Autore Topic: Il punto ....  (Letto 511 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 3477
  • Per aspera sic itur ad astra
Il punto ....
« il: Sabato 04 Luglio 2020, 10:30 »
Il punto, nel senso di punto in classifica, che doveva e poteva venire, sia a Cittadella, sia ieri sera col Pordenone e che non è arrivato, pur al termine di due gare nelle quali il Perugia non è stato messo in difficoltà dagli avversari e dove, paradossalmente, ha anche prodotto più gioco e creato, specie ieri, più occasioni. Gare perse contro avversari che hanno fatto due, tre tiri in porta, realizzando il massimo col minimo sforzo. Motivo? Beh, quando si tira addosso al portiere, si sfiorano i gol o si prendono i legni, e quando la propria difesa commette errori grossolani come a Cittadella applicando male la tattica del fuorigioco, o marcando l'avversario in area a due metri di distanza (forse per via del Covid19), concedendo agli avversari delle ghiotte opportunità, la spiegazione appare ovvia. Se poi ci metti una rosa mal costruita, e non aggiustara a gennaio, ridotta all'osso in tutti i reparti e decimata da infortuni e squalifiche, la spiegazione dei mancati successi del Grifo è ancora più ovvia. Adesso, come in parte ieri nei commenti del dopo gara, si cerca il capro espiatorio e giocoforza entrano in discussione il tecnico o, se preferite, le sue scelte iniziali, si riparla del modulo, con alcuni che rimpiangono il 4.3.2.1 di Oddo, o Oddo stesso, si riparla di difesa colabrodo (gli stessi che avevano scritto o commentato positivamente la ritrovata solidità della difesa con Salernitana, Ascoli e Crotone). Cosmi, per quanto bravo e competente e assistito da uno staff di preparatori in gamba (per fortuna), fa quello che può,  e se la coperta è corta non è certo colpa sua. Il passaggio al 3.5.2, invocato anche da chi chiedeva una maggior copertura della difesa da parte del centrocampo, qualcosa di buono aveva portato, ma da solo non basta di sicuro. Le punte non segnano, ma non tanto perché non ben rifornire, quanto perché di punte il Perugia, tranne Iemmello (a me apparso più svogliato e con atteggiamento a tratti indisponente), che cicca gol già fatti, non ne ha. Falcinelli non segna da tempo immemore, Melchiorri non ha più vent'anni ed è più un giocatore di manovra che d'area, Buonaiuto è più un esterno e Capone un altro Vido ... In mezzo al campo ci sono solo giovanotti e l'unico con qualche anno in più ieri ha trovato il modo di farsi espellere. A sinistra c'è il solo Di Chiara, o meglio, avrebbe dovuto esserci se avesse usato la testa col Crotone. Nzita, Konate, Kouan, Benzar, Capone le alternative che ha Cosmi. Falasco, Gyomber, Angella fuori uso. Rosi alla frutta, Sgarbi al centro è un rischio, meglio a sinistra, Rajcovic lento come lo era Fortunato ai tempi di Castagner. E fortuna Cosmi che tiene insieme i cocci di una squadra, che squadra non è, ma che almeno non si sbraca e ci prova fino in fondo. Invece? Invece ecco i soliti esperti che si cimentano nel suggerire quella che doveva essere la formazione iniziale al tecnico. Volevano Iemmello in campo? Accontentati! Il Perugia ha giocato meglio a Cittadella con l'ingresso di Buonaiuto e fatto quasi nulla con la sua sostituzione ieri sera. Potremo stare qui a parlarne o scriverne per ore, ma senza punte di scorta, trequartisti, che il Perugia non ha mai avuto o non ha più, al pari di registi e mezzali o difensori centrali di spessore, tranne il perennemente infortunato Angella, nemmeno Klopp ne verrebbe fuori. E qui entra in ballo il punto, come punto e a capo! Ennesimo anno zero? Il prossimo, intendo. Via Cosmi, via tre quarti di squadra e ricomincia il valzer. Non sarà il casi di cominciare a pretendere qualcosa di diverso dalla Società  biancorossa? Continuità, chiarezza di intenti, progettazione e acquisti di gente sana e di qualità? Invece di giovanotti da tenere nove mesi, vecchietti a fine carriera o mezzi rotti e scarti di altre squadre? St'anno, alla fine ci salveremo (scongiuri e gesti aprotopaici a iosa), ma questo ė  quello che si rischia prima o poi. Non si vende? Bene, ok, ma allora si investe e bene. Non si mette insieme ogni anno una bella brigata che ci impiega sei mesi per diventare squadra quando ormai le altre funzionano a mille. Gennaio il mese del nuovo campionato ogni anno? Beh, noi a gennaio, di solito, non facciamo mai quello che chiedono i tecnici, ma quello che vuole qualcun altro. Come finisce? Fuori dai play off, fuori ai preliminari, e quest'anno a un passo dal baratro. La colpa poi è sempre dei tecnici, puntualmente scaricati con una scusa o con l'altra. E noi qui a ragionare se era meglio Iemmello o Buonaiuto! No! Erano meglio Di Carmine e Magnani! O Verre! Ma qui noi tifiamo per le plusvalenze e il tesoretto. I migliori li vendiamo, se nostri, o non li riscattiamo, se degli altri. Altro giro, altra corsa. Adesso voglio vedere che sceglieranno per il dopo Cosmi. Grosso? Pluriesonerato da società con rose ben più attrezzate di quelle che è solito allestire il Perugia. Bari, Verona, Brescia ... Il fatto è che qualcuno dovrebbe cominciare a porre serie domande a chi di dovere e non articoli triti e ritriti ... Certo, capisco, chi lo fa poi si trova fuori dalla sala stampa o non invitato alle conferenze o senza interviste ... E beh, come diceva Totò ci sono uomini e caporali ...
« Ultima modifica: Sabato 04 Luglio 2020, 15:07 da Marco Casavecchia »

