Online

  • Punto Visitatori: 10
  • Punto Nascosto: 0
  • Punto Utenti: 0

Non ci sono utenti connessi.

Classifica serie C gir.B 38^ giornata

Cesena 96 Promosso in B

Torres 75
Carrarese 73 Promosso in B vince Playoff
PERUGIA 63
Gubbio 59
Pescara 55
Juventus NG 54
Arezzo 53
Pontedera 52
Rimini 50
Spal 49
Pineto 45
Lucchese 45
Virtus Entella 45
Sestri Levante 44
Ancona 42. fallita!
Vis Pesaro 39

Recanatese 38 Retrocessa in D
Fermana 31 Retrocessa in D
Olbia 26 Retrocessa in D

Statistiche

  • stats Utenti in totale: 49
  • stats Messaggi totali: 3.460
  • stats Totale discussioni: 374
  • stats Categorie in totale: 4
  • stats Sezioni totali: 8
  • stats Maggior numero di utenti online: 239

ShinyStat

Perugia vs Spal

Aperto da Saint Just, 15 Marzo 2022, 17:25:58

Discussione precedente - Discussione successiva

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questa discussione.

Saint Just

domani, mercoedì 16 marzo ore 18.30 per la 30esima giornata. Archiviata la salvezza puntiamo al massimo ottenibile.

 ;D
Nella buona  e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai.

"Quelli che passano la vita facendo rivoluzioni a metà non fanno altro che scavarsi la fossa."
( Louis de Saint Just)

Marco Casavecchia

Comunque attenzione, perché la Spal può rivelarsi un brutto cliente. È in cerca dei punti salvezza e non deve ingannare la sconfitta casalinga con l'Ascoli, determinata da un eurogol di Buchel. Ha una classifica che non rispecchia il reale valore della squadra. Importante saranno anche le motivazioni e la condizione mentale dei nostri che, a Cosenza, sotto questo aspetto, non hanno brillato. La perla di Burrai ci ha dato i tre punti ma, nel complesso, se fosse finita in pareggio nessuno avrebbe gridato allo scandalo.
Solo chi attraversa il deserto, raggiunge l'oasi

Marco Perugia

I risultati di ieri dimostrano ancora una volta che nessuna partita è scontata e non fa eccezione la nostra di oggi.
Chiaro che per accorciare davanti e avere almeno chance di preliminare i tre punti oggi farebbero comodo

Roberto Rossi

Credo  ci sia qualcosa da rivedere riguardo agli ultimi minuti di gara del Perugia : SE il sig. De Luca, invece che rincorrere gloria personale, fosse andato alla bandierina, a quest'ora il Perugia avrebbe due punti in più.

Saint Just

20 secondi al fischio finale e loro in dieci dal primo tempo...se non è da guinness dei primati è quantomeno da oggi le comiche....
De Luca ha sbagliato oggi tutto quanto un attaccante può sbagliare ... irriconoscibile
 >:(
Nella buona  e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai.

"Quelli che passano la vita facendo rivoluzioni a metà non fanno altro che scavarsi la fossa."
( Louis de Saint Just)

