Autore Topic: Punto Grifo  (Letto 757 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Saint Just

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 1466
  • Liberté, Égalité, Fraternité
    • PERUGIANELCUORE.it
Punto Grifo
« il: Martedì 23 Ottobre 2018, 12:14 »
Dopo sette giornate il Grifo ha totalizzato otto punti, frutto di due vittorie ( in casa con Ascoli e Venezia ) , due pareggi ( a Cosenza e Brescia ) e tre sconfitte ( a Palermo, in casa col Carpi e a Salerno ).
Le prestazioni sono state altalenanti, il modulo è passato dall’iniziale difesa a tre ( ma in estate l’idea era a quattro ) per poi tornare coi quattro dietro. Bianco ha perso quasi subito la fascia di capitano ( e da allora anche le prestazioni paiono averne risentito ) a favore di Melchiorri. Decisioni tecniche, come quella di rispolverare Mustacchio di punta, poco efficaci sinora.
Personalmente credo che cessione di Di Carmine a parte ( ma probabilmente inevitabile per chi deve fare una certa politica e può proporre determinati obiettivi- finalmente quest’anno nessuna sparata su improbabili obiettivi di serie A - per i quali tocca investire e tenere i migliori- anno scorso Di Carmine Cerri e Magnani, i primi per diversi motivi a partire invece ). Alla rivoluzione del resto della rosa a questo punto scarsa, fatti salvi Bonaiuto e Volta ( ma caratterialmente anche loro da allontanare ), inevitabile e condivisibile, hanno fatto da contrappeso gli arrivi ( alcuni decisamente importanti come Gabriel, Verre e Vido, altri importanti per l’attaccamento alla maglia come Moscati e via dicendo ).
Vedremo da Verona se il gioco dimostrato a Salerno porterà anche punti dalla città dei Montecchi e Capuleti, o se invece si avrà una ulteriore battuta d’arresto, con prestazioni vergognose come a Palermo ed in casa col Carpi, che diventerebbe problematica più per il morale che per la classifica.
L’invito è a riflessioni serene come vuole essere ( senza sempre riuscirci ) questo forum
nella buona e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammutina mai

Offline Greg68

  • Grifone
  • ****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 436
Re:Punto Grifo
« Risposta #1 il: Martedì 23 Ottobre 2018, 13:51 »
Dopo sette giornate il Grifo ha totalizzato otto punti, frutto di due vittorie ( in casa con Ascoli e Venezia ) , due pareggi ( a Cosenza e Brescia ) e tre sconfitte ( a Palermo, in casa col Carpi e a Salerno ).
Le prestazioni sono state altalenanti, il modulo è passato dall’iniziale difesa a tre ( ma in estate l’idea era a quattro ) per poi tornare coi quattro dietro. Bianco ha perso quasi subito la fascia di capitano ( e da allora anche le prestazioni paiono averne risentito ) a favore di Melchiorri. Decisioni tecniche, come quella di rispolverare Mustacchio di punta, poco efficaci sinora.
Personalmente credo che cessione di Di Carmine a parte ( ma probabilmente inevitabile per chi deve fare una certa politica e può proporre determinati obiettivi- finalmente quest’anno nessuna sparata su improbabili obiettivi di serie A - per i quali tocca investire e tenere i migliori- anno scorso Di Carmine Cerri e Magnani, i primi per diversi motivi a partire invece ). Alla rivoluzione del resto della rosa a questo punto scarsa, fatti salvi Bonaiuto e Volta ( ma caratterialmente anche loro da allontanare ), inevitabile e condivisibile, hanno fatto da contrappeso gli arrivi ( alcuni decisamente importanti come Gabriel, Verre e Vido, altri importanti per l’attaccamento alla maglia come Moscati e via dicendo ).
Vedremo da Verona se il gioco dimostrato a Salerno porterà anche punti dalla città dei Montecchi e Capuleti, o se invece si avrà una ulteriore battuta d’arresto, con prestazioni vergognose come a Palermo ed in casa col Carpi, che diventerebbe problematica più per il morale che per la classifica.
L’invito è a riflessioni serene come vuole essere ( senza sempre riuscirci ) questo forum