Offline Saint Just

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 1972
  • Liberté, Égalité, Fraternité
    • PERUGIANELCUORE.it
Re:Il punto ....
« Risposta #1 il: Sabato 04 Luglio 2020, 15:04 »
non fa una piega..... :-* :-* :-*
nella buona e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 3477
  • Per aspera sic itur ad astra
Re:Il punto ....
« Risposta #2 il: Sabato 04 Luglio 2020, 17:30 »
E dopo le squalifiche cos'altro aspetta Santopadre a incazzarsi con il Palazzo? Rimpiango le sfuriate di Gaucci. Non immaginavo lo avrei mai detto.

Offline stefano suprani

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Gen 2015
  • Post: 1665
Re:Il punto ....
« Risposta #3 il: Sabato 04 Luglio 2020, 22:00 »
Io penso che il problema più grave il Perugia lo ha in mezzo al campo dove manca la qualità e non è un caso che la squadra gioca meglio quando c'è Buonaiuto che non è costante ma sa trattare la palla in altro modo. Un centrocampo scarso non rifornisce gli attaccanti nel modo giusto e pertanto i gol arrivano di rado e con giocate estemporanee. La difesa senza Angella subisce spesso perché è lenta anche nelle letture,  Cosmi ci ha messo qualche toppa ma i somari non possono correre come i cavalli. Avevo detto che non mi fidavo della testa dei giocatori e dopo Falzerano le 3 giornate a Sgarbi dimostrano che avevo ragione. La pratica salvezza non è così facile da raggiungere come leggo in giro, se perdi le prossime 2 ne riparliamo e affrontarle con questa rosa è pericoloso.

Offline Saint Just

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 1972
  • Liberté, Égalité, Fraternité
    • PERUGIANELCUORE.it
Re:Il punto ....
« Risposta #4 il: Domenica 05 Luglio 2020, 11:12 »
E dopo le squalifiche cos'altro aspetta Santopadre a incazzarsi con il Palazzo? Rimpiango le sfuriate di Gaucci. Non immaginavo lo avrei mai detto.
il calcio è fatto soprattutto di episodi, i quali spesso vengono indirizzati dalle scelta arbitrali.....ne sanno qualcosa i gobbi che in passato ci hanno vinto i campionati.....dammi il rigore su Buonaiuto, vediamo come finisce col Pordenone e quale è la squadra di cepponi....perchè di certo, come quelli del Cittadella, non mi sono apparsi tanto superiori.....
Santopadre alza la voce  !!!
nella buona e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai

