Autore Topic: Niente di nuovo sul Fronte Occidentale  (Letto 213 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 3255
  • Per aspera sic itur ad astra
Niente di nuovo sul Fronte Occidentale
« il: Giovedì 16 Gennaio 2020, 07:27 »
Parafrasando il titolo un celebre romanzo di Erich Maria Remarque, potremmo dire: niente di nuovo sul fronte degli acquisti. In casa Grifo tutto tace. Il primo acquisto invernale, se si esclude il rientro in gruppo di Angella, che speriamo non incappi in ulteriori guai, tarda a venire. Dopo la figura da polli fatta con Rajcovic, che non è restato per via della scintilla che non sarebbe scoccata (cosa avrebbe dovuto scintillare? Facile immaginarlo), perso Sierralta, che è andato ad ingrossare  le fila di ina rosa già ampia, insieme ad altri pezzi da novanta, in casa Empoli, Goretti e Santopadre si trovano spiazzati e sono alla ricerca di qualche occasione che, però, tarda a venire. Si sono mosse tutte le concorrenti, e non solo. Il Perugia, che evidentemente, deve fare i conti col solito bilancio, è fermo al palo. Come scrive Tedeschini, in un articolo esauriente e dettagliato, elencando tutti i movimenti  delle squadre cadette, il Perugia aspetta il sì di tal Benzar, rumeno dal ruolo non ben definito (chi dice terzino, chi esterno di centrocampo, chi terzo difensore centrale), in forza al Lecce, che non lo ha quasi mai impiegato, e sembrerebbe orientato a corteggiare il solito vecchietto, destinato alla panchina in attesa della pensione, ovvero il trentaseienne Gastaldello, in scadenza di contratto col Brescia. A centrocampo, dove l'assenza di una vera mezzala si vede a chilometri di distanza, per adesso, sempre in attesa del rientro di Kouan e di Caviglia, per adesso non son previsti arrivi, ma semmai partenze. Chievo si avvicina. Si rischia davvero di giocare con Rosi, Sgarbi, Rodin, Falasco e Nzita. Di questi, due, per motivi diversi non si sono dimostrati in grande giornata a Napoli, uno non ha mai disputato una partita da titolare, due, a mio parere, in presenza di due veri centrali, a Perugia farebbero solo tanta panchina. Cosmi da solo, non basta. Sia chiaro. Ha riportato entusiasmo, idee, grinta e passione. Ma in campo scendono i giocatori, e se ce li hai buoni, tanto meglio. Comunque sia, al di là delle intenzioni dichiarate di conquistare la serie A, e delle promesse di Goretti di portare subito un centrale alla corte di Oddo, prima, e Cosmi poi, al 15 gennaio, vicini alla ripresa del campionato siamo ancora con la sporta della spesa vuota. E non si tiri fuori, sempre a giustificazione di cosa fa, o non fa, la Società,  che non ci sono i soldi, che il Presidente fa quello che può, che gli altri hanno il paracadute, che a Perugia non c'è nessuno che vuole la Società,  ecc... Perché se si va in un ristorante di lusso, si sa che i piatti costano, e guardar mangiare gli altri, mentre tu puoi solo permetterti un brodino, fa pensare che al massimo sarebbe più indicata una trattoria.

