Autore Topic: Perugia vs Salernitana  (Letto 504 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Saint Just

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 1647
  • Liberté, Égalité, Fraternité
    • PERUGIANELCUORE.it
Re:Perugia vs Salernitana
« Risposta #15 il: Lunedì 04 Marzo 2019, 15:19 »
partita ottimamente giocata, tecnicamente , tatticamente e per impegno....le prestazioni di Falzerano, Rosi, Sgarbi, Mazzocchi, oltre quelle già note di Gabriel, Gyomber, Dragomir e Melchiorri lasciano ben sperare anche per il futuro....se riuscissimo a riscattare Verre ( nove undicesimi dei titolari , ma ci aggiungerei anche l'ottimo Kouan e chissà Bianchimano ) potremmo finalmente dire di avere una buona base anche in prospettiva  :-* :-*


p.s. Goretti quando si è dichiarato insoddisfatto del mercato o ha fatto pretattica o non s'è reso conto nemmeno lui stesso delle sue capacità  :)
nella buona e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammaina mai

Offline grifogatto

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 525
    • www.enrico-gatti.com
Re:Perugia vs Salernitana
« Risposta #16 il: Lunedì 04 Marzo 2019, 16:32 »
Goretti ha detto la verità perché era stato lui per primo a dichiarare che l'obiettivo principale sarebbe stato quello di sistemare la difesa e prendere un terzino sinistro.
Perché poi abbiano virato su tutt'altri obiettivi lo possiamo solo supporre, è chiaro però che l'obiettivo di rendere più competitiva la squadra non è stato perseguito mettendo a disposizione le risorse necessarie e si è piuttosto puntato alle operazioni che apparivano maggiormente convenienti sotto vari punti di vista. Il che purtroppo non ha giovato all'immagine e alla credibilità della società.
Nella realtà sappiamo che Goretti è molto in gamba nell'individuare i giocatori; però le decisioni non le prende lui.
« Ultima modifica: Lunedì 04 Marzo 2019, 16:33 da grifogatto »

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 2897
  • Per aspera sic itur ad astra
Re:Perugia vs Salernitana
« Risposta #17 il: Lunedì 04 Marzo 2019, 17:07 »
Le tre sconfitte casalinghe non possono essere messe a confronto con le vittorie esterne. Differenti le condizioni e le situazioni contingenti. La genesi delle sei partite è totalmente differente. Con Brescia e Palermo si è pagato lo scotto di una fragilità difensiva che resta un limite evidente. Contro attacchi importanti si soffre. Con il Cosenza ha pesato un assetto tattico sbagliato e la mancanza di riserve di pari spessore. In trasferta ampiamente meritate le vittorie con Ascoli (dove tutto è girato per il verso) e Venezia, nella quale sono riemerse le amnesie difensive. A Carpi non meritavamo i tre punti, e la vittoria è soprattutto figlia di alcuni episodi (traversa del Carpi e rigore negato, colpo di genio di Verre e Melchiorri). Spero che la vittoria di ieri venga ponderata con intelligenza e non alimenti facili entusiasmi. Su Sadiq, pur apprezzando le doti balistiche, resto ancora prudente perché, come tutti i giovanotti, deve dimostrare ancora tanto. La fisicità c'è, ma è ancora da sgrezzare nella gestione della palla, nei controlli e negli atteggiamenti. La sua espulsione è sicuramente una punizione esagerata rispetto ai falli fatti, ma è figlia della sua voglia di fare. Il rigore calciato male e l'espulsione non vanno sottovalutate, al pari delle cose buone che ha fatto. Dicevamo lo stesso di Han, lo scorso anno, elogiato e osannato. È finita che per tanti mesi sembrava che fosse arrivata a Perugia la sua brutta copia. Piuttosto mi preoccupa il silenzio intorno a Nesta. Se lui parte, inevitabilmente il prossimo sarà di nuovo un anno zero. Ed è questa, e non altra, la preoccupazione principale. Tra giocatori che inevitabilmente partiranno e un tecnico in bilico, io non vedo, al momento, un cambio di rotta e di strategia, rispetto al passato.

