Autore Topic: Con Nesta si progetta il futuro  (Letto 277 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 2668
  • Per aspera sic itur ad astra
Con Nesta si progetta il futuro
« il: Mercoledì 14 Novembre 2018, 08:39 »
"Con Nesta si progetta il futuro" è il titolo di un lungo e interessante articolo apparso sul quotidiano "Il Messaggero", ieri in edicola. In sintesi, Ferroni, in questo approfondimento, spiega come la Società abbia l'intenzione di confermare Nesta, che, giornata dopo giornata, convincerebbe sempre di più ambiente e dirigenza, quale tecnico destinato ad una fortunata carriera evidenziando capacità e potenzialità che si sono fatte largo tra un po' di scetticismo (compreso il nostro) e la preoccupazione che troppa inesperienza (tecnico senza curriculum e squadra giovane) potesse essere una scommessa azzardata. La società, secondo il giornalista, starebbe quindi pensando ad una sua riconferma, non solo per il prossimo anno, per evitare di ripetere alcuni errori del passato recente che hanno portato a insuccessi e continue rifondazioni. Ferroni sostiene che Santopadre e Goretti stanno seriamente pensando a cambiare radicalmente le strategie di mercato e, udite, udite, si sarebbero decisi ad abbandonare la politica dei prestiti. Musica per le nostre orecchie! In sostanza sembra che per convincere Nesta a sposare la causa biancorossa anche per i prossimi due o tre anni, la dirigenza opterebbe per acquisti di giocatori in via definitiva, eliminando i prestiti secchi, per consegnare al tecnico una rosa sulla quale lavorare, sia nell'immediato futuro, sia per dar via ad un progetto (finalmente si parla di programmazione) da realizzare con Nesta, nel breve periodo. Anche quest'anno, purtroppo il Perugia rischia di vedersi sfilare da sotto il naso i vari Vido, Kingskey, Han e ipoteticamente anche Verre, Cremonesi, Felicioli, El Yamiq e Bordin, su alcuni dei quali, comunque, la Società vanta un diritto di riscatto. Della non numerosa rosa a disposizione di Nesta (altro fattore che sembra non convincerebbe del tutto il tecnico), non tutti in verità, anche se di proprietà, sembrano convincere del tutto. È pur vero che Ferroni scrive che sono ben sedici i giocatori di proprietà, ma Monaco e Buonaiuto, probabilmente non faranno parte del progetto, specie il secondo se sarà riscattato dal Benevento, Leali e Perilli sono due portieri, Terrani, Kouan, Ranocchia, Bianchimano, sembra stiano sempre ai margini della rosa, alcuni giocatori non sembrano garantire quell'apporto che ci si attendeva e hanno un rendimento al di sotto delle aspettative. Si prospetta quindi un gennaio di fuoco, per rafforzare la rosa e convincere Nesta a proseguire con il Grifo, per non ripetere l'errore fatto con Bucchi e per non dover interrompere quel progetto di rinnovamento (in tre sessioni di mercato) del quale ha parlato Goretti. E se Nesta non fosse del tutto convinto e volesse prendersi del tempo prima di rinnovare? Secondo Ferroni, la strategia alternativa che seguirebbe Santopadre, sarebbe quella di rinforzare la squadra con altri prospetti e giocatori in prestito per tentare comunque di salire in A quest'anno, garantendo a Nesta una A con una rosa da costruire insieme. Che sia arrivata la svolta da noi tante volte auspicata. Ne saremmo felicemente sorpresi e soddisfatti, visto che siamo stati da sempre sostenitori della inefficacia dei prestiti e della mancanza di una vera progettazione in prospettiva. Se così dovesse essere, il nostro augurio andrà allo specializzando Nesta, sempre più vicino a diventare un titolare di cattedra, ed un convinto plauso a Santopadre, che tuttavia dovrei bacchettare perché le stesse cose gliele avevo dette qualche mese fa, in Tv, quando lui sosteneva il contrario sulla utilità dei prestiti e altro ... ma, vabbè,  meglio tardi che mai.
« Ultima modifica: Mercoledì 14 Novembre 2018, 20:04 da Marco Casavecchia »

Offline Saint Just

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 1466
  • Liberté, Égalité, Fraternité
    • PERUGIANELCUORE.it
Re:Con Nesta si progetta il futuro
« Risposta #1 il: Mercoledì 14 Novembre 2018, 12:19 »
di seguito l'articolo citato da Marco
( visibile solo ai registrati )
nella buona e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammutina mai