Offline Saint Just

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 1972
  • Liberté, Égalité, Fraternité
    • PERUGIANELCUORE.it
Re:Il punto ....
« Risposta #5 il: Domenica 05 Luglio 2020, 11:21 »
Garinella, il paragone tra la squadra di Galeone e Scala e questa, non sta in cielo nè in terra....se fosse stata plasmata per le idee di Oddo non sarebbe arrivato Falcinelli e sarebbero dovuti partire Rosi e Mazzocchi non adatti, per motivi diversi, a giocare in una difesa a 4.....semmai invece è proprio il contrario, il modulo di Cosmi esalta le doti dei singoli....Scala integralista costrinse Gautieri a fare il terzino, Cosmi ha ridato lustro sia a Mazzocchi che Rosi....torna al tuo anno sabbatico è meglio per tutti, da retta
nella buona e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 3477
  • Per aspera sic itur ad astra
Re:Il punto ....
« Risposta #6 il: Domenica 05 Luglio 2020, 13:25 »
Non si possono sentire bestemmie e vaffa solo quando fa comodo ... amici miei di servizio al Curi ne hanno sentite a iosa anche da giocatori avversari (uno su tutti un ex che correva sulla fascia e che ha preso una traversa con un colpo di testa col Crotone ... ha insultato il guardalinee perché gli ha segnato un fallo laterale inesistente ... di vaffa agli arbitri ne hanno sentiti anche da giocatori del Pordenone e Crotone ... a loro niente? Per non parlare di un mediocre IV uomo che interviene su un fallo laterale invertendolo (ma non ci sono guardalinee e arbitro apposta?) e si becca un insulto ... Certi mediocri resteranno tali anche se vengono a fare i fenomeni a Perugia. Non sono solito attribuire la colpa delle sconfitte alla sfortuna o agli arbitri, ma qui si sta esagerando; tra rigori dubbi dati a sfavore e rigori evidenti a favore la situazione è pericolosamente sintomatica di qualcosa che non va. Delle due l'una: o sono in malafede, o ci capitano degli inetti, incompetenti, incapaci, mediocrissimi arbitri che non faranno carriera ... Tertium non datur! E tanto per metterci il carico da undici aggiungo se sia mai possibile assegnare a Camplone di PESCARA la gara del PERUGIA alla vigilia di quella con gli abruzzesi. Se non è malafede, è superficialità o poca attenzione da parte del designatore. Infatti Sgarbi ammonito per un fallo lieve e, guarda caso, era in diffida, senza che avesse condotto una gara particolarmente fallosa e poi massacrato per le proteste a fine gara. Falzerano espulso per aver gridato uno "svegliati!" ... Offesa GRAVISSIMA.  Avesse aggiunto "INCAPACE" avrei capito ... Adesso vediamo che arbitrino manderanno a Pescara e che arbitraggio ne scaturirà ... SANTOPADRE fatti sentire ... che lo fai a fare il Consigliere di Lega, se ti fai prendere per i fondelli dal palazzo? In merito poi al confronto ODDO - COSMI, ricordiamoci che il girone di andata è solitamente più facile di quello del ritorno, specie quest'anno, che il Perugia segnava poco anche prima e se ha segnato Iemmello molto lo deve ai rigori tirati, ricordiamoci le imbarcate a Empoli e Pordenone, e le amnesie difensive che ci facevano prendere un gol a partita. Iemmello è cambiato, in peggio, come tutta la squadra dopo Gennaio, quando la squadra è stata indebolita, quantomeno non rinforzata e comunque Balic e Greco, potevano far comodo adesso. Invece siamo corsi dietro ad un giocatore mezzo rotto e fermo da mesi (Rajcovic) innestandolo in una difesa modesta (Angella a parte, che se fosse stato sano non sarebbe venuto a Perugia): La difesa a quattro di Oddo, e il centrocampo a tre con Rosi spompato, Benzar mediocrissimo, Mazzocchi inadatto a difendere e dall'altra parte con il solo Di Chiara, un centrocampo a tre nel quale non trovava posto o Falzerano o Nicolussi o lo stesso Mazzocchi, non avrebbe tenuto a lungo ... Quindi Cosmi sta facendo il possibile con meno uomini di Oddo ... che aveva un Fernandes, un Capone, un Balic (voluto da lui), un Dragomir (ante delusione di gennaio, come Iemmello), ma non faceva giocare un Melchiorri o un Buonaiuto ...

