Coppa Italia: Cagliari vs Perugia

Aperto da Saint Just, 04 Agosto 2022, 19:17:27

Discussione precedente - Discussione successiva

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questa discussione.

grifogatto

Citazione di: Saint Just il 06 Agosto 2022, 14:58:48


"Anche se avessimo giocato fino a ferragosto non avrebbero segnato..."
 :D
Troppo forte Castori: dà gusto ad ascoltarlo perché è vero, sincero, sintetico ed essenziale.
👏 Bravo

Marco Casavecchia

Castori uno di noi! Vecchia guardia anni 50 ... Come direbbe un mio amico castelèno: gnene manda a de'
Solo chi attraversa il deserto, raggiunge l'oasi

Roberto Rossi

Speriamo rimanga :è una persona schietta e genuina come poche. (e spesso ci ha fatto piangere al Curi).

Saint Just

Citazione di: Roberto Rossi il 06 Agosto 2022, 21:46:03Speriamo rimanga :è una persona schietta e genuina come poche. (e spesso ci ha fatto piangere al Curi).

non solo è schietta e genuina come poche, ma capita a contrapporsi a quella viscida merda che avevamo prima....
Forza Mister Castori  :P
Nella buona  e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai.

Ha più valore, un milione di volte, la vita di un solo essere umano che tutte le proprietà dell'uomo più ricco della terra.   ( E. Guevara )

Roberto Rossi

oh, ma ce l'hai davvero con lui!! Anch'io , appena lo vidi, mi risultò veramente antipatico, proprio "a pelle"...

stefano suprani

A proposito degli ultimi allenatori del Perugia volevo aggiungere una mia considerazione e cioè che Alvini, fin da subito, si è reso antipatico a molti per il suo modo di porsi, la sua finta modestia, il politichese calcistico che adoperava per spiegare situazioni tattiche, lo zerbinamento assoluto verso l'operato della società e via dicendo, pero' non va scordato il risultato sportivo ottenuto dalla sua squadra e la stima e il rispetto che tutti i suoi giocatori gli hanno riconosciuto sempre, segno evidente che tanto scarso forse non era. Su Castori ora tutti ci spertichiamo in elogi spassionati, non che non li meriti intendiamoci, tuttavia negli anni trascosi quando le abbiamo prese quasi sempre quando ci abbiamo giocato contro, lo criticavamo per il suo modo di fare calcio, un catenaccio puro poco divertente per i nostri palati fini. Oggi è improvvisamente diventato il nuovo profeta del verbo calcistico solo perchè ha cambiato casacca. Forse occorrerebbe piu' equilibrio nelle valutazioni e dovremmo dire che per le nostre esigenze di sopravvivenza è l'unico uomo indispensabile alla causa perchè pratica un calcio semplice con giocatori non affermati, gli unici che possiamo ancora permetterci, ma non è il tipo di calcio che piace a me e credo anche a quelli che hanno avuto la fortuna di vedere le squadre allenate da Galeone, Cosmi o Castagner tanto per citare tre nomi a caso, siamo su un altro pianeta e occorre dirlo a scanso equivoci.

Saint Just

CitazioneCon mister Castori al posto di Alvini si è ritornati dal calcio-rugby al calcio, quello pratico e con pochi fronzoli. Ma il tecnico va assolutamente supportato al più presto con nuovi arrivi di spessore

http://www.sportperugia.it/grifo-nonostante-tutto-buona-la-prima/


 :-*  :-*  :-*
Nella buona  e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai.

Ha più valore, un milione di volte, la vita di un solo essere umano che tutte le proprietà dell'uomo più ricco della terra.   ( E. Guevara )

Marco Perugia

#22
"tenendo fede al suo credo tattico, pressing sulla trequarti e rapide ripartenze con scarichi sull'uomo libero sullo spazio."

Pressing sulla trequarti?
ripartenze con scarichi sull'uomo libero sullo spazio?

Meglio che fa le statistiche e non si avventura in disquisizioni tattiche usando una terminologia errata e/o senza conoscerne il significato.