Marco Casavecchia

Polveri bagnate, scelte sbagliate e tanta confusione. Gettare la croce addosso a De Luca è ingeneroso e inutile. Il ragazzo, tanto celebrato da stampa e tifosi, quando segna, è quello che è, cioè un giovane che sta maturando e ritrovando se stesso, sotto la guida di Alvini. Ci sta che commetta errori, che non sempre faccia la scelta giusta e che pecchi di mancanza di esperienza. Quando si dice che al Perugia manca qualcosa, nella fattispecie un attaccante di peso, uno esperto e di qualità, è proprio questo che si intende. Un Coda, un Ciofani, un Di Carmine, tanto per citarne alcuni, magari avrebbero chiuso la partita, o capitalizzato le tante occasioni capitate a De Luca,o magari prendendosi quei secondi preziosi che ci avrebbero garantito i tre punti, portandosi sul corner, invece che sparare addosso al portiere avversario, o passando la palla a Murgia, solo soletto a centro area. Me che cosa avremmo detto se avesse segnato? Può un giudizio su un giocatore cambiare così repentinamente nel giro di pochi giorni? De Luca, come Olivieri (seconda prova incolore, dopo quella di Reggio), sono ancora giovani e immaturi (calcisticamente parlando) e devono fare ancora tanta strada, anche sbagliando e pagando dazio, prima di diventare i Coda del futuro. Quanto agli altri, si può dire che in molti sono sembrati sotto tono, e purtroppo, qualcuno, ancora una volta fragile dal punto di vista fisico. Troppa imprecisione nei passaggi, troppe scelte sbagliate nelle giocate e, in questa occasione, è mancata anche la qualità. Il Perugia ha manifestato i limiti di sempre: imprecisione nelle conclusioni, pochi tiri da fuori area, troppi cross per la testa dei due centrali della Spal e qualche ingenuità di troppo, specie nel secondo tempo, quando sarebbe stato opportuno far girar palla e far correre a vuoto gli avversari. Nemmeno Alvini si salva, in questa occasione. Se non hai mai giuocato con una difesa a quattro, non puoi inventarla improvvisando centrocampisti o registi nel ruolo di terzini o difensori centrali. Far entrare Murgia alla fine è stata una scelta di dubbia efficacia. Meglio forse un palleggiatore in più come Ghion o lo stesso D'Urso. Ma anche il tecnico, tanto bravo in altre occasioni, ha il diritto di sbagliare. E sarebbe un altro errore quello di caricare di aspettative l'ambiente, e di lasciarsi andare a voli pindarici, quando per tanto tempo abbiamo detto che l'importante era la salvezza e che la squadra aveva questo come obiettivo primario. Qualcosa mancava prima del mercato invernale e qualcosa seguita a mancare ancora adesso. Evidentemente la squadra vale un ottavo, magari settimo posto, ma se lo deve sudare, perché c'è chi ci è superiore e purtroppo non basta un Alvini, valore aggiunto, a colmare il gap.
Solo chi attraversa il deserto, raggiunge l'oasi

stefano suprani

Io dico che a 20 secondi dalla fine della partita non si puo' prendere un contropiede in superiorità numerica e farsi uccellare in quel modo. Non è la prima volta che accade di prendere gol su azione nei minuti finali, è evidente che manca esperienza nel gestire i momenti importanti della partita, ha ragione Alvini quando parla di egoismo, De Luca si è concentrato per tutta la partita solo ed esclusivamente sul segnare l'undicesimo gol e non solo non ci è riuscito, ma ha fatto vedere a chi lo sta osservando in prospettiva, di non essere ancora un centravanti pronto per il salto di qualità. Poco male, avrà tempo per rifarsi, al di la del broncio per la vittoria sfumata all'ultimo istante, occorre ammettere che il campionato del Perugia era e resta da metà esatta della classifica, arrivare ai preliminari non è impossibile ma ci sono squadre che stanno ottenendo risultati migliori perchè hanno piu' qualità e riescono a dare contiunuità ai risultati.   

Marco Perugia

Ieri sono stati dei polli. Trovatisi in superiorità numerica e in vantaggio sono diventati superficiali e "leggeri".
Qusta squadra non può permetterselo perché ha fatto i punti che ha fatto non per le qualità tecniche (che sono da media bassa classifica paragonate alle altre squadre) ma grazie al comportamento, l'attenzione massima, la lotta, la concentrazione ecc.
Se vengoni a mancare queste come successo poche altre volte escono i limiti.
Giusto come detto dal Prof. manca anche l'esperienza e la maturità di molti giocatori.
Spero che gli serva da lezione e spero che questi due punti buttati non saranno decisivi in negativo a fine campionati.


Ultimi commenti

Re: Animal Farm di stefano suprani
[09 Giugno 2024, 09:48:54]


Ultras Perugia: lettera alle affiliate di Perugianelcuore
[08 Giugno 2024, 11:18:28]


Animal Farm di Saint Just
[06 Giugno 2024, 18:06:53]


In ricordo di Mimmo di Perugianelcuore
[02 Giugno 2024, 15:42:16]


Re: Santopadre, finchè morte non ci separi di logrif
[31 Maggio 2024, 12:40:41]


Re: Santopadre, finchè morte non ci separi di stefano suprani
[30 Maggio 2024, 16:36:01]


Re: Santopadre, finchè morte non ci separi di Greg68
[30 Maggio 2024, 11:11:10]


Santopadre, finchè morte non ci separi di Saint Just
[27 Maggio 2024, 19:53:20]


Re: Quel che si commenta da solo di stefano suprani
[25 Maggio 2024, 14:18:37]


Re: Quel che si commenta da solo di Saint Just
[23 Maggio 2024, 21:54:29]