Offline Saint Just

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 1819
  • Liberté, Égalité, Fraternité
    • PERUGIANELCUORE.it
Re:Niente di nuovo sul Fronte Occidentale
« Risposta #1 il: Giovedì 16 Gennaio 2020, 11:32 »
La scelta di Santopadre e Goretti di riportare Cosmi in panchina va in una direzione che apprezzo moltissimo. Vedendo l'undici scelto da Cosmi a Napoli ho visto Konatè quale piacevolissima sorpessa al posto di Carraro ( che è in prestito ) nel ruolo di regista. Fulignati ( che praticamente è nostro ) rappresenta un altro elemento di sicuro affidamento. Sgarbi mi è piaciuto più del solito, Gyomber sta diventando sempre più affidabile ( deve imparare a tenere a freno la lingua con gli arbitri ), Angella è sulla via del ritorno, Falasco un utile giocatore che può adattarsi a sinistra ( Nzita deve maturare molto ) in attesa del rientro di Di Chiara. L'arrivo di Benzar permetterà probabilmente a Cosmi di portare Rosi a destra nelle difesa a tre, risparmiandogli quel fiato che ormai non ha più. Sempre Mazzocchi potrebbe essere utile come esterno destro. In mezzo, detto di Konatè, del recupero a breve di Kouan, del felice esperimento di Falzerano quale mezzala destra e del possibile recupero quale mezzala sinistra di Dragomir, il solo Nicolussi Caviglia resterebbe un elemento in prestito ( e come Carraro potrebbe non essere più indispensabile ). Solo in avanti al momento la situazione cambia: Buonaiuto e Melchiorri di proprietà non possono  dare le garanzie di Falcinelli, Iemmello e Capone ( tutti e tre in prestito con poche possibilità di riscattarli ).
Insomma con Cosmi ho la sensazione che si stia riprendendo un cammino interrotto dal tecnico ponteggiano  16 anni fa, che lascia anche ben sperare e che a mio avviso frutterà molto di più della politica dei soli prestiti, ma che ha bisogno di tempo......
nella buona e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai

Offline stefano suprani

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Gen 2015
  • Post: 1534
Re:Niente di nuovo sul Fronte Occidentale
« Risposta #2 il: Giovedì 16 Gennaio 2020, 13:02 »
Come invidio il tuo ottimismo...

Offline Greg68

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 536
Re:Niente di nuovo sul Fronte Occidentale
« Risposta #3 il: Giovedì 16 Gennaio 2020, 14:07 »
La scelta di Santopadre e Goretti di riportare Cosmi in panchina va in una direzione che apprezzo moltissimo. Vedendo l'undici scelto da Cosmi a Napoli ho visto Konatè quale piacevolissima sorpessa al posto di Carraro ( che è in prestito ) nel ruolo di regista. Fulignati ( che praticamente è nostro ) rappresenta un altro elemento di sicuro affidamento. Sgarbi mi è piaciuto più del solito, Gyomber sta diventando sempre più affidabile ( deve imparare a tenere a freno la lingua con gli arbitri ), Angella è sulla via del ritorno, Falasco un utile giocatore che può adattarsi a sinistra ( Nzita deve maturare molto ) in attesa del rientro di Di Chiara. L'arrivo di Benzar permetterà probabilmente a Cosmi di portare Rosi a destra nelle difesa a tre, risparmiandogli quel fiato che ormai non ha più. Sempre Mazzocchi potrebbe essere utile come esterno destro. In mezzo, detto di Konatè, del recupero a breve di Kouan, del felice esperimento di Falzerano quale mezzala destra e del possibile recupero quale mezzala sinistra di Dragomir, il solo Nicolussi Caviglia resterebbe un elemento in prestito ( e come Carraro potrebbe non essere più indispensabile ). Solo in avanti al momento la situazione cambia: Buonaiuto e Melchiorri di proprietà non possono  dare le garanzie di Falcinelli, Iemmello e Capone ( tutti e tre in prestito con poche possibilità di riscattarli ).
Insomma con Cosmi ho la sensazione che si stia riprendendo un cammino interrotto dal tecnico ponteggiano  16 anni fa, che lascia anche ben sperare e che a mio avviso frutterà molto di più della politica dei soli prestiti, ma che ha bisogno di tempo......

Condivido anche io la tua tesi, e aggiungo a chi pensa che le altre si stiano rinforzando, che tranne l  empoli che ha soldi da buttare, le altre hanno preso pizzi e fichi...quindi cerchiamo di essere piu' obbiettivi....Riguardo Gastaldello seppur 36 anni, lo prenderei volentieri, x esperienza e x un eventuale ritardo di Angella, visto che occupa all incirca il suo ruolo...