Sono rimasto male dopo Salerno, perche' avevamo disputato una buonissima partita, a differenza di chi la pensa al contrario di tutto, ma pur non condividendo certe opinioni, qui sembra che si continui a sparare sul ferito, senza mai trovare un minimo di serenita', e senza mai trovare giustificazioni x una societa' che sta cercando di fare il meglio x i nostri colori....Riguardo al calcio giocato, mi auguro di portare via qualche punto da verona, altrimenti il rischio è quello del morale che gia' non è dei migliori, dopo la battura d arresto di salerno immeritata !!

Offline stefano suprani

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Gen 2015
  • Post: 1108
Re:Punto Grifo
« Risposta #2 il: Martedì 23 Ottobre 2018, 15:44 »
Dopo sette giornate il Grifo ha totalizzato otto punti, frutto di due vittorie ( in casa con Ascoli e Venezia ) , due pareggi ( a Cosenza e Brescia ) e tre sconfitte ( a Palermo, in casa col Carpi e a Salerno ).
Le prestazioni sono state altalenanti, il modulo è passato dall’iniziale difesa a tre ( ma in estate l’idea era a quattro ) per poi tornare coi quattro dietro. Bianco ha perso quasi subito la fascia di capitano ( e da allora anche le prestazioni paiono averne risentito ) a favore di Melchiorri. Decisioni tecniche, come quella di rispolverare Mustacchio di punta, poco efficaci sinora.
Personalmente credo che cessione di Di Carmine a parte ( ma probabilmente inevitabile per chi deve fare una certa politica e può proporre determinati obiettivi- finalmente quest’anno nessuna sparata su improbabili obiettivi di serie A - per i quali tocca investire e tenere i migliori- anno scorso Di Carmine Cerri e Magnani, i primi per diversi motivi a partire invece ). Alla rivoluzione del resto della rosa a questo punto scarsa, fatti salvi Bonaiuto e Volta ( ma caratterialmente anche loro da allontanare ), inevitabile e condivisibile, hanno fatto da contrappeso gli arrivi ( alcuni decisamente importanti come Gabriel, Verre e Vido, altri importanti per l’attaccamento alla maglia come Moscati e via dicendo ).
Vedremo da Verona se il gioco dimostrato a Salerno porterà anche punti dalla città dei Montecchi e Capuleti, o se invece si avrà una ulteriore battuta d’arresto, con prestazioni vergognose come a Palermo ed in casa col Carpi, che diventerebbe problematica più per il morale che per la classifica.
L’invito è a riflessioni serene come vuole essere ( senza sempre riuscirci ) questo forum


Sono rimasto male dopo Salerno, perche' avevamo disputato una buonissima partita, a differenza di chi la pensa al contrario di tutto, ma pur non condividendo certe opinioni, qui sembra che si continui a sparare sul ferito, senza mai trovare un minimo di serenita', e senza mai trovare giustificazioni x una societa' che sta cercando di fare il meglio x i nostri colori....Riguardo al calcio giocato, mi auguro di portare via qualche punto da verona, altrimenti il rischio è quello del morale che gia' non è dei migliori, dopo la battura d arresto di salerno immeritata !!

Ecco, la differenza sta proprio qua, penso tu abbia centrato in pieno il nocciolo della questione. Ci sono tifosi che si ritengono soddisfatti dell'operato della società in questi anni, ed altri invece che ritengono che si potrebbe fare di piu' con il bacino di utenza che ha Perugia. Poi sul cosa e come fare di piu' si potrebbe aprire un capitolo della Treccani. Una cosa comune ad entrambe le fazioni mi sembra che sia un certo senso di frustazione che i risultati non brillanti del Grifo stanno alimentando pericolosamente.

