentale vincere a Cosenza, approfittando della trasferta dei campani a Frosinone, che, si spera, faccia il suo per non perdere il treno Pay off. Salire a +7, sperando in risultati favorevoli dalle gare Ascoli-Empoli, Cremonese-Chievo, Trapani-Benevento e Venezia-Pescara, sarebbe importante. Tra l'altro la gara tra J.S - Entella ha avuto un finale burrascoso con un probabile seguito giudiziario. La società e la squadra campane sono in grossa difficoltà. Una sconfitta appesantirebbe la situazione in vista di un finale di campionato nel quale dovrà affrontare squadre che lottano per i play off (Frosinone e Chievo) o per la salvezza (Cremonese e Venezia) con l'ultima a Cosenza. Ci sono incroci interessanti che vedono poi coinvolte altre squadre che tentano l'aggancio ai play off come il Pisa e la Salernitana con altre che vogliono evitare di scivolare pericolosamente verso i play out. Il Perugia deve affrontare, dopo Cosenza, la Cremonese, l'Entella, il Trapani e chiuderà a Venezia. Un ciclo impegnativi ma nel quale non sembra impossibile strappare quella manciata di punti necessari per raggiungere quota 46/47, se si tornasse da Cosenza con i tre punti in tasca. Non avremmo dovuto trovarci in questa situazione, ma questo ė quanto ci si doveva aspettare, prima o poi, vista la politica societaria. Se le azzecchi puoi sperare in un campionato medio alto, se le troppi sei nella caccia. Spero che questa stagione sia di insegnamento per qualcuno, che forse dovrebbe meditare e fare un bagno di umiltà. Meno sparate, meno promesse e meno scommesse nel senso di giovanotti da crescere o da testare (fallimenti: Fernandes, Capone, Balic, Konate, Nzita) o di gente reduce da infortuni pesanti o periodi di inattività (Rajcovic pure pregato in ginocchio). Per non parlare del famoso regista, da tre allenatori invocato, e mai arrivato. Greco altro acquisto flop del duo Santopadre-Goretti. Ci ritroviamo con una squadra di anziani, giovani non esplosi e qualche scontento che dimostra in campo di non valere assolutamente le cifre di cui si vociferava tempo fa e per il quale si immaginavano destinazioni importanti e ricavi faraonici. Il prossimo anno, ovviamente in B, come è nel desiderio di tutti, il Perugia perderà tutto o quasi l'attacco, resteranno, si immagina: Melchiorri, con i limiti fisici dall'età  e Buonaiuto (fortuna che ha rifiutato il trasferimento). In mezzo se ne andranno: Carraro, regista per modo di dire e Nicolussi, oltre a Dragomir, se qualcuno lo vorrà ancora. Resteranno Kouan, Konate e Falzerano. In difesa: Mazzocchi, Falasco, Rosi, Di Chiara, Rajcovic, Sgarbi, Angella, Gyomber,  Nzita. Quale sarebbe lo zoccolo dal quale ripartire? E con chi in panca? Questo è il risultato al quale siamo arrivati dopo anni di calciomercato fatto di prestiti, comparsate, acquisti last minute, occasioni al mercato di riparazione e nessuna programmazione. Per non dire dei tecnici che si sono succeduti in panchina. Ultima genialata sarebbe cacciare Cosmi, che sprovveduto non è, e nemmeno fissato con i moduli, visto che ieri il pareggio è anche merito di una rivoluzione tattica. Ma certo, con questa rosa che ti vuoi inventare ... Le analisi e i processi si faranno a fine stagione, ma intanto iniziamo la fase istruttoria ... Prepariamo gli atti ... e che nessuno pensi di farla franca con quattro frasi fatte e scuse banali. Adesso salviamoci, ma poi carte in tavola e chiarezza a 360°.

