Autore Topic: Razzismo? No, solo folcore!  (Letto 37 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 3168
  • Per aspera sic itur ad astra
Razzismo? No, solo folcore!
« il: Martedì 05 Novembre 2019, 07:36 »
Bella uscita del presidente del Verona, dopo l'episodio che ha visto protagonista Balotelli, oggetto di "versi di scherno" da parte della curva "fascista" veronese. Una goliardata. Come al solito,  gli episodi di razzismo, sessismo, bullismo, ormai vengono sminuiti e classificati come goliardate. Ragazzi che sfilano vestiti da nazisti al comics festival di Lucca? Goliardata! Come se il nazifascismo fosse stato una goliardata. I cori razzisti, il verso della scimmia ad un meridionale o ad un giocatore di colore? Semplicemente folclore, secondo il presidente (nessuna iniziale maiuscola) del Verona. Sono tutti bravi ragazzi, certificati razzisti e fascisti (ma tanto ci ha pensato mister papeete a sdoganarli, con il suo amichetto silvietto), che per giustificarsi (di cosa, poi  se sostengono di non aver insultato nessuno?), affermano di avere anche loro un "negro" in squadra. Fatto grave di per sè, se non fosse che è stata tirata in ballo anche la Senatrice Segre, e la richiesta di istituire una commissione che si possa occupare di tutte le forme di intolleranza razziale, omofobica, sessista ecc. La destra compatta, si è astenuta, cosa discutibile ma accettabile nell'ottica di un Paese democrativo, ma il non aver reso omaggio alla senatrice è mancanza di rispetto. Del resto l'ignoranza storica e scientifica di cui è pregna la destra razzista è arcinota. Balotelli non è del tutto italiano, avrebbe dichiarato il capo ultras veronese. Ignoranza fatta persona. Nessuno al mondo è di razza pura; lo saprebbe se avesse studiato un po' di scienze e avesse qualche rudimento di genetica. Ma molti, a scuola, ci sono andati (e ci vanno) solo per scaldare il banco,. Di studiare Storia o Scienze, non se ne parla.Troppa fatica. Ci provarono i nazisti a creare la razza pura, con un progetto sviluppato in Finlandia, facendo "accoppiare" i baldi giovanotti ariani, con le belle bionde nord europee, ed affidando poi i bimbi nati alle cure del partito nazista.Tutti psicopatici! Progetto fallito e razza pura in soffitta. Nazisti imbottiti di Pervatin, drogati con anfetamine e altre leccornie, per andare al macello o compiere gli eroici gesti di sterminare popoli mitragliando migliaia di civili in ogni dove o impiccandoli come durante gli eccidi in Francia ad opera delle brigate delle ss. Basterebbe aver studiato Scienze o un po' di Antropologia, per sapere che tutti noi abbiamo la stessa origine africana (ohibò, siam tutti negri), derivando da antenati antropomorfi dai quali prese il via il processo di ominazione. Si dichiarano pure cristiani, erigendosi a paladini della cultura e dei valori europei, contro l'invasione degli extracomunitari. Già,  ma quando sono stati gli europei a massacrare le popolazioni centro e sud americane con la spada e le malattie (e lo permette tuttora il democraticissimo presidente brasiliano, non condannando le uccisioni dei guardiani della foresta amazzonica), tutto era giustificato, parimenti alle Crociate, spacciate per una guerra santa, quando si trattava di ben altro. Eccidi italiani in Gracia, Montenegro, Jugoslavia, Libia, Eritrea. Tutto giustificato in nome di una guerra di conquista. Tutti cristiani quando fa comodo, ma uccidere non è un peccato capitale ed un'offesa a Dio? Ed oggi, questi rigurgiti razzisti spacciati per goliardate. Ne sento anche a scuola. Normalmente sono gli alunni più disagiati, socialmente svantaggiati e ignoranti. Chissà perché. Grazie a tutti i nostri politici, co,prese le figure istituzionali o ex,  che vanno per la maggiore, e che consentono a parte dei propri elettori o simpatizzanti di potersi liberamente esprimere sui loro social, rivelando a tutti noi la loro vera essenza. Ma, in fondo, son tutte goliardate. Un modo simpatico per prendere in giro il negro di turno, l'omosessuale, la belloccia, il debole e il diverso. Vuoi mettere la italianissima razza pura, frutto di incroci millennari, prima e dopo Annibale, i greci, i celti, i franchi, i longobardi, i turchi, i normanni, i barbari, le truppe francomarocchine ... più italiani di così!

Offline stefano suprani

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Gen 2015
  • Post: 1474
Re:Razzismo? No, solo folcore!
« Risposta #1 il: Martedì 05 Novembre 2019, 08:39 »
Io trovo gravissimo tutto quello che è successo se lo guardiamo dal punto di vista di chi doveva prendere le distanze e non l'ha fatto, mi riferisco alla società ma sopratutto al sindaco di quella città. Trovo ancor piu' grave che anche a livello centrale non intervenga nessuno perchè è ora di finirla una volta per tutte. Dico solo una cosa: se c'era un certo Sandro Pertini al posto del tenero Mattarella siete convinti che sarebbe passata in cavalleria una simile "goliardata"? Io penso di no. E' dall'alto che deve partire un segnale forte, occorre creare un precedente che sia un vero deterrente per questi barbari ignoranti che non meritano di partecipare ad un evento aggregante come un campionato di calcio dove vincono i valori, sempre.

Offline Saint Just

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 1764
  • Liberté, Égalité, Fraternité
    • PERUGIANELCUORE.it
Re:Razzismo? No, solo folcore!
« Risposta #2 il: Martedì 05 Novembre 2019, 11:49 »
mala tempora currunt.. :'(...
nella buona e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 3168
  • Per aspera sic itur ad astra
Re:Razzismo? No, solo folcore!
« Risposta #3 il: Giovedì 07 Novembre 2019, 16:07 »
Siccome la mamma degli imbecilli sforna geni a profusione, qualcuno, dalle parti di Magione, ha pensato bene di emulare i fascistelli di Verona, insultando con i soliti buu e insulti razzisti, un giovane arbitro di colore, durante una partita di due squadre giovanili. Cosa grave di per sé, ma resa ancor più aberrante dal fatto che autori di così nobile gesto sono stati i genitori dei giovani calciatori. Intelligenza e coraggio l'ha avute il capitano della squadra locale che ha preso le distanze dai propri sostenitori e si è adoperato per calmare gli adulti, per lo più genitori dei ragazzi in campo. Gara sospesa per 6 minuti. Il Giudice sportivo ci è andato pesante, ma ha tenuto conto degli sforzi fatti dal giovane capitano e dai dirigenti della sua squadra. Per carità, tutti noi abbiamo al. Eno unavokta nellavita insultato un arbitro di calcio, quando pensavamo, a torto o a ragione, che avesse danneggiato la nostra squadra, ma non ci sarebbe mai venuto in mente di gridargli: "bianco di merda". Cagliari, Verona, Roma, adesso Magione e in chissà quante altre piccole e grandi realtà saranno accadute cose simili. Dobbiamo ringraziare chi in questi ultimi tempi si è speso per farci capire quanto sia importante essere prima bianchi, quindi italiani, cattolici o comunque cristiani. Non parliamo di ebrei che ancora devono difendersi dall'accusa dei negazionisti che sostengono che era tutta una balla. Già in uno stabilimento balneare dell'italico Nord est era stato vietato l'ingresso a neri e cani. Pensare che Gesù Cristo fosse Palestinese sembra quasi ironico.