Mercato 22/23

Aperto da Marco Casavecchia, 12 Giugno 2022, 15:50:09

Discussione precedente - Discussione successiva

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questa discussione.

grifogatto

#30
Boh, sarà...
A me non sembra tanto un Re...
Piuttosto un garagista con pochi Franki
(In un garage in cui c'è un va e vieni continuo...)

Marco Casavecchia

Citazione di: Marco Perugia il 21 Giugno 2022, 18:24:49
Citazione di: Marco Casavecchia il 21 Giugno 2022, 15:51:37
Citazione di: Marco Perugia il 21 Giugno 2022, 14:44:03Ufficiale la cessione di Carretta.
Qualcosa si inizia a muovere ma tanto sappiamo bene come sarà il nostro mercato.
Zero illusioni, campionato da meta bassa o da meta alta è quello che mi aspetto perché è quello che può fare questa proprietà.

Veramente è da un pezzo che si muove qualcosa, però, in uscita. Tra prestiti resi, non rinnovi e cessioni siamo a otto. Dei ritorni conto solo Melchiorri, gli altri dubito che resteranno.

Si muove qualcosa inteso come lilleri (unico motore del calcio). Non sò quanto avranno incassato mai (immagino poco) ma si sono alleggeriti di un ingaggio. Ecco cosa intendo per muovere qualcosa;  tanto lo sappiamo prima le uscite, il risparmio, le vendite ecc... si fa un pò di cassa e quello poi si va spendere per la prossima stagione. Niente di più.
Ma d'altronde se siamo tra quelli più poveri della categoria questo si può fare.
Abbiamo anche noi il nostro Re che siede alla tavola dei Re e nonostante sia il Re di uno dei regni più importanti è un Re con pochi ori nelle casseforti.

Per essere un Re, non basta una corona in testa, per altro di "oro di Bologna", mentre gli altri ne hanno di tempestate di gemme. Quello che un tempo era un Regno importante, lo ha trasformato in un feudo popolato da vassalli, giullari e servitori.
Solo chi attraversa il deserto, raggiunge l'oasi

Saint Just

spero vivamente Chichizola accetti il prolungamento del contratto...sarebbe il primo ottimo colpo al quale poi dovrebbe aggiungersi quello di Casasola....e con Curado sarebbe una bella colonia argentina
Nella buona  e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai.

Ha più valore, un milione di volte, la vita di un solo essere umano che tutte le proprietà dell'uomo più ricco della terra.   ( E. Guevara )

Marco Casavecchia

Ore 10: calma piatta é un film del 1989, tratto dal romanzo "Punto morto" di C. Williams. La trama del film non c'entra nulla col mercato del Perugia, senonché il titolo è intrigante e illustra bene ciò che ancora (speriamo per poco) non sta succedendo a Perugia. Si parla solo di uscite o, almeno, di non riconferme, di contratti giunti a termine e di "esodati" futuri. Settimana decisiva, quella che entrerà, nella quale si conoscerà il futuro di Chichizola, Fulignati e Melchiorri. Le altre bene o male si muovono, alcune hanno già fatto acquisti importanti o stanno per chiudere affari. Il Perugia, in entrata, sembra stia pensando a Casasola (fattibile) e ad altri nomi, ma meno probabili futuri Grifoni, vista la concorrenza o i lauti stipendi che hanno. Vabbè, in fondo ci siamo abituati. Un signore che ho incontrato giorni fa mi ha detto che, del resto, l'unica volta che abbiamo fatto mercato in poco tempo siamo retrocessi. Ha poi addossato la colpa a Cosmi, francamente non su sulla base di quali principi logici, visto che lui (Serse) non ha fatto né il mercato estivo, né quello invernale, e a retrocedere è stato quel genio calcistico ex laziale, che anche quest'anno ha fallito di nuovo un obiettivo e non si sa quali Santi abbia in Paradiso per trovare sempre un fessacchiotto che lo ingaggia. Tant'è. Tra una decina di giorni ci sarà la "chiama" a Pian di Massiano. Potrebbero rispondere giocatori che poi non saranno, di lì a poco, ancora Grifoni. 23 giungo 2022: calma piatta.
Solo chi attraversa il deserto, raggiunge l'oasi

Saint Just

#34
via i prestiti: Zanandrea, Beghetto, Ferrarini, Ghion, Segre, Murgia, Gyabuaa, Olivieri e De Luca...nessuno riscattato o riscattabile...

un giornale online parla di 21 giocatori di proprietà di cui i seguenti:

Fulignati, Burrai, Di Noia, Vano, Melchiorri che difficilmente rientreranno nei piani di Castori, più i giovani Angori, Manneh, Lunghi e Righetti
tra quelli su cui non contare ( giustamente ).

