Autore Topic: abbonamenti  (Letto 766 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 2668
  • Per aspera sic itur ad astra
abbonamenti
« il: Lunedì 30 Luglio 2018, 12:17 »
Raggiunta quota 2600. Da oggi pomeriggio riparte la campagna abbonamenti con la seconda fase, quella della vendita libera. C'è chi legge questo dato in modo positivo, infatti, rispetto alla precedente campagna si registra un lieve aumento, anche se un raffronto vero e proprio non è possibile data la diversa formula di tesseramento dello scorso anno (tre fasi contro le due attuali). Secondo l'analisi fatta da Tedeschini su SportPerugia, se da un lato si registra un 2,2% sulla prima fase di prelazione, è anche vero che nel complesso, raffrontando i dati per numero di settimane, quello che emerge è un calo del 7% circa, intorno alle 180 tessere. Ad oggi la percentuale di rinnovi è pari al 43%, per cui sarà necessario che nei circa venti giorni utili prima dell'inizio del campionato (25 agosto) il ritmo delle sottoscrizioni aumenti; mancano 3478 tessere per uguagliare il risultato della scorsa stagione, grosso modo 170 al giorno. A meno che la campagna abbonamenti non prosegua oltre la data di inizio del torneo (magari approfittando di un turno di esordio esterno), in modo tale da avere cinque/sei giorni in più. Certo, se si assestassero tre/quattro colpi di mercato, probabilmente gli indecisi, o i vecchi abbonati dubbiosi, potrebbero decidere di rinnovare la tessera anche quest'anno. Purtroppo le ultime dal mercato non sarebbero buone. Stando a quanto riportano i siti specializzati e le testate sportive, il Perugia rischia di non arrivare né a Bandinelli, né a Petkovic, né, tanto meno, a Kingsley, che piace sempre di più a Pippo Inzaghi. Rischio calcolato, per chi come una Società come il Perugia, non può acquistare "cash". Quali occasioni last minute poi potrà riservare il mercato da qui al 17 agosto alle ore 20, lo vedremo. Certo, si ha sempre la sensazione che si debba fare di necessità virtù, e si sa, le virtù sono più rare dei vizi, o dei peccati di gioventù, che la squadra biancorossa ha palesato in questi ultimi quattro campionati. Che poi ci siano gli inguaribili ottimisti, i fiduciosi a prescindere, coloro che confidano nell'abilità di Goretti ad occhi chiusi, è ben noto. Anche chi avrebbe perso la mano, come Muzio Scevola, avendola messa sul fuoco, confidando nelle valutazioni ultra ottimistiche degli operatori di mercato o credendo alle promesse della società riguardo all'effettivo potenziale della squadra e alla possibilità di giocarsela alla pari con tutti. Noi, forse, eterni disillusi, e in parte poco fiduciosi nella buona sorte e nelle promesse più verbali che altro, i nostri dubbi ce li portiamo dietro. Abbiamo assistito a troppe battaglie perse, a troppi processi e retrocessioni, a fallimenti e rinascite in serie, per poter pensare che il calcio ci possa ancora stupire e che una squadra con una rosa risicata, e nemmeno (ancora) molto competitiva, possa ottenere chissà quali roboanti risultati, né che, a fine mercato, le occasioni le lascino tutte al Perugia, quando gli altri si sono già accaparrati il meglio. Però, ci stupiremmo volentieri, quindi se non saranno i Bandinelli, i Petkovic o i Kingsley a vestire di biancorosso, lo farà qualcun altro, almeno fino a maggio (meglio giugno) 2019 per poi tornarsene a casa madre, più bravo e costoso di prima ...

Offline Marco Perugia

  • Grifone
  • ***
  • Data di registrazione: Mar 2018
  • Post: 369
Re:abbonamenti
« Risposta #1 il: Martedì 04 Settembre 2018, 14:21 »
Oggi 5023.
Ci saranno ancora 3 settimane di apertura ma orami il grosso è stato fatto. Ci sarà quindi ancora un decremento rispetto all'anno prima ma non c'e stato sicuramente il tracollo che alcuni auspicavano per dare il segnale alla proprietà che il tempo a Perugia è scaduto. Anzi rispetto ad anno scorso il legame fra società e i tifosi che vanno allo stadio mi sembra rafforzato.
I motivi di questo ulteriore decremento  non li conosco ma a mio avviso cambia poco. Chi non si abbona farà il biglietto e in termini di presenze saremo sempre li. Poi se la squadra  va bene saremo di più se va male di meno. (Anno scorso in molte occasioni anche alcuni di chi era abbonato ha disertato il Curi).
Credo però che Perugia potrebbe fare molto di più ma l'entusiasmo passa alla svelta e obiettivamente alcune partite in serie B (non solo a Perugia chiaramente)sopratutto in  inverno con freddo e pioggia offrono uno spettacolo non entusiasmante.
Ribadisco peggio per loro è quando si lamenteranno delle file per fare il biglietto (mi tocco) non avranno cerro la mia comprensione.

