Autore Topic: Bilancio finale  (Letto 349 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 3095
  • Per aspera sic itur ad astra
Bilancio finale
« il: Domenica 19 Maggio 2019, 09:19 »
Bilancio finale? Positivo, non c'è dubbio. Nessuno ha chiesto o chiede di più. Nessuno considera fallimentare la stagione, né tantomeno taccia di mediocrità la politica societaria. Se si considera che siamo partiti con un tecnico privo di esperienza, al quale è stata affidata una squadra da forgiare solo a fine mercato, e che la stessa ha purtroppo palesato carenze tecniche o strutturali in certi reparti, non si può che esprimere un giudizio positivo, su quanto ha fatto Nesta. Salvezza raggiunta con largo anticipo, preliminari raggiunti, e non era scontato, anche se per fattori che col calcio giocato non dovrebbero entrarci più, mentre sembra che ormai le partite si giochino più nelle aule dei tribunali che sul campo. Lucida analisi di Nesta sulla gara. Il Perugia, forse non avrebbe passato il turno nemmeno in undici, ma aveva il sacrosanto diritto di poterci provare. L'arbitro Pezzuto, buoni precedenti col Grifo, altre volte dimostratosi all'altezza, stavolta ha toppato, e non solo per l'espulsione di Kouan. Mosse di Nesta, obbligate e soluzioni alternative poche. La gara col Verona, come scrive Orlandi nel suo pezzo di commento alla gara, é il riassunto di tutta una stagione. Limiti individuali, distrazioni fatali, imprecisione, episodi sfavorevoli e discutibili decisioni arbitrali. La dedizione, lo spirito di sacrificio e la volontà non sono mancate ma,  purtroppo, non sono state sufficienti perché il sogno continuasse. Nel calcio si usa un attrezzo che si chiama pallone con il quale bisognerebbe avere confidenza. Non basta correre o rincorrere gli avversari. Non è una gara di atletica. E qui, senza voler essere critici, o cattivi, o irriconoscenti verso quello che fa la Società per mantenere la categoria, con un occhio al bilancio ed uno alla classifica, qualche valutazione di fine anno si dovrà pur fare. La rosa ha palesato dei limiti, specie in fase difensiva. Gli errori individuali e di reparto si sono ripetuti con troppa frequenza, come nel caso del gol di Di Carmine,con i due centrali troppo distanti dall'attaccante, che ha avuto vita fin troppo facile nel girarsi e nel concludere a rete. Stesso discorso (con l'attenuante dell'uomo in meno) sul tiro da fuori di Empereur. Altro limite il nostro attacco, probabilmente buono nei singoli, ma poco efficace come reparto. Menomato per quasi tutto il ritorno per indisponibilità di Melchiorri, spesso assente non certo per scelta tecnica, ha potuto affidarsi solo su tre attaccanti, nessuno dei quali dotato di certe caratteristiche. Han troppo discontinuo e quasi sempre impiegato da esterno, Vido, più trequartista che punta vera, Sadiq, tanta corsa e fisicità, ma anche tanta imprecisione e confusione sotto rete. Privi di una vera punta, alla Cerri o alla Di Carmine, ci si è dovuti affidare a Verre e poco altro. Pochi o quasi nessun gol, da calci piazzati, dai centrocampisti e dai difensori. Anche in questo caso, la gara di ieri è stata lo specchio di un intero campionato. Punizioni mal calciate, errori di misura e gol falliti a due passi dal portiere. Ora si son presi una giusta e necessaria pausa di riflessione. A breve sapremo se, come ha detto Goretti, la Società darà il via come promesso all'anno uno, con chi il percorso proseguirà e su quali giocatori si potrà contare per ripartire nel prossimo campionato. Nesta parlerà, ha detto, e dirà quali saranno le sue intenzioni dopo il confronto con la dirigenza, della quale, stando a voci insistenti che provengono da Verona, sponda Chievo, potrebbe non far parte lo stesso Goretti. Sarebbe un brutto colpo perdere entrambi. Non ci resta che attendere gli sviluppi e le novità. Il prossimo mercato sembra lontano anni luce, ma speriamo che non si debba attendere il 31 agosto per vedere il nuovo Perugia. Non sarebbe di buon auspicio.

