Autore Topic: L’anno che verrà……  (Letto 2276 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Marco Perugia

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Mar 2018
  • Post: 575
Re:L’anno che verrà……
« Risposta #105 il: Mercoledì 29 Maggio 2019, 12:51 »
bene, beccatevi 'sto "pappone" come primo messaggio  :)

 :P

non male come inizio. Benvenuto.

Offline Marco Perugia

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Mar 2018
  • Post: 575
Re:L’anno che verrà……
« Risposta #106 il: Mercoledì 29 Maggio 2019, 12:56 »
Sulle parole di Presidente e Ds  non trovo assolutamente niente di sbagliato. Hanno ammesso di aver commesso errori e che alcuni giocatori non hanno reso per come ci si attendeva. Tutto estremamente onesto. Purtroppo non è facile e non c'è una ricetta assoluta vincente. Quest'anno ci sarà una buona continuità sul gruppo e hanno le idee chiare anche sulle caratteristiche del mister (in continuità con il pensiero di Nesta), i soldi da spendere ci sono (nei limiti ormai conosciuti) e si quindi tratterà di "chiappacce" sui giocatori e sulle varie componenti.
Buon lavoro a Goretti e a Santopadre.
I miei abbonamenti familiari di curva ci saranno come sempre e indipendentemente da tutto.

Offline Alessio-Curva nord

  • Grifone
  • **
  • Data di registrazione: Gen 2019
  • Post: 146
Re:L’anno che verrà……
« Risposta #107 il: Mercoledì 29 Maggio 2019, 13:22 »
Una cosa che puntalizzerei è che hanno ribadito chiaramente 2 cose che è bene per tutti segnarsi
1)anche quest anno ci saranno come sempre 5-6 squadre che spenderanno più di noi e che non saremo i favoriti per la promozione ma con i nostri mezzi ci proveremo
2)che bisogna smettere di considerare un fallimento la mancata promozione ma altresi considerare un eventuale promozione un impresa,e cosa piu importante senza plusvalenze come ogni squadra non si va avanti..

Offline Saint Just

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 1718
  • Liberté, Égalité, Fraternité
    • PERUGIANELCUORE.it
Re:L’anno che verrà……
« Risposta #108 il: Mercoledì 29 Maggio 2019, 21:09 »

intanto, tanto per farmi voler bene da subito ( :) ), inizio con una critica, rivolta più o meno a tutti: quando rispondete a qualcuno, sarebbe bene usare il tasto di citazione, in modo che si capisca a chi si sta rispondendo.

qualcuno sembra dimenticarsene di proposito 

Intanto Benvenuto
Dimenticarsene di proposito?  :) :)
Qui la maggior parte degli utenti non sa nemmeno che è un tasto citazione ........ :D
nella buona e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 3044
  • Per aspera sic itur ad astra
Re:L’anno che verrà……
« Risposta #109 il: Mercoledì 29 Maggio 2019, 21:47 »
salve a tutti, sono al primo messaggio qua e scrivo nella discussione più "fresca".

tifoso del GRIFO da sempre, non mi ritengo un pasdaran della società, ma non sono neppure un "detrattore a prescindere". da diverso tempo ormai leggo "da spettatore silente" questo forum (anche se non proprio assiduamente) e cerco di tenermi sempre aggiornato su tutto ciò che ruota intorno al GRIFO

intanto, tanto per farmi voler bene da subito ( :) ), inizio con una critica, rivolta più o meno a tutti: quando rispondete a qualcuno, sarebbe bene usare il tasto di citazione, in modo che si capisca a chi si sta rispondendo.

qualcuno sembra dimenticarsene di proposito  ???
----------------------------------------------------

bene, detto questo, vorrei cominciare dicendo la mia sulla passata stagione:

organico: c'era, per quanto mi riguarda, l'assoluta necessità di fare piazza pulita di certi personaggi. fatto. bene. ma sapendo questo, il ritardo con cui è stata costruita la rosa dal mio punto di vista è stata una grossa pecca da parte della società. tuttavia, immagino che la società (al di là delle dichiarazioni ex-post, che lasciano il tempo che trovano) si aspettasse una stagione di "vera" transizione, con un risultato finale probabilmente più modesto di quello che alla fine del campionato era possibile ottenere. pertanto mi astengo dalla critica aspra alle carenze della rosa che spesso e volentieri o letto qui dentro nel corso del torneo.
Certo, visti i risultati del girone di andata (ripeto, probabilmente superiori alle aspettative iniziali), a gennaio si doveva fare di più e lo si doveva fare meglio ed in modo più tempestivo.