Offline stefano suprani

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Gen 2015
  • Post: 1534
Re:Niente di nuovo sul Fronte Occidentale
« Risposta #4 il: Giovedì 16 Gennaio 2020, 14:29 »
Intanto gli altri avranno anche preso pizza e fichi (è tutto da vedere), ma hanno preso, noi è dal 10 di settembre che giochiamo con l'uomo in meno in difesa e stiamo ancora aspettando prima di conoscere l'entità dell'infortunio di Angella, poi di individuare il profilo giusto, quindi di cercare di convincerlo qui si con pizza e fichi, ed infine di ritrovarci a "bestia" perchè la pizza e i fichi non piacevano a Rajcovic. Il risultato è che inizieremo il girone di ritorno con Rodin, Sgarbi e compagnia bella ma siccome c'è Cosmi in panchina pensiamo che i brocchi si trasformeranno in campioni con tanto di plus valenze e promozioni a raffica. Temo che invece sara' un altro film della serie vorrei ma non posso.

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 3255
  • Per aspera sic itur ad astra
Re:Niente di nuovo sul Fronte Occidentale
« Risposta #5 il: Giovedì 16 Gennaio 2020, 16:53 »
Anche perché noi la pizza e fichi ce l'abbiamo già in casa. E, al di là dei facili entusiasmi per i due minuti di gloria di Konate, il nostro centrocampo qualche buco ce l'ha se anche Cosmi ha preferito mettere mezzala Buonaiuto al posto di Dragomir, ipervalutato e non ambito da nessuno visto che ufficialmente non risulti ci sia la fila né gente disposta a litigare per accaparrarserlo. Vedremo che fine farà. Taccucci ha ipotizzato uuo impiego da esterno sinistro a centrocampo. Alternativa a Di Chiara. Starà a Serse adattarlo. Ma a difendere non c'è lo vedo e nemmeno a crossare. Dietro siamo messi male e il possibile arrivo di un terzino di spinta/laterale come Benzar relegherà Rosi a fare il centrale di destra. Evidente che ormai la fascia per lui è solo un lontano ricordo. Gastaldello ha 36 anni. Se è integro ben venga, ma non è Rajcovic e nemmeno Solomon. A sinistra potrebbe giocare Falasco. Ma solo al rientro di Angella potremo vedere una difesa affidabile. Davanti è tutto da decifrare. Secondo me, dopo Balic e Manconi, sul piede di partenza ci sono Melchiorri e/o Buonaiuto. Una plusvalenza si dovrà fare e tranne Iemmello che sarebbe un suicidio cedere per incassare una ricompensa, gli unici richiesti sembrano loro. Pizza e fichi costano pure quelli ... se sono di qualità ... Ma a fine mercato attenti a rimpiangerli. 😄

Offline Greg68

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 536
Re:Niente di nuovo sul Fronte Occidentale
« Risposta #6 il: Giovedì 16 Gennaio 2020, 16:56 »
Intanto gli altri avranno anche preso pizza e fichi (è tutto da vedere), ma hanno preso, noi è dal 10 di settembre che giochiamo con l'uomo in meno in difesa e stiamo ancora aspettando prima di conoscere l'entità dell'infortunio di Angella, poi di individuare il profilo giusto, quindi di cercare di convincerlo qui si con pizza e fichi, ed infine di ritrovarci a "bestia" perchè la pizza e i fichi non piacevano a Rajcovic. Il risultato è che inizieremo il girone di ritorno con Rodin, Sgarbi e compagnia bella ma siccome c'è Cosmi in panchina pensiamo che i brocchi si trasformeranno in campioni con tanto di plus valenze e promozioni a raffica. Temo che invece sara' un altro film della serie vorrei ma non posso.