Offline grifoxsempre

  • Grifone
  • **
  • Data di registrazione: Ott 2017
  • Post: 139
Re:Bilancio finale
« Risposta #1 il: Domenica 19 Maggio 2019, 09:34 »
Abbiamo raggiunto la salvezza in anticipo ed è già tanta roba,poi abbiamo fatto pure i play off per grazia ricevuta e penso che non si poteva chiedere di più a questa squadra che ha evidenti lacune difensive  e che pure davanti non è che sia messa tanto meglio.Si parla di anno zero e ora anno uno però onestamente non saprei quali possano essere i giocatori da riconfermare ( a parte Verre che però è sparito anche lui sul più bello e Gabriel che ha terminato il campionato in crescendo) per il prossimo campionato.

Offline stefano suprani

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Gen 2015
  • Post: 1434
Re:Bilancio finale
« Risposta #2 il: Domenica 19 Maggio 2019, 10:35 »
Mah, non mi posso allineare completamente al giudizio positivo che esprimete con grande generosità, anche perchè bisogna distinguere e distribuire le responsabilità e allora il bilancio diventa piu' che lusinghiero per i ragazzi, ai quali nulla si puo' imputare e che vanno solo ringraziati ed elogiati per l'impegno e la dedizione profusi fino all'ultimo secondo del play off e di conseguenza anche al loro bravo tecnico che seppur privo di esperienza ci ha messo anima e corpo, si è fatto amare dai giocatori ed apprezzare dai tifosi. E' stato capace di assemblare in pochissimo tempo un gruppo nato fra mille difficoltà e carente come avete giustamente sottolineato dal punto di vista tecnico e numerico in diversi settori nevralgici.
Diverso il discorso riferito alla società che dopo essersi riempita la pancia di plusvalenze ha allestito la solita rosa rabberciata fatta di scarti e seconde scelte, condita con qualche prestito e dalla quale sara' difficile se non impossibile ripartire visto che i giocatori migliori torneranno alla casa madre.
Brutta l'aria a Pian di Massiano per le prove di divorzio che sia Goretti che Nesta hanno manifestato e non perchè non stiano bene a Perugia, ma perchè in queste condizioni il miracolo di quest'anno non si puo' ripetere e pertanto il rischio di perdere anche il DT e il tecnico è altissimo.
Per questi motivi come si puo' dare un giudizio positivo alla societa'? Perchè c'ha i conti a posto? Vorrei vedere anche il contrario! Perchè non si puo' fare di piu'? Chi l'ha detto, ci sono tante altre squadre con bacini simili ai nostri che senza fallire e investendo qualche soldo in piu' riescono a programmare stagioni meno bipolari e costruire un progetto finalizzato alla promozione in tre o quattro anni.
Noi viviamo alla giornata e chi vive alla giornata, anche a scuola, non merita voti alti.

Offline Marco Perugia

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Mar 2018
  • Post: 591
Re:Bilancio finale
« Risposta #3 il: Domenica 19 Maggio 2019, 14:00 »
Visto checera un anno zero il bilancio finale di quest'anno secondo me si può fare tra qualche giorno quando si vedranno le mosse del Pres. (Ds, allenatore, riscatti, vendite ecc). Dal punto di vista prettamente di campo credo che si potesse fare qualcosa di più. Non ieri ma nelle partite interne del girone di ritorno.

Offline Saint Just

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 1734
  • Liberté, Égalité, Fraternité
    • PERUGIANELCUORE.it
Re:Bilancio finale
« Risposta #4 il: Domenica 19 Maggio 2019, 15:47 »
La serie A non era per noi, nè per investimenti adeguati nė per una precedente programmazione da poter sperare altro che un miracolo....Se obiettivi in linea con dichiarazioni, il bilancio direi assolutamente positivo, ma così non è stato.....ultime ( di cazzate sparate e puntualmente smentite), ma solo in ordine cronologico, quella di puntare al 4°posto.....