Offline Greg68

  • Grifone
  • ****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 436
Re:Punto Grifo
« Risposta #3 il: Martedì 23 Ottobre 2018, 16:05 »
Dopo sette giornate il Grifo ha totalizzato otto punti, frutto di due vittorie ( in casa con Ascoli e Venezia ) , due pareggi ( a Cosenza e Brescia ) e tre sconfitte ( a Palermo, in casa col Carpi e a Salerno ).
Le prestazioni sono state altalenanti, il modulo è passato dall’iniziale difesa a tre ( ma in estate l’idea era a quattro ) per poi tornare coi quattro dietro. Bianco ha perso quasi subito la fascia di capitano ( e da allora anche le prestazioni paiono averne risentito ) a favore di Melchiorri. Decisioni tecniche, come quella di rispolverare Mustacchio di punta, poco efficaci sinora.
Personalmente credo che cessione di Di Carmine a parte ( ma probabilmente inevitabile per chi deve fare una certa politica e può proporre determinati obiettivi- finalmente quest’anno nessuna sparata su improbabili obiettivi di serie A - per i quali tocca investire e tenere i migliori- anno scorso Di Carmine Cerri e Magnani, i primi per diversi motivi a partire invece ). Alla rivoluzione del resto della rosa a questo punto scarsa, fatti salvi Bonaiuto e Volta ( ma caratterialmente anche loro da allontanare ), inevitabile e condivisibile, hanno fatto da contrappeso gli arrivi ( alcuni decisamente importanti come Gabriel, Verre e Vido, altri importanti per l’attaccamento alla maglia come Moscati e via dicendo ).
Vedremo da Verona se il gioco dimostrato a Salerno porterà anche punti dalla città dei Montecchi e Capuleti, o se invece si avrà una ulteriore battuta d’arresto, con prestazioni vergognose come a Palermo ed in casa col Carpi, che diventerebbe problematica più per il morale che per la classifica.
L’invito è a riflessioni serene come vuole essere ( senza sempre riuscirci ) questo forum


Sono rimasto male dopo Salerno, perche' avevamo disputato una buonissima partita, a differenza di chi la pensa al contrario di tutto, ma pur non condividendo certe opinioni, qui sembra che si continui a sparare sul ferito, senza mai trovare un minimo di serenita', e senza mai trovare giustificazioni x una societa' che sta cercando di fare il meglio x i nostri colori....Riguardo al calcio giocato, mi auguro di portare via qualche punto da verona, altrimenti il rischio è quello del morale che gia' non è dei migliori, dopo la battura d arresto di salerno immeritata !!

Ecco, la differenza sta proprio qua, penso tu abbia centrato in pieno il nocciolo della questione. Ci sono tifosi che si ritengono soddisfatti dell'operato della società in questi anni, ed altri invece che ritengono che si potrebbe fare di piu' con il bacino di utenza che ha Perugia. Poi sul cosa e come fare di piu' si potrebbe aprire un capitolo della Treccani. Una cosa comune ad entrambe le fazioni mi sembra che sia un certo senso di frustazione che i risultati non brillanti del Grifo stanno alimentando pericolosamente.

Che le frustazioni portano ad un certo tipo di commento posso capirlo, ma oggettivamente e questo lo scrissi tempo fa, anche se il Grifo facesse miracoli, non sarebbe dato il giusto applauso a chi sarebbe arrivato a tutto cio'..E' una mia sensazione, chissa' che un giorno non potro' avere questa conferma...In merito al bacino d utenza è la solita frase fatta senza offesa x te Stefano, ma il bacino credimi vuol dire poco e niente....Potrei farti mille esempi di bacini superiori al nostro, eppure sono scomparse, oppure stanno in lega pro, o addirittura in serie D....Fare' di piu', a chi non fa piacere, ma seppur con diffcolta' questa societa' a mio parere sta facendo bene da anni, e non penso che quando avra passato la mano,',  non avra' lasciato qualcosina di buono.....Non mi sembra che scrivendo cio' sia x forza dalla parte di una barricata, o x forza dalla parte del padrone, oppure che abbia gli occhi foderati di prosciutto, come piu' volte da piu' parti è stato scritto !!
« Ultima modifica: Martedì 23 Ottobre 2018, 16:07 da Greg68 »