Online Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 3477
  • Per aspera sic itur ad astra
Re:Pescara vs Perugia
« Risposta #5 il: Sabato 11 Luglio 2020, 13:43 »
Di nuovo una critica a Cosmi ed un confronto tutto numerico in casa TifoGrifo. Una squadra mediocre può essere sesta alla fine del girone di andata e in difficoltà adesso? Certo. Perché qualcuno dovrebbe ricordarsi che dopo gennaio il campionato che inizia è del tutto diverso e che mentre molte squadre si sono rinforzate, il Grifo si è indebolito. Il cammino del Grifo nella prima parte del campionato, anche con gli stessi allenatori, è stato spesso migliore di quello della fase finale ed i flop si sono sprecati. Il motivo è che questa società non investe per andare in A quando sarebbe il caso e non mi ripeto sulla storia perchè è nota a tutti. Vorrei ricordare che anche Oddo aveva espresso dubbi sulla qualità della rosa, e sulle qualità di certi giocatori con critiche dirette che lo hanno messo in difficoltà con alcuni elementi. Forse qualcuno dimentica perchè sia stato esonerato. Infortuni, cessioni di giocatori, squalifiche e altro avrebbero piegato Oddo come mettono in difficoltà Cosmi. Avrei voluto vedere Oddo in una situazione analoga. La contro prova non c'è quindi basta fare questi paragoni. Volete trovare un alibi a, Santopadre per cacciare Cosmi? Tranquilli non ne ha bisogno. Non mi sembra, per altro di ricordare, tante prefiche (non è una parolaccia, ma il termine con il quale si indicavano le donne greche piangenti a pagamento) al capezzale di Oddo. Giocateci voi a Chievo, col Benevento, lo Spezia, il Crotone, il Cittadella o il Pordenone in quelle condizioni. Stesse squadre di quelle incontrate da Oddo? Non direi. Amici di TifoGrifo, cui prodest? Confronti inutili se non dannosi.
« Ultima modifica: Sabato 11 Luglio 2020, 15:34 da Marco Casavecchia »

Offline Saint Just

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 1972
  • Liberté, Égalité, Fraternité
    • PERUGIANELCUORE.it
Re:Pescara vs Perugia
« Risposta #6 il: Sabato 11 Luglio 2020, 15:48 »
con Oddo la squadra era in caduta libera, perchè mediocre, basti ricordare l'ultima col venezia persa in casa. Oddo, che certo non è l'ultimo sprovveduto, ha sconfessato le roboanti e note da anni dichiarazioni di santopadre ( e Goretti ), chiedendo a gennaio rinforzi veri. Perciò lo hanno fatto fuori. L'errore di Cosmi è stato accettare per troppo amore del Grifo. Ma davvero una squadra che punta alla serie A, in caduta libera e avendo da subito perso per lungo tempo Angella, prende Greco e Benzar come "rinforzi"?
Sul personaggio rispuntato su tifogrifo mi sono già espresso
nella buona e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai

Online Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 3477
  • Per aspera sic itur ad astra

Offline stefano suprani

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Gen 2015
  • Post: 1665
Re:Pescara vs Perugia
« Risposta #8 il: Sabato 11 Luglio 2020, 16:32 »
Viene quasi il sospetto che chi fa simili analisi quantomeno cervellotiche, per non dire da masturbazione cerebrale, scriva in nome e per conto di chi a breve sarà costretto a tagliare una testa molto pesante, quella di Serse Cosmi e allora meglio richiamare anche le retroguardie per scrivere fiumi di false analisi sui numeri del Perugia di quest'anno che è scarso ed ha un solo colpevole.

Offline Jack Vincennes

  • Grifone
  • *
  • Data di registrazione: Lug 2020
  • Post: 45
Re:Pescara vs Perugia
« Risposta #9 il: Sabato 11 Luglio 2020, 16:49 »
Non credo sia l’analisi ma il sidecar, e poi, leggendo la domanda nel titolo, credo si ponga una domanda che in realtà, suona come una difesa nei confronti del gruppo. Come a dire: “ma un gruppo mediocre fa una buona andata?” Erano sesti. Questo è ciò che leggo, poi non mi esprimo sul personaggio citato da Saint Just perché non lo conosco come lui

Offline Saint Just

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 1972
  • Liberté, Égalité, Fraternité
    • PERUGIANELCUORE.it
Re:Pescara vs Perugia
« Risposta #10 il: Sabato 11 Luglio 2020, 17:08 »
Non credo sia l’analisi ma il sidecar, e poi, leggendo la domanda nel titolo, credo si ponga una domanda che in realtà, suona come una difesa nei confronti del gruppo. Come a dire: “ma un gruppo mediocre fa una buona andata?” Erano sesti. Questo è ciò che leggo, poi non mi esprimo sul personaggio citato da Saint Just perché non lo conosco come lui
infatti sia chiaro: il mio disappunto è su ciò che leggo non sulla persona, non mi permetterei mai proprio perchè non la conosco.
Sugli articoli di Sampaolo sono d'accordo e dico che se si vuole far bene senza illudere nessuno i migliori tocca cominciare a tenerceli, che siano nostri o in prestito....leggasi bussare alla porta del Benevento e acquistae il cartellino di Iemmello, blindare Buonaiuto, rimpiazzare Nicolussi e Vicario ( che non ti lascerebbero a prescindere ), blindare Cosmi e farlo lavorare con Goretti sulle correzioni da apportare a questo gruppo....senza andare a svendere un Mazzocchi o un Gyomber per far cassa visto che i Di Carmine, i Mancini, i Magnani te li sei venduti da un pezzo ....per "andare in serie A"....
nella buona e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai

Online Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 3477
  • Per aspera sic itur ad astra
Re:Pescara vs Perugia
« Risposta #11 il: Sabato 11 Luglio 2020, 20:16 »
Seguito a non capire l'utilità di tornare su parallelismi anacronistici e domande retoriche. È evidente che se ti chiedi come mai con Oddo questa era squadra al limite dei play-off ovvero ai preliminari e con Cosmi sei tredicesimo, il vero interrogativo non è se sia la squadra ad essere mediocre, ma perchè Cosmi non faccia meglio. Ma la squadra è mediocre. Il fatto è che all'inizio abbiamo incontrato squadre in rodaggio, in fase di costruzione o reduci da una retrocessione, vedi Chievo. Non solo mediocre, ma anche incompleta ed in alcuni elementi veramente scarsa. Ha ragione Sampaolo. Si riparta da Cosmi, Vicario, Iemmello e Buonaiuto, Mazzocchi, rivitalizzato da Cosmi, ignorato da Oddo, senza svendere Gyomber.

Offline stefano suprani

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Gen 2015
  • Post: 1665
Re:Pescara vs Perugia
« Risposta #12 il: Sabato 11 Luglio 2020, 21:18 »
Per avere una ulteriore chiave di lettura sul perché Oddo ha fatto tanti punti, vi invito a rivedere i rigori che ci hanno concesso e le vibrate proteste degli avversari, l'esatto contrario di quello che succede adesso. Avvisate Garinella (?) che forse si è perso qualcosa e era in ferie.
« Ultima modifica: Domenica 12 Luglio 2020, 09:29 da Marco Casavecchia »

Offline Jack Vincennes

  • Grifone
  • *
  • Data di registrazione: Lug 2020
  • Post: 45
Re:Pescara vs Perugia
« Risposta #13 il: Sabato 11 Luglio 2020, 23:51 »
Seguito a non capire l'utilità di tornare su parallelismi anacronistici e domande retoriche. È evidente che se ti chiedi come mai con Oddo questa era squadra al limite dei play-off ovvero ai preliminari e con Cosmi sei tredicesimo, il vero interrogativo non è se sia la squadra ad essere mediocre, ma perchè Cosmi non faccia meglio. Ma la squadra è mediocre. Il fatto è che all'inizio abbiamo incontrato squadre in rodaggio, in fase di costruzione o reduci da una retrocessione, vedi Chievo. Non solo mediocre, ma anche incompleta ed in alcuni elementi veramente scarsa. Ha ragione Sampaolo. Si riparta da Cosmi, Vicario, Iemmello e Buonaiuto, Mazzocchi, rivitalizzato da Cosmi, ignorato da Oddo, senza svendere Gyomber.


Sarebbe bellissimo, naturalmente, ma credo che sia pura utopia. Vicario e Iemmello torneranno alle loro squadre di appartenenza. Quanto a Gyomber, Mazzocchi e Buonaiuto dipenderà da dove giocheremo l’anno prossimo. E la stessa cosa vale per Cosmi. Speriamo di salvarci, perché non è sicuro. Io ho paura del Cosenza, saranno all’ultima spiaggia e se perdono sono condannati. Ieri se Vicario non evita il 3-0, altro che 2-2.
Speriamo bene

Offline Roberto Rossi

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Apr 2016
  • Post: 980
Re:Pescara vs Perugia
« Risposta #14 il: Domenica 12 Luglio 2020, 09:12 »
Lungi da me il voler criticare qualsiasi parere,ma… della miriade di pali e traverse prese (Pordenone,Crotone,Pescara… ) ne vogliamo parlare? Del sistematico e chirurgico operato arbitrale, vogliamo parlare? del resto si sa: il Perugia è una squadretta
 guidata da dei "dirigentucoli"che possono essere tranquillamente presi a calci nelle balle da chiunque e si anche che la fortuna aiuta sempre chi le da una mano...