Offline stefano suprani

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Gen 2015
  • Post: 1108
Re:Con Nesta si progetta il futuro
« Risposta #2 il: Mercoledì 14 Novembre 2018, 14:02 »
In pratica Nesta per firmare ha chiesto "solo" una rosa piu' ampia, fatta di giocatori di proprietà e di qualità con la possibilità di poter valutare insieme alla società i nomi. Bucchi aveva chiesto "solo" una punta e un mediano ed è stato defenestrato. Certo che se i giocatori di proprietà si chiameranno Mazzocchi, Falasco o Moscati, meglio i prestiti semestrali.

Offline bau bau micio micio

  • Grifone
  • ****
  • Data di registrazione: Ott 2017
  • Post: 476
Re:Con Nesta si progetta il futuro
« Risposta #3 il: Venerdì 16 Novembre 2018, 18:37 »
Prima di fare passare Nesta per il José Mourinho di turno, non è meglio aspettare?Vedo che la dirigenza si fa prendere da facili entusiasmi.Poi tra il dire ed il fare c'è di mezzo un intero campionato.Poi se Nesta si dimostra un buon allenatore è ok.Ma ancora ne deve mangiare di pane e salame il Nesta.

Offline Marco Perugia

  • Grifone
  • ***
  • Data di registrazione: Mar 2018
  • Post: 369
Re:Con Nesta si progetta il futuro
« Risposta #4 il: Venerdì 16 Novembre 2018, 19:09 »
c'è salame e salame però. chissà :D

Offline Marco Perugia

  • Grifone
  • ***
  • Data di registrazione: Mar 2018
  • Post: 369
Re:Con Nesta si progetta il futuro
« Risposta #5 il: Venerdì 16 Novembre 2018, 19:10 »
scherzo. sta calmo!

Offline Roberto Rossi

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Apr 2016
  • Post: 669
Re:Con Nesta si progetta il futuro
« Risposta #6 il: Martedì 27 Novembre 2018, 09:52 »
Allora:  in estate si cerca dì raccattare quà e là, nella speranza, regolarmente  disillusa, che sia là volta buona e che si possa fare bene con 2-3 validi ed una compagnia di scarsoni;  poi, a gennaio, bisogna mettere le solite toppe per rimediare agli errori (tanti) commessi, un pò  per presunzione e un pò  per risparmiare… adesso ditemi voi se questa politica ha mai pagato:  si fanno promesse e proclami ma la squadra è sempre monca e manca sempre il solito soldo per fare là classica lira. Là gente finalmente ha capito (era ora!) ed il vistoso calo di presenze è lì a dimostrarlo.

Offline stefano suprani

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Gen 2015
  • Post: 1108
Re:Con Nesta si progetta il futuro
« Risposta #7 il: Martedì 27 Novembre 2018, 10:32 »
Allora:  in estate si cerca dì raccattare quà e là, nella speranza, regolarmente  disillusa, che sia là volta buona e che si possa fare bene con 2-3 validi ed una compagnia di scarsoni;  poi, a gennaio, bisogna mettere le solite toppe per rimediare agli errori (tanti) commessi, un pò  per presunzione e un pò  per risparmiare… adesso ditemi voi se questa politica ha mai pagato:  si fanno promesse e proclami ma la squadra è sempre monca e manca sempre il solito soldo per fare là classica lira. Là gente finalmente ha capito (era ora!) ed il vistoso calo di presenze è lì a dimostrarlo.

Mi sembra che negli ultimi anni l'asticella si sia abbassata e i proclami non li hanno piu' fatti, si parla di mantenimento della categoria e la politica è quella giusta per l'obiettivo. I 2 o 3 giocatori per alzare la media arrivano in prestito poi si pesca fra gli scarti delle altre, gli svincolati o quei giocatori che per fattori ambientali (vedi Moscati), si spera possano dare piu' di cio' che valgono. A gennaio si corregge il tiro ma sempre con lo scopo di non rischiare la retrocessione perchè è impensabile a meta' torneo di cambiare il volto a una squadra che ha evidentemente deluso per cercare la promozione, al massimo raggiungi i play off ti fai un altro paio di incassi e ti prepari alla nuova tabula rasa. Questo è quello che passa il convento, personalmente vedo e percepisco il bicchiere mezzo vuoto, ma lo zoccolo duro dei tifosi si ritiene soddisfatto e allora ci terremo questo presidente per tanti anni ma non parliamo ne di seria A ne di stadio nuovo perchè entrambe le cose si programmano in tutt'altra maniera, acquistando giocatori di valore, non cedendo i migliori sempre e comunque, il calcio è sempre stato così, non mi si venga a raccontare il contrario perchè si mente sapendo di mentire. Per puntare alla serie A si doveva tenere Di Carmine e Bandinelli ad esempio, non Bianco e Mustacchio.