E il calcio rugby non esiste

Marco Perugia

#23
Citazione di: stefano suprani il 07 Agosto 2022, 09:00:59A proposito degli ultimi allenatori del Perugia volevo aggiungere una mia considerazione e cioè che Alvini, fin da subito, si è reso antipatico a molti per il suo modo di porsi, la sua finta modestia, il politichese calcistico che adoperava per spiegare situazioni tattiche, lo zerbinamento assoluto verso l'operato della società e via dicendo, pero' non va scordato il risultato sportivo ottenuto dalla sua squadra e la stima e il rispetto che tutti i suoi giocatori gli hanno riconosciuto sempre, segno evidente che tanto scarso forse non era. Su Castori ora tutti ci spertichiamo in elogi spassionati, non che non li meriti intendiamoci, tuttavia negli anni trascosi quando le abbiamo prese quasi sempre quando ci abbiamo giocato contro, lo criticavamo per il suo modo di fare calcio, un catenaccio puro poco divertente per i nostri palati fini. Oggi è improvvisamente diventato il nuovo profeta del verbo calcistico solo perchè ha cambiato casacca. Forse occorrerebbe piu' equilibrio nelle valutazioni e dovremmo dire che per le nostre esigenze di sopravvivenza è l'unico uomo indispensabile alla causa perchè pratica un calcio semplice con giocatori non affermati, gli unici che possiamo ancora permetterci, ma non è il tipo di calcio che piace a me e credo anche a quelli che hanno avuto la fortuna di vedere le squadre allenate da Galeone, Cosmi o Castagner tanto per citare tre nomi a caso, siamo su un altro pianeta e occorre dirlo a scanso equivoci.
Ottimo, unico appunto sull'utilizzo del termine catenaccio.
Non è catenaccio il gioco di Castori

stefano suprani

Secondo me sia Alvini che Castori praticano il catenaccio. Castori quello puro e dal sapore antico, Alvini quello moderno piu' mascherato. Non è una colpa fare il catenaccio, è una caratteristica, non sono gi unici che giocano così, diciamo che non va di moda il termine catenaccio, ma la sostanza è quella .

Marco Casavecchia

Comunque sia, si son visti due gol di bella fattura, un traversa, e altre due nitide occasioni da rete. Pressing forse no, ma recupero palla e uso degli spazi come "dodicesimo giocatore", per dirla alla Castori, sì. Meno spreco di energie, per marcare a uomo anche il portiere avversario, e più razionalità nell'impiego delle poche risorse in campo. Tatticamente non c'è confronto tra i due. In ogni caso, Alvini ha fatto il suo e lo farà a Cremona, sempre che non sprema tutta la rosa come a Perugia. Come tecnico non lo discuto, come personaggio sì. Ed anche in questo caso Castori (che io non ho mai sbeffeggiato o denigrato, nemmeno quando ci h umiliato in casa col Trapani), vince alla grande.
Solo chi attraversa il deserto, raggiunge l'oasi

Marco Casavecchia

Viva il catenaccio e viva la gnagna ... Io sono all'antica!  :D
Solo chi attraversa il deserto, raggiunge l'oasi

Marco Perugia

E allora chiamatelo catenaccio anche se non è. Il catenaccio ha delle caratteristiche fondamentali che non ci sono state nel Perugia di Alvini ne avrà quello di Castori.
Qui a volte si è molto pignoli e attenti ai particolari (quando c'è da criticare gli altri) e a volte molto superficiali a seconda di come fa comodo.
Tedeschini ad esempio nelklo scrivere quanto ho riportato sopra dimostra quanto è poco esperto di calcio e viene considerato uno che ci "capisce".
E va bè siamo solo tifosi... ma certo non è piacevole quando fate così...

Achab

Io dico che questa partita ci ha portato molte buone nuove,su tutte quella di avere finalmente azzeccato quello che si preannuncia un grande acquisto per questo campionato e anche in prospettiva futura:
Di Serio sembra proprio un gran bell'attacante !

Marco Perugia

#29
Citazione di: Achab il 07 Agosto 2022, 14:02:28Io dico che questa partita ci ha portato molte buone nuove,su tutte quella di avere finalmente azzeccato quello che si preannuncia un grande acquisto per questo campionato e anche in prospettiva futura:
Di Serio sembra proprio un gran bell'attacante !

Speriamo. Se cosi sarà, bravo ancora una volta Giannitti