Autore Topic: Monaco al Catania  (Letto 180 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 3044
  • Per aspera sic itur ad astra
Monaco al Catania
« il: Domenica 14 Luglio 2019, 09:51 »
Secondo quanto riportato da perugia24, Salvatore Minaco, avrebbe trovato un accordo con il Catania in Lega Pro. L'ufficialuzzazione del trasferimento è attesa per lunedì. Degna conclusione di in rapporto non idilliaco con i tifosi, ma anche la dimostrazione che, nonostante le cose dette lo scorso campionato, in occasione del suo temporaneo reintegro in rosa, causa indisponibilità di molti difensori, Monaco non è ritenuto un giocatore da Perugia, nemneno da Oddo, dopo Nesta. In quella occasione, fummo, come al solito, criticati e ci fu detto che fosse giusta la sua convocazione perché aveva chiesto scusa (non si sa a chi e di cosa) e giustificando (come al solito) le scelte della società. Intanto Monaco scenderà in C, perché in B non lo ha preso nessuno, e forse troverà li la sua giusta dimensione. Allora dissi, e lo ripeto ancora oggi, che la sua convocazione, dopo il comportamento da avversario del Perugia, non era una mossa da fare. Meglio sarebbe stato portarci un ragazzo della Primavera. Evidentemente, però, non ce ne erano di disponibili o forse ritenuti idonei. Pensare che ha fatto panchina gente come Falzerano, Melchiorri, Ranocchia ... possibile che un centrale della primavera non c'era per stare tra le riserve? Allora, quando si parla di calcio e di scelte, non venite a dirmi che qui siamo schierati ... se si arriva persino a giustificare la convocazione di Monaco. Se Monaco fosse ritenuto adeguato, professionalmente o tecnicamente, potrebbe tranquillamente fare la riserva, visto che tanto un quarto centrale dovremmo acquistarlo.

Offline grifoxsempre

  • Grifone
  • **
  • Data di registrazione: Ott 2017
  • Post: 139
Re:Monaco al Catania
« Risposta #1 il: Sabato 27 Luglio 2019, 16:58 »
Secondo quanto riportato da perugia24, Salvatore Minaco, avrebbe trovato un accordo con il Catania in Lega Pro. L'ufficialuzzazione del trasferimento è attesa per lunedì. Degna conclusione di in rapporto non idilliaco con i tifosi, ma anche la dimostrazione che, nonostante le cose dette lo scorso campionato, in occasione del suo temporaneo reintegro in rosa, causa indisponibilità di molti difensori, Monaco non è ritenuto un giocatore da Perugia, nemneno da Oddo, dopo Nesta. In quella occasione, fummo, come al solito, criticati e ci fu detto che fosse giusta la sua convocazione perché aveva chiesto scusa (non si sa a chi e di cosa) e giustificando (come al solito) le scelte della società. Intanto Monaco scenderà in C, perché in B non lo ha preso nessuno, e forse troverà li la sua giusta dimensione. Allora dissi, e lo ripeto ancora oggi, che la sua convocazione, dopo il comportamento da avversario del Perugia, non era una mossa da fare. Meglio sarebbe stato portarci un ragazzo della Primavera. Evidentemente, però, non ce ne erano di disponibili o forse ritenuti idonei. Pensare che ha fatto panchina gente come Falzerano, Melchiorri, Ranocchia ... possibile che un centrale della primavera non c'era per stare tra le riserve? Allora, quando si parla di calcio e di scelte, non venite a dirmi che qui siamo schierati ... se si arriva persino a giustificare la convocazione di Monaco. Se Monaco fosse ritenuto adeguato, professionalmente o tecnicamente, potrebbe tranquillamente fare la riserva, visto che tanto un quarto centrale dovremmo acquistarlo.
Ma secondo te come mai la contestazione dei tifosi della Curva Nord nei confronti del calciatore è esplosa ora?Non sarà che c'è sotto la regia della presidenza che non riesce in nessun modo a cacciarlo via in modo indolore?
https://www.calciogrifo.it/2019/07/27/caso-monaco-il-perugia-spinge-il-giocatore-verso-luscita/

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 3044
  • Per aspera sic itur ad astra
Re:Monaco al Catania
« Risposta #2 il: Sabato 27 Luglio 2019, 20:47 »
I francesi usano l'espressione "honi soit qui mal y pense" ...  il Cardinale Mazzarino avrebbe detto che "a pensar male si fa peccato, ma ci si prende quasi sempre". Tu stai per caso pensando ad un disegno preordinato? Sei in malafede ... semplicemente sta sulle palle a tutti per il comportamento tenuto quando era a Salerno e per certe sue improvvide dichiarazioni. Non credo ci volesse qualche stimolo particolare per invitare i gruppi della nord a chiedergli di andarsene. Proprio oggi ho parlato con un ragazzo della brigata (eravamo insieme al matrimonio di suo fratello), non mi è parso che fosse una cosa preordinata. Gli sta sulle palle e tanto basta.
« Ultima modifica: Domenica 28 Luglio 2019, 09:35 da Marco Casavecchia »

Offline stefano suprani

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Gen 2015
  • Post: 1417
Re:Monaco al Catania
« Risposta #3 il: Sabato 27 Luglio 2019, 23:14 »
Io penso che i tifosi siano stati anche troppo pazienti dopo il teatrino messo in scena in questi mesi, rifiuto di tutti i trasferimenti, impiego part time al bar, tutti atteggiamenti irriverenti e quasi di sfida. La domanda è a chi? E perché? Qui ognuno si può dare le risposte che ritiene più giuste, ma la pazienza ha un limite e altri 2 anni di reciproca sopportazione sono troppi.