Offline Greg68

  • Grifone
  • ****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 436
Re:abbonamenti
« Risposta #2 il: Martedì 04 Settembre 2018, 15:16 »
Ritengo che dopo la scorsa stagione, aver superato i 5.000 abbonamenti non è poca cosa, anche perche' come diceva giustamente Marco, in serie B, in effetti certe volte si vedono spettacoli non proprio all altezza, poi mettici il freddo e l acqua, con le Tv e il quadro è fatto...Inutile fare paragoni con il calcio inglese, tedesco e cosi' via, personalmente ho gia' descritto in piu' di un occasione la mia idea...e ritengo sia ora di sistemare il Renato Curi, se si vuole fare un salto di qualita' serio!!!  Concludo sottolineando che in serie B, non ci sono tante tifoserie che fanno 5 0 6.000 abbonamenti, se non squadre che sono salite dalla lega pro ed hanno un bacino superiore al Perugia!! Buona Giornata e Forza Grifo!!

Offline Saint Just

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 1466
  • Liberté, Égalité, Fraternité
    • PERUGIANELCUORE.it
Re:abbonamenti
« Risposta #3 il: Giovedì 06 Settembre 2018, 21:30 »
5109....non disprezzabile e comunque sopra la media generale......
nella buona e nella cattiva sorte la bandiera del Grifo non si ammutina mai

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 2668
  • Per aspera sic itur ad astra
Re:abbonamenti
« Risposta #4 il: Venerdì 07 Settembre 2018, 07:47 »
E comunque si conferma il trend negativo, le cui cause, almeno a Perugia, non possono essere attribuite alle condizioni dello stadio, alle pay tv, nė tantomeno alla qualità del gioco, visto che spesso sento dire, da più parti, o leggo, anche qui, che l'importante è il risultato e, per molti, conta solo vincere. Si può anche protrarre la campagna abbonamenti per tre mesi, cosa che accade in non so quante altre società, ma recuperare i mille abbonati che mancano non sarà facile. Quando vi dissi che molte persone che conosco avrebbero rinunciato a rinnovare la tessera, dissi anche per quali motivi lo avrebbero fatto. A torto o a ragione, dal record di abbonamenti della stagione con Camplone, molta gente si è evidentemente disaffezionata. Ci saranno sicuramente anche motivi legati allo spezzatino delle giornate calcistiche, che forse non permette a tutti di assistere alle partite, ci saranno motivi legati alle condizioni dello stadio, o ci sarà anche gente che preferisce pagare un abbonamento tv per vedere tutte le partite, ma non possono essere solo questi i motivi che giustificano questo calo (oltre 2000 abbonati in 4 anni). A mio parere, oltre alla qualità dello spettacolo, che per me ha molta importanza, oltre ovviamente al risultato, c'è da tener conto anche della delusione dovuta al mancato raggiungimento degli obiettivi, troppo spesso enfaticamente sbandierati, e di promesse non mantenute. Pesa sicuramente anche la gestione confusa e incerta della scorsa stagione, la mancanza di chiarezza e le troppe cose non chiarite, che hanno dato luogo a interpretazioni e ricostruzioni, anche fantasiose, che non hanno giovato e hanno minato la credibilità di alcuni protagonisti. Due situazioni su tutte: il dopo Brescia e la contestazione del dopo Spezia. Anche le scelte tecniche non hanno certo contribuito a rendere le cose più semplici. Qualche volta un po' di sana autocritica e di serena analisi di ciò che si è fatto non sarebbe nale, invece di prendersela con i media, i social, o i tifosi

Offline grifogatto

  • Grifone
  • ****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 438
    • www.enrico-gatti.com
Re:abbonamenti
« Risposta #5 il: Venerdì 07 Settembre 2018, 09:10 »
Esattamente  :-*