Che Angella si sia fatto male non è colpa di nessuno in primis, poi ancora con la storia Raikovic, se avete voi qualcuno che sia in grado di pagarlo fate una telefonata e cosi' risolvete voi il problema...Angella e Kouan sembra che entrino gia' tra i convocati di Verona, almeno voci di qualche sito vicino alla societa' se cossi nn fosse, li vedemo con il livorno.....Rodin l avete visto un paio di volte, a voi non è piaciuto? A me invece non mi è apparso cosi' scarso, certo che valutare da un paio di prestazioni giovani di questa eta' , mi sembra a dir poco azzardato....Riguardo il mercato di pizzi e fichi, se al posto di criticare a senso unico questa societa' vi fareste un giro, vi rendereste conto che soldi ne girano pochi, a differenza dell empoli che aveva paracaduti e vendite varie gia' effettuate, e benevento che non ha bisogno di fare acquisti...il resto sta prendendo robetta, come forse la prenderemo noi, ma che ci puo' essere utile a fare numero x le varie sostituzioni di cui tu parlavi....Detto cio' anche a me piacerebbe che arrivasse un mostro in mezzo al campo che farebbe un po' di differenza, ma al momento x varie situazioni non è arrivato, poi x onor di cronaca ci sono Balic che ha voluto fortemente Oddo e non ha reso quanto doveva (mezzo flop a mio parere), Carraro va a fasi alterne, e Dragomir non ha reso quanto l anno scorso...da tutto cio' fate le vostre valutazioni, ma queste cose vanno sottolineate, altrimenti sembra che noi in mezzo al campo abbiamo brocchi e cerchiamo di vincere con le chiacchiere....Che poi dietro si sono create delle problematiche lo sanno pure i morti, ma alcune cose non sono andate x il verso giusto, e l unica responsabilita' che io addosso a Goretti e la societa' è che hanno perso troppo tempo con Raikovic...il resto delle problematiche chi piu' o meno, le hanno quasi tutte le squadre che stanno lottando insieme a noi x un posto al sole....E poi nessuno ha detto che Cosmi faccia diventare campioni qualcuno, semmai li aiuta a crescere come ha fatto in passato....
« Ultima modifica: Giovedì 16 Gennaio 2020, 16:59 da Greg68 »

Offline stefano suprani

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Gen 2015
  • Post: 1534
Re:Niente di nuovo sul Fronte Occidentale
« Risposta #7 il: Giovedì 16 Gennaio 2020, 17:49 »
Io purtroppo non ho nessuna telefonata da fare perchè non ho le possibilità economiche per fare il presidente del Perugia e mi limito, ahime', a fare il tifoso continuando a pagare il mio abbonamento, di piu' non posso fare. Sarebbe ora secondo me che anche altri si rendessero conto che non possono piu' fare il presidente del Perugia e passassero la mano, non saebbe ne il primo ne l'ultimo nel mondo del calcio.
Che Angella si potesse infortunare lo si poteva ampiamente prevedere visti i precedenti, cosa che si è infatti verificata dopo appena due partite e che probabilmente si verificherà di nuovo e quindi una società con ambizioni dichiarate non puo' affrontare un simile rischio ne a giugno, ne tantomento ora. Su Rodin io non ho visto nessuna partita che possa rappresentare un banco di prova attendibile sulle sue qualità, le partite di allenamento non contano, ma se Oddo non l'ha mai preso in considerazione preferendogli gente che imbarcava gol tutti i sabati, un motivo ci sara', se poi anche Cosmi in emergenza totale sta studiando varianti tattiche tali da consentire a Rodin di mantenere ben saldo il suo posto in panchina, un motivo ci sara', o no? 

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 3255
  • Per aspera sic itur ad astra
Re:Niente di nuovo sul Fronte Occidentale
« Risposta #8 il: Giovedì 16 Gennaio 2020, 19:57 »
A Rajcovic è andato dietro Goretti per due mesi? Ti risulta Greg? Non aver capito che tipo era o non essersi resi conto che non si avevano soldi per pagargli il contratto ci ha fatto perdere tempo e alternative. Vogliamo giustificare anche questo? Quindi se prenderemo una pizzetta o un chilo di fichi anche noi sapremo il perché. Su Angella si doveva prevedere solo la possibilità che accadesse quello che è accaduto. Nel mondo del calcio non si inventa nulla e si deve essere preparati a tutte le evenienze compresa la possibilità che un giocatore con infortuni di una certa gravità pregressi dovevano mettere la società in guardia. altrimenti si passa per dilettanti. Come in passato successo con Dellafiore, Pavlovic e lo stesso Rosi che adesso appare chiaro non è più in grado di garantire quella spinta necessaria sulla fascia che ci si aspettava. Finirà per fare il difensore centrale. Si può aspettare metà gennaio per sistemare una difesa che rischia di presentarsi alla ripresa del campionato con Mazzocchi, Sgarbi, Falasco, Nzita? Privi di Angella e Di Chiara per infortunio, Gyomber e Rosi per squalifica e Rodin per esclusione tecnica? Secondo me, no. E non c'entrano i soldi o i paracadute. Pordenone, Cittadella e non solo non credo navighino nell'oro. I loro successi affondano nella programmazione, nel lavorare con lo stesso tecnico da qualche stagione e nel saper scegliere anche giocatori adatti al gioco che si vuol far praticare alla squadra ... ma tanto sembra ci sia una giustificazione per tutti e tutto ... anche mettere Cosmi in difficoltà perché a corto di uomini. Andasse male col Chievo? Con chi ce la prenderemo con Rajcovic al quale non è scattata la scintilla?