Offline Saint Just

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 1972
  • Liberté, Égalité, Fraternité
    • PERUGIANELCUORE.it
Re:Il punto ....
« Risposta #7 il: Lunedì 06 Luglio 2020, 15:43 »
Giusto e giusto anche questo scritto da Daniele Orlandi

Citazione
Cosmi aveva già duramente biasimato Falasco che a Verona, nella partita persa contro il Chievo, era stato protagonista di un episodio analogo a quello di Sgarbi, facendosi espellere per proteste dopo il triplice fischio finale. “É stato un egoista”, disse allora Serse. Immaginiamo che per Sgarbi sia pronta una reprimenda anche più pesante. Il momento è particolare e nessuno dovrebbe compromettere le energie disponibili con atteggiamenti avventati. L’impressione è che i grifoni, che fino all’arrivo di Cosmi non avevano nemmeno l’idea di cosa sia un gruppo e tantomeno una squadra, malgrado il notevole lavoro fatto dal tecnico punteggiano sotto questo aspetto, non hanno ancora superato definitivamente i loro limiti. Basta un episodio, un dettaglio e ognuno pensa a sé, aveva quel che avvenga. Un atteggiamento da correggere, se necessario da reprimere da parte della società, da qui alla fine di questo moncone di campionato. E situazioni da tener presenti, anche, nelle scelte che si andranno a fare per la prossima stagione.

Daniele Orlandi – Agenzia Stampa Italia
nella buona e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 3477
  • Per aspera sic itur ad astra
Re:Il punto ....
« Risposta #8 il: Lunedì 06 Luglio 2020, 18:01 »
Te lo avevo anticipato, confidenza ricevuta da un addetto ai lavori, che c'è qualche tdc tra i giocatori che gioca per sé, che è egoista e che gioca poco per la squadra. Problema evidente già dai tempi di Oddo, anzi nati sotto la sua gestione e peggiorati nel tempo. Mettici la rosa ridotta ai minimi termini e i giochi sono fatti. Almeno Cosmi rispetto a Oddo ha avuto la forza di sbattere fuori un paio (rispetto a Oddo ha le palle di farlo che si chiami Iemmello o Falzerano). E qui entra in ballo l'altra questione, quella della guida tecnica per la prossima stagione. Cacciando Cosmi, perché questo sarà quello che accadrà, perchè, per inciso, alla storia delle due gare prossime che dovrebbero decidere il futuro del tecnico, non ci credo, dovremo ricominciare non da zero, ma da meno uno o meno due. Con molti giocatori con la valigia in mano e tra questi, qualche buon elemento, con un nuovo tecnico e il testo della rosa con un anno in più e con gli acciacchi che non passeranno, che futuro si pro spetterà? I vari Kouan, Nzita, Konate ecc. non potranno fare la differenza. In attacco non resterà nessuno, se non Melchiorri (era troppo semplice cercare un giovanotto di riserva da testare o lanciare come prima punta). Dragomir dovrà essere ceduto per fare cassa. Carraro tornerà a casa, come Nicolussi. Non avremo un regista e nemmeno una mezzala di ruolo. Mandiamo a putt@@@ anche tutto il lavoro fatto da Serse fino a qui, specie sulla difesa e sulla testa di qualche giocatore all'insegna dell' "altro giro altra corsa". Tanto i conti sono a posto, il tesoretto è salvo e, soprattutto, non c'è nessuno che vuole il Perugia... Mah! Cerchiamo di restare in B. E, per finire, non capisco la differenza tra partite in casa e fuori ... Senza pubblico e con arbitri fanatici ed esibizionisti, puoi vincere e perdere ovunque, dentro e fuori.