Ergo la base è di circa 11/12 giocatori:
Chichizola ( se resta ), Sgarbi ( se non arriva un'offerta ), Rosi, Angella,  Curado, Dell'Orco ( 3 su quattro in la con gli anni e a rischio infortuni ), Lisi ( anche lui non giovanissimo e tra alti e bassi), Kouan ( vale il discorso per Sgarbi ), Santoro, e i due attaccanti, Matos e Olivieri ( in prestito ).
Direi che lavoro a Giannitti non manca e nemmeno a Castori a cui toccherà di lavorare in ritiro con pochi di quelli che saranno nella rosa definitiva del Grifo....
Nella buona  e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai.

Ha più valore, un milione di volte, la vita di un solo essere umano che tutte le proprietà dell'uomo più ricco della terra.   ( E. Guevara )

grifogatto

... va a finì che ce dovremo andà noi a fa' numero...
Tanto co'ste temperature 'nc'è manco bisogno de fa'l riscaldamento...
 :'(

Marco Casavecchia

Citazione di: Saint Just il 23 Giugno 2022, 21:04:20via i prestiti: Zanandrea, Beghetto, Ferrarini, Ghion, Segre, Murgia, Gyabuaa, Olivieri e De Luca...nessuno riscattato o riscattabile...

un giornale online parla di 21 giocatori di proprietà di cui i seguenti:

Fulignati, Burrai, Di Noia, Vano, Melchiorri che difficilmente rientreranno nei piani di Castori, più i giovani Angori, Manneh, Lunghi e Righetti
tra quelli su cui non contare ( giustamente ).

Ergo la base è di circa 11/12 giocatori:
Chichizola ( se resta ), Sgarbi ( se non arriva un'offerta ), Rosi, Angella,  Curado, Dell'Orco ( 3 su quattro in la con gli anni e a rischio infortuni ), Lisi ( anche lui non giovanissimo e tra alti e bassi), Kouan ( vale il discorso per Sgarbi ), Santoro, e i due attaccanti, Matos e Olivieri ( in prestito ).
Direi che lavoro a Giannitti non manca e nemmeno a Castori a cui toccherà di lavorare in ritiro con pochi di quelli che saranno nella rosa definitiva del Grifo....

Olivieri dovrebbe restare, perché il prestito è biennale. Curado dovrebbe essere stato riscattato perché c'era l'obbligo di riscatto condizionato. La rosa per la prossima stagione, pubblicata dal sito Transertmark.it è quella che ho riportato io, con Chichizola e Curado che nella lista non sono presenti ma credo solo perché i loro contratti devono essere definiti. Intanto il presunto obiettivo di mercato, ovvero il centrale camerunense Dawa, è stato acquistato per 800mila euro dallo Steaua Bucarest. Da chiedersi come si possa pensare che il Perugia possa spendere certe cifre e chi mette in giro certe panzane. O non conoscono il valore di mercato dei giocatori o il budget biancorosso. Fu considerata una operazione importante quella di D'Urso che, si dice, costò intorno 300mila euro, figuriamoci se il Perugia può partecipare a certe aste ... Francamente penso che prima saranno definite le questioni portieri e le posizioni Di Chiara, Melchiorri, forse sarà ceduto uno, tra Sgarbi e Kouan, e dopo, incassati i soldi, si opererà in entrata. Forse il solo Casasola (vedere per credere) e un portiere arriveranno per il pre ritiro del 4 luglio. Sempre che Giannitti non abbia già concluso affari in gran segreto e si riserva i botti per stupirci.
Solo chi attraversa il deserto, raggiunge l'oasi

Marco Casavecchia

D'Urso interesserebbe il Cosenza. Il Perugia, stando a quanto riportano i siti che si occupano di calciomercato, avrebbe messo nel mirino (espressione quanto mai infelice, di questi tempi) alcuni giovani elementi, ovvero: Lorenzo Moretti, 20 anni, terzino dell'Inter, in questa stagione a Pistoia; Edoardo Iannoni, 21 anni, centrocampista della Salernitana, ultima stagione ad Ancona; El Kaouakibi, 24 anni, difensore del Pordenone. Altri nomi: Luperini del Palermo, Vandeputte del Vicenza e Perse del Chiasso. Nulla di trascendentale, ma di questo dobbiamo accontentarci. Non possiamo avvicinarci né a Torregrossa (3 milioni), né a Brunori (5 milioni), né a Dawa (800 mila) approdato alla Steaua B. Lo squattrinato Cittadella ha preso Asencio ed Embalo. Sa va sans dire.
Solo chi attraversa il deserto, raggiunge l'oasi

Saint Just

a me piacerebne Pettinari e non è detto rientri nei piani dei cugini....
Nella buona  e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai.