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 2668
  • Per aspera sic itur ad astra
Re:Punto Grifo
« Risposta #4 il: Martedì 23 Ottobre 2018, 20:44 »
Comunque oggi sul Messaggero, sia Losito che Ferroni hanno scritto le stesse cose che io ho sostenuto con Ettore in diretta web e scritto qui. Convergenza? Chissà. Certo è che non si può sempre parlare di sfortuna e di episodi: un portiere che para fa il suo dovere, un attaccante o un centrocampista che non segna o che fa la scelta sbagliata (parole di Nesta), non è solo sfortunato. Scrivono che è mancato il contributo dell'asse portante: Gabriel, Gyomber, Verre, Bianco e Melchiorri. Vido è l'unico giocatore che assomiglia ad una prima punta, e come sostengo io, ma ora lo scrivono anche i più titolati giornalisti, gioca troppo lontano dalla porta. Melchiorri è bravo, ma da lui non possiamo aspettarci i gol che ci servono (al massimo ne ha fatti undici in una stagione), Mustacchio, punta non è e si è visto, tanta corsa, tanto movimento, ma poca tecnica. Verre non è continuo e non se lo può permettere, Bianco è lento e falloso, e il rinnovo del contratto non era il problema, visto che ha beccato il quinto cartellino in cinque gare giocate. Se ci mettiamo che abbiamo la peggiori difesa vista fin qui, all'opera, nonostante ben sei centrali: Gyomber, Cremonesi, Sgarbi, El Yamiq, Ngawa, Monaco e tre terzini: Felicioli, Falasco e Mazzocchi, oltre ad un portiere da serie A ... di quale sfortuna vogliamo parlare? Il gioco è anche migliorato, ma i risultati non stanno arrivando e otto punti in sette gare non sono un bel viatico. Nesta ha collezionato due sole vittorie in dieci partite tra la chiusura dello scorso anno. l'esordio in Coppa e le prime sette di questo campionato. Una domanda: ma se fosse stato Camplone o Bucchi e non Nesta, ad avere i peggiori numeri degli ultimi cinque campionati di B, lo avremmo massacrato? Quattro punti nelle ultime cinque gare, tre sconfitte, un pari ed una sola vittoria con un gol striminzito ... Questa è la situazione, che ci piaccia o no. E sono fatti, non chiacchiere. Urgono rimedi per Verona, perché tornare senza almeno un punto, pur giocando bene, aggraverebbe la situazione psicologica e tecnica ...

Offline Marco Perugia

  • Grifone
  • ***
  • Data di registrazione: Mar 2018
  • Post: 369
Re:Punto Grifo
« Risposta #5 il: Mercoledì 24 Ottobre 2018, 09:00 »
Alla domanda rispondi no. A ottobre non ho mai massacrato (parto da quelli post ultimo fallimento)ne battistini ne bucchi ne campione ne giunti e personalmente neanche bisoli. Ho sempre sostenuto il mio allenatore, i miei giocatori e la mia società. Poi chiaramente arriva un momento della stagione in cui si tirano le somme e si giudica cosa si è fatto.
Sarà un mio limite da tifoso.
Su tutto il resto è chiaro a chi vede le partite e non si limita a vedere il risultato che ci sono potenzialità tecniche, che a livello di gioco e personalità sopratutto a salernomerda si è vista una crescita ma nel complesso ancora non siamo ancora squadra. I punti in classifica fino qui non sono tanti ma la classifica è corta. Tocca movese chiaramente per stare agganciati ai play off, ora verona dove conunque è difficile ma poi arrivano subito partite decisive anche per Nesta. Le prossime 3 devono portare punti. Per salvarci secondo me non ci sono problemi ma i punti vanno fatti. Ci sono squadre più scarse comunque e la società farà mercato di riparazione come sempre. A maggior ragione quest'anno che vieni da un mercato estivo che rivoluzionari la squadra e quindi non tutte le mosse si potevano azzeccare.
Chiudo salutando tutte le merde ternane che ci leggono...  chi non lo è sa di non esserlo. Tana
Forza Grifo 8) ;D

