Fabrizio Castori

Aperto da Saint Just, 19 Ottobre 2022, 18:44:57

Discussione precedente - Discussione successiva

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questa discussione.

Saint Just

Topic Ufficiale, il ritorno del Mister.
Personalmente non ho mai fatto mistero di apprezzarlo come persona e come professionista... certo il derby su tutto ed i risultati scadenti mi avevano fatto alzare le braccia...anche perchè a sostituirlo non era uno qualunque, ma un'altra persona e tecnico che stimavo molto....
Entrambi però hanno evidenziato nel gruppo squadra delle problematiche....come purtroppo anche Cosmi inutilmente provò a sottolineare nell'anno della retrocessione.
Ma non è che la figura di Comotto sia stata sottovalutata? Con lui questi problemi non ci sono stati....
qualcuno dovrebbe meditare anche su questo.
Forza Mister....
p.s. purtroppo Beghetto si è rifatto male...
Nella buona  e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai.

Ha più valore, un milione di volte, la vita di un solo essere umano che tutte le proprietà dell'uomo più ricco della terra.   ( E. Guevara )

Marco Casavecchia

Purtroppo la situazione è preoccupante e, come evidenziato dal Coordinamento, figlia della improvvisazione in sede di calciomercato e degli errori di valutazione, o di calcolo, da parte della Società. Tecnici, giocatori, collaboratori cambiati e, talvolta, trattati come calzini. Unica società calcistica a guadagnare anche sull'allenatore di turno che viene ceduto alla stregua dei giocatori. L'assenza cronica di programmazione è una delle note dolenti di questa Società come la mancanza di lungimiranza. Prima o poi doveva ripresentarsi una situazione analoga a quella di tre anni fa. Castori poco potrà fare se non cambieranno le premesse per poter lavorare potendo contare sulla collaborazione dei giocatori. Cosa della quale dubito. La rosa è palesemente più debole di quella che aveva Alvini. Centrocampo inadeguato ai compiti richiesti. Portiere, idem, che sembra non dare sicurezza al reparto di difesa. E a dicembre sarà anche difficile da ultimi, trovare giocatori disposti a venire per retrocedere. Quelli bravi costano e non verranno a sputtanarsi qui. Unica alternativa: la cessione del club ad un gruppo con idee, progetti, e soldi, l'immissione di forze fresche, con la prospettiva di poter far qualcosa di buono, ed un repulisti generale di gente che qui ha fatto il suo tempo. PS. L'Avvocato Walter Biscotti ha, finalmente, sconfessato l'amm.re unico del Perugia, confermando, lui partecipe in prima persona, di un interessamento di possibili acquirenti che si sono ritirati alla richiesta di 20 milioni di euro. Analoga trattativa dichiarata dallo stesso Marini, abortita per lo stesso motivo. Altra trattativa di cui è a conoscenza un nostro utente che, per lavoro, ha conosciuto imprenditori interessati al Perugia (che poi hanno acquistato un altro club) ha detto la stessa cosa. Quindi smettiamola di dire che nessuno vuole il Perugia. Il fatto è che non si vuol vendere la gallina dalle uova d'oro. 
Solo chi attraversa il deserto, raggiunge l'oasi

Roberto Rossi

Non voglio fare il menagramo, ma riportare un punto da Reggio C., al momento non mi sembra
impresa  possibile per il Perugia. (santopadrese) Per me, le speranze di
salvezza sono ridotte al lumicino  : chi poi avrebbe coraggio e soldi (a fondo perduto) per rilevare la società? Voglio ricordare, per es. Palermo e Bari che, per risalire, hanno speso soldoni e lacrime di sangue... per non parlare dello stesso Padova. Auguri per Reggio...