risultato sportivo: alla luce di queste (mie, opinabili) considerazioni, credo che l'esito stagionale sia in linea con quello che si è visto e che ci siamo meritati. rispetto a chi ci ha preceduto in campionato, abbiamo dimostrato di avere più lacune più o meno distribuite in ogni reparto. del resto non credo sia un caso che non abbiamo vinto con nessuna delle squadre sopra di noi, tranne con il pescara nel giorne d'andata (forse nel nostro momento migliore). Il rammarico, grande per quanto mi riguarda, è che per colmare questi limiti sarebbe bastato veramente uno sforzo minimo o, se preferite, non trascendentale. anche di questo, mio malgrado, devo attribuire le responsabilità alla società. Bisogna credere fortemente alla possibilità di raggiungere l'obiettivo, di questo ne do atto al presidente e la riprova è che il cittadella è in finale playoff con una rosa che, se trasferita in blocco a Perugia, avrebbe suscitato polemiche per tutto l'anno. Ma crederci non basta. serve carattere, personalità, esperienza (e qua forse c'è il vero problema di quest'anno: rosa troppo giovane ed inesperta, poco avvezza a reggere certe pressioni nel momento topico del torneo) e, permettetemelo, anche un po' di fortuna: se il tiro di verre a foggia fosse finito dentro invece che sul palo, oppure se sadiq avesse segnato sullo 0-0 a Verona, a tu per tu con silvestri, forse ora ci saremmo noi in finale. Ma come si dice, le partite sono fatte di episodi.

nesta: in tanti invocavano la continuità. persino in società si dispiacciono del fatto che nesta se ne sia voluto andare. io no. per me vedere bel calcio non significa assistere ad una sequela infinita di passaggetti tra difensori, tra questi ed il portiere, rischiando anche sul pressing avversario visto che tecnicamente non avevamo chissà quali "fini dicitori"; per me bel calcio non è vedere una serie infinita di retropassaggi al minimo accenno di pressing; per me bel calcio non è vedere che l'area di rigore avversaria è deserta. Imputo a nesta la mala gestio dell'organico, di alcuni giocatori in particolare (han su tutti, che è una punta da far giocare negli ultimi 16 metri, e ce lo ha dimostrato in ogni modo quello che sa fare quando si trova nella sua "posizione naturale"), l'incapacità di dare una migliore organizzazione difensiva ad una squadra che fino all'ultimo ha sofferto degli stessi problemi di eccessiva, tremenda, perforabilità. Ma con questo non dico che è un pessimo allenatore: dico invece che, come esordiente assoluto (la serie B statunitense non la prendo nemmeno in considerazione), è andato anche oltre quello che mi sarei aspettato e sicuramente saprà migliorarsi. col tempo. forse.  ma intanto a noi è toccato beccarci pregi (non pochi, anzi) e difetti (altrettanti) di un esordiente

giudizio (mio) sulla stagione: venendo dall'annus orribilis degli ammutinati, con la consapevolezza delle difficoltà che comporta ricostruire una rosa praticamente per intero (cosa che peraltro per me era necessaria, come ho già detto), le mie aspettative si limitavano ad una tranquilla salvezza. aspettative più che rispettate. pertanto il mio giudizio è positivo, anche per il fatto che durante l'anno ho visto finalmente ragazzi lottare sempre e dare il massimo che avevano (non tutti o non sempre, ma quasi). rimane il rammarico di non aver saputo/potuto sfruttare meglio l'opportunità di giocare il preliminare, ma qua ci sarebbe anche da dire che forse in 11 contro 11 qualcosina in più nei supplementari si sarebbe potuto fare. e concludo: non ho visto un verona che ci è stato superiore, se non dopo il 2-1, quando la giovane testa di molti dei nostri si è abbandonata allo scoramento, mollando la presa su una semifinale che forse, con diversi episodi (il suddetto sadiq che sbaglia da solo davanti alla porta sullo 0-0; i difensori centrali che marcano di carmine a 3 metri dentro l'area, dandogli tutto il tempo di girarsi agevolmente e fulminare gabriel; la seconda ammonizione inventata su kouan, ecc..), avremmo anche potuto raggiungere. contro un avversario, il pescara, tutt'altro che fuori dalla nostra portata

Non lo facciamo apposta. È che ci conosciamo così bene (o meglio, si conoscono bene le singole posizioni, anche degli "infiltrati" che lavorano sotto copertura,   :D) che sappiamo bene chi risponde a chi... Eppoi se uno scrive un post che è lungo come uno dei libri del Pentateuco, ti immagini le pagine che servono per rispondere? Scherzo... Benvenuto  :-X