Offline Alessio-Curva nord

  • Grifone
  • **
  • Data di registrazione: Gen 2019
  • Post: 117
Re:Perugia vs Salernitana
« Risposta #18 il: Lunedì 04 Marzo 2019, 17:23 »
Invito a riascoltare la conferenza di goretti dove dice chiaramente che come ogni mercato,tranne a gennaio dell anno camplone,non si ritiene soddisfatto dato che non ha raggiunto ogni obbiettivo aggiungendo però che 4 obbiettivi su 5 erano stati raggiunti,obbiettivi che tecnico e società avevano individuato per completare la squadra,è innegabile che i 4 nuovi innesti(ripeto quelli che LORO si erano prefissati)stanno dando ragione a goretti e santopadre uno su tutti falzerano che il Perugia poteva bloccare per giugno a 0 euro e invece è stato anticipato con uno sforzo economico(cosa che nessuno ha sottolineato)...Poi si può discutere quello che volevo io o voleva pincopallino ma nel ottica tecnico socetaria nessuno aveva intenzione di prendere un centrale,anche perché puntavano su una crescita di sgarbi e abbiamo 4 centrali per 19 partite,e menchemeno una punta dato che abbiamo un signor melchiorri un titolare dell under 21 italiana e un giocatore(han) sul quale anno scorso c era la fila di big italiane per prenderlo e che alla prima stagione in b aveva segnato 7 gol in metà campionato,a loro hanno aggiunto una punta con caratteristiche diverse da quelle che avevamo e che si era un po perso ma era considerato uno dei giovani migliori della sua generazione.Detto questo se una società riesce a chiudere 4 obbiettivi su 5 a mio parere un 6.5 in pagella se lo merita alla grande dato che anche società con piu soldi non riescono sempre a raggiungere TUTTI gli obbiettivi

Offline Marco Perugia

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Mar 2018
  • Post: 502
Re:Perugia vs Salernitana
« Risposta #19 il: Lunedì 04 Marzo 2019, 22:41 »
Rileggere certe cose scritte anche dopo la brutta partita contro il Cosenza di 8 g. fa rende l'idea del modo di essere tifosi di alcuni.
Ho sempre contestato i giudizi trancianti che poi puntualmente sono smentiti mentre dire che il Perugia in senso ampio e nello specifico alcuni calciatori avevano fatto una pessima partita era piu che legittimo. Comunque a chi piace fare così è giusto che lo faccia.
Ora ci sarà la prossima con il Verona sperando di dare continuità ai risultati tanto poi alla fine come sempre sarà il campo (classifica) a dire la verità. Che io sono un tifoso ottimista e sognatore è ormai un noto mio difetto.
« Ultima modifica: Lunedì 04 Marzo 2019, 22:47 da Marco Perugia »

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 2897
  • Per aspera sic itur ad astra
Re:Perugia vs Salernitana
« Risposta #20 il: Martedì 05 Marzo 2019, 07:25 »
Avere opinioni differenti è una risorsa, non un limite. Con tutti gli eccessi: dall'inguaribile ottimista, al critico deluso. Confrontarsi da posizioni anche distanti rende viva la discussione. Se non fosse così, ci sarebbe un piattume desolante. Quello che ha affermato Goretti, alcuni di noi lo hanno detto a chi qui, prima di lui, a commento del mercato. Non penso che Goretti sia un disfattista pessimista, ma un sereni giudice di se stesso e del suo operato. Io credo che le critiche e i fischi del dopo Cosenza siano state utili. La scossa emotiva è stata forte, come dopo un bel ceffone (metafora) e la reazione altrettanto energica. A volte è necessario anche uno scossone e il rifiuto della Curva di accogliere i giocatori al termine della partita, al pari delle bordate di fischi, secondo me, hanno fatto scattare qualche molla. Essere sempre buonisti e comprensivi, o aspettare che gli eventi volano al meglio da soli, non è quasi mai produttivo. Chissà, magari anche lo stesso Nesta, costretto ad una difesa di ufficio, ha avuto modo di riflettere su certe scelte tecniche e tattiche, inopinate. Magari la piccola contestazione è servita a cementare meglio il gruppo o a scuotere certi da un eccessivo torpore emotivo. Una piccola terapia d'urto che ha determinato una svolta significativa. Mettiamoci il recupero di qualche big, che dimostra che il Perugia non può prescindere dalla loro presenza, ma anche il cambio tattico e l'innesto di Carraro (perché non col Cosenza?), mettiamoci finalmente un discreto gioco sulle fasce, grazie alle aperture di un regista diverso da Bianco e il moto perpetuo di Falzerano, che mi ha ricordato il miglior Sollier, mettiamoci, finalmente la scelta di far giocare in coppia i due attaccanti nella m'era campo avversaria, senza inutili sprechi di energia, in fase di non possesso, e le due gare con Venezia e Salernitana, ci hanno proposto un Grifo diverso. Su Sadiq, ribadisco, che pur apprezzando il ritorno al gol, dopo le negative esperienze precedenti, i suoi pregi compensano a mala pena i suoi peccati di gioventù. Motivo per il quale, avendo in squadra già due giovani (fin qui deludenti, rispetto alle aspettative generali), non sarebbe stato male virare su un uomo di maggior esperienza. Le assenze del terzino e di un centrale con specifiche diverse alla fine potrebbero farsi sentire, come capitò con i portieri per Camplone e il regista e la punta per Bucchi. Magari forse no, ma sarebbe stato meglio provvedere.