Ha più valore, un milione di volte, la vita di un solo essere umano che tutte le proprietà dell'uomo più ricco della terra.   ( E. Guevara )

Marco Casavecchia

Stefano Pettinari piacerebbe a Castori, ma non alle tasche del Perugia. Ha un valore di mercato che si aggira sui 500 mila euro. Non giovanissimo e peggio che mai rossoverde.
Solo chi attraversa il deserto, raggiunge l'oasi

Saint Just

anche Marco Negri era stato nella conca
Nella buona  e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai.

Ha più valore, un milione di volte, la vita di un solo essere umano che tutte le proprietà dell'uomo più ricco della terra.   ( E. Guevara )

Saint Just

#41
valore di mercato 400 mila euro, ingaggio abbordabile, per loro c'è incompatibilità con Donnarumma ( vedi scelte di Lucarelli )...ne abbiamo investiti ( nel cesso ) 300 mila per D'Urso ( forse riusciamo a sbolognarlo al Cosenza )....direi operazione fattibile....

Ricapitolo al momento: Chichizola( tocca confermarlo ma ci sono buone possibilità ); Sgarbi, Angella ( Curado ), Dell'Orco; Casasola ( dovrebbe essere ufficializzato dal 2 luglio come da regolamento ), Kouan, Burrai, Santoro, Lisi ( Di Chiara ); Pettinari( magari ), Matos ( Olivieri )...Melchiorri ( difficile )....un Allenatore Vero ( no una jena ridens ipocrita più adatta al rugby che a gestire una squadra di calcio ), Giannitti ( senza altre fugure incombenti sulle scelte tecniche )...
Io sono ottimista invece....e dai tempi di Camplone che non mi trovavo più in accordo con Santopadre ( evidentemente bisognava toccare il fondo per risalire ...e col fiorentino di fucecchio io ho sentito di toccarlo )

Nella buona  e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai.

Ha più valore, un milione di volte, la vita di un solo essere umano che tutte le proprietà dell'uomo più ricco della terra.   ( E. Guevara )

Marco Casavecchia

#42
Secondo il quotidiano La Nazione, le operazioni si faranno a fine mercato (sigh!). Diaw e Pettinari difficili e costosi. Partiremo con due mezze punte e, forse, dopo tre turni di campionato vedremo qualche affare. Come se i giocatori di A, non trovando spazio con le loro squadre, faranno la fila per venire a Perugia. Con quali soldi pagheremmo contratti e stipendi? Quelli di A costano e prendono tanti soldini. E se dopo tre turni non fossimo messi bene? E seguitiamo a giustificare l'immobilismo e la mancanza di idee e programmazione di questa società. Ancora non si sa che fine farà Chichizola. Per non dire il resto.
Solo chi attraversa il deserto, raggiunge l'oasi

Paolino83

Il fiorentino di Fucecchio il miglior allenatore avuto a Perugia negli ultimi 16 anni.

Marco Casavecchia

Citazione di: Saint Just il 25 Giugno 2022, 15:21:16valore di mercato 400 mila euro, ingaggio abbordabile, per loro c'è incompatibilità con Donnarumma ( vedi scelte di Lucarelli )...ne abbiamo investiti ( nel cesso ) 300 mila per D'Urso ( forse riusciamo a sbolognarlo al Cosenza )....direi operazione fattibile....

Ricapitolo al momento: Chichizola( tocca confermarlo ma ci sono buone possibilità ); Sgarbi, Angella ( Curado ), Dell'Orco; Casasola ( dovrebbe essere ufficializzato dal 2 luglio come da regolamento ), Kouan, Burrai, Santoro, Lisi ( Di Chiara ); Pettinari( magari ), Matos ( Olivieri )...Melchiorri ( difficile )....un Allenatore Vero ( no una jena ridens ipocrita più adatta al rugby che a gestire una squadra di calcio ), Giannitti ( senza altre fugure incombenti sulle scelte tecniche )...
Io sono ottimista invece....e dai tempi di Camplone che non mi trovavo più in accordo con Santopadre ( evidentemente bisognava toccare il fondo per risalire ...e col fiorentino di fucecchio io ho sentito di toccarlo )



Non sono d'accordo. Immobilismo preoccupante e ingiustificato. Il regolamento? Gli altri fanno operazioni comunque. Noi no. Se fosse così non avremmo nemmeno dovuto vendere Carretta. Impensabile arrivare tra 10 giorni al raduno senza aver definito i ruoli chiave. Il fondo rischi di toccarlo quest'anno se non ci si muove. Melchiorri e Di Chiara non resteranno. Mi stupirei del contrario. In mezzo siamo corti e messi male e nessun centrocampista ha le caratteristiche che pretende Castori. Sulle fasce c'è solo Lisi. Davanti siamo al 50%. Che sensazioni si possono avere? Positive? Sarà il caldo ....
Solo chi attraversa il deserto, raggiunge l'oasi