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 3044
  • Per aspera sic itur ad astra
Re:Monaco al Catania
« Risposta #4 il: Domenica 28 Luglio 2019, 09:57 »
Piuttosto mi chiedo se episodi come quello di ieri che si è verificato prima dell'incontro con il Casarano e quello di contestazione a Monaco, facciano bene alla squadra e alla Società. Un danno di immagine per la società e per la tifoseria tutta, secondo quanto si evince dal comunicato del AC Perugia calcio. Non ha giovato nemmeno alla squadra che ha dovuto rinunciare ad un test in fase di preparazione. Bene ha fatto la Società a chiedere scusa per il deplorevole incidente e a chiedere di non generalizzare. Un episodio causato da pochi - scrive la Società - non può condannare un'intera tifoseria tra le più corrette d'Italia.

Offline grifoxsempre

  • Grifone
  • **
  • Data di registrazione: Ott 2017
  • Post: 139
Re:Monaco al Catania
« Risposta #5 il: Domenica 28 Luglio 2019, 10:31 »
Piuttosto mi chiedo se episodi come quello di ieri che si è verificato prima dell'incontro con il Casarano e quello di contestazione a Monaco, facciano bene alla squadra e alla Società. Un danno di immagine per la società e per la tifoseria tutta, secondo quanto si evince dal comunicato del AC Perugia calcio. Non ha giovato nemmeno alla squadra che ha dovuto rinunciare ad un test in fase di preparazione. Bene ha fatto la Società a chiedere scusa per il deplorevole incidente e a chiedere di non generalizzare. Un episodio causato da pochi - scrive la Società - non può condannare un'intera tifoseria tra le più corrette d'Italia.
Ma si come è cominciata questa discussione tra tifosi ieri a Pietralunga?

Offline stefano suprani

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Gen 2015
  • Post: 1417
Re:Monaco al Catania
« Risposta #6 il: Domenica 28 Luglio 2019, 10:37 »
Si ieri abbiamo perso tutti. Non abbiamo dato l'impressione di essere fra le tifoserie più corrette d'Italia, cosa che invece ci appartiene come ha giustamente sottolineato la società. Dopo aver stigmatizzato il comportamento idiota di 4 stupidi non diamogli più peso di quello che ha. Parecchi anni fa a casarano successe di peggio.

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 3044
  • Per aspera sic itur ad astra
Re:Monaco al Catania
« Risposta #7 il: Domenica 28 Luglio 2019, 13:02 »
Piuttosto mi chiedo se episodi come quello di ieri che si è verificato prima dell'incontro con il Casarano e quello di contestazione a Monaco, facciano bene alla squadra e alla Società. Un danno di immagine per la società e per la tifoseria tutta, secondo quanto si evince dal comunicato del AC Perugia calcio. Non ha giovato nemmeno alla squadra che ha dovuto rinunciare ad un test in fase di preparazione. Bene ha fatto la Società a chiedere scusa per il deplorevole incidente e a chiedere di non generalizzare. Un episodio causato da pochi - scrive la Società - non può condannare un'intera tifoseria tra le più corrette d'Italia.
Ma si come è cominciata questa discussione tra tifosi ieri a Pietralunga?

Come riflessione generale bisognerebbe chiederci innanzitutto come si può pensare di ospitare tifosi biancorossi insieme con quelli del Casarano in una tribunetta già dimostratasi inadeguata nella precedente occasione. Poi ci si dovrebbe chiedere come sia possibile organizzare un incontro con una squadra di calcio storica nemica del Perugia e i cui sostenitori sono gemellati con quelli della Ternana. Riflessioni non mie, anche se le condivido, ma suggerite dell'autore dell'articolo appaso oggi su Il Messaggero. Paradosso nel paradosso, la partita contro il Casarano doveva sostituire quella già annullata contro il Cesena, per gli stessi motivi di rivalità tra tifoserie. Impossibilitati a trovare uno stadio di calcio, capace di poter ospitare i supporters avversari, "l'amichevole" contro i romagnoli era stata annullata. Episodi che magari serviranno a chi organizza il ritiro del Perugia e il lavoro di preparazione per dedicare più attenzione a certi "particolari". Quello che nelle intenzioni di Santopadre doveva essere un ritiro vicino a casa, per far sentire il calore del tifo alla squadra e all'allenatore si sta rivelando un boomerang. Prima la contestazione a Monaco, poi l'annullamento della partita col Cesena, poi gli episodi di ieri ... e la Questura indaga, per raccogliere elementi. Secondo Ferroni, si tratterebbe tutt'altro che di un fulmine a ciel sereno e tutto ampiamente prevedibile.