Offline bau bau micio micio

  • Grifone
  • ****
  • Data di registrazione: Ott 2017
  • Post: 476
Re:Con Nesta si progetta il futuro
« Risposta #8 il: Mercoledì 28 Novembre 2018, 16:15 »
OK ma non puoi mantenere la categoria di serie B in eterno per una squadra come il Perugia.Devi almeno provare a fare quel salto di qualità per andare in serie A ,se davvero il Presidente ci vuole andare.I tifosi anno dopo anno sono sempre di meno.Ancora due-tre anni di serie B,poi allo stadio a vedere le partite sono rimasti solo il presidente ed il DS .

Offline Marco Perugia

  • Grifone
  • ***
  • Data di registrazione: Mar 2018
  • Post: 369
Re:Con Nesta si progetta il futuro
« Risposta #9 il: Mercoledì 28 Novembre 2018, 21:21 »
Ardajie.
I tifosi allo stadio ci vanno.
Allora non hai capito.
« Ultima modifica: Mercoledì 28 Novembre 2018, 21:24 da Marco Perugia »

Offline bau bau micio micio

  • Grifone
  • ****
  • Data di registrazione: Ott 2017
  • Post: 476
Re:Con Nesta si progetta il futuro
« Risposta #10 il: Giovedì 29 Novembre 2018, 11:33 »
Credo che allo stadio, ci vai tu e pochi altri.Credo che sei tu a non capire una mazza.

Offline Gabri-grifo

  • Grifone
  • *
  • Data di registrazione: Nov 2018
  • Post: 19
Re:Con Nesta si progetta il futuro
« Risposta #11 il: Giovedì 29 Novembre 2018, 11:56 »
Intanto buongiorno a tutti,poi vorrei dire che allo stadio andiamo in tanti e non pochi...poi vorrei aggiungere che in tutti i conti fatti non si tiene conto che fino ad ora abbiamo giocato sempre  partite serali e mai pomeridiane quindi meno accessibili alle famiglie....i conti li farei alla fine prima di parlare..concludo dicendo forza Grifo,forza Pres.,forza Nesta e forza ragazzi...i tifosi sono con voi, volevamo una squadra che lotta e voi avete dimostrato di esserlo per queato non sarete mai soli!!!!!

Offline stefano suprani

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Gen 2015
  • Post: 1108
Re:Con Nesta si progetta il futuro
« Risposta #12 il: Giovedì 29 Novembre 2018, 12:16 »
il problema delle partite serali è serio per il Perugia che gioca quasi sempre in casa a notte inoltrata, le 21.00 sono un orario improponibile sopratutto per chi viene da lontano e il giorno dopo ha la sfortuna di dover lavorare.

Offline Marco Perugia

  • Grifone
  • ***
  • Data di registrazione: Mar 2018
  • Post: 369
Re:Con Nesta si progetta il futuro
« Risposta #13 il: Giovedì 29 Novembre 2018, 14:07 »
Intanto buongiorno a tutti,poi vorrei dire che allo stadio andiamo in tanti e non pochi...poi vorrei aggiungere che in tutti i conti fatti non si tiene conto che fino ad ora abbiamo giocato sempre  partite serali e mai pomeridiane quindi meno accessibili alle famiglie....i conti li farei alla fine prima di parlare..concludo dicendo forza Grifo,forza Pres.,forza Nesta e forza ragazzi...i tifosi sono con voi, volevamo una squadra che lotta e voi avete dimostrato di esserlo per queato non sarete mai soli!!!!!

 :-*

Benvenuto.

Offline Marco Perugia

  • Grifone
  • ***
  • Data di registrazione: Mar 2018
  • Post: 369
Re:Con Nesta si progetta il futuro
« Risposta #14 il: Giovedì 29 Novembre 2018, 14:09 »
Credo che allo stadio, ci vai tu e pochi altri.Credo che sei tu a non capire una mazza.

A tu non ci vieni sicuro. Questo è chiaro.