Offline Greg68

  • Grifone
  • ****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 436
Re:abbonamenti
« Risposta #6 il: Venerdì 07 Settembre 2018, 10:04 »
E comunque si conferma il trend negativo, le cui cause, almeno a Perugia, non possono essere attribuite alle condizioni dello stadio, alle pay tv, nė tantomeno alla qualità del gioco, visto che spesso sento dire, da più parti, o leggo, anche qui, che l'importante è il risultato e, per molti, conta solo vincere. Si può anche protrarre la campagna abbonamenti per tre mesi, cosa che accade in non so quante altre società, ma recuperare i mille abbonati che mancano non sarà facile. Quando vi dissi che molte persone che conosco avrebbero rinunciato a rinnovare la tessera, dissi anche per quali motivi lo avrebbero fatto. A torto o a ragione, dal record di abbonamenti della stagione con Camplone, molta gente si è evidentemente disaffezionata. Ci saranno sicuramente anche motivi legati allo spezzatino delle giornate calcistiche, che forse non permette a tutti di assistere alle partite, ci saranno motivi legati alle condizioni dello stadio, o ci sarà anche gente che preferisce pagare un abbonamento tv per vedere tutte le partite, ma non possono essere solo questi i motivi che giustificano questo calo (oltre 2000 abbonati in 4 anni). A mio parere, oltre alla qualità dello spettacolo, che per me ha molta importanza, oltre ovviamente al risultato, c'è da tener conto anche della delusione dovuta al mancato raggiungimento degli obiettivi, troppo spesso enfaticamente sbandierati, e di promesse non mantenute. Pesa sicuramente anche la gestione confusa e incerta della scorsa stagione, la mancanza di chiarezza e le troppe cose non chiarite, che hanno dato luogo a interpretazioni e ricostruzioni, anche fantasiose, che non hanno giovato e hanno minato la credibilità di alcuni protagonisti. Due situazioni su tutte: il dopo Brescia e la contestazione del dopo Spezia. Anche le scelte tecniche non hanno certo contribuito a rendere le cose più semplici. Qualche volta un po' di sana autocritica e di serena analisi di ciò che si è fatto non sarebbe nale, invece di prendersela con i media, i social, o i tifosi


Le prime righe che hai descritto sono le verita', poi sei andato come al solito a cercare x forza il calo abbonati ( circa 1000 forse, causa societa', e alle varie promesse o meno mantenute....Rispetto il tuo parere, ma è totalmente fuori luogo, la gente rimane a casa x i motivi di cui tu hai descritto nelle prima parte, chi x un motivo o x un altro, e tante volte te dice a te personalmente la verita' che tu vuoi sentire, ma poi la realta' è quella da te stesso descritta nelle prime linee....Le stesse persone che tu dici di conoscere, oppure che hai sentito confidarsi, sono le stesse che mancano in tantissime citta' pur avendo un bacino di utenza doppio al nostro!!! Non cerchiamo di trovare l ago nel pagliaio, perche' sopratt in questo contesto, è fuori da ogni logica.... MA veramente pensi che se non avesse fatti discorsi di serie A, oppure eventuali promesse che purtroppo non sempre possono essere mantenute, ci siano stati 8, 0 9.000 abbonati?? In A li fai eccome, perche' vengono i fighettini umbri tifosi dei gobbi, del milan e cosi' via, che si abbonano perche' vogliono vedere le squadre al curi che secondo loro contano, e quindi fanno a prescindere l abbonamento...Questi saranno anche una minima parte, ma mettendola insieme ai motivi che tu hai esposto nella prima parte, compongono oltre le 1.000 unita' di cui tu dici....Buona giornata!!

Offline Marco Perugia

  • Grifone
  • ***
  • Data di registrazione: Mar 2018
  • Post: 369
Re:abbonamenti
« Risposta #7 il: Venerdì 07 Settembre 2018, 11:48 »
4 anni fa si veniva dalla vittoria di un campionato anzi di 3 in 4 anni, si veniva dalla rinascita che aveva risvegliato l'orgoglio, si erano vsiti arrivare giocatori, su tutti Taddei, importanti.
Si tornava in B dopo anni e se non ricordo male ci fu un impennata di abbonamento dopo le prima 2 o tre giornate che avevamo vinto alla grande contro le più blasonate.
Da lì in poi è sempre sceso il nunero di abboanmenti per tutte le cause che si sono dette. Dufficilr dire quanto pesa l'una piuttosto che l'altra ma concordo con Greg di non dare importanza ancora alle presunte colpe del presidente.
 io continuo  a pensare che s le.cose vanno bene la gente arriverà pagando il biglietto.
Perché non fare un piccolo sondaggio in questo forum e chiedere agli appassionati tifosi che scrivono on queste pagine il perché non si abbonano e non vengono a vedere le partite.