Offline Jack Vincennes

  • Grifone
  • *
  • Data di registrazione: Lug 2020
  • Post: 45
Re:Il punto ....
« Risposta #9 il: Martedì 07 Luglio 2020, 11:16 »
Garinella, il paragone tra la squadra di Galeone e Scala e questa, non sta in cielo nè in terra....se fosse stata plasmata per le idee di Oddo non sarebbe arrivato Falcinelli e sarebbero dovuti partire Rosi e Mazzocchi non adatti, per motivi diversi, a giocare in una difesa a 4.....semmai invece è proprio il contrario, il modulo di Cosmi esalta le doti dei singoli....Scala integralista costrinse Gautieri a fare il terzino, Cosmi ha ridato lustro sia a Mazzocchi che Rosi....torna al tuo anno sabbatico è meglio per tutti, da retta


Buongiorno e grazie per aver accettato la mia registrazione al forum. In merito a questo paragone, avendo ascoltato anche il giornalista in questione durante la trasmissione “Contropiede” di domenica, direi che può starci. Almeno per come l’ha spiegato. È vero che con Oddo la squadra era in zona playoff, è vero che aveva 7 punti in meno della seconda, ed è vero che Oddo aveva chiesto due rinforzi. Uno è Amato Ciciretti, l’altro una mezzala.
Con Cosmi, purtroppo per l’amato Grifo, le cose sono peggiorate. La squadra, questa squadra, compresi Rosi e Mazzocchi, potevano giocare nel 4-3-2-1, dopotutto Rosi lo ha sempre fatto e non ha mai fatto il centrale a 3. Lo stesso dicasi di Mazzocchi che anche a Parma, ha giocato e vinto da terzino, alternandosi con Iacoponi. Ció detto, è stato preso Cosmi per migliorare così come fu preso Scala. Ma la squadra, e i risultati lo dimostrano, ha avuto un calo. Ora, se ricordo bene, stiamo parlando di 8 sconfitte in 13 partite. Difficile dire che la squadra che Cosmi ha ereditato nei playoff sia migliorata, dato che oggi deve pensare esclusivamente a salvare la categoria. Vedremo a Pescara, ma con Rosi-Carraro-Rajkovic bisognerà tenere a bada il 4-3-3 di Sottil. Perché con questo modulo, e nessun altro, giocherà il Pescara. Buona giornata a tutti e grazie ancora per aver accettato la mia registrazione. JV

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 3477
  • Per aspera sic itur ad astra
Re:Il punto ....
« Risposta #10 il: Martedì 07 Luglio 2020, 14:17 »
Benvenuto e grazie per aver deciso di unirti al gruppo. Di norma qui, il confronto è aperto e leale. Nei limiti della correttezza, e nel rispetto del prossimo, sono accettate tutte le tesi e le controdeduzioni. Le censure (da parte degli amministratori) sono sempre state prese come "extrema ratio", e solo dopo la richiesta, più volte reiterata, fatta ai contendenti, di abbassare i toni e moderare il linguaggio. Non ci sono, contrariamente a quanto sostenuto da alcuni detrattori, dictat di alcun tipo. Si può essere filo-societari o meno, oppure equidistanti nelle posizioni, ma anche disposti ad apprezzare quello che di buono viene fatto o, al contrario, a criticare scelte e decisioni. Per venire a Raffaele (Garinella), lo conosco di persona, ne apprezzo la competenza e le lucide analisi (non per niente è uno psichiatra), credo ci si stimi reciprocamente (così è da parte mia), ma in questa occasione l'analogia utilizzata per descrivere la situazione attuale del Grifo Galeone-Scala. Oddo-Cosmi, mi sembra poco calzante. Prima di tutto per motivi caratteriali: troppo differenti i personaggi e il contesto storico. Differenti i presidenti, con Gaucci che costruiva squadre vincenti e pretendeva i risultati. Stagione terminata con la retrocessione per "dissidi" tutti interni e strane sconfitte ... Quella attuale vede una squadra costruita male per Oddo (non c'erano uomini per il 4.3.2.1) e mai diventata une vera squadra per motivi caratteriali. Un'alchimia allenatore-giocatori mai nata. Cosmi caratterialmente avrebbe avuto tutte le risorse per far bene se non ci fossero stati di mezzo infortuni, malumore di chi voleva andarsene e non è stato accontentato e il periodo di covid. Ha le palle per mettere fuori i giocatori ... che Oddo non ha mai fatto, criticandoli apertamente invece e peccando di presunzione. La squadra ha un gioco, mai visto con Oddo, anche se qualche risultato era arrivato. E come al solito, se a gennaio, i nostri dirigenti avessero ascoltato più il tecnico che altro, forse eravamo già salvi e anche, anche ... Adesso si immolerà anche Cosmi ... per prendere chi? Grosso ... ma che fanno, pagano certi allenatori per venire a Perugia? Questo ha toppato in tre grosse società: Bari, Brescia, Verona ... che gli potrà offrire Perugia di meglio? Io tifo per la permanenza di Cosmi, per una politica oculata ma di programmazione, per l'arrivo di gente magari sconosciuta ma di gamba e cuore (integra soprattutto) e per una rosa snella ma completa (Pordenone e Cittadella, ma anche Pisa insegnano)
« Ultima modifica: Martedì 07 Luglio 2020, 19:43 da Marco Casavecchia »

