Rosa 22/23 e voci di mercato

Aperto da Marco Casavecchia, 13 Luglio 2022, 12:58:11

Discussione precedente - Discussione successiva

0 Utenti e 2 Visitatori stanno visualizzando questa discussione.

Marco Perugia

#45
Qualche esubero dalla serie A (come De Luca anno passato) ci sarà.
Noi gli paghiamo l'affitto, l'impresa di pulizie e gli facciamo la spesa tutti i giorni.
Gli diamo anche un piccolo stipendio.
Il resto dell'ingaggio lo mette la squadra proprietaria e in cambio noi lo facciamo giocare, alziamo il valore e lo rendiamo indietro. Poi  il prossimo anno ne prendiamo un'altro.
Funziona, perché cambiare?
Poi se non segna tanti gol, pace, mica si può avere tutto

Saint Just

Citazione di: Marco Perugia il 16 Luglio 2022, 19:43:43Qualche esubero dalla serie A (come De Luca anno passato) ci sarà.
Noi gli paghiamo l'affitto, l'impresa di pulizie e gli facciamo la spesa tutti i giorni.
Gli diamo anche un piccolo stipendio.
Il resto dell'ingaggio lo mette la squadra proprietaria e in cambio noi lo facciamo giocare, alziamo il valore e lo rendiamo indietro. Poi  il prossimo anno ne prendiamo un'altro.
Funziona, perché cambiare?
Poi se non segna tanti gol, pace, mica si può avere tutto


e mica che n'c'hai ragione.... :-*
....purtroppo  :'(
Nella buona  e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai.

Ha più valore, un milione di volte, la vita di un solo essere umano che tutte le proprietà dell'uomo più ricco della terra.   ( E. Guevara )

Marco Casavecchia

Aggiungi Torregrossa e De Luca al Pisa. Certo, quando ti trovi a competere con chi si può permettere Fabregas ... La Reggina, di quel "signore" che con Alex voleva prendersi il Grifo, tanto per dire ha un certo Menez, e Inzaghi non è andato lì per visitare il museo dove sono i bronzi di Riace. Adesso, per l'ennesima volta smontano la squadra. In uscita Di Chiara e, se arrivasse la solita offerta "irrinunciabile", potrebbero partire anche  Del'Orco o Sgarbi. Smantellata tutta la spina dorsale della squadra: portiere, regista, mezzala, punta e forse anche il centrale. Via anche l'allenatore. Alla faccia delle certezze delle quali scrivevano i quotidiani locali. Ma voi avete letto da qualche parte, non dico una critica, ma almeno qualcuno che esprimesse una minima perplessità?  No. Come per la questione Ucraina, solo il pensiero unico di chi, ignorando la storia, la genesi e le ragioni, vede con l'occhio del pollo. Qui, analogamente, solo voci monocordi. Tutto quello che fa la Società, va bene, è sempre tutto nell'interesse del Perugia e dei suoi tifosi, mentre rimbalza, come un mantra, la storia dei play off conquistati, delle stagioni in B, dei conti a posto e del fatto che il Perugia non lo vorrebbe nessuno. Il tutto condito dalle farneticanti idiozie di quel tale che sostiene che i perugini non hanno mai speso soldi per il Perugia. Infatti: Lino Spagnoli, Franco D'Attoma con i vari Spezzoni, Sclafani, Gradassi, Spartaco Ghini, persino lo stesso Covarelli non hanno speso per il Perugia. Gaucci ha gestito il Grifo a modo suo, ma non son sicuro che di soldi ne abbia messi più di quelli portati all'estero. Sarà pure difficile navigare in questa B, che annovera squadre blasonate, anche più del Perugia, con società ricche e in grado di investire fior di milioni, ma allora se non si è del peso, o si passa la mano, o si cambia strategia. Invece di vendere il primo giovane che sa calciare un pallone a verso, si inizi una politica di valorizzazione dei propri giovani, si reperiscano dalle serie minori giocatori interessanti e si avvii un nuovo processo di programmazione. Su quattro giocatori arrivati, uno solo è definitivo, gli altri sono prestiti a vario titolo che si aggiungono a Olivieri e Ghion e chissà ancora a chi altro. Questo continuo traccheggiare in attesa di chiudere un'operazione porta a vederti sfilare, da sotto il naso, il Moncini di turno, che valga oppure no. Discutibile anche l'idea di aspettare l'ultimo giorno di mercato, quando secondo alcuni, i giocatori che non troverebbero posto in A o in B, nelle rispettive squadre, diverrebbero un ottimo affare last minute. Già  è con che spirito o voglia arriverebbero in una Società di ripiego? Prima c'era la fila per vestire il biancorosso, adesso a fine stagione c'è la solita diaspora. Non so voi, ma io a meno di un mese di distanza dal debutto a Palermo, sono preoccupato. Sì, certo, alla fine qualcuno arriverà, ma quando lo affidiamo a Castori? Alla fine del ritiro?
Solo chi attraversa il deserto, raggiunge l'oasi

grifogatto

Perché Dell'Orco non c'è e non è nemmeno in panchina?