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 2668
  • Per aspera sic itur ad astra
Re:abbonamenti
« Risposta #8 il: Venerdì 07 Settembre 2018, 14:00 »
Io lo so, e lo ho scritto, perché ho parlato con diversi tifosi che mi hanno spiegato le loro ragioni riguardo al mancato rinnovo. Il calo degli spettatori, caro Greg, è un dato di fatto e non l'ho cercato io o me lo sono inventato. Sta lì, che piaccia o meno alla Società, ai diretti interessati o a chi vede sempre tutto positivo o scusa sempre qualunque azione della società, anche quando opera scelte che vanno contro il sentimento comune o il buon senso (ribadisco ancora una volta che le responsabilità del dopo Brescia e Spezia vanno ripartite tra diverse componenti ...). Il problema, se esiste, se lo deve porre Santopadre, visto che è un fatto di immagine e di soldi. L'impennata ad oltre 7500 abbonati dell'era Camplone fu dovuta anche alla buona partenza in campionato e non solo sull'onda del campionato vinto. Il flop di tre play off, la tribolata stagione di Bisoli, nella quale oltre ai risultati mancò anche una parvenza di gioco, pesano eccome. Le promesse di migliorarsi e fare meglio della precedente stagione, accompagnate da non celati propositi di promozione, per tanti motivi disattese, e non certo per mancanza di volontà,  sia chiaro, hanno inciso in modo negativo nella credibilità del progetto. Quest'anno, complice l'incertezza del mercato, le mosse tardive, anche se condizionate dalla strategia seguita, legittima e incontestabile, non hanno certo spinto o invogliato molta gente a rinnovare. Il tempo e il campionato ci diranno se hanno fatto bene o male. Ma il calo c'è e sta lì. Magari si pentiranno per le file al botteghino o per non averci creduto. Ma negare che ci sia una sorta di disaffezione è infantile.

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 2668
  • Per aspera sic itur ad astra
Re:abbonamenti
« Risposta #9 il: Mercoledì 12 Settembre 2018, 20:10 »
Quota abbonamenti a 5162. Così indica il contatore del sito ufficiale, forse non aggiornato. Campagna protratta fino al 24 settembre (si spera forse nel colpaccio a Palermo per scuotere gli ultimi indecisi). Campagna lunghissima, che è partita il 7 luglio. Si chiuderà dopo circa due mesi e mezzo. Al momento saldo negativo di circa mille tessere. E pensare che oggi a Leonessa sembra siano saliti alcuni tifosi laziali solo per Nesta, al quale sono stati dedicati dei cori... 🤔

Offline bau bau micio micio

  • Grifone
  • ****
  • Data di registrazione: Ott 2017
  • Post: 476
Re:abbonamenti
« Risposta #10 il: Giovedì 13 Settembre 2018, 09:04 »
E pensare che oggi a Leonessa sembra siano saliti alcuni tifosi laziali solo per Nesta, al quale sono stati dedicati dei cori... 🤔...Pensa te come siamo messi male

Offline Roberto Rossi

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Apr 2016
  • Post: 669
Re:abbonamenti
« Risposta #11 il: Giovedì 13 Settembre 2018, 14:40 »
Dell'azienda di Santopadre frega a sempre meno gente, a dispetto degli "irriducibili", è di quelli che pensano che il calcio sia quello  di una volta… Vorrei essere smentito, ma già il gettarsi come lupi famelici su 600.000 € scarsi la dice lunga, molto , molto lunga…

Offline Marco Perugia

  • Grifone
  • ***
  • Data di registrazione: Mar 2018
  • Post: 369
Re:abbonamenti
« Risposta #12 il: Lunedì 24 Settembre 2018, 23:07 »
5494 è il numero finale.

Offline Marco Casavecchia

  • Amministratore
  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Ott 2013
  • Post: 2668
  • Per aspera sic itur ad astra
Re:abbonamenti
« Risposta #13 il: Martedì 25 Settembre 2018, 07:14 »
Dai 6078 della scorsa stagione ai 5494 di quest'anno. 584 tessere in meno, ovvero un 10% , circa, di decremento. Il trend negativo continua. Un dato sul quale bisognerà che qualcuno rifletta. Troppo calcio in tv? Stadio scomodo? Calendario pazzo, con orari e giornate impossibili? Assuefazione alla B? Sfiducia rispetto agli obiettivi, più o meno, dichiarati? Squadra e tecnico con poco appeal? O la teoria dell'"asticella", che si vorrebbe alzata ad ogni campionato, come sostiene la Società, è fondata e si tramuta in calo di interesse e di abbonamenti? Speriamo che al termine del campionato sia lo zoccolo duro ad aver avuto ragione nel confermare fiducia e perseveranza ...

Offline Roberto Rossi

  • Grifone
  • *****
  • Data di registrazione: Apr 2016
  • Post: 669
Re:abbonamenti
« Risposta #14 il: Martedì 25 Settembre 2018, 23:02 »
Ottima prova della santopadriana calcio e del "bambolotto"… i commenti tecnici li lascio a chi ne capisce più di me .Un saluto ai 5694 imboniti che non hanno potuto vedere l'inchino.