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 3477
  • Per aspera sic itur ad astra
Re:Il punto ....
« Risposta #11 il: Martedì 07 Luglio 2020, 15:27 »
Avatar interessante: ammiratore del sergente J. Vincennes della serie tv L. A. Confidential o  dell'attore Kevin Spacey?

Offline Saint Just

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 1972
  • Liberté, Égalité, Fraternité
    • PERUGIANELCUORE.it
Re:Il punto ....
« Risposta #12 il: Martedì 07 Luglio 2020, 16:20 »
Garinella, il paragone tra la squadra di Galeone e Scala e questa, non sta in cielo nè in terra....se fosse stata plasmata per le idee di Oddo non sarebbe arrivato Falcinelli e sarebbero dovuti partire Rosi e Mazzocchi non adatti, per motivi diversi, a giocare in una difesa a 4.....semmai invece è proprio il contrario, il modulo di Cosmi esalta le doti dei singoli....Scala integralista costrinse Gautieri a fare il terzino, Cosmi ha ridato lustro sia a Mazzocchi che Rosi....torna al tuo anno sabbatico è meglio per tutti, da retta


Buongiorno e grazie per aver accettato la mia registrazione al forum. In merito a questo paragone, avendo ascoltato anche il giornalista in questione durante la trasmissione “Contropiede” di domenica, direi che può starci. Almeno per come l’ha spiegato. È vero che con Oddo la squadra era in zona playoff, è vero che aveva 7 punti in meno della seconda, ed è vero che Oddo aveva chiesto due rinforzi. Uno è Amato Ciciretti, l’altro una mezzala.
Con Cosmi, purtroppo per l’amato Grifo, le cose sono peggiorate. La squadra, questa squadra, compresi Rosi e Mazzocchi, potevano giocare nel 4-3-2-1, dopotutto Rosi lo ha sempre fatto e non ha mai fatto il centrale a 3. Lo stesso dicasi di Mazzocchi che anche a Parma, ha giocato e vinto da terzino, alternandosi con Iacoponi. Ció detto, è stato preso Cosmi per migliorare così come fu preso Scala. Ma la squadra, e i risultati lo dimostrano, ha avuto un calo. Ora, se ricordo bene, stiamo parlando di 8 sconfitte in 13 partite. Difficile dire che la squadra che Cosmi ha ereditato nei playoff sia migliorata, dato che oggi deve pensare esclusivamente a salvare la categoria. Vedremo a Pescara, ma con Rosi-Carraro-Rajkovic bisognerà tenere a bada il 4-3-3 di Sottil. Perché con questo modulo, e nessun altro, giocherà il Pescara. Buona giornata a tutti e grazie ancora per aver accettato la mia registrazione. JV
Benvenuto. L'accettazione è di sistema, basta dimostrare di non essere uno spam, ma persona reale. Per il resto condivido in parte la tua analisi, ma non quella di chi ho criticato. Conosco bene Ettore Bertolini e gli mando un caro e affettuoso abbraccio ( virtualmente si può ), stimo molto i suoi validi collaboratori, da Daniele Orlandi a Federico Basigli e tutti gli altri, Fabio Gasparri, Fortunato Vinci....ma è inutile fare l'elenco....tranne uno, di cui non condivido praticamente mai le analisi....ma non è un fatto personale, solo visioni differenti
nella buona e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 3477
  • Per aspera sic itur ad astra
Re:Il punto ....
« Risposta #13 il: Martedì 07 Luglio 2020, 18:47 »