Offline Saint Just

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 1819
  • Liberté, Égalité, Fraternité
    • PERUGIANELCUORE.it
Re:Niente di nuovo sul Fronte Occidentale
« Risposta #9 il: Giovedì 16 Gennaio 2020, 21:53 »
col Chievo non andrà male....se Cosmi ha accettato non è solo una questione di cuore, lui per primo saprebbe che deludere i suoi Tifosi sarebbe un fallimento....credo in Cosmi e nelle sue valutazioni sulla rosa.....poi Goretti non deve più sbagliare nè la società non intervenire nelle lacune che appaiono evidenti a tutti.....a Napoli con Di Chiara avremmo passato il turno.....
nella buona e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 3255
  • Per aspera sic itur ad astra
Re:Niente di nuovo sul Fronte Occidentale
« Risposta #10 il: Venerdì 17 Gennaio 2020, 18:01 »
Partiamo, ragionando per assurdo, come si fa in matematica quando si vuol dimostrare una tesi, dal punto che nessuno di noi capisca di calcio. Ebbene siamo semplici spettatori, cosa vediamo? Un mercato estivo appena sufficiente, per quello che riguarda gli acquisti, con il solo Nzita degno di interesse, e con Manconi e Rodin bocciati. Qualche nota positiva dalle conferme: Gyomber, Falzerano, Buonaiuto, Sgarbi e Falasco, complessivamente sufficienti, per via di troppi alti e bassi nel rendimento. Angella n.v., buono il mercato dei prestiti: Iemmello su tutti, Di Chiara, Falcinelli, Carraro, Capone, Nicolussi, meno Baljc e Fernandes, ottimi i portieri. Fallito l'esperimento Oddo. Posizione di classifica giusta in relazione a quanto visto fin qui, ma forse inferiore alle attese e alle dichiarazioni di intenti. Tuttavia come ha fatto Oddo, prima, anche Cosmi adesso "suggerisce" tre acquisti. Come da noi profani indicato da tempo immemorabile. Ergo la tesi è dimostrata, senza certi giocatori con determinate caratteristiche la rosa resta discreta, forse buona, ma non da serie A. Oddo chiedeva per il suo 4.3.2.1, trequartisti e un difensore, con il sacrificio di Falcinelli. Cosmi per il suo 3.5.2  chiede un solo centrale perché anche lui ha capito che Rosi quel ruolo non può più ricoprirlo, un terzino di spinta, o quinto di centrocampo, e un centrocampista centrale con caratteristiche diverse da Carraro. I rinforzi non arriveranno per domani e, forse nemmeno per il 27, se Salamon o Gastaldello vorranno aspettare il 31 sera. Deli è un bel giocatore ma c'è la fila. Benzar doveva arrivare l'altro ieri, poi ieri, poi oggi ... (film già visto?). Scambio Melchiorri/Scognamiglio? Perché no? Capone verrà promosso terzo attaccante. Quindi ... Ma noi siamo profani e ragioniamo per assurdo. Tuttavia se l'ipotesi fosse corretta, la tesi sarebbe inequivocabilmente dimostrata: per andare in A non basta Cosmi, servono alcuni giocatori importanti ...

Offline Roberto Rossi

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Apr 2016
  • Post: 915
Re:Niente di nuovo sul Fronte Occidentale
« Risposta #11 il: Lunedì 20 Gennaio 2020, 14:08 »
E sarebbe anche ora…