Marco Casavecchia

Tanto per la precisione, e per informare quei pochi (tra i quali il prono Gab-ibbo) cui dovesse sfuggire la situazione attuale riguardo  degli under 23, over e bandiere, in casa Grifo, riassumiamo:
Over 23: 14 giocatori su 18 compreso Sgarbi giocatore bandiera. Tra gli altri: Di Chiara, Melchiorri, Manneh e Vano, tutti in uscita. Ne restano 9/10.
Under 23: illimitati. Per ora 10, compresi molti primavera.
Giocatori bandiera: con quattro anni continuativi con la società, Sgarbi e Kouan.
Quindi non c'è nessun ostacolo che impedisca l'acquisto di giocatori esperti o over 23 se non la capacità o volontà di spendere. Melchiorri, quindi potrebbe restare senza creare problemi di soprannumero. Ma qualcuno, evidentemente, è peggio di Fede con Berlusca. Lingua marrone. 
Solo chi attraversa il deserto, raggiunge l'oasi

Roberto Rossi

ma non avevate detto che il Gab-ibbo era una cosa inventata da voi?

Saint Just

Citazione di: Roberto Rossi il 20 Luglio 2022, 18:50:07ma non avevate detto che il Gab-ibbo era una cosa inventata da voi?

esiste esiste ... ma non più qui
Nella buona  e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai.

Ha più valore, un milione di volte, la vita di un solo essere umano che tutte le proprietà dell'uomo più ricco della terra.   ( E. Guevara )

Marco Casavecchia

Esiste eccome! Inventato? L'ho visto anche oggi ...
Solo chi attraversa il deserto, raggiunge l'oasi

grifogatto

Sembra che abbiano preso il giovane (21) attaccante Di Serio, in prestito dal Benevento.
Ancora poca esperienza e pochi goal: insomma una scommessa da cercare di vincere...
Voi lo conoscete, avete qualche idea?

stefano suprani

Hai detto tutto tu Enrico, giovane, acerbo,pochi gol e preso a titolo definitivo. Un mezzo giocatore. L'altro mezzo è Vulic, doppia retrocessione consecutiva e poche presenze in una squadra che mi stupì per pochezza tecnica quando la incontrammo. Continuo ad essere preoccupato.

Saint Just

Citazione di: stefano suprani il 20 Luglio 2022, 22:35:21Hai detto tutto tu Enrico, giovane, acerbo,pochi gol e preso a titolo definitivo. Un mezzo giocatore. L'altro mezzo è Vulic, doppia retrocessione consecutiva e poche presenze in una squadra che mi stupì per pochezza tecnica quando la incontrammo. Continuo ad essere preoccupato.

Di Serio in prestito, Vulic è a titolo definitivo ma gli hanno fatto il contratto a un anno ( con opzione per altri eventualmente ).....
Nella buona  e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai.

Ha più valore, un milione di volte, la vita di un solo essere umano che tutte le proprietà dell'uomo più ricco della terra.   ( E. Guevara )

grifogatto

Oddio... 
Lo sentite anche voi il pianto e lo stridore di denti?
 :'(
Speriamo che tengano Melchiorri e che poi arrivi un'altra punta di esperienza e di peso (intendo peso dal punto di vista realizzativo, non peso come Vano)

Marco Perugia

Citazione di: stefano suprani il 20 Luglio 2022, 22:35:21Hai detto tutto tu Enrico, giovane, acerbo,pochi gol e preso a titolo definitivo. Un mezzo giocatore. L'altro mezzo è Vulic, doppia retrocessione consecutiva e poche presenze in una squadra che mi stupì per pochezza tecnica quando la incontrammo. Continuo ad essere preoccupato.
Non lo ho seguito e fatico esprimere un giudizio tecnico.
Tu addirittura definisci mezzo giocatore sia lui che vulic.
Io mi fido abbastanza di Giannitti e anche di castori.
Non vorrei che alcuni fanno sempre uguale ovvero li battezzato tutti male e poi semai dopo si dice mi ha stupito.
Anno scorso sta cosa è successa per moltissimi di quelli arrivati.

Marco Casavecchia

#58
Lo scorso anno l'unico giocatore sul quale esprimemmo perplessità, non per il valore intrinseco ma, piuttosto, per le due stagioni non brillanti, fu Chichizola. Degli altri: Manneh, Murgia, Gyabuaa, ecc... che dire? Qualcuno li rimpiange? Ferrarini non sembra un giocatore per il quale ci sia la fila, Beghetto idem, anche se lo avrei  tenuto, Zanandrea non adatto. Segre, Curado e De Luca buoni affari, peccato che ne resti solo uno. Di quelli arrivati, che dire? Aspettiamo e vedremo. Ma statistiche e pregresso personale non è che parlino di top players. Come dire tra Di Serio, sicuramente giovane prospetto e un La Mantia o Mancini non ci sarebbe differenza? Tra Di Tacchio e Vulic nemmeno? Se poi vogliamo dire che non ci possiamo permettere certi giocatori e ripieghiamo chi è in esubero o in uscita dalle rispettive squadre va bene. Ma parlare di colpi come fa certa stampa fa tenerezza.
Solo chi attraversa il deserto, raggiunge l'oasi

Roberto Rossi

Bisogna vedere che tipo di "colpi" sono : a Perugia si suol dire : chette piasse n'colpo, come ste'? detto bonariamente.