Veramente anche un'altra analisi su Tifogrifo non co divido. Opinioni. Al solito poi, spesso, a scrivere troppo si finisce per contraddirsi. Non si può elogiare la Societa, sostenere che le offerte sono fallocche, paragonare Cani di e Gaucci agli sceicchi covarelliani, e sostenere che una delle poche cose storte sia stata la comica messa in scena dell'esonero di Breda. Il solito elogio ai conti a posto, ma poi la pretesa che questa Società si metta a programmare il futuro con il nuovo allenatore. L'allenatore ce lo abbiamo. Basta cambi, errati quanto improduttivi. Il futuro è dietro l'angolo, con chi lo dovremmo affrontare? Con un ennesimo giovane da lanciare, in stile Bucchi, Giunti, Nesta? Magari ne cerchiamo uno che venga gratis, o quasi, nella speranza di fare il miracolo con quattro spicci a Perugia per poi andarsene (chissà perché se lo è mai domandato qualcuno?). Con una difesa che, malanni e coglionerie dei giocatori a parte, Serse Cosmi stava assestando? A tutt'oggi Cosmi è l'unico ad avere pienamente il quadro della situazione; ha chiaro chi servirà in futuro o chi dovrà andarsene. Ma no! Ricominciamo col triplo 0, visto che l'anno 0 e doppio 0 li abbiamo vissuti. Ma speriamo ancora nella continuità? Nella programmazione? In acquisti  mirati e di giocatori sani e già formati? Non sono bastati gli esempi dei campionati scorsi? Non è questa la politica societaria, né lo sarà mai, a meno di stravolgimenti inimmaginabili al momento. Perché dovrebbe? I conti sono a posto, il tesoretto è salvo, qualche giocatore lo venderemo e si tenterà di nuovo la sorte. Pensate veramente che l'orribile campionato che stiamo vivendo cambierà le cose? Sarà stata colpa di Oddo, di Serse, di Goretti o di chi regge il timone, ma alla fine, comnque sia, sarà stata colpa di campagne acquisti incomplete, o non corrette a gennaio, e sentiremo le solite promesse di rilancio e di scommesse da vincere. Il richiamo all'unità, per raggiungere il traguardo, ormai ridotto ad una agognata salvezza è scontato e ovvio. Ma io, personalmente, più di tifare e incazzarmi con gli arbitri o con chi sbaglia i gol a porta spalancata, che devo fare? Uniti e concordi nel raggiungere ci devono stare i giocatori, lo staff e la dirigenza. E, magari, si scelgano veri uomini e buoni giocatori. Forse allora ci sarà qualche soldo meno in tasca, ma chissà, magari anche altre possibilità. Ma per me resta una pia illusione ...

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 3477
  • Per aspera sic itur ad astra
Re:Il punto ....
« Risposta #14 il: Martedì 07 Luglio 2020, 19:38 »
http://www.perugiatoday.it/sport/coronavirus-calciomercato-serie-b-perugia-grifo-salvezza-conferma-cosmi-futuro.html

Ecco, secondo me (opinione personale quindi ovviamente non necessariamente condivisibile o giusta) chi sa scrivere un buon pezzo (non nel senso della correttezza formale, ovvio), chi sa fare giornalismo come dovrebbe essere (altra opinione personale) e non scrive articoli che non dicono nulla di diverso da quello che vediamo (la partita) o sentiamo (interviste). Uno che scrive i perchè del fallimento del Grifo e del perché si dovrebbe confermare Cosmi. E non lo sostengo perché Sanpaolo ha scritto meglio di me, ovviamente, e con maggior chiarezza espositiva, quello che penso sia la verità... O forse sì. Chissà.