L' anno uno, è vero, dovrebbe essere quello della conferma di Goretti, Nesta e della maggior ( miglior ) parte di questo gruppo di giocatori....personalmente però vorrei non riverede i primi due e ripartire con umiltà dicendoci solo: sarà il 6° anno di B consecutivo, ci sta bene, non servono altre promesse, nè soprattutto finte promesse
« Ultima modifica: Domenica 19 Maggio 2019, 15:49 da Saint Just »
nella buona e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai

Offline Roberto Rossi

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Apr 2016
  • Post: 848
Re:Bilancio finale
« Risposta #5 il: Domenica 19 Maggio 2019, 16:11 »
Io , invece, spero che un giorno toglierà il disturbo , lui e tutta la " corte dei miracoli "che gli gravita attorno , incensandolo e blandendolo ad ogni piè sospinto, come se dopo di lui ci fosse il diluvio… (non ultimo il sig. Tramontana che, dopo essere stato cacciato con ignominia ,ieri , su "La B in piazzetta ", cercava disperatamente e penosamente di riarruffianarsi, sperando con ciò di riguadagnarne la "benevolenza"… Non c'è  che dire gli scribacchini perugini sono ampiamente  forniti di gigantesche palle!

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 3095
  • Per aspera sic itur ad astra
Re:Bilancio finale
« Risposta #6 il: Domenica 19 Maggio 2019, 18:22 »
Il giudizio su Nesta e la squadra è positivo perché viste le premesse e le scommesse, di più non si poteva fare. La Società non opera in modo criticabile di per sé, perché non costruisce squadroni o non riesce ad assemblare una rosa altamente competitiva, ma perché, troppo spesso, si lascia andare a promesse o a dichiarazioni che la gente dimentica in fretta, dettate forse dall'entusiasmo e dalla voglia di fare, tradite poi, però dai fatti. Di serie A, di ambizione, di migliorare la classifica precedente e di alzare l'asticella non parlano i tifosi, ma la dirigenza. E' evidente che ora, viste anche le dichiarazioni di Nesta e Goretti, l'anno uno è ciò che si aspetta la gente. Una mancata riconferma dei due, farebbe ripiombare il Perugia indietro di un anno. Salterebbe l'idea di dare seguito ad un progetto o a un discorso tecnico iniziato la scorsa estate. Qualche giornalista parla di gruppetto di giocatori di proprietà dai quali ripartire. Il problema è che tra quelli che si sono messi in evidenza, ce ne sono diversi non di proprietà. Riscatti? Riconferme? Cessioni? Tutto rimandato al dopo summit tra Presidente, Nesta e Goretti. Il giudizio completo di questa stagione, come dice Marco Perugia, è strettamente diipendente da ciò che succederà di qui a pochi giorni. Una conferma di Nesta e Goretti potrebbe rappresentare un segnale significativo. Un loro addio, smentirebbe, di fatto, quanto affermato in precedenza e allora sì, che si potrebbe ribadire il concetto che certe affermazioni andrebbero fatte con maggior attenzione per non illudere nessuno e per non cadere in contraddizione.

Offline Marco Perugia

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Mar 2018
  • Post: 591
Re:Bilancio finale
« Risposta #7 il: Mercoledì 05 Giugno 2019, 21:27 »
Al di la delle varie sentenze e del giudizio sul come si è arrivati alla decisione di giocare il Play out resta il fatto che sia Venezia che Salernitana laggiù in fondo ci sono finite per i punti fatti (ononfatti) con le proprie forze e per loro demeriti. A vedere i Venezia che un anno fa ci strapazzava al preliminare (ero proprio presente) e vederlo adesso sotto due a zero nell'andata del Play out credo proprio che alla.fine se si fa il bilancio da quella sera ad adesso sia andata molto meglio a noi. ;D 8)

Offline Roberto Rossi

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Apr 2016
  • Post: 848
Re:Bilancio finale
« Risposta #8 il: Giovedì 06 Giugno 2019, 21:42 »
Il Venezia non è stato trattato con giustizia ; c'era un rigore grosso come una casa che non le è stato concesso… anche il Cittadella, pur non giocando bene, è stato rapinato;  niente di nuovo sotto il sole…