Offline Saint Just

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 1466
  • Liberté, Égalité, Fraternité
    • PERUGIANELCUORE.it
Re:Punto Grifo
« Risposta #6 il: Mercoledì 24 Ottobre 2018, 10:43 »
L'articolo citato da Marco è di ieri ed è questo qui sotto:

nella buona e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammutina mai

Offline Saint Just

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 1466
  • Liberté, Égalité, Fraternité
    • PERUGIANELCUORE.it
Re:Punto Grifo
« Risposta #7 il: Mercoledì 24 Ottobre 2018, 10:55 »
Alla domanda rispondi no. A ottobre non ho mai massacrato (parto da quelli post ultimo fallimento)ne battistini ne bucchi ne campione ne giunti e personalmente neanche bisoli. Ho sempre sostenuto il mio allenatore, i miei giocatori e la mia società. Poi chiaramente arriva un momento della stagione in cui si tirano le somme e si giudica cosa si è fatto.
Sarà un mio limite da tifoso.
Su tutto il resto è chiaro a chi vede le partite e non si limita a vedere il risultato che ci sono potenzialità tecniche, che a livello di gioco e personalità sopratutto a salernomerda si è vista una crescita ma nel complesso ancora non siamo ancora squadra. I punti in classifica fino qui non sono tanti ma la classifica è corta. Tocca movese chiaramente per stare agganciati ai play off, ora verona dove conunque è difficile ma poi arrivano subito partite decisive anche per Nesta. Le prossime 3 devono portare punti. Per salvarci secondo me non ci sono problemi ma i punti vanno fatti. Ci sono squadre più scarse comunque e la società farà mercato di riparazione come sempre. A maggior ragione quest'anno che vieni da un mercato estivo che rivoluzionari la squadra e quindi non tutte le mosse si potevano azzeccare.
Chiudo salutando tutte le merde ternane che ci leggono...  chi non lo è sa di non esserlo. Tana
Forza Grifo 8) ;D

ti do la mia opinione sugli allenatori:
Battistini l'ho sempre difeso ( lui stesso lo sa e mi ha ringraziato una volta per quanto ho scritto su di lui). Camplone e Bucchi li ho apprezzati e sostenuti, anzi Camplone lo vorrei sempre sulla panchina del Grifo.
Su Lucarelli ero scettico, pur apprezzando l'uomo. Su Bisoli ero fiducioso, fiducia persa e non ripagata dopo prestazioni e dichiarazioni per me inopportune. Con Giunti, lo ammetto ero prevenuto, ma ho esultato fino a ricredermi dopo le prime 5 giornate....e poi è andata come è andata ( ma non è stata tutta colpa sua). Breda non lo stimavo come allenatore ( come persona si ed ho imparato a stimarlo ancor di più dopo che è venuto a Perugia), ma gli ho riconosciuto nella mediocrità del gioco i grandi risultati ottenuti in quel contesto.
Di Nesta ancora non vorrei esprimere giudizi definitivi, molte cose non mi piacciono  ( su tutte la vicenda Bianco, prima capitano, poi escluso e demotivato, peraltro invece sostenuto dalla società che gli ha prolungato il contratto; l'accantonamento di Bianchimano, di Sgarbi , l'impiego di Mustacchio e Verre in ruoli indecifrabili, la sensazione che aldilà delle parole il gruppo sia stato gestito in maniera da non creare coesione- vedo troppo nervosismo tra alcuni elementi-).
Per me Verona è una partita come le altre. Bisogna andare per vincere e provarci in tutti i modi.
Altre scuse non le manderò giù facilmente
nella buona e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammutina mai

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 2668
  • Per aspera sic itur ad astra
Re:Punto Grifo
« Risposta #8 il: Mercoledì 24 Ottobre 2018, 19:33 »
Intanto leggi l'articolo de Il Messaggero che ti ho mandato oggi. C'è scritto più o meno quello che vado dicendo da un pezzo ... sembra che sia in grado di anticipare quello che scriveranno